STAMPA LA PAGINA http://www.printfriendly.com/button

Print Friendly and PDF

giovedì 1 gennaio 2015

MADONNA - NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA - APPELLI URGENTI - MESSAGGI E PROFEZIE. Messaggi nn. 86 del 27/9/88 e 1.511 del 5/12/98. Messaggio 3.328 del 5 giugno 2010 - " "Ciò che vi ho rivelato qui non l’ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra Dio Mi ha permesso di parlarvi degli avvenimenti futuri. Quello che vi trasmetto qui non sarà mai rivelato in nessun altro luogo del mondo."




Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/AngueraAnguera è un comune del Brasile nello Stato di Bahia, parte della mesoregione del Centro-Norte Baiano e della microregione di Feira de Santana.
Data: Dal 10/10/1987  ad oggi
Veggente: Pedro Regis
Paese: Brasile
Titolo: Nostra Signora di Anguera - Regina della Pace

Abbiate coraggio, fede e speranza. Tutto deve compiersi così come è scritto nelle Sacre Scritture, ma NON SIATE TRISTI. ALLA FINE IL MIO CUORE IMMACOLATO TRIONFERÀ. Pregate!
Messaggio n. 884 - 6 dicembre 1994



ULTIMO MESSAGGIO DI ANGUERA

 Sito-web ufficiale in portoghese:



Sito traduzione messaggi in italiano utilizzato da questo blog : 
ULTIMO MESSAGGIO


MESSAGGI DI ANGUERA ANNO 2014 


SCARICA TUTTI I MESSAGGI DI ANGUERA
Link diretto: http://www.mess
aggidianguera.net/messaggi.html
Messaggi dal 1987 al 2004 in word o pdf

Messaggi dal 2005 al 2012 in word o pdf
Messaggio n. 458 in word o pdf
Messaggi del 2013


Conferme: In uno dei messaggi dati al veggente Eduardo Ferreira, Jacarei - Brasile,  la Madonna sembrerebbe confermare l’autenticità di queste apparizioni:

“Nel 1988 e nel 1989 ti ho rivelato i luoghi delle mie vere apparizioni qui nella Terra della Santa Croce (Brasile). Ti ho rivelato anche che il nemico avrebbe offuscato i miei piani in alcuni luoghi di apparizioni. Ti ho rivelato le mie future apparizioni in diverse città brasiliane… Ti ho invitato a pregare per molte di esse, tra cui Taquari, Anguera, Piedade dos Gerais, Fortaleza, Niterói, Muriaé, Jacareí...”
 (19 maggio 2008)
ALTRI SITI WEB





Cronologia - Apparizioni mariane della Madonna in duemila anni di storia

Cronologia delle Apparizioni Mariane
39
78
44
94
12
9
TOTALE APPARIZIONI
276

Ricerca notizieFonte: http://it.wikinews.org/wiki/Pagina_principale


Per ricerca luoghi Wikipedia

The Global Consciousness Project
Meaningful Correlations in Random Data

Fonte:  http://noosphere.princeton.edu/

http://terrarealtime.blogspot.it/2014/02/coscienza-globale-e-campo-unificato-le.html

RSOE EDIS Emergency and Disaster Information Service


Centre for Research on the Epidemiology of Disaster  CRED


HealthMap - global Health, Local Knowledge

Bullettin of the Atomic Scientists


CLIMATE  - ADAPT European Climate Adaptation Platform


CIRCE Climate change and impact research: the Mediterranean environment
CMCC Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici


Prevention Web Serving the Information needs of the disaster reduction community

Aeronautica Militare - Servizio Meteorologico

Ministero della salute - Influenza

Farnesina - Unità di Crisi

Viaggiare Sicuri - Focus

Forum dedicati:

Nibiru 2012 - corrente laica-progressista, atea, new-age

Messaggi Divini - corrente cristiana progressista

Pagina Facebook: Nostra Signora di Anguera - appelli urgenti - messaggi e profezie

Twitter: tweet angueranostrasignora  angueramessaggi
Luogo delle apparizioni


Dal 29 settembre 1987, la Madonna appare ad Anguera (Bahia - Brasile) al veggente Pedro Régis, dettandogli messaggi per tutta l'umanità. I messaggi vengono trasmessi 3 volte a settimana: ogni martedì e sabato, più un altro giorno variabile.

Cari figli, il compito che vi ho affidato è grande. Portate al mondo tutti i miei messaggi! Ho bisogno di ciascuno di voi. (n. 1000 - 29/8/1995)



568 – novembre 1992
Cari figli, vi amo anche con i vostri difetti, e vi chiedo di fare del mio Cuore la vostra abitazione abituale, consacrandovi ogni giorno al mio Cuore Immacolato. Senza dubbio l’immagine di Dio è in voi. 


ATTO DI CONSACRAZIONE DETTATO DALLA MADONNA NEL MESSAGGIO N° 458 (2 NOVEMBRE 1991)


 Consacrazione nel messaggio n. 458 – 2 novembre 1991
Maria, Regina della Pace e consolatrice degli afflitti, siamo qui ai tuoi piedi con il cuore pieno di gioia come te, per consacrarci al tuo Cuore Immacolato, sii sempre la nostra costante Compagna e proteggici dai pericoli che ci circondano. Benedici le nostre famiglie e proteggi la nostra **Italia, che appartiene a te. Dacci la tua pace, perché sei la nostra Regina della Pace. Aiutaci a vivere il Vangelo di tuo Figlio e a essere miti e umili di cuore. Con questo sincero atto di consacrazione desideriamo, come te, fare la volontà del Padre. Vediamo il pericolo in cui si trova il mondo e, con il tuo aiuto e la tua grazia, vogliamo salvarlo. Ti promettiamo più fervore nella preghiera, nella partecipazione alla Santa Messa e, soprattutto, ti promettiamo di essere fedeli alla Chiesa di tuo Figlio e al successore di Pietro, Papa Francesco*. Ti promettiamo, inoltre, di vivere la nostra consacrazione e portare il maggior numero possibile di anime al tuo Diletto Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo. Chiediamo la tua benedizione e protezione per la nostra amata **Italia. Amen.

*nell'originale: “Papa Giovanni Paolo II



**nell'originale: “Brasile

Sap 2:24 Ma la morte è entrata nel mondo per invidia del diavolo;
e ne fanno esperienza coloro che gli appartengono.

Rm 6:23 Perché il salario del peccato è la morte; ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù nostro Signore.

Lc 13:4 O quei diciotto, sopra i quali rovinò la torre di Sìloe e li uccise, credete che fossero più colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme? 5 No, vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo».



At 3:26 Dio, dopo aver risuscitato il suo servo, l'ha mandato prima di tutto a voi per portarvi la benedizione e perché ciascuno si converta dalle sue iniquità».

Giac 4:4 Gente infedele! Non sapete che amare il mondo è odiare Dio?
Chi dunque vuole essere amico del mondo si rende nemico di Dio.

Mt 7:21 Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.

Mt 12:50 perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, questi è per me fratello, sorella e madre».

Mt 21:31 Chi dei due ha compiuto la volontà del padre?». Dicono: «L'ultimo». E Gesù disse loro: «In verità vi dico: I pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio.


Gv 6:40 Questa infatti è la volontà del Padre mio, che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; io lo risusciterò nell'ultimo giorno




Messaggio di Anguera n. 86  del  27 settembre 1988
Cari figli, è vicina l’ora nella quale un fratello ucciderà l’altro, e un padre ucciderà il suo stesso figlio. Molti si pentiranno di una vita vissuta senza Dio, ma sarà troppo tardi. Siate pronti, poiché sta arrivando l’ora dei grandi eventi, l’ora nella quale si realizzeranno grandi segreti da me rivelati in varie apparizioni nel mondo. Pregate, miei amati: la carne morirà, ma lo spirito vivrà per sempre. Fate attenzione, aprite i vostri cuori a Dio quanto prima possibile. I grandi avvenimenti non avranno un orario. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate che i miei piani si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.



Messaggio di Anguera n.  108 – 26 novembre 1988

  "Amati figli, le mie apparizioni in molte regioni del mondo sono l’ultima possibilità che Dio dona al genere umano per convertirsi. Se non ascoltate i miei appelli, vi pentirete e potrebbe essere troppo tardi. Ritornate a Dio il prima possibile. L’umanità è alla vigilia dei più terribili flagelli e punizioni."

1.511 - 5 dicembre 1998

“Cari figli, sono felice che siate qui. Dio vi benedica e vi ricolmi di molte grazie. Sono venuta dal cielo sulla terra per chiamarvi alla conversione sincera e per dirvi che vivete il tempo delle grandi tribolazioni. Non perdetevi d’animo davanti alle difficoltà. La lotta sarà dolorosa per molti, ma la vittoria sarà del Signore e di coloro che appartengono a Lui. È necessario che tutte le profezie si compiano, ma alla fine il mio Cuore Immacolato trionferà. Rallegratevi. Siate saldi nella vostra fede. Non permettete che niente e nessuno vi allontani dalla mia grazia. Sono vostra Madre. Pregate. Siate coraggiosi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.”


Messaggio di Anguera n. 2.544 - 03.07.2005.

"Non voglio obbligarvi, ma ascoltatemi con attenzione. Coraggio. Non perdetevi d’animo. Io intercederò presso il mio Gesù per voi"

Messaggio di Anguera n. 3.328 - 5 giugno 2010

 "Ciò che vi ho rivelato qui non l’ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra Dio Mi ha permesso di parlarvi degli avvenimenti futuri. Quello che vi trasmetto qui non sarà mai rivelato in nessun altro luogo del mondo."


CONCLUSIONI
I messaggi della Madonna di Anguera
1)      Le profezie, sono miracoli intellettuali, rappresentano segni per i credenti. La maggior parte dei messaggi profetici di Anguera sono apocalittici, conformi alle profezie apocalittiche presenti nell ‘ Antico e Nuovo Testamento. Le profezie di Anguera, sono coerenti  con le simulazioni descritte dalle teorie delle catastrofi scientifiche moderne.  Le profezie di Anguera, aiutano a riscoprire una lettura non esclusivamente simbolica delle profezie apocalittiche bibliche che si realizzeranno alla fine dei tempi.  Le profezie di Anguera, richiamano l’ attenzione che Maria è la donna vestita di sole descritta nel libro dell’ Apocalisse di Giovanni, e che questa è la generazione in cui avverrà ciò che è descritto in alcuni capitoli dell’ Apocalisse. Seguire Maria significa aiutarla a mitigare le conseguenze di quello che sarà necessario che accada ma sicuri e fiduciosi che alla fine il suo Cuore immacolato trionferà.
2)      Vi sono oltre ai messaggi profetici i messaggi predittivi di Anguera. Le predizioni di Anguera non sono profezie  (tutti i messaggi  generici ripetitivi con luoghi differenti ad es: un fatto spaventoso accadrà a x, la morte passerà su y, ecc) ed hanno diversi scopi: Le predizioni di Anguera attirano l’ attenzione dei credenti sui segni premonitori della fine dei tempi; Le predizioni di Anguera, si riferiscono e rivolgono a diverse categorie di persone (religiosi, comunità cristiane perseguitate dall’ anticristo, megatsunami su città costiere); Altra finalità è teologica, promuovere l’ ultimo dogma mariano: Maria mediatrice e corredentrice. Maria è sì beata ma anche sofferente: continua a ripetere in molti messaggi mariani, attraverso i suoi veggenti nel mondo, che soffre per ciò che accadrà e cerca persone per condividere questa sofferenza nella preghiera. Ci chiede di pregare con lei, nella preghiera  questa conoscenza delle cose future si trasforma in comunione e intercessione per le popolazioni colpite, per lenire le loro sofferenze spirituali.
3)      Dobbiamo aspettare ancora lunghi anni di dure prove, alla fine il Bene trionferà sul male del mondo.  Ripeto i messaggi sono per i credenti, per i non credenti, basterà il Grande Miracolo dell’ esame di coscienza, vedranno sé stessi in uno specchio come li vede Dio, sarà l’ occasione per ritornare a Lui. Noi credenti siamo chiamati a collaborare con il piano di Salvezza voluto da Dio ed eseguito da Maria.
Massimiliano

Mt 24:38 Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prendevano moglie e marito, fino a quando Noè entrò nell'arca,

Mt 24:39 e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e inghiottì tutti, così sarà anche alla venuta del Figlio dell'uomo

Ap 16:9 E gli uomini bruciarono per il terribile calore e bestemmiarono il nome di Dio che ha in suo potere tali flagelli, invece di ravvedersi per rendergli omaggio.

Ap 16:11 bestemmiarono il Dio del cielo a causa dei dolori e delle piaghe, invece di pentirsi delle loro azioni.

Ap 16:21 E grandine enorme del peso di mezzo quintale scrosciò dal cielo sopra gli uomini, e gli uomini bestemmiarono Dio a causa del flagello della grandine, poiché era davvero un grande flagello.

1Cor 14:22 Quindi le lingue non sono un segno per i credenti ma per i non credenti, mentre la profezia non è per i non credenti ma per i credenti.
Lc 11:29 Mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire: «Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato nessun segno fuorché il segno di Giona.

Lc 11:30 Poiché come Giona fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell'uomo lo sarà per questa generazione.

Lc 11:32 Quelli di Nìnive sorgeranno nel giudizio insieme con questa generazione e la condanneranno; perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, ben più di Giona c'è qui.*

*Gesù  per la generazione di allora e Maria per la generazione odierna

Lc 21:11 e vi saranno di luogo in luogo terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandi dal cielo.

Mt 16:3 e al mattino: Oggi burrasca, perché il cielo è rosso cupo. Sapete dunque interpretare l'aspetto del cielo e non sapete distinguere i segni dei tempi?


Mt 16:1 I farisei e i sadducei si avvicinarono per metterlo alla prova e gli chiesero che mostrasse loro un segno dal cielo. 2 Ma egli rispose: «Quando si fa sera, voi dite: Bel tempo, perché il cielo rosseggia; 3 e al mattino: Oggi burrasca, perché il cielo è rosso cupo. Sapete dunque interpretare l'aspetto del cielo e non sapete distinguere i segni dei tempi? 4 Una generazione perversa e adultera cerca un segno, ma nessun segno le sarà dato se non il segno di Giona». E lasciatili, se ne andò.


CRITERIO DI CORRISPONDENZA UNIVOCA - ACCADIMENTO PROFETICO ED EVENTO STORICO.
Per soddisfare il criterio in oggetto devono verificarsi le seguenti condizioni:
1)    Messaggi completi di Anguera;
2)    Termine delle apparizioni della Madonna;
3)    Compimento di tutte le profezie di Anguera;
4)    Riconoscimento ufficiale della Chiesa locale.
Quando saranno soddisfatte le quattro condizioni indicate, avremo una corrispondenza univoca; che ha un solo significato, che ammette una sola interpretazione, senza possibilità di equivoci, tra ogni evento storico e singolo messaggio profetico. Attualmente, nessuna delle quattro condizioni si sono verificate, possiamo solo ricercare corrispondenze tra ogni evento storico e messaggio profetico analizzato. In sintesi le profezie di Anguera, avverate o in fase di svolgimento, rimangono mere ipotesi di lavoro.
Nel seguente link diretto: http://nostrasignoradianguera.blogspot.com/2014/07/x-messaggi-profetici-della-madonna-di.html  a metà post sono descritti tutti i criteri utilizzati per associare la parte profetica all’ evento storico.
Perché tutto questo lavoro sulle profezie di Anguera non basta ascoltare e mettere in pratica i messaggi spirituali?
1)    La Madonna chiede esplicitamente di divulgare i messaggi: Cari figli, il compito che vi ho affidato è grande. Portate al mondo tutti i miei messaggi! Ho bisogno di ciascuno di voi. (n. 1000 - 29/8/1995)
2)     La Madonna afferma che è necessario che TUTTE le profezie si compiano: Messaggio di Anguera n. 1.511 - 5 dicembre 1998 – E' necessario che tutte le profezie si compiano, ma alla fine il mio cuore immacolato trionferà.
3)    La Madonna vuole prepararci agli eventi futuri: 2.476 del 29.01.2005 L’umanità affronterà grandi crisi. Oh uomini, tornate in fretta. Ciò che vi dico non è per spaventarvi, ma perché possiate essere preparati. 165 – 29 aprile 1989  Ascoltate ciò che la vostra Madre celeste sta dicendo, quando ella dolcemente vi ricorda come dovete prepararvi ai gravi avvenimenti che stanno per colpire il mondo. Lasciate che io vi guidi. Molti di voi sono vittime di tentazioni, dubbi e critiche riguardo alle mie apparizioni. Non amareggiate il mio Cuore con le vostre critiche e la vostra mancanza di fede.
4)    La Madonna parla con il consenso del Figlio: 2.486 - 22.02.2005 Cari figli, ciò che vi dico non è per spaventarvi. Vi parlo perché ho il consenso di mio Figlio Gesù. Ciò che NON POTETE COMPRENDERE ora, lo comprenderete più tardi.
5)    La Madonna ribadisce che e’ necessario che TUTTI conoscano gli eventi futuri: 2.530 - 01.06.2005 Continenti si muoveranno e la Terra si dividerà in vari pezzi. Chi sarà fedele fino alla fine vivrà per testimoniare l’amore di Dio. NON VOGLIO SPAVENTARVI, MA E’ NECESSARIO CHE VOI CONOSCIATE TUTTO QUESTO. VI CHIEDO DI FARE IN TUTTO LA VOLONTA’ DI DIO. Non scoraggiatevi. Non tiratevi indietro.
6)    La Madonna rivela profezie sconosciute al mondo ma afferma che dovranno compiersi TUTTE le profezie bibliche: 3.328 – 5 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l’ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra Dio Mi ha permesso di parlarvi degli avvenimenti futuri. Quello che vi trasmetto qui non sarà mai rivelato in nessun altro luogo del mondo. 884 - 6 dicembre 1994 Tutto deve compiersi così come è scritto nelle Sacre Scritture, ma NON SIATE TRISTI. ALLA FINE IL MIO CUORE IMMACOLATO TRIONFERÀ.


7)    Infine, la Madonna esorta a non aver paura: 2.578 – 22.09. 2005 SE PREGATE COMPRENDERETE CHE I MIEI APPELLI NON SONO DI PAURA, MA DI AVVISO CHE VI CONDUCE ALLA SPERANZA. CONTINUATE SALDI. COLORO CHE PROGETTANO CONTRO I MIEI PIANI NON OTTERRANNO NULLA. COLORO CHE MI APPARTENGONO SANNO COMPRENDERE LA MIA CHIAMATA.

COLLOQUIO CON PEDRO REGIS, ANGUERA 30 AGOSTO 2014
Questo è un consistente estratto del colloquio avuto con Pedro Regis ad Anguera il 30 Agosto 2014.
Don Leonardo: allora, innanzitutto grazie a Pedro per la sua gentilezza nell'essere qui. Allora, ci racconta un po’? Prima apparizione che data era?
Pedro: 29 settembre dell’86
DL ’86! Quanti messaggi ad oggi ci sono della Madonna? Quanti messaggi ha dato la Madonna?
P attuali, tutti? Quattromila e venti
DL ma ci sono delle cose che sa soltanto Pedro, cioè delle cose che la Madonna ha detto soltanto per lui? Tipo dei segreti?
P si, sono 5 messaggi che non ho rivelato 

Questo è un consistente estratto del colloquio avuto con Pedro Regis ad Anguera il 30 Agosto 2014.

Don Leonardo: allora, innanzitutto grazie a Pedro per la sua gentilezza nell'essere qui. Allora, ci racconta un po’? Prima apparizione che data era?
Pedro: 29 settembre dell’86
DL ’86! Quanti messaggi ad oggi ci sono della Madonna? Quanti messaggi ha dato la Madonna?
P attuali, tutti? Quattromila e venti
DL ma ci sono delle cose che sa soltanto Pedro, cioè delle cose che la Madonna ha detto soltanto per lui? Tipo dei segreti?
P si, sono 5 messaggi che non ho rivelato


I SEGRETI SVELATI NELLE APPARIZIONI MARIANE: QUANDO SI REALIZZERANNO I GRANDI AVVENIMENTI SARA’ TARDI PER PENTIRSI. CONVERTITI OGGI. Messaggi profetici della Madonna di Anguera 86 del 27 settembre 1988 - 526 -23 giugno 1992 

 

526 – 23 giugno 1992 (Parigi)

Cari figli, vi chiamo da secoli, ma voi siete ancora molto lontani. Questo è il momento in cui desidero dirvi: tornate, tornate, tornate. Presto molti dovranno pentirsi per una vita vissuta lontana da Dio, ma sarà tardi. SE GLI UOMINI NON SI CONVERTONO, DAL CIELO CADRA’ IL FUOCO E UNA GRAN PARTE DELL’ UMANITA’ SARA’ DISTRUTTASOLO COLORO CHE SONO UNITI A ME TRAMITE LA PREGHIERA VERRANNO SALVATI. Questa è l’ora nella quale dovreste vivere con il cuore rivolto al cielo. SONO LA VOSTRA BUONA MADRE E VOGLIO VEDERVI FELICI. Pregate, pregate, pregate. Questo è il messaggio che vi trasmetto oggi nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
86 – 27 settembre 1988 Madonna di Anguera
CARI FIGLI, È VICINA L’ORA NELLA QUALE UN FRATELLO UCCIDERÀ L’ALTRO, E UN PADRE UCCIDERÀ IL SUO STESSO FIGLIO. MOLTI SI PENTIRANNO DI UNA VITA VISSUTA SENZA DIO, MA SARÀ TROPPO TARDI. SIATE PRONTI, POICHÉ STA ARRIVANDO L’ORA DEI GRANDI EVENTI, L’ORA NELLA QUALE SI REALIZZERANNO GRANDI SEGRETI DA ME RIVELATI IN VARIE APPARIZIONI NEL MONDO. PREGATE, MIEI AMATI: LA CARNE MORIRÀ, MA LO SPIRITO VIVRÀ PER SEMPRE. FATE ATTENZIONE, APRITE I VOSTRI CUORI A DIO QUANTO PRIMA POSSIBILE. I GRANDI AVVENIMENTI NON AVRANNO UN ORARIO. CONTINUATE A PREGARE PER I SACERDOTI. PREGATE PER LE VOCAZIONI SACERDOTALI. PREGATE CHE I MIEI PIANI SI REALIZZINO. VI BENEDICO NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO. AMEN. RIMANETE NELLA PACE.
3.328 - 5 giugno 2010


Cari figli, Io sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per annunciare che questi sono i tempi più dolorosi per l’umanità. Dio ha scelto questa terra e Mi ha inviata per chiamarvi alla conversione sincera. Non scoraggiatevi. Non tiratevi indietro. Dio ha bisogno di voi. Ciò che dovete fare, fatelo per la gloria di Dio, perché solo Lui vi ricompenserà per tutto ciò che avrete fatto in favore dei miei piani. Non ci sarà condanna eterna per coloro che accolgono i miei appelli. Annunciate a tutti che Dio ha fretta e che questo è il tempo della graziaCIÒ CHE VI HO RIVELATO QUI NON L’HO MAI RIVELATO PRIMA IN NESSUNA DELLE MIE apparizioni NEL MONDO. SOLO IN QUESTA TERRA DIO MI HA PERMESSO DI PARLARVI DEGLI AVVENIMENTI FUTURI. QUELLO CHE VI TRASMETTO QUI NON SARÀ MAI RIVELATO IN NESSUN ALTRO LUOGO DEL MONDO. Dio ha scelto la Terra della Santa Croce (Brasile) per annunciare al mondo ciò che accadrà. Ho ancora nobili cose da rivelarvi. State attenti. Un FATTO SPAVENTOSO accadrà nella penisola iberica e la morte verrà per i miei poveri figli. Pregate. Pregate. Pregate. Soffro per ciò che vi attende. Non voglio obbligarvi, ma ascoltatemi con amore. Desidero portarvi a Colui che è il vostro unico e vero Salvatore. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
Spagna

SINTESI DELLE PROFEZIE DI ANGUERA
Profezie della Madonna di Anguera - L'Evento Un corpo celeste arriva, esso é visibile anche in pieno giorno. Molti vedendolo capiscono che il segno é arrivato e prendono un atteggiamento più spirituale. La gente vedrà qualcosa simile al sole visibile nel cielo per molte ore. Una grande croce illuminerà il cielo e tutti gli occhi vedranno. Tutti gli occhi lo vedranno. Gli uomini lo chiameranno secondo sole. Un gi gante arriverà e quando gli uomini annunceranno la sua prossimità, l'umanità vivrà
momenti di grande difficoltà. Da molto lontano sta venendo e gli uomini non potranno
impedire la sua azione distruttrice. Arriverà un gigante che renderà pazzi molti uomini.
Lo scontro tra due giganti nell'universo provocherà grandi danni alla terra. Fuoco cadrà
dal cielo. Una immensa palla di fuoco arriverà lasciando un grande deserto. Una palla di
fuoco cadrà in Arizona Il calvario dell'umanità comincerà di venerdì. Il tempo si perderà. il sole diventerà tenebre. Il buio verrà dalla luce immensa. Un mistero esistente nella grande luce brillante sarà svelato la terra perderà il suo normale movimento. ... perderà il suo equilibrio. Ci sarà una disarmonia nella forza gravitazionale della terra. Dalla forza gravitazionale della terra verrà
grande sofferenza e dolore. Oggetti saranno lanciati da terra da una forza che gli uomini
non sapranno spiegare.
Nel campo magnetico terrestre ci saranno buchi, che porteranno squilibri nella vita di uomini e animali. Gli uccelli saranno in collisione. La terra si inclinerà quando si approssimerà al gigante. la terra soffrirà il dislocamento. Un terremoto farà sobbalzare il terreno, le persone vedranno qualcosa di simile alle onde del mare. Le placche si muoveranno e nazioni scompariranno. Continenti si muoveranno e questi non saranno più ove sono oggi. Continenti si muoveranno e la terra sarà divisa in molti pezzi. Arriverà il giorno in cui ci sarà un grande terremoto e tutta la terra sarà scossa. Regioni intere della terra spariranno. La terra si agiterà e si solleverà come le onde del mare. Inaspettate eruzioni vulcaniche si verificheranno quando la terra sarà scossa da un grande terremoto che farà cadere le montagne. La Cordigliera delle Ande andrà giù. Gli uomini porteranno all'interno della terra quello che sarà il motivo di distruzione di molte regioni un incendio devastatore avverrà all'interno della terra.Fuoco salirà dalle profondità della terra. La grande cometa verrà e causerà grande distruzione. Qualcosa di enorme cadrà e
quando colpirà l'acqua la distruzione arriverà dalle acque profonde. Una onda gigante
causerà distruzione. Uomini e donne saranno confusi dall'alluvione. un onda colpisce il
sud America, il Brasile in particolare.
Il Brasile soffrirà per l'arrivo di un' onda gigante. Dalle acque profonde che bagnano il Brasile arriverà ciò che porterà sofferenza e dolore. - Un doloroso avvenimento ci sarà nella terra della regina(Inghilterra) e si ripeterà nella capitale del Brasile Poi Dio manderà i suoi angeli e questi condurranno gli uomini ad una nuova forma di vita. Dal cielo verrà il soccorso per voi. il cielo si aprirà e gli angeli del Signore verranno in soccorso dei Miei prescelti. I Miei fedeli non proveranno dolori fisici. Gli angeli di Dio li proteggeranno. Quelli che appartengono al demonio saranno separati da quelli che appartengono al Signore. 




o    X - ARCHIVIO PROFEZIE DI ANGUERA AVVERATE Terza Parte-Non perdete la speranza.Tutto quello che vi ho annunciato deve accadere ma alla fine il mio Cuore trionferà.-Mgs 1273 e 1511
LINK DIRETTO: http://nostrasignoradianguera.blogspot.com/2014/06/x-archivio-profezie-di-anguera-avverate.html



TERZA SEZIONE - Messaggi profetici di Anguera sull' Italia, Vaticano, Roma, Papa, Chiesa cattolica e Dead Line.






1.273 - 31 maggio 1997
Cari figli, voglio che i miei messaggi vi trasformino e vi facciano crescere sempre di più nella vita spirituale. Sappiate che questo è un tempo di grazia. Non rimanete con le mani in mano, ma prestate attenzione a quello che vi sto dicendo. V’invito a pregare dal profondo del vostro cuore. La preghiera del cuore è gradita al Signore. Abbiate coraggio, fede e speranza. Non perdete la speranza. Tutto quello che vi ho annunciato deve accadere, ma alla fine il mio Cuore trionferà.Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.


 


QUARTA SEZIONE -  Messaggi profetici di Anguera su come prepararsi agli eventi apocalittici.



http://nostrasignoradianguera.blogspot.it/2011/12/profezie-della-madonna-di-anguera.html


Profezie della Madonna di Anguera
redatte da Corvo

http://corvide.blogspot.com/


Versione del documento: 2.3
Data: 29.07.10

Per scaricare il documento completo

http://www.scribd.com/doc/30645691/Profezie-Della-Madonna-Di-Anguera-2005-2010-Raccolte-e-Tematizzate
3 Riassunto delle Profezie
In questa sezione abbiamo estratto le singole frasi dai messaggi cercando di porle in uno schema
coerente. Il testo non é stato modificato.

3.1 Riassunto generale
La chiesa subirà uno scisma e i religiosi fedeli a quella tradizionale saranno perseguitati.
Una guerra scoppierà in Medio Oriente che coinvolgerà Israele e l'Iran. Armi atomiche
saranno usate nel suo corso. Un attentato con un arma biologica avverrà a Filadelfia,
USA. Roma sará attaccata da terroristi. La Russia invaderà l'Europa e arriverà fino a
Roma. Una serie di catastrofi portate da qualche fenomeno cosmico sconvolgeranno il
pianeta. Alla fine verrà un'era di pace.
Vediamo i temi uno a uno.

3.2 Scisma della chiesa
Non vi dimenticate: la verità è mantenuta integra solo nella Chiesa Cattolica.
Giorni verranno in cui molti di quelli che fanno parte della Gerarchia si piegheranno
davanti a false ideologie e abbracceranno false dottrine. La grande sofferenza della
Chiesa verrà dall'Europa. Una scoperta nel Palazzo causerà rivolta tra gli uomini. Le
prove saranno frutti della falsità. Un uomo con buona apparenza, che é l'anticristo,
guadagnerà grande potere satanico. ... con la sua falsa ideologia sarà in grado di
ingannare molti.... poiché realizzerà grandi prodigi. Verrà dall'emisfero Sud. Lui è nato in
una data importante, ed il suo nome deriva da questa. Molti lo terranno come il salvatore e
riuscirà a riunire intorno a se un grande numero di persone. Colui che sarà accolto come
l'illuminato sarà, nella verità, il terrore delle nazioni.
Un cuore malvagio proporrà la creazione di un concilio. l’oppositore convocherà i leader
delle false religioni e molti falsi pastori. Insieme faranno del tutto per distruggere il Sacro
e riusciranno in molti dei loro obiettivi. L'azione del demonio condurrà molti teologi a
negare grandi dogmi della Chiesa.
Un movimento si solleverà e si espanderà per il mondo. Lavorerà apertamente contro la
Chiesa ed allontanerà molti uomini e donne dalla grazia di Dio. Sarà coordinato da donne
e porterà grandi sofferenze alla Chiesa. Gli uomini, seguaci del falso profeta, marceranno
con grande furia in direzione del tempio sacro. Il palazzo sarà circondato dai nemici che
agiranno con grande furore. Lì ci sarà grande distruzione. La Chiesa piangerà e
lamenterà. Un'eclissi lunare sarà visibile in questo giorno
3.La chiesa sarà scossa e ci sarà una grande divisione. Un leader religioso si solleverà
contro l'autorità del Papa. Colui che potrà essere Pietro diverrà Giuda.
Arriverà il giorno che ci saranno due troni, ma solamente uno sarà il vero successore di
Pietro . Un re si unirà alla scienza e negheranno Dio e le Sue opere. Farà in modo di
sedurre persino anime consacrate. Una ferita si aprirà nel cuore della Chiesa a causa del
grande scisma. un nuovo ordine sorgerà ed il loro principale obiettivo sarà perseguitare
la Chiesa del Mio Gesù. Apparentemente sarà un movimento benefico e attrarrà molti
uomini e donne di fede. Da Malta verrà un ordine che abbatterà la Chiesa e farà soffrire i
fedeli.
I potenti di questo mondo creeranno loro leggi e i Miei poveri figli saranno portati a
rinnegare la fede. Molti ordini religiosi saranno ferocemente perseguitati e i fedeli non
riusciranno riunirsi nelle chiese. I consacrati perderanno il diritto di usare l'abito religioso e
molti rinnegheranno la fede. Fuggiranno per paura del martirio. Gli uomini saranno
obbligati a negare la presenza reale di Gesù nell'Eucarestia. I fedeli saranno minacciati e
portati a giudizio. La persecuzione sarà grande. In molti luoghi il sangue dei fedeli
scorrerà sulle strade. Per lunghi anni gli uomini resteranno lontani dalla verità. Per un
determinato periodo la Chiesa andrà senza Pietro.

3.3 Guerra in Medio Oriente
Arriverà il giorno in cui il leone furioso4 si inchinerà ai piedi del dragone5. L'unione delle
fiere porterà grande sofferenza ai Miei poveri figli.
Un uomo arrogante farà un patto con l' Iran. Sembrerà che lui voglia pace, ma in verità
sarà una spina per molte nazioni. I terroristi, guidati da colui che sembra un profeta,
porteranno sofferenza e pena al nido dell'aquila6 e alla Terra del Salvatore.
il leone furioso attaccherà la Chiesa e causerà grandi sofferenze ai Miei poveri figli. Le
teste si uniranno e pianificheranno il grande attacco.
I figli del leone agiranno con grande furia contro la casa di Dio. Un grave conflitto
causerà grande distruzione. Israele vivrà l'agonia di un condannato, e per questo sarà
3 Eclissi per i prossimi due anni visibili da Roma, Italia: 15 giugno 2011 17:23 18:23 eclisse totale, 10 dicembre 2011
11:32 eclisse totale
4 Iran
5 Cina
6 USA

sorpresa dai terroristi. La Siria tradirà, ma alla fine berrà il suo stesso veleno.
Gerusalemme e molte città vicine proveranno pesante croce. Grande sarà la
devastazione. La città di Gerusalemme sarà distrutta e quando la grande tribolazione
sarà passata non sarà riconoscibile, tutto ciò che rimarrà sarà un grande deserto.
La terra del Salvatore deve soffrire molto, ma quando si sentirà sconfitta difenderà
se stessa con armi che spanderanno il fuoco nel cielo. Il Medio oriente tremerà con il
grande olocausto atomico. La terra sarà agitata e tremerà con un grande olocausto
atomico. L'Iran sarà devastata da Israele .

3.3.1 attentato (False flag?) in USA
l'aquila non volerà tranquilla. Il Suo nido tremerà e ci sarà grande spavento. Armi
biologiche e nucleari saranno usate dagli uomini barbuti e il terrore sarà sparso per varie
nazioni. Una grande azione malvagia sta venendo preparata dagli uomini con la
grande barba. Sofferenza e dolore arriverà in vari posti allo stesso tempo.
Gli uomini con la grande barba agiranno in una grande città. Un' arma di grande
distruzione sarà preparata in laboratorio.
La Russia farà un accordo dal quale arriverà qualcosa di doloroso per uomini e donne. La
malattia che verrà sarà tale che coloro che saranno contaminati non riconosceranno se
stessi. La malattia che assomiglia ad un campo immenso di grammi verdi tormenterá gli
uomini. Gli uomini del terrore sono i colpevoli. Coloro che sono contaminati presto non
saranno abili nemmeno a pensare. Il vaiolo sarà usato come arma contro una nazione da
un uomo con la grande barba.
Il più spaventoso evento del 15esimo secolo si si ripeterà.
Una famosa città sarà deserta. Una epidemia farà scappare molti abitanti ed il resto
perirà. I cittadini di Filadelfia vivranno momenti di grandi difficoltà. Il terrore arriverà. Il
veleno si diffonderà e contaminerà tanti dei miei poveri figli.

3.3.1.1 Attacco a Roma
Gli uomini dalla grande barba agiranno contro i cristiani. Le pareti del palazzo saranno
macchiate di sangue. I nemici apriranno le porte e gli uomini dalla grande barba agiranno
con grande furia. Il palazzo sarà sorpreso da una furiosa e sanguinosa invasione dagli
uomini dalla grande barba. Una grande invasione avverrà e nel palazzo si vedrà grande
distruzione. La grande reliquia sorgerà e si avrà una guerra tra i religiosi. Per causa della
reliquia nera degli uomini dalla grande barba, ci sarà grande sofferenza per i Miei
poveri figli. Una grande esplosione accadrà in un tempio. Terroristi agiranno con grande
furia.
Terroristi arriveranno al vaticano. La piazza sarà piena di corpi, l'umanità vedrà le azioni
malvagie degli uomini con le lunghe barbe.

3.3.1.2 Rivolte in Italia e in Francia
L'Europa sarà povera ed in ogni luogo ci sarà grande disperazione. Arriverà il giorno in
cui l'Europa stenderà la mano al mondo come mendicante bisognoso di aiuto.
Sfortunati sono coloro che adorano i beni materiali. Sappiate che ci sarà un grande caos
nell'economia mondiale. L'Europa raggiungerà il fondo del benessere.
L'Europa diverrà povera spiritualmente e materialmente. ...sarà povera ed in ogni
luogo ci sarà grande disperazione.
L'Europa si solleverà contro la Chiesa. Una rivolta causerà distruzione e morte in vari
paesi dell'Europa. La rivolta è frutto della disobbedienza.
Un fatto doloroso accadrà in Francia e porterà grandi sofferenze alla Chiesa. Ci sarà una
grande rivolta in Italia. Gli uomini marceranno verso il Vaticano e provocheranno dolore e
distruzione.
Una grande moltitudine marcerà e nei loro cuori ci sarà grande desiderio di vendetta.
Porteranno sofferenza e dolore per gli uomini fedeli. Profaneranno il Santuario e il dolore
sarà grande per la Chiesa del Mio Gesù. Bruceranno un Santuario e i miei poveri figli
lamenteranno. Arriverà il giorno in cui il successore di Pietro vedrà la distruzione e molti
dei suoi amici invocheranno soccorso. Proverà il peso della croce ed in fretta lascerà la
sua casa. Quando il re sarà rimosso del suo trono comincerà la grande battaglia. La
Russia sarà una pietra per molte nazioni e Roma sarà distrutta dal fuoco.

3.3.2 La terza Guerra Mondiale
L'umanità cammina verso l'abisso dell'autodistruzione che gli uomini hanno preparato con
le loro stesse mani. La punizione per uomini e donne arriverà dalla mano dell'uomo. La
maggiore e più dolorosa guerra verrà.
Sotto una fragile promessa di pace, i più avanzati strumenti di morte stanno venendo
preparati, e i miei poveri figli sono sulla via di grande sofferenza.
Quando il leader di una grande nazione subirà un attentato. Il pericolo di una III guerra sta
divenendo reale.

3.3.2.1 L'alleanza
La Russia inciamperà e l'uomo orgoglioso8 agirà con la forza del demonio.
Da San Pietroburgo9 verrà fuori una spina che ferirà i miei poveri figli. L'albero del male
naque lì10 ed i suoi rami si diffusero in tutto il mondo. Il seme del male ancora esiste e
7 Probabilmente nei balcani
8 Anostro parere l'Uomo orgoglioso a volte definito Uomo Arrogante é Wladimir Putin.
9 Nella cittá Russa é nato Wladimir Putin
10 Probabile si tratti del Comunismo, 1917 Rivoluzione russa scoppia li
l'orso feroce di esso si alimenta.

3.3.2.2 Inizio della guerra
Un fuoco veloce11 incrocerà i cieli di vari paesi d'Europa. Cadrà sopra un famoso tempio
e gli uomini piangeranno e si lamenteranno. Un fuoco veloce arriverà sul palazzo, ma la
roccia non si romperà. Un fuoco veloce cadrà su una grande città. L'umanità vivrà la
angoscia di un condannato. Un grave conflitto finirà in una grande catastrofe.
arriverà il giorno in cui l'Orso feroce si unirà al Leone divoratore. La furia degli animali
cadrà sulla Chiesa e i Miei figli consacrati caricheranno pesante croce.

3.3.2.3 Attacco Russo
La Russia calpesterà molte nazioni e l'umanità vivrà momenti di grande panico.
L'orso feroce attaccherà e porterà sofferenza e dolore alla casa di Dio. Il seme del male
ancora esiste e l'orso feroce di esso si alimenta12. L'orso feroce andrà alla ricerca del
suo spazio.
Tre grandi Sassi dall'Est13 cadranno su varie nazioni, causando distruzione e morte. Il
terrore si spargerà in Lituania e gli uomini subiranno grandi perdite. Una forza devastatrice
attraverserà l'Europa causando distruzione e morte. La morte passerà per vari paesi
d'Europa. Grandi sofferenze sperimenteranno gli abitanti della Germania e della Svizzera.
Un fatto spaventoso si avrà in Germania. La morte passerà e i Miei poveri figli proveranno
pesante croce. Berlino sarà in rovina.
Tutti quelli che vivono sulle rive del Reno grideranno per avere aiuto.
Un esercito partirà furioso in direzione di Roma. Il feroce orso passerà su varie nazioni e
arriverà a Roma. Lì lascerà il suo Marzoio e il sangue correrà sul suolo. In diversi luoghi
chiese saranno bruciate.
La guerra esploderà su Roma e pochi saranno i sopravvissuti. Distruzione alla Città dei
sette colli ed occuperanno il trono di Pietro. Un successore di Pietro vedrà la distruzione
della sua casa . il re lascerà la sua casa per fuggire in un' altra nazione. Il Trono di Pietro
resterà vuoto. Il vaticano avrà bisogno di essere ricostruito. Quando il Signore perderà il
suo luogo di onore, il grande castigo verrà.
11 Probabilmente Missili
12 Sembra si riferisca al Comunismo.
13 Si tratta probabilmente di 3 corpi di armata, citati anche in altre profezie.


3.4 L'Evento
Un corpo celeste arriva, esso é visibile anche in pieno giorno. Molti vedendolo capiscono
che il segno é arrivato e prendono un atteggiamento più spirituale.
La gente vedrà qualcosa simile al sole visibile nel cielo per molte ore. Una grande
croce illuminerà il cielo e tutti gli occhi vedranno. Tutti gli occhi lo vedranno. Gli uomini lo
chiameranno secondo sole.
Un gigante arriverà e quando gli uomini annunceranno la sua prossimità, l'umanità vivrà
momenti di grandi difficoltà. Da molto lontano sta venendo e gli uomini non potranno
impedire la sua azione distruttrice. Arriverà un gigante che renderà pazzi molti uomini.
lo scontro tra due giganti nell'universo provocherà grandi danni alla terra. Fuoco cadrà
dal cielo. Una immensa palla di fuoco arriverà lasciando un grande deserto. Una palla di
fuoco cadrà in Arizona
Il calvario dell'umanità comincerà in un venerdì. Il tempo si perderà. il sole diventerà
tenebre.
Il buio verrà dalla luce immensa. Un mistero esistente nella grande luce brillante
sarà svelato
la terra perderà il suo normale movimento. ... perderà il suo equilibrio. Ci sarà una
disarmonia nella forza gravitazionale della terra. Dalla forza gravitazionale della terra verrà
grande sofferenza e dolore. Oggetti saranno lanciati da terra da una forza che gli uomini
non sapranno spiegare.
Nel campo magnetico terrestre ci saranno buchi, che porteranno squilibri nella vita di
uomini e animali. Gli uccelli saranno in collisione.
La terra si inclinerà quando si approssimerà al gigante.
la terra soffrirà il dislocamento. Un terremoto farà sobbalzare il terreno, le persone
vedranno qualcosa di simile alle onde del mare. Le placche si muoveranno e nazioni
scompariranno. Continenti si muoveranno e questi non saranno più ove sono oggi.
Continenti si muoveranno e la terra sarà divisa in molti pezzi. Arriverà il giorno in cui ci
sarà un grande terremoto e tutta la terra sarà scossa. Regioni intere della terra
spariranno. La terra si agiterà e si solleverà come le onde del mare. Inaspettate
eruzioni vulcaniche si verificheranno quando la terra sarà scossa da un grande terremoto
che farà cadere le montagne. La cordigliera delle Ande andrà giù.
Gli uomini porteranno all'interno della terra quello che sarà il motivo di distruzione di
molte regioni un incendio devastatore avverrà all'interno della terra. Fuoco salirà
dalle profondità della terra.
La grande cometa verrà e causerà grande distruzione. Qualcosa di enorme cadrà e
quando colpirà l'acqua La distruzione arriverà dalle acque profonde. Una onda gigante
causerà distruzione. Uomini e donne saranno confusi dall'alluvione. un onda colpisce il
sud America, il Brasile in particolare.
Il Brasile soffrirà per l'arrivo di un' onda gigante. Dalle acque profonde che bagnano il
Brasile arriverà ciò che porterà sofferenza e dolore.
Un doloroso avvenimento ci sarà nella terra della regina(Inghilterra) e si ripeterà nella
capitale del Brasile
Poi Dio manderà i suoi angeli e questi condurranno gli uomini ad una nuova forma di
vita. Dal cielo verrà il soccorso per voi. il cielo si aprirà e gli angeli del Signore
verranno in soccorso dei Miei prescelti. I Miei fedeli non proveranno dolori fisici. Gli
angeli di Dio li proteggeranno.
Quelli che appartengono al demonio saranno separati da quelli che appartengono al
Signore.

3.5 Il prossimo mondo
Nelle grandi tribolazioni nazioni intere scompariranno e i luoghi deserti diverranno rifugi
per gli uomini. Continenti spariranno. Dopo tutta la tribolazione un fuoco si diffonderà
per il Cielo ed il firmamento sarà sconvolto.
Dopo la grande e dolorosa tribolazione, il Signore restaurerà tutto e la terra sarà e
piena di bellezza. gli uomini contempleranno cose che oggi non sono visibili agli
occhi umani Trasformati, donne e uomini giusti abiteranno la terra.
La terra sarà un nuovo paradiso.
Non ci sarà fame. Il male non esiterà più. i fedeli vivranno sulla terra senza dolori ne'
guerre. l'amore regnerà in tutta la terra. La morte non ci sarà.
ci sarà soltanto una gregge e un solo pastore. Nessuno sarà disperso, già che regnerà
soltanto il Signore. Gli uomini contempleranno le meraviglie di Dio e no inciamperanno mai
più, già che Dio stesso vi guiderà. La Chiesa tornerà ad essere come Gesù la affidò
a Pietro .

3.6 Conclusione

tutto quello che io vi ho annunciato sarà realizzato.



Per approfondire ogni tema clicca col mouse su questo post:

LE CATASTROFI NATURALI E DIO
Riflessioni personali 
Il cristiano entra nella logica che il dolore e la morte non sono un castigo di Dio, ma la sua vicinanza e la sua condivisione con noi. Cristo dalla nascita alla morte in croce ha condiviso tutto, tranne il peccato. Dio è più vicino all' uomo per confortarlo, quanto pìù l'uomo soffre.  Il cristiano deve vedere la morte terrena come nascita a una nuova vita, la vita vera, piena, eterna.

  Sap 1:13 perché Dio non ha creato la morte
e non gode per la rovina dei viventi.

Sap 2:24 Ma la morte è entrata nel mondo per invidia del diavolo;
e ne fanno esperienza coloro che gli appartengono.

 Ap 21:4 E tergerà ogni lacrima dai loro occhi;
non ci sarà più la morte,
né lutto, né lamento, né affanno,
perché le cose di prima sono passate».

Preoccupiamoci di come viviamo la nostra vita di tutti i giorni, perchè non viviamo già da morti ora!

1G 3:14 Noi sappiamo che siamo passati dalla morte alla vita, perché amiamo i fratelli. Chi non ama rimane nella morte.
Nelle sofferenze mistiche nella quaresima del 1989 della mistica Natuzza Evolo, durante un' apparizione, Natuzza chiese alla Madonna che cosa potesse dire alle tante madri che avevano perso dei figli per confortarle. La risposta della Vergine, poi diffusa nelle pubblicazioni dei messaggi quaresimali, fu:  “A che serve la disperazione? Non sono morti, perchè la vera morte è quella eterna, invece per le anime che resuscitano con Gesù è solo un attimo di buio, un passaggio alla vera vita illuminata dalla luce eterna.”
Senza contare i messaggi di Anguera, dove Maria continua a ripetere che soffre già da ora per le sofferenze che ci attendono in un futuro prossimo, se non ci convertiamo di vero cuore all' Amore.





SEGNI DEI TEMPI
           
DIO CONOSCE, IL FUTURO DI TUTTI

Sap 19:1 Sugli empi si riversò sino alla fine
uno sdegno implacabile,
perché Dio prevedeva anche il loro futuro,

MA RIVELA IL FUTURO, LE COSE NASCOSTE A NOI UOMINI

Sir 48:25 Egli manifestò il futuro sino alla fine dei tempi,
le cose nascoste prima che avvenissero.

PERCHE’ CHIUNQUE PROCLAMI CHE NESSUNO E’ COME DIO

Is 44:7 Chi è come me? Si faccia avanti e lo proclami,
lo riveli di presenza e me lo esponga.
Chi ha reso noto il futuro dal tempo antico?
Ci annunzi ciò che succederà.

PERCHE’ DIO, AI SUOI FIGLI, CONCEDERA’ UN FUTURO PIENO DI SPERANZA

Ger 29:11 Io, infatti, conosco i progetti che ho fatto a vostro riguardo - dice il Signore - progetti di pace e non di sventura, per concedervi un futuro pieno di speranza.

PERCIO’ AD ALCUNI UOMINI DIO HA VOLUTO SVELARE CIO’ CHE DOVRA’ AVVENIRE

Da 2:29 O re, i pensieri che ti sono venuti mentre eri a letto riguardano il futuro; colui che svela i misteri ha voluto svelarti ciò che dovrà avvenire.

PER RIVELARCI CHE IL MONDO, LA VITA, LA MORTE, IL PRESENTE, IL FUTURO APPARTIENE AI FIGLI DI DIO

1Cor 3:22 Paolo, Apollo, Cefa, il mondo, la vita, la morte, il presente, il futuro: tutto è vostro!

DIMENTICHI DEL PASSATO E PROTESI VERSO IL FUTURO

Fili 3:13 Fratelli, io non ritengo ancora di esservi giunto, questo soltanto so: dimentico del passato e proteso verso il futuro,

PER ACQUISTARCI LA VITA VERA

1Tm 6:19 mettendosi così da parte un buon capitale per il futuro, per acquistarsi la vita vera.

E VIVERE IN ANTICIPO DA UOMINI NUOVI, CON LA CAPARRA DELLO SPIRITO SANTO

Eb 6:5 e hanno gustato la buona parola di Dio e le meraviglie del mondo futuro.

2Cor 5:5 È Dio che ci ha fatti per questo e ci ha dato la caparra dello Spirito.

E VIVERE ALLA PRESENZA DI DIO NON DA SERVI MA DA AMICI

Gv 15:15 Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre l'ho fatto conoscere a voi.

ALLORA SI COMPIRA’ QUESTA PAROLA
Is 45:3 Ti consegnerò tesori nascosti
e le ricchezze ben celate,
perché tu sappia che io sono il Signore,
Dio di Israele, che ti chiamo per nome.

GIA’ ANNUNCIATA MA VELATA  NELLA SACRA BIBBIA
Sir 42:19 annunziando le cose passate e future
e svelando le tracce di quelle nascoste.

Sir 43:32 Ci sono molte cose nascoste più grandi di queste;
noi contempliamo solo poche delle sue opere.

Sir 48:25 Egli manifestò il futuro sino alla fine dei tempi,
le cose nascoste prima che avvenissero.

Mt 11:25 In quel tempo Gesù disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli.

Mt 13:35 perché si adempisse ciò che era stato detto dal profeta:
Aprirò la mia bocca in parabole,
proclamerò cose nascoste fin dalla fondazione del mondo.

SOLO ALLORA SAPREMO SVELARE I SEGNI DEI TEMPI

Sap 8:8 Se uno desidera anche un'esperienza molteplice,
essa conosce le cose passate e intravede le future,
conosce le sottigliezze dei discorsi
e le soluzioni degli enigmi,
pronostica segni e portenti,
come anche le vicende dei tempi e delle epoche.

Sir 42:18 Egli scruta l'abisso e il cuore
e penetra tutti i loro segreti.
L'Altissimo conosce tutta la scienza
e osserva i segni dei tempi,

Mt 16:3 e al mattino: Oggi burrasca, perché il cielo è rosso cupo. Sapete dunque interpretare l'aspetto del cielo e non sapete distinguere i segni dei tempi?

E CHE SIAMO “NEGLI ULTIMI GIORNI”

At 2:16 Accade invece quello che predisse il profeta Gioele:
17 Negli ultimi giorni, dice il Signore,
Io effonderò il mio Spirito sopra ogni persona;
i vostri figli e le vostre figlie profeteranno,
i vostri giovani avranno visioni
e i vostri anziani faranno dei sogni.
18 E anche sui miei servi e sulle mie serve
in quei giorni effonderò il mio Spirito ed essi
profeteranno.
19 Farò prodigi in alto nel cielo
e segni in basso sulla terra,
sangue, fuoco e nuvole di fumo.
20 Il sole si muterà in tenebra e la luna in sangue,
prima che giunga il giorno del Signore,
giorno grande e splendido.
21 Allora chiunque invocherà il nome del Signore
sarà salvato.



SINTESI STORIA DELLE APPARIZIONI
Pedro Régis è cresciuto in una piccola fattoria del comune di Anguera (stato di Bahia, Brasile) in una famiglia di semplici agricoltori, che vivevano della coltivazione di fagioli, mais e manioca. Figlio del signor Jonas e della signora Amália, ha 14 fratelli.
A 17 anni, mentre frequentava l’istituto magistrale ad Anguera, Pedro iniziò a soffrire di ripetuti e inspiegabili svenimenti, senza che i medici riuscissero a diagnosticare alcuna malattia. Il 29 settembre 1987, tre mesi dopo aver compiuto 18 anni, Pedro stava tornando da scuola assieme a un compagno, Celestino Cruz. Scesi dall’autobus, sentì che stava per perdere i sensi e si sedette a terra, senza accorgersi di essere vicino a un formicaio. Mentre Celestino correva in cerca di aiuto, una bella ragazza vestita di bianco lo prese per le braccia senza alcuno sforzo e rialzandolo disse: “Ti porto via dalle formiche”. Quindi lo accompagnò nell’atrio di una scuola situata a poca distanza e sparì. Quando riprese i sensi, Pedro chiese di quella giovane, ma i familiari pensarono che stesse delirando.

Pochi giorni dopo, il 1° di ottobre, mentre Pedro era in casa e stava parlando con due delle sue sorelle, sentì i soliti sintomi dello svenimento e rimase privo di sensi per un po’ di tempo. Al risveglio, vide nuovamente la ragazza che lo aveva aiutato e la presentò alle sorelle che, sorprese, non videro nessuno. La giovane chiese a Pedro che le sorelle li lasciassero soli per alcuni minuti. Queste, ancora confuse, si ritirarono, ma rimasero a sbirciare attraverso una fessura della porta: videro che il fratello parlava con qualcuno, fermo in un determinato punto della stanza, senza emettere alcun suono. La ragazza consigliò a Pedro di rivolgersi a un sacerdote che lo avrebbe aiutato, gli confidò un segreto che per il momento non doveva essere divulgato e gli chiese che la sua famiglia recitasse il rosario tutti i giorni.
Il 3 ottobre 1987, verso le 18, mentre Pedro stava pregando il rosario con la famiglia, sentì una voce fuori casa che lo chiamava: chiese a una delle sorelle di andare a vedere chi fosse, ma lei non vide nessuno. Il richiamo continuava, sempre più nitido, finché Pedro decise di uscire: sorpreso, vide a una distanza di circa 50 metri una grande luce e si sentì attratto in quella direzione. Per la terza volta, gli apparve la giovane vestita di bianco, che si presentò così: “Non avere paura. Sono la Madre di Gesù. Sono qui perché ho bisogno di te per aiutare i miei poveri figli, che hanno bisogno del mio soccorso”. Quel giorno, la Madonna lo guarì dai misteriosi svenimenti e gli chiese che in quel luogo fosse collocata una croce.
Il sabato successivo, il 10 ottobre 1987, la Regina della Pace dettò a Pedro il primo messaggio pubblico: “Sono la Regina della Pace e desidero che tutti i miei figli stiano al mio fianco per vincere insieme un grande male che può abbattersi sul mondo. Per far sì che tale male non accada, però, dovete pregare e avere fede. Figli miei, desidero la conversione di tutti il più velocemente possibile. Il mondo corre grandi pericoli e, per liberarvi da questi pericoli, dovete pregare, convertirvi e credere nella Parola del Creatore, perché pregando troverete la pace per il mondo. Figli miei, molti di voi vanno in chiesa, ma non vanno con il cuore limpido, vanno senza fede. Molti vanno solamente per mostrarsi cattolici e sono in grave errore. Dovete seguire un solo cammino: quello della VERITÀ. Ci sono figli che non hanno imparato a perdonare, ma dovete perdonare il vostro prossimo. L’inimicizia è opera di Satana, che è felice quando riesce a separare un fratello dall’altro. Per questo vi prego con tutto il mio cuore, che arde in fiamme: convertitevi, pregate e imparate a perdonare il vostro prossimo.”
Ancora oggi, la Madonna continua ad apparire a Pedro tre volte alla settimana: si presenta come una ragazza di circa 20 anni, con i capelli neri e gli occhi celesti. Appare quasi sempre vestita di bianco, a volte con un manto azzurro, sempre scalza, e si ferma a ca. 30 cm da terra, davanti alla croce dove i fedeli depositano fiori. Avvolta da una luce intensa, la Vergine Maria guarda tutti, a volte fissa lo sguardo su alcune persone, gesticola soavemente e parla un perfetto portoghese. Estremamente umile, è di una bellezza straordinaria e parla con grande amore.
TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

Traduzione del foglio informativo (pag. 2) pubblicato sul sito ufficiale, integrato con ulteriori citazioni.

PREGHIERA
Nella stragrande maggioranza dei suoi messaggi, la Regina della Pace cita la preghiera come condizione sine qua non per la conversione vera e sincera. Ci insegna che senza la preghiera è impossibile amare Dio e il prossimo. Non fa della preghiera, però, un fine a sé stesso, ma il mezzo necessario per raggiungere la salvezza. Alcuni esempi:

È attraverso la preghiera che sperimenterete la gioia più profonda e risolverete tutte le situazioni, comprese quelle che vi sembrano impossibili. (n° 147, 14/03/1989)

Vi chiederete, gli uni gli altri, a cosa servono queste preghiere. Guardatevi intorno e vedete quanto il peccato ha guadagnato terreno in questo mondo. (n° 142, 28/02/1989)

Le persone devono pregare sempre di più. Dovete passare la maggior parte della vostra giornata in un clima di preghiera. Voi non potete immaginare quante anime, realmente, state salvando con le vostre preghiere. Ancora una volta vi dico: pregate. Pregate sempre più. Non dovete dire che pregate tanto. Come Madre, vi dico: voi ancora pregate poco. (n° 187, 08/07/1989)

Pregate anche di più, pregate con il cuore. La preghiera del cuore è gradita a Dio. Quindi pregate, soprattutto con il cuore. (n° 598, 09/02/1993)

La mia presenza qui è un mistero profondo che sarà compreso solo da coloro che pregano. (n° 599, 13/02/1993)

Pregate, perché dove non c’è preghiera è presente il nemico di Dio. (n° 624, 13/04/1993)

CONVERSIONE
Convertirsi è cambiare vita. Questo termine è adeguato se parliamo di convertirsi a Dio, attraverso la Chiesa, perché un cambiamento di vita attraverso false dottrine e ideologie non è propriamente una conversione, ma una deviazione dalla vera Via, Nostro Signore Gesù Cristo. La Santa Vergine, nei suoi messaggi, parla spesso di questa conversione vera:

La conversione è necessaria per la salvezza di tutti voi. Senza conversione la salvezza è impossibile. Per questo vi chiedo: convertitevi, abbandonate il peccato e fate qualcosa per voi stessi. (n° 19, 13/02/1989)

La cosa più importante che ho da dirvi è questa: convertitevi il più in fretta possibile. Voi non conoscete il futuro. Pregate molto per la conversione degli uomini. (n° 53, 02/07/1988)

Se l’umanità tornasse a Dio attraverso i miei appelli alla conversione, ben presto la pace regnerebbe sul mondo. (n° 145, 07/03/1989)

Sono la Madre che ripete la stessa canzone: tornate, tornate che il mio Signore ancora attende la vostra conversione. (n° 170, 16/05/1989)

Sono molto felice perché il Signore mi ha permesso di riunirvi qui per aiutarvi in questo arduo cammino di conversione. (n° 185, 01/07/1989)

ROSARIO
Il rosario, preghiera mariana tanto semplice quanto profonda, recitato da diverse generazioni a partire dal XIII secolo, è richiesto con insistenza dalla Regina della Pace: a partire da Fatima, la Madonna ci chiede di pregare il rosario tutti i giorni per la Pace nel mondo. Molti diranno che è da ingenui affermare che la Pace sarà raggiunta con la recita del rosario, ma la Vergine Maria sa che il rosario ben pregato attrae le benedizioni del Cielo, unisce la famiglia, ci protegge da tutti i mali, oltre ad essere un compendio di tutto il Vangelo. Chi lo recita in famiglia sa molto bene che è una fonte inesauribile di tesori divini, che riunisce la famiglia intorno alla Madonna e ci conduce al Cielo.

Pregate il rosario in famiglia per liberarvi dalle tentazioni. (n° 3, 31/10/1987)

Continuate a pregare il rosario. Il mondo potrà salvarsi solo con la recita del rosario, attraverso il rosario. (n° 13, 02/01/1988)

Cari figli, pregate il rosario tutti i giorni, con i misteri gioiosi, dolorosi e gloriosi. (n° 56, 12/07/1988)

Quando vi sentite tentati, il rosario sia la vostra arma di difesa. (n° 1.581, 18/5/1999)

VERITÀ
“Dov’è la verità?” Questa è la domanda che la Vergine Immacolata ci pone frequentemente, per poi darci la risposta: “La verità è mantenuta integra solo nella Chiesa Cattolica”. Il cuore dell’uomo desidera ardentemente la Verità, la Madonna lo sa bene. È di vitale importanza che la incontriamo, perché lo stesso Gesù, affermando di essere la Via, la VERITÀ e la Vita (cfr. Gv 14,6), aggiunse a Pilato “Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per rendere testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce”; Pilato, però, dopo aver chiesto “Che cos’è la verità?”, si ritirò per non ascoltare la risposta (cfr. Gv 18, 37-38). Non ci sono mezze verità. La Verità nella sua interezza si può incontrare solo nella Chiesa Cattolica.

Dovete seguire un solo cammino: quello della VERITÀ. (n° 1, 10/10/1987)

Non abbiate timore di dire le verità insegnate da mio Figlio Gesù. (n° 49, 24/06/1988)

Sono venuta per dire al mondo: Dio è Verità, Dio esiste. In Lui sono la felicità e la pienezza di vita. (n° 50, 25/06/1988)

Ho bisogno di voci che diffondano solo la Verità. (n° 104, 12/11/1988)

CHIESA CATTOLICA
La Madre di Dio è anche la Madre di tutti gli uomini, per questo viene dal Cielo sulla terra a chiamarci tutti alla conversione, senza eccezioni. Tuttavia, ci mostra una condizione imprescindibile perché questa conversione sia sincera: essere cattolici di fatto, obbedendo alla Chiesa, alla sua dottrina e al suo Magistero infallibile. Pur sapendo che anche i membri della gerarchia ecclesiastica hanno i loro difetti e peccati, come tutti noi (cfr. Gv 8, 7), afferma che la Chiesa è Santa, come di fatto è, presentandocela come sacramento di Salvezza, senza il quale quest'ultima diventa difficile.

Qui in Brasile, la Santa Chiesa rischia di perdere la vera fede: affinché ciò non accada, i vescovi e i sacerdoti devono stare uniti al Santo Padre. Molti errori si stanno diffondendo dentro la Santa Chiesa e tali errori sono causati dai pastori che non sono uniti al Papa. (n° 52, 29/06/1988)

Miei figli prediletti, non permettete che l’errore e l’immoralità si diffondano dentro la mia Chiesa. (n° 59, 23/07/1988)

Siate fedeli a Cristo e alla sua Chiesa. (n° 248, 12/12/1989)

Dovete sapere che la verità è mantenuta integra solo nella Chiesa Cattolica, fondata da mio Figlio per portare il Vangelo della Salvezza a tutti i popoli, di tutti i tempi. Sono nella Chiesa Cattolica solo coloro che obbediscono al Papa Giovanni Paolo II. Coloro che non obbediscono, non possono essere considerati cattolici. Mio Figlio ha fondato la sua Chiesa su Pietro, la pietra. Chi non accetta questa verità, è meglio che si converta il più velocemente possibile. (n° 292, 08/05/1990)

FUMO, ALCOL, TELEVISIONE
La Madonna tocca questo tema in diversi messaggi, mostrandoci il pericolo dei vizi e annoverando la televisione tra i vizi moderni, forse come il principale: infatti, come Lei ci dice, la televisione toglie spazio al dialogo nelle famiglie e ruba tempo prezioso per la preghiera, allontanandoci da Dio.

Vi chiedo ancora una volta di mantenervi lontani dalla televisione, affinché possiate perseverare nella luce della purezza e della grazia. (n° 163,22/04/1989)

Vi chiedo di mantenervi lontani dalla televisione e dal cinema. Satana gira per il mondo cercando di portare la morte spirituale a molte anime. (n° 168, 09/05/1989)

Rinunciate alle sigarette, all’alcol e, in particolare, ai programmi televisivi. Tramite queste rinunce potete aprire, nella vostra vita, uno spazio ancora maggiore per la preghiera e l’ascolto dei miei santi messaggi. Sappiate, voi tutti, che la televisione è lo strumento più forte e dannoso utilizzato dal mio avversario per portarvi al peccato e all’impurità. La televisione è diventata, oggi, un idolo adorato da tutte le nazioni della Terra, che entra nelle vostre case con un messaggio falso, nocivo a voi e alla vostra anima. In questo modo, la televisione corrompe la vostra vita, depositando nei vostri cuori il seme del male. Non assistete ai programmi televisivi, perché solo così diventerete grandi ai miei occhi. Vi ripeto: non sono venuta per obbligarvi ma, come Madre, desidero docilmente condurvi al Paradiso. (n° 425, 13/07/1991)

Rinunciate alla televisione per essere grandi agli occhi di Dio. L’immoralità cresce di giorno in giorno attraverso la televisione e l’ira di Dio non tarderà a colpirvi. (n° 587, 16/01/1993)

EUCARESTIA
Il tema dell’Eucarestia, vita della Chiesa, presenza reale di Gesù nel Suo Corpo, Sangue, Anima e Divinità, alimento della nostra anima, Sacramento di Vita Eterna, è trattato costantemente dalla Madonna, che mette in luce la presenza viva e reale del Nostro Salvatore. La Regina della Pace sa che, perfino nella gerarchia ecclesiastica, molti non credono più all’Eucarestia come la Chiesa ha sempre insegnato: di conseguenza, nei suoi messaggi, ci ricorda l’insegnamento della Tradizione della Chiesa.

Avvicinatevi all’Eucarestia che vi dà forza e vi porta a un vero cambiamento di vita. (n° 1.253, 12/04/1997)

Sappiate che la vittoria degli uomini è nell’Eucarestia. Avvicinatevi a Gesù Eucaristico e attingete forza per il vostro cammino di giorno in giorno. (n° 1.297, 29/05/1997)

SANTA MESSA
La Madre del Cielo ci chiede di partecipare alla Santa Messa con il dovuto rispetto, attenzione e devozione, con il cuore acceso per questo dono così grande che Gesù ci ha lasciato. Giunge a chiederci, se possibile, di partecipare quotidianamente alla Santa Messa e che la Messa sia per noi “il regalo della giornata”.

Invito ciascuno di voi a partecipare tutti i giorni alla Santa Messa. Andate e pregate, non guardate gli altri e non criticateli. Partecipate con umiltà e riverenza. La Messa rappresenta la forma più elevata di preghiera. (n° 62, 30/07/1988)

Vi invito a partecipare alla Santa Messa con gioia e devozione… Mio Figlio Gesù, nella Santa Messa, vi attende con ricche e abbondanti grazie. (n° 1.729, 22/04/2000)

Vi chiedo anche di partecipare alla Santa Messa con devozione e rispetto. (n° 1.927, 28/07/2001)

CONFESSIONE
Un sacramento così importante per la nostra salvezza ma così trascurato dalla stragrande maggioranza dei cattolici e, purtroppo, da molti sacerdoti, che non vanno più in confessionale ad accogliere le anime assetate di perdono divino. La Vergine Immacolata sottolinea l’importanza di questo sacramento, chiedendoci la confessione settimanale.

Se sapeste il valore di una confessione ben fatta e l’effetto che questa produce nell’anima, piangereste di gioia. (n° 1.571, 24/4/1999)

Cari figli, vi raccomando la Confessione settimanale. Se i cristiani cominciassero a riconciliarsi con Dio e con gli uomini almeno una volta alla settimana, ben presto intere regioni sarebbero spiritualmente curate. E Io mi sentirei molto felice. (n° 39, 14/05/1988)

Quando cadete nel peccato, il sacramento della confessione sia la medicina per la vostra anima. (n° 1.581, 18/5/1999)

La confessione è il sacramento che vi riconcilia con Dio e vi fa crescere spiritualmente. (n° 1.556, 20/3/1999)

La confessione è il mezzo più efficace per riconciliarvi con Dio. (n° 1.554 - 16 /3/1999)

La confessione vi rafforzerà e vi arricchirà spiritualmente. Se gli uomini si riconciliassero con Dio per mezzo della confessione almeno una volta alla settimana, l’umanità sarebbe curata spiritualmente. (n° 1.538, 6/2/1999)

Riconciliatevi con Dio attraverso la confessione. La confessione è la medicina che offro per la guarigione spirituale dell’umanità. (n° 1.401, 21/3/1998)

Avvicinatevi al confessionale e vedrete come sarete capaci di comprendere i disegni di Dio per le vostre vite. Se arrivaste a comprendere il valore della confessione, piangereste di gioia. (n° 1.340, 1/11/1997)
Partecipate alla Santa Messa con gioia e tornate a frequentare i sacramenti, specialmente la confessione. Quelli che dicono di non avere bisogno della confessione, sono quelli che ne hanno maggiormente bisogno. (n° 880, 26/11/1994)
Sappiate che la confessione è l’unico rimedio per curare i vostri mali fisici e spirituali. (n° 1.302, 5/8/1997)

profezie
I messaggi con contenuti profetici si riscontrano prevalentemente dal 2005 in poi: per una consultazione più agevole li abbiamo riuniti in una pagina unica.

Le parti profetiche sono volutamente tradotte nel modo più letterale possibile per evitare di dare involontarie interpretazioni.


La Madonna ha più volte ripetuto qual è lo scopo delle profezie:

Ciò che vi dico non è per spaventarvi, ma perché possiate essere preparati. (2.476 - 29.01.2005)

Cari figli, ciò che vi dico non è per spaventarvi. Vi parlo perché ho il consenso di mio Figlio Gesù. Ciò che non potete comprendere ora, lo comprenderete più tardi. (2.486 - 22.02.2005)

Non voglio spaventarvi, ma è necessario che voi conosciate tutto questo. (2.530 - 01.06.2005)

Ciò che vi dico non è per farvi paura. Desidero prepararvi affinché possiate sopportare il peso della croce. Se pregate comprenderete che i miei appelli non sono di paura, ma di avviso che vi conduce alla speranza. (2.578 - 22.09.2005)


Ricordandoci che non si tratterà tanto della fine del mondo quanto di un nuovo inizio:

Tutto sulla terra sarà trasformato e gli eletti vivranno felici. Sulla terra non ci sarà angoscia perché il dolore non esisterà più. L’uomo non avrà paura perché il male non esisterà più. La terra sarà un paradiso e gli uomini sperimenteranno una gioia senza fine. (2.524 - 18.05.2005)

Cari figli, arriverà il giorno in cui gli uomini vivranno in perfetta comunione con Dio. Passate tutte le tribolazioni, vedrete la pace regnare sulla terra. Sappiate che il Signore ha riservato per i giusti ciò che gli occhi umani non hanno mai visto. (2.560 - 11.08.2005)

Sappiate che dove oggi c’è fame ci sarà abbondanza. Il triste paesaggio del sertão sarà trasformato e gli uomini vedranno la mano potente del Signore agire. Arriverà il giorno in cui la neve cadrà in pieno sertão. I bambini giocheranno con gli animali che oggi sono feroci e la vita sulla terra sarà totalmente differente. (2.533 - 07.06.2005)

Cari figli, confidate pienamente nel potere di Dio. Dopo tutta la tribolazione, il Signore trasformerà la terra e la pace regnerà tra gli uomini. Dio farà sorgere fiumi nel deserto e ci sarà grande abbondanza nelle regioni più povere della terra. I prodigi del Signore saranno grandiosi. (2.716 - 05/08/2006)

Non dimentichiamo, infine, che le profezie sono condizionate dalla risposta umana:

Dal Libro di Giona
Fu rivolta a Giona una seconda volta questa parola del Signore: «Alzati, va' a Ninive la grande città e annunzia loro quanto ti dirò». Giona si alzò e andò a Ninive secondo la parola del Signore. Ninive era una città molto grande, di tre giornate di cammino. Giona cominciò a percorrere la città, per un giorno di cammino e predicava: «Ancora quaranta giorni e Ninive sarà distrutta». I cittadini di Ninive credettero a Dio e bandirono un digiuno, vestirono il sacco, dal più grande al più piccolo. Giunta la notizia fino al re di Ninive, egli si alzò dal trono, si tolse il manto, si coprì di sacco e si mise a sedere sulla cenere. Poi fu proclamato in Ninive questo decreto, per ordine del re e dei suoi grandi: «Uomini e animali, grandi e piccoli, non gustino nulla, non pascolino, non bevano acqua. Uomini e bestie si coprano di sacco e si invochi Dio con tutte le forze; ognuno si converta dalla sua condotta malvagia e dalla violenza che è nelle sue mani. Chi sa che Dio non cambi, si impietosisca, deponga il suo ardente sdegno sì che noi non moriamo?». Dio vide le loro opere, che cioè si erano convertiti dalla loro condotta malvagia, e Dio si impietosì riguardo al male che aveva minacciato di fare loro e non lo fece.

COME TUTTO INCOMINCIO’

 APPELLI URGENTI
MESSAGGI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA BA (BRASIL)
20 anni 1987 - 2007
Versione italiana
link al sito originale : http://www.apelosurgentes.com.br/




 di Elbson Araujo do Carmo    
 
Il veggente Pedro Regis

 L’amore di Gesù per ciascuno di noi viene dimostrato in varie forme, ed oggi siamo chiamati ad essere grati al nostro Salvatore, che instancabile, vuole ad ogni costo la nostra salvezza. Una delle maniere da Lui scelte per darci i segnali della sua gloria e bontà, è stata inviando la Sua Santa Madre, ancora una volta a ricordarci qual è l’unico cammino che porta alla Salvezza. Maria oggi, viene ancora una volta come araldo di Gesù che non tarderà a tornare. 
E’ Nostra Signora, Regina della Pace, che appare in Anguera, in Bahia, per portarci messaggi di pace, amore e conversione. E’ la madre dei poveri, dei deboli, degli umili e di quelli che si allontanano dalla fede.
 Ad ogni giorno che passa la nostra povertà spirituale tende a crescere, e Maria viene per riempirci dell’amore di Dio, viene per alleviare le nostre sofferenze e per condurci all’incontro di Colui che è il nostro Tutto. Non possiamo dimenticare di riconoscere la grandezza dell’amore che Dio ha per noi rivelato questa grande grazia che avviene in Bahia. Dal 1987, Nostra Signora, con permesso di Dio, appare ad un giovane, Pedro Regis, nella fazenda Malhada Nova, municipio di Anguera/BA. Con certezza sono anni di molte trasformazioni interiori, anni di molto cambiamento nei cuori di quelli che cercano i messaggi divini trasmessi in quel luogo, sono anno di molte benedizioni e molte grazie che Maria, la madre di Gesù, stà diffondendo in quel luogo sacro, in quel pezzettino di Cielo. Ed è con grande allegria che qui, faccio una piccola relazione di come tutto è cominciato e continua ad avvenire sino ad oggi.
Conosciamo un po’ di più il confidente: 
 Pedro Régis è quel tipo di persona che per le sue caratteristiche fisiche e personali difficilmente sarebbe notato in un gruppo maggiore come qualcuno che riceve e trasmette eroicamente dinanzi ad ogni tipo di difficoltà i messaggi della madre di Dio al mondo, cresciuto agricoltore e umile in una piccola fazenda dell’interiore di Bahia, in un luogo che sicuramente se non fosse la manifestazione di Maria sarebbe altro una città sonnolente e dimenticata del deserto baiano. Ha frequentato il Magistero in Anguera. Figlio di Sr. Jonas e dona Amalia, persone che godono di estrema credibilità nella comunità, ha 14 fratelli. Sono persone semplici, simpatiche, accoglienti e di buona volontà, conversano con tutti quelli che vanno là, esercitando un vero apostolato insieme al figlio Pedro per amore di Nostra Signora. Vivono coltivando fagioli, miglio e mandioca. La loro vita è cambiata abbastanza dall’inizio delle apparizioni. Recitano il Rosario tutti i giorni, digiunano nei venerdì a pane e acqua e cercano di seguire con fede il cammino del Cristo, insieme a questo hanno aperto la vita privata familiare  e tranquilla poiché sono rari i giorni nei quali non ci sono pellegrini nella fazenda e la sua casa è divenuta dovuta alla mancanza di conforto materiale nel luogo di un punto di accoglienza, è molto toccante vedere quella umile casa completamente aperta a tutti, tutto il tempo.
 La vita di Pedro è stata sempre normale come quella di qualunque altra persona, fuori il fatto all’età di 14 anni, di aver visto il Bambino Gesù (questo sogno sarà più tardi confermato da Nostra Signora) ma fino allora nulla di più straordinario è avvenuto, essendo quel sogno interpretato come un sogno malgrado il suo sublime tenore. Senza nessun problema di salute, ai 17 anni, un anno prima delle apparizioni, Pedro ha iniziato a soffrire di collassi. Portato da diversi medici in cerca di una diagnosi, nulla di anormale fu trovato, mentre la misteriosa malattia persisteva. Il 29 settembre 1987, giorno dei Santi Angeli, tre mesi dopo aver compiuto i 18 anni, egli tornava dal collegio in compagnia di un collega, Celestino Cruz, quando  sentì le sue forze venir meno e appoggiandosi al suolo ebbe la sensazione di perdere i sensi e svenne sopra un formicaio vicino casa. Mentre Celestino, spaventato correva a casa in cerca di aiuto, una bella giovane vestita di un bianco pieno di luce, secondo Pedro con un abito da monaca, lo ha preso per le braccia senza nessuno sforzo lo ha sollevato dicendo: “Ti tolgo dalle formiche”. Pedro rimase estasiato con la visione e il suo petto si riempi di gioia come mai, da un momento con l’altro ella scomparve, un po’ confuso con quanto avvenuto tornò a perdere i sensi. Pochi istanti dopo la famiglia lo trovò nella hall di entrata della Scuola Capitano Domingo Marques,  vicino al luogo dove cadde, con i suoi effetti personali collocati capricciosamente a fianco, per conoscenza, un cappello e i libri. Cappello questo ancora conservato affettuosamente da sua madre, Dona Amalia.
 Portato a casa, Pedro è rimasto senza sensi per due ore e al risveglio, domandò della suora che lo aveva sollevato dal formicaio, a prescindere dalla sublime visione, egli si risvegliò un po’ confuso e cercando una logica su quello che aveva visto egli pensò essere una suora, figlia di una vicina. Tutti trovarono strano, perché non c’era nessuno là, non si diede maggiori attenzioni al fatto perché si pensò che il ragazzo era in delirio. Il giorno seguente Pedro fù nella città di Feira Santana, principale città della regione a sottoporsi ad esami di cardiologia , neurologia e Psichiatria, che non mostrarono nulla di anormale, persisteva il mistero e l’angustia.
 Nel primo giorno di ottobre dello stesso anno, Pedro era in camera conversando con due delle sue sorelle, quando avvertì gli stessi sintomi di mancamento e restò senza coscienza per qualche tempo. Al risveglio, vide la giovane che lo aiutò e la presentò alle sue sorelle, che sorprese non la videro. Ella chiese a Pedro che le sorelle li lasciassero soli per qualche istante. Le due ancora confuse si ritirarono ma rimasero a guardare da uno spiraglio della porta e videro Pedro conversare con qualcuno fisso in un punto della stanza senza emettere nessun suono. Ella acconsentì a lui di entrare in contatto con il primo prete che le fosse venuto in mente perché questo lo avrebbe aiutato. Le chiese pure che la sua famiglia recitasse il Rosario tutti i giorni e gli confidò un segreto. Pedro richiamò le sorelle che lo osservavano in modo sorpreso e raccontò che la giovane vestita da suora era lì. Una delle sorelle sentendo uno strano impeto disse allora : “Chi è qui è Nostra Signora”, Pedro relazionò che la giovane promise di tornare e scomparve.
 Pedro chiese di chiamare Padre Hermenegildo di Castorano del municipio di San Gonsalo per essere quello che Nostra Signora le indicò con il pensiero, Pedro aveva un segreto da confidarle (Pedro non conosceva questo prete personalmente, conosceva solo il nome attraverso la messa che celebrava alla radio). Egli non fù chiamato subito. L’incontro con il padre Hermenegildo, che molto lo ha appoggiato ed è stato il suo padre spirituale avvenne solo un po’ più tardi, quando Pedro fù a cercarlo personalmente e per sua sorpresa, così come egli terminò di narrare al padre tutto quello che gli accadeva e il segreto che gli era stato confidato, questo, dopo aver riflettuto per qualche tempo, a testa bassa battendo sulla spalla di Pedro, riprese quello che Nostra Signora aveva detto che avrebbe fatto:” Figlio mio, io ti aiuterò”.
Il giorno 3 Ottobre 1987, attorno alle ore 18, Pedro e la famiglia recitavano il Rosario quando udì una voce che lo chiamava fuori di casa. Egli chiese che una delle sue sorelle andasse a vedere chi era, una di loro uscì e non vide nessuno, mentre Pedro continuava a sentire la chiamata in forma sempre più chiara, riconobbe allora la voce della giovane, decise di uscire e vide spaventato vicino alla fontana (ad una cinquantina di metri dalla sua casa), una grande luce a forma di arco e spinto da “una forza” si diresse sul luogo. La madre e le sorelle tentarono disperatamente fermarlo perché si faceva scuro e temevano che il giovane fosse spinto nell’acqua visto anche la sua salute debilitata e per le sue sembianze stranamente abbagliate pensavano che stesse diventando pazzo, mentre sua sorella Valdeci  vide una grande fascia di luce partire dal cielo e cadere nel luogo dove Pedro si dirigeva, visto questo ugualmente abbagliata chiese alla madre e alla sorella di non ostacolare il ragazzo. Pedro continuò seguito da vicino dai familiari fino a fermarsi davanti ad una altura e passarono ad osservarlo. Pedro si fermò davanti alla luce, cadde con le ginocchia al suolo e fissò lo sguardo in alto. Egli vide, avvolta nella luce, come vestita di sole, la stessa giovane delle altre due volte che insisteva perché tutti continuassero a pregare, gli disse di raccontare alle persone cosa le stava accadendo e che a partire da quel giorno, egli sarebbe guarito dagli svenimenti, e che la sua convalescenza era stata una preparazione per le apparizioni, e disse ancora: “Non abbiate paura, poiché Io sono la Madre di Gesù.” Sono qui perché ho bisogno di te per aiutare i miei poveri figli, che hanno bisogno del mio aiuto”. In seguito sorridendo, scomparve. Pedro non ebbe timore, ma per assicurarsi di non essere pazzo e che Ella diceva la verità, sempre cercò l’aiuto del Padre Hermenegildo fino ad avere la certezza che era la Madre di Gesù. Da lì in avanti, le apparizioni avvengono su questa altura dove ella chiese fosse eretta una croce.
Il 10 febbraio 1989, Pedro ebbe una paralisi alle gambe e rimase a letto senza potersi muovere. I medici lo esaminarono e non riuscirono a diagnosticare il caso. E’ interessante notare che giustamente all’inizio delle apparizioni diverse situazioni di impedimento ostacolarono la disseminazione dei messaggi. Poco più di una settimana dopo Pedro Regis ricevette ancora una volta la grazia di guarigione. (Messaggio 137).
 Ma gli impedimenti non finirono lì. Il 14 luglio 1989. Pedro scese dall’autobus, tornando da scuola e vide due uomini sospetti avvicinarsi domandandogli se fosse lui il Pedro che vedeva la Santa. Dopo la conferma, Pedro vide i soggetti estrarre e puntare armi da fuoco contro di lui, dicendo: “Voglio vedere cosa lei farà per te ora”. I colpi non raggiunsero il ragazzo, che vide fuggire i due al grido “”guarda lì !guarda lì !”, senza che nessuno sapesse davvero cosa accadeva. Pedro ricordò solo che Nostra Signora lo aveva avvisato da due mesi che alcune persone  pianificavano di ucciderlo, ma di non temere perché lei lo avrebbe protetto, e gli assassini si sarebbero spaventati, il chè di fatto accadde. Non si sa esattamente la motivazione di questo tentativo di assassinio, mentre i messaggi della vergine sempre hanno fatto scomodo dove si vuole siano manifeste, soprattutto quando il peccato è relazionato all’egoismo e per conseguenza ad alcune forme di potere …
 La prima guida spirituale di Pedro fu Padre Gerard Laflamme, che fù parroco in Anguera ed è già ritornato al suo paese. Il Canada, da dove accompagna ciò che avviene qui e riceve tutti i messaggi. Oggi, per decisione di Nostra Signora, Padre Hermenegildo di Castorano è la guida spirituale di Pedro che già ha portato al papa, in Vaticano, molti messaggi ed una lettera del giovane.
 Al  principio le apparizioni erano solo nei sabati, dopo avvennero anche il martedì successivamente una terza apparizione in qualunque giorno della settimana solamente per Pedro.
Alle 21 di questi giorni è il momento atteso da molti pellegrini, che arrivano in autobus là, camion, auto particolari, cavallo e a piedi. Nostra Signora appare pure nei giorni delle apparizioni e feste commemorative Mariane.
 L’allora vescovo della Diocesi di Feira Santana, Don Silverio Albuquerque, ricevette Pedro per un colloquio e chiese che fosse mantenuto informato sul contenuto dei messaggi ricevuti. La Chiesa si mantiene prudenza e cautela su quanto accade ad Anguera, come fece rispetto a Fatima, Lourdes e tutti gli altri casi simili a questo, che nella maggior parte dei casi comportarono anni  per essere riconosciuti. Solamente dopo studi e ricerche attraverso una commissione (già fu organizzata dal vescovo responsabile, Don Silverio de Albuquerque di Feira Santana) essa potrà dare un parere finale, che non si attende essere breve, ma questo non è stato il fuoco dell’attività pastorale in Anguera. Il più importante è il volto che gli eventi prendono e i frutti che danno risultato, sono numerose le conversioni, cure, grazie, ritorno alla fede da parte di spiritisti e massoni. “Dai loro frutti li riconoscerete. Si colgono, per fortuna uve dalle spine e fichi degli abrogo ? Tutti gli alberi buoni danno buoni frutti; tutti gli alberi cattivi fanno cattivi frutti. Un’ albero buono non può dare cattivi frutti, né un’ albero cattivo, buoni frutti (MT, 16-18). Come accennò lo stesso Don Silverio, non sono necessari miracoli per credere in Nostra Signora, i miracoli e i fenomeni non sono niente più che la manifestazione della grazia di Dio.
Nostra Signora dice che non ha potere di fare miracoli, solo il Figlio Gesù lo ha. Ella intercede presso di Lui. Ella chiede a Lui per ciascuno di noi.
 Oggi sono più di 1800 messaggi che la nostra Madre del Cielo viene con amore e preoccupazione a trasmetterci tramite Pedro, perché gli uomini abbiano ancora una chance per la conversione. Ella chiede una conversione urgente. Che cosa è una conversione ? E’ ricominciare a poco a poco ad alimentare sempre più lo spirito con molta fede in Dio, sforzandoci di applicare gli insegnamenti di Gesù nelle nostre vite, nelle nostre condotte, in armonia con noi, con il prossimo e con la natura che ci circonda.
 “Amare il prossimo come sé stesso”.Amare il nostro nemico. Fare del bene a tutti, senza distinzione. Perdonare tutti senza ricevute ed interessi, quante volte necessario. Non giudicare nessuno. Non siamo giudici. E’ difficile, se persevereremo nel cammino di Cristo, con Cristo riusciremo. Siamo fallibili a causa del nostro peccato, ma siamo ugualmente perfettibili quando mettiamo la nostra fiducia nel Signore. E non perdiamoci d’animo, anche davanti alla sofferenza e alle difficoltà, Nostra Signora ci dice che non siamo soli, molte volte le privazioni sono grandi grazie nella nostra vita perché ci rende solidali alla croce di Cristo.
 Le apparizioni sono adesso una routine nella vita di Pedro. Attorno alle 20:30 egli racconta ai presenti la storia dell’inizio delle apparizioni, parla su qualche tema sociale o religioso alla luce della dottrina della Chiesa e recita il Rosario con i presenti, alla fine del Salve regina cade in ginocchio, sempre con il rosario in mano e guarda fisso in alto.
Nostra Signora si presenta a Pedro come una giovane con più o meno 20 anni di età, capelli neri, occhi azzurri colore del cielo. Il colore della sua pelle, non sa descriverlo, poiché afferma di non aver mai visto nulla di simile sulla terra. Ella è di estrema bellezza, voce dolce e delicata in ogni gesto, umile all’estremo e piena d’amore nel parlare, secondo lui, è una esperienza indicibile. Ella viene quasi sempre vestita di bianco, a volte con un manto azzurro, sempre scalza sollevata di un 30 cm dal suolo di fronte alla croce dove i fedeli depongono fiori.
Avvolta da una luce intensa, ella guarda tutti, a volte fissa lo sguardo in alcune persone, gesticola soavemente, mentre parla un perfetto portoghese. Viene sempre con le mani giunte.
Il messaggio che Lei trasmette e annotato rapidamente da Pedro in fogli di carta di ufficio su di una tavoletta con la forma di caratteri di difficile lettura. Al momento dell’apparizione, egli dice che non vede, non sente nessuno e né sente calore o freddo. Nostra Signora benedice tutti i presenti e gli oggetti (rosari, acqua, candele, medaglie, immagini, etc) che sono collocate ai piedi della croce o presentati al momento in cui Pedro alza il rosario che ha in mano. Subito dopo l’apparizione, egli si alza e legge il messaggio per tutti.
Ciò che impressiona in Anguera è giustamente la forma salutare come si cerca di vivere il Vangelo e divulgare i messaggi della Vergine senza nessun tipo di fanatismo. Pochi luoghi al mondo hanno una atmosfera tranquilla e pacifica come in Anguera che nei suoi 13 anni di esistenza già si è trasformata in uno dei maggiori luoghi di pellegrinaggio del Nordest del Brasile e uno dei più impressionanti fenomeni di fede dell’umanità. Il Brasile stà ricevendo una grande benedizione da quella primavera de
 




di Elbson A. do Carmo   
In Anguera, stato interiore di Bahia,innegabilmente avvengono le maggiori Apparizioni Mariane della storia dell’umanità. Maggiori nel senso in cui le apparizioni sono più frequenti e più ricche in messaggi dettati direttamente dalla Benvenuta Vergine Maria ad un confidente, Pedro Regis, maggiori anche per i frutti avvenuti di queste apparizioni: Conversioni, miracoli, vocazioni sacerdotali e religiose ed ancora un centinaio di grazie raggiunte  riportate da devoti e pellegrini che si dirigono a migliaia in quella fazenda.
I messaggi dettati dalla Vergine in Anguera mantengono in sé uno stile comune a tutti i messaggi comunicati in passato o attualmente in varie parti del mondo. 
Nel corso di 15 anni di apparizioni sono stati divulgati più di 2000 messaggi invitanti alla conversione ed esortando i cristiani alla fedeltà alla Chiesa e alla frequenza ai sacramenti.
 Ella dirige appelli urgenti e quasi disperati per la conversione dell’umanità. Non sono rari i messaggi in cui la stessa dichiara :”Dite a tutti che questo è il tempo della grazia”; “Dite a tutti che ho bisogno urgentemente del loro SI”; “Un grande castigo stà per arrivare se non si convertono”. Al tempo stesso in cui offre la sua consolazione:” Abbiate fiducia il mio Gesù è con voi”; “Proteggetevi nel Mio Cuore Immacolato”; “Avanti con fede e fiducia”.
Un fatto abbastanza curioso è quei messaggi di Nostra Signora di Anguera si concludono con l’espressione: “ Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità”. Questo rivela  il ruolo salvifico svolto dalla Santa Vergine Maria in questo ultimo secolo. La Donna vestita di Sole, la Piena di grazia è in queste comunicazioni ugualmente  portatrice di un messaggio che viene direttamente dal seno e dal mistero del proprio Gesù.
I messaggi di Anguera, è bene che si dica, nulla portano di nuovo a quanto è già stato rivelato nelle scritture se non la conferma di questa stessa rivelazione, questo li colloca in una condizione di conformità con i sacri insegnamenti della Chiesa. I messaggi portano nel loro contenuto il grande amore di Dio per i suoi figli e quanto vuole proteggerli dall’infernale mattatoio delle anime verso il quale sino ad oggi molte in profonda incuria si dirigono.
Anguera  nel corso di questi anni si è trasformata innegabilmente nel grande “Confessionale del Brasile”, là si può vedere l’ideale evangelico della conversione e riconciliazione nella sua massima espressione. Migliaia di pellegrini si dirigono là, si confessano, pregano, meditano, ringraziano e chiedono,tutto questo in un vero spirito di religiosità e devozione, di tranquillità ed equilibrio senza nessun tipo di fanatismo e sopra di tutto in perfetto spirito di comunione con la Chiesa.
Tutti questi elementi fanno di Anguera la terra santa per tutti quelli che cercano un segnale vivo e pulsante della presenza dell’Altissimo. Per ora anche nel mezzo delle difficoltà, c’è ancora tempo per la conversione. Ripetendo il profetismo biblico oggi abbiamo Maria come araldo delle venuta gloriosa di Gesù.




Fonte traduzione messaggi in italiano: http://www.messaggidianguera.net/

IL MESSAGGIO 458 – 2 novembre 1991
(È il messaggio più lungo dato dalla Madonna a Pedro Régis, è salvato a parte)
Trasmesso ad Anguera al veggente Pedro Régis, questo messaggio è stato dato come segno, da parte della Madonna, per tutti quelli che non credevano alle sue apparizioni: il giorno precedente, infatti, aveva preannunciato un segno affinché tutti credessero. Nel luogo delle apparizioni si erano radunate molte persone, giornalisti compresi, aspettandosi un segno come quello del miracolo del sole a Fatima.
Si tratta del messaggio più lungo trasmesso dalla Regina della Pace a Pedro Régis e, probabilmente, si tratta anche del messaggio più lungo trasmesso a un veggente nel corso della storia delle apparizioni mariane. In questo messaggio la Vergine Maria ha sviluppato ordinatamente 18 temi, dettando al veggente il titolo di ogni tema. Il primo, l’introduzione, è una spiegazione del perché lei si è presentata con il titolo di Regina della Pace. A questo seguono gli altri temi fino ad arrivare all’ultimo, in cui ci racconta alcuni fatti sconosciuti della vita di Gesù. Questo non è un messaggio qualunque: si tratta di una delle prove che la Madre di Dio appare realmente al veggente Pedro Régis. Infatti, chi era Pedro Régis nel 1991? Nato e cresciuto in un ambiente rurale, con conoscenze di fede solo rudimentali, non avrebbe mai potuto scrivere il messaggio seguente, così esteso, profondo ed esortativo.
Tale messaggio è stato scritto interamente durante l’apparizione, alla presenza di circa 8.000 persone, compresi alcuni canali televisivi: oltre ad esserci migliaia di testimoni, quindi, esiste anche un video che documenta quanto avvenne.
Ricordiamo infine che, a quell’epoca, la Fazenda Malhada Nova non era provvista di luce elettrica e che questa apparizione è avvenuta di sera, protraendosi fin dopo il tramonto. Pedro Régis racconta che, prima di dettare il messaggio, la Vergine Maria gli chiese di procurarsi più carta, perché i fogli che aveva erano insufficienti. Gli fu dato il permesso di comunicare con alcuni dei presenti, a cui chiese altra carta. Gli fu consegnato un plico. La Madonna gli chiese di numerare le pagine: una volta arrivato a pagina 30, Pedro si fermò perplesso, ma la Vergine Maria gli disse “Continua”. Perché perplesso? Perché, chi è a conoscenza delle apparizioni di Anguera, sa che la maggior parte dei messaggi, scritti frettolosamente e sotto forma di scarabocchi, non oltrepassa le dieci pagine. Dopo aver enumerato 50 pagine, Pedro si fermò di nuovo, ma la Madonna lo esortò a proseguire. La scena si ripeté altre volte, finché, arrivato a pagina 130, la Madre di Dio disse “Basta”, iniziando quindi a dettare il messaggio, fermandosi proprio alla fine di pagina 130 con la frase “Rimanete nella pace”, che accomuna tutti i messaggi.
È interessante notare che, durante tutta l’apparizione, Pedro Régis è rimasto in ginocchio per due ore e mezza, sempre nella stessa posizione. Al termine, si è alzato e ha letto il messaggio ai presenti. La lettura pubblica del messaggio è durata più di due ore e lo stesso Pedro ha dimostrato di ignorare molti dei termini utilizzati.


1. Introduzione – Esortazione a confidare nella sua protezione materna.
2. Amatevi gli uni gli altri – Ci offre l’antidoto contro l’odio, la violenza e l’egoismo che ci impediscono di amare il prossimo.
3. Meravigliose sono le tue opere, Signore – Ci presenta il Creatore attraverso il creato, affermando che senza di lui la nostra vita è inutile.
4. Eucarestia, mio Figlio è presente – Ci conferma la presenza reale di Cristo nell’Eucarestia.
5. Andate per il mondo e annunciate il Vangelo – Si rivolge specialmente ai vescovi e ai sacerdoti, parlando dell’indifferentismo religioso e del matrimonio, esortandoci a una vita che sia segno della presenza di Dio nel mondo.


6. Dov’è la verità? – Torna a dirci dove la Verità resta integra, parlandoci dell’avanzata delle sette e indicandoci le principali cause di tale avanzata, affinché sia combattuta.
7. Non lasciatevi ingannare dalla falsa scienza – Il mondo è pieno di falsi profeti, dai quali la Madonna ci esorta a stare lontani
8. Vi chiedo fiducia – Le nostre difficoltà sono grandi e la Madonna lo sa bene, esortandoci a fidarci di Gesù.
9. È necessario credere – Tema dedicato alla fede.
10. La vostra testimonianza sincera – Ci chiede di testimoniare le apparizioni e i suoi messaggi, sapendo che questi conducono all’ideale evangelico.
11. Creati a sua immagine e somiglianza – Ci ricorda che siamo stati creati a immagine e somiglianza di Dio, ma il peccato ci ha sfigurati, portando l’umanità a ogni sorta di male
12. La gioia della vostra presenza – Ringrazia coloro che la ascoltano, offrendo il rifugio sicuro del suo Cuore Immacolato, incoraggiandoli a proseguire nella vita cristiana autentica.
13. Madre e Regina della vostra nazione – Essendo Madre e Regina del Brasile, avvisa i suoi abitanti dei molti pericoli che li circondano, parlando loro, ad esempio, degli errati insegnamenti della teologia della liberazione.
14. Cristo é la vostra speranza – La speranza è una virtù teologale, quindi solo Cristo può essere la nostra speranza.
15. I segni che vi offro – Ci spiega il perché delle sue apparizioni nel mondo e qual è il loro scopo.
16. Tutti voi siete uguali – Tema importantissimo trattato dalla Regina della Pace: la questione del razzismo e della schiavitù.
17. Chiedo la vostra consacrazione – In questo tema, la Regina della Pace ci chiede la nostra consacrazione al suo Cuore Immacolato, insegnandoci le parole con le quali consacrarci.
18. La mia obbedienza: la vostra felicità – Termina con questo bellissimo tema. La nostra vera felicità è possibile grazie al FIAT della Vergine Maria nell’Annunciazione e durante la sua vita. Ricorda fatti sconosciuti, con alcuni dettagli, della vita di suo Figlio Gesù, dall’infanzia fino alla morte sulla Croce.
1. Introduzione
Cari figli, la pace sia con voi. Sono la Regina della Pace. Mi sono presentata a voi come Regina della Pace affinché prendiate coscienza della grande importanza della pace per l’umanità. Continuo a dirvi che dovete stare sempre vicino a me perché il mondo, oggi più che mai, ha bisogno del mio aiuto e della misericordia del mio Divin Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo. Vi ripeto che dovete stare attenti, perché satana è forte e sa come ingannarvi. Continuate a pregare, senza interruzioni. Ricordate che mio Figlio opera ancora oggi, nei vostri cuori, quella riconciliazione che rende possibile l’unità della Chiesa. Coscienti del dono prezioso che Dio vi offre, lavorate, pregate e offrite i vostri sacrifici, giorno dopo giorno, per l’unità di tutti coloro che credono in Cristo. Non dite solo che credete in Dio, ma siate anche pronti a testimoniare la verità riguardo alla sua Resurrezione. Non abbiate paura degli ostacoli. Abbiate coraggio.
Mio Figlio ha vinto il mondo. Se incontrerete difficoltà in questo cammino, invocate mio Figlio Gesù. Lui non vi abbandonerà. Ricordate che tutti voi avete ricevuto una parte della pienezza che abitò in mio Figlio, e che per mezzo di lui vi è data, mentre fate il vostro pellegrinaggio terreno verso l’unione con il Padre. Dio, che è un Padre provvidente, non vi abbandonerà. Egli vi esorta a lasciare le tenebre e a seguire i suoi orientamenti, che conducono là dove la vita è nella luce e il timore è lontano.
Mio Figlio, il Servo mite, inviato come alleanza del popolo santo e luce delle nazioni, vi insegna quanto grande e benefica è la forza messa a disposizione della carità. Così, il cuore umano diventa dimora della misericordia e della verità e l’esistenza quotidiana scorre nella giustizia e nella pace. In questo modo, i conflitti e il loro peso disgregatore si dissolvono e lo spirito di ciascuno si apre alla volontà e alla sapienza di Dio, conformandosi al suo sapiente disegno sul mondo. In questi vostri tempi in cui, purtroppo, ancora si registrano molteplici squilibri dovuti alla mancanza di amore e di fiducia verso Dio e la giustizia, è più che mai importante la testimonianza di chi fonda la propria vita sull’ascolto e sulla contemplazione di Dio per servire poi i fratelli, ispirandosi al suo amore gratuito e misericordioso
2. AMATEVI GLI UNI GLI ALTRI
L’amore è molto importante per tutti voi, per questo dovete amare sempre. Sforzatevi di seguire l’esempio del Figlio di Dio, Gesù Cristo, che volle salvare il mondo mediante l’umiliazione della Croce per amore di tutti voi. Se non amate, non farete parte del Paradiso promesso. Quindi amate, amate, amate. Non custodite nei vostri cuori sentimenti di odio o desideri di violenza, ma cercate di imitare, sia nell’esempio che nelle parole, mio Figlio Gesù. Mio Figlio è il vostro grande amico e si aspetta da voi un comportamento santo, che non offenda i vostri fratelli e, soprattutto, il Cielo. Grande è il mio desiderio di vedervi crescere nel cammino dell’amore. Non tiratevi indietro. Affidatevi a me, con totale fiducia. Io sono vostra Madre e sono venuta dal Cielo per offrirvi la possibilità di tempi di pace e speranza. Quando sentirete l’amore di mio Figlio nei vostri cuori, riuscirete a imitarlo e adorarlo incessantemente. Se vi abbandonerete interamente nelle mani del Signore, sarete capaci di comprendere il suo grande appello: venite a me. Egli è l’Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo. È lui che sta a braccia aperte in vostra attesa, perché sa che vi ha creati a sua immagine e somiglianza.
Credete nel Santo Vangelo. Chiederò a Dio Padre che non vi faccia mai mancare la parola viva, che vi purifica ed è per voi principio di conversione. Attraverso di essa, iniziate a trasfigurarvi e anticipare la vostra convivenza con il Padre, nell’aspettativa della visione profetica dell’eternità. Se ogni mattina aprirete il Vangelo, mio Figlio vi dirà nel più intimo del cuore: io sono la Via, la Verità e la Vita. Desidero ardentemente la tua salvezza. Sono io, Gesù, il tuo Salvatore che parla: ascoltami, io sono in tutto ciò che rende la tua vita felice o difficile. Sono io per la fede, per la speranza, per l’amore. Sono io nel fondare una famiglia: è la vocazione della maggior parte delle persone. Sono io nel servizio ai tuoi fratelli, nella solidarietà con il tuo popolo: è la vocazione di tutti. Sono io nella consacrazione della tua vita come sacerdote, come religioso o religiosa: è la vocazione di alcuni affinché la mia presenza sia espressa nella mia Chiesa.


Così il vostro dialogo con lui crescerà giorno dopo giorno e sicuramente la vostra vita cambierà. Il Vangelo apre all’umanità prospettive di pace, proprio in ragione del Comandamento d’Amore che vi ha dato mio Figlio. È fonte di vera pace con Dio, perché è il Padre che è all’origine di tutta la pace presso gli uomini. Pregherò perché siate ricolmati dello Spirito della Pace di Cristo, affinché diventiate costruttori di pace e di solidarietà. La parola di mio Figlio vi fortifica e vi dà coraggio. Impegnatevi, voi tutti, perché il Vangelo di Gesù sia vissuto da tutti coloro che lo cercano. Alimentatevi della Parola di Dio e dell’Eucarestia. Affrontate con coraggio e speranza i momenti difficili e le prove della vita, incluse le tentazioni, e superatele, per quanto possibile, con gioia. Con grande fiducia nella mia straordinaria protezione, andate avanti senza scoraggiarvi. Rispettate i sentimenti dei vostri fratelli e mettetevi a disposizione dei più carenti. Se farete come vi dico, Gesù vivrà sempre di più in voi e diventerete sempre più suoi strumenti, come costruttori di pace, di fraternità, di vero amore, di solidarietà, perché non sarete più voi ad agire, ma sarà Gesù che vivrà sempre più dentro di voi. In questo modo, l’amore sarà sempre più compreso e in voi avrò già il Trionfo del mio Cuore Immacolato.
3. MERAVIGLIOSE SONO LE TUE OPERE, SIGNORE
Quando guardate intorno a voi, sentite molte volte impellente, nello spirito, l’interrogativo sull’origine del mondo, dell’uomo, della tecnica, dell’intelligenza che la produce. Senza dubbio, cari figli, vi chiedete allora da dove nascono tutte le cose che ammirate e siete portati a pensare precisamente all’intelligenza infinita, alla bontà, alla perfezione del vostro Creatore. Vi invito, pertanto, a consolare il cuore di Dio, perché lui vi ama. Se sapeste quanto amore lui ha per voi, piangereste di gioia. Voi conoscete Dio attraverso il mondo creato ma, in nome della creazione, proclamate la sua gloria. Ascoltate la voce del Signore ed evitate ogni sorta di male. Rendetevi conto che siete importanti agli occhi di Dio. Nonostante i vostri difetti, mio Figlio vi ama infinitamente. Ricordatevi anche che Dio deve stare al suo posto, ossia al primo. La creatura, per quanto molto nobile e preziosa, non può e non deve essere preferita a lui. Egli è un Dio geloso. Solo lui dev’essere al centro di tutti i vostri interessi e ha tutto il diritto di esigerlo, proprio perché è il vostro Creatore e Salvatore.
Voi sarete grandi se servirete Dio: il tralcio non può vivere staccato dalla vite. Allo stesso modo, l’uomo non soggetto a Dio o che esclude Dio dalla propria vita, forse crede di affermare sé stesso, ma in realtà è condannato alla morte dello spirito. La certezza di questo è negli stessi risultati pratici di quelle ideologie che esaltano l’uomo, offendendo Dio e negandogli il primato assoluto su tutte le cose e sull’uomo stesso. Voi siete nel cuore di Dio. C’è in voi, senza dubbio, la sua immagine, ma purtroppo è sfigurata dal peccato. È necessario restaurarla, è necessario rifonderla, è necessario salvarla. Ecco, quindi, il dovere della vostra vita cristiana. È giunto il momento in cui dovete insistere, prima di tutto, in una purificazione del cuore. Dovete, soprattutto, accettare la purificazione dei pensieri, delle intenzioni, della volontà, dei sentimenti, degli affetti, dei desideri, delle passioni, insomma, di tutto il vostro mondo interiore, affinché il vostro atteggiamento esteriore sia veramente sincero e non frutto di quel desiderio di gloria umana contro il quale mio Figlio si dimostrò così severo.
La vostra grande tentazione è di sembrare cristiani invece di esserlo veramente, scendendo a compromessi con le ideologie e le mode di questo mondo, perché, molte volte, volete piacere più agli uomini che a Dio. Cercate i mezzi per rendere credibile e attraente la vostra valida testimonianza, ma sempre con l’intenzione che gli uomini non concentrino l’attenzione su di voi ma che, attraverso di voi, scoprano Dio e arrivino a lui. Per questo, dovete sforzarvi di essere strumenti docili nelle mani del Signore.
4. EUCARESTIA: MIO FIGLIO È PRESENTE
Mio Figlio è il Sacerdote eterno che è presente, come in Cielo, nel Santissimo Sacramento. È proprio nella presenza dell’Eucarestia che comprenderete e apprezzerete meglio il significato della mia presenza in mezzo a voi. Con l’Eucarestia, sentirete la forza per portare a compimento la vostra grande missione: troverete il coraggio per partecipare alla vita della Chiesa. In questo modo, contribuirete alla costruzione della pace e dell’amore. Non c’è vera missione, infatti, se non si vive in profondità il mistero Eucaristico come comunione con mio Figlio: vivo, vero, sacramentalmente presente, Agnello immolato per la salvezza di tutti voi. Attraverso l’Eucarestia avete la possibilità di valorizzare la vostra vita. Ma non potete partecipare all’Eucarestia se non avete la vera fede in Dio, Uno e Trino.


Se vivete in comunione con Cristo, in un atteggiamento di umiltà e di timore, sarete pronti a sperimentare il profondo potere spirituale dell’Eucarestia. Se accettate il dono di Cristo con gratitudine per tutto ciò che lui ha fatto per voi, diverrete pronti a sperimentare il profondo potere spirituale dell’Eucarestia. Se accettate il dono di Cristo con gratitudine per tutto ciò che lui ha fatto per voi diverrete pronti, per mezzo dello Spirito Santo, a compiere la vocazione che Dio vi ha dato come membri della Chiesa. Infine, se riconoscete in Gesù e nel dono del suo sacrificio Eucaristico la sorgente di quella verità che è l’unica che vi può rendere liberi, i vostri cuori saranno purificati per prestare il vero culto a Dio e lavorare per il suo Regno di giustizia e di pace. Esprimete la vostra gratitudine a Dio per i doni ricevuti, nella partecipazione all’Eucarestia. L’Eucarestia è il sacramento della pace di Cristo, perché è il memoriale del sacrificio salvifico redentore della Croce. È il sacramento della vittoria sulle divisioni che scaturiscono dal peccato personale e dall’egoismo collettivo.
5. ANDATE PER IL MONDO E ANNUNCIATE IL VANGELO
Miei cari figli, se volete seguire l’esempio di mio Figlio Gesù, voi sacerdoti e vescovi, dovete vivere e agire in modo da poter essere disponibili al gregge, dal più importante al più piccolo. Dovete voler stare in mezzo a loro, che siano ricchi o poveri, colti o bisognosi di educazione. Con prontezza, dovete condividere le loro gioie e tristezze, non solo nei vostri pensieri e nelle vostre preghiere, ma anche stando concretamente in mezzo a loro in modo che, mediante la vostra presenza e il vostro ministero, essi possano sperimentare l’amore di Dio. Sarete capaci di annunciare in maniera efficace solo se ascolterete la Parola di Dio e la vivrete nella vostra vita quotidiana. Il messaggio di mio Figlio, il Vangelo, deve continuare a essere il punto centrale della vostra spiritualità, l’oggetto della vostra preghiera e meditazione quotidiana, in modo che possa essere la fonte della vostra gioia e fecondità. Siate confortati dalla verità che non lavorate da soli, perché avete l’appoggio e la benedizione di mio Figlio Gesù, Principe della Pace. Proclamate Gesù e le sue beatitudini a tutti coloro che liberamente scelgono di ascoltare le vostre parole. Proclamate il Vangelo e la crescita del Regno di Dio a tutti i miei cari e innocenti figli: ecco il programma assunto dalla Chiesa, come qualcosa di ricevuto dal suo fondatore, Gesù, a partire dalla mattina di Pentecoste. Non esitate a sacrificare tutto per rimanere fedeli a Cristo, vostro diletto Salvatore e Amico. Lottate contro l’indifferentismo religioso, pericolosissima tentazione dei tempi moderni.
Dio è amore: questo pensiero di fede vi dia sempre serenità, pace interiore e sicurezza, e faccia in modo che la vostra vita sia meritevole davanti a Dio. In Cristo, Via, Verità e Vita, tutte le promesse e le speranze trovano risposta. In lui troverete i doni preziosi della santità e della perfezione, perché lui è il segno di un’amicizia, di un amore senza fine, di un affetto indescrivibile del Padre per ciascuno di voi. Mettete tutto il vostro impegno nel condurre il popolo di Dio sul cammino della salvezza. Non restate in silenzio davanti alle campagne ingannatrici che pretendono di difendere gli aspetti parziali della vita ma che, di fatto, attentano alla santità del matrimonio e dell’intimità coniugale. Fortificate, con l’aiuto dello Spirito Santo, il carattere dell’amore coniugale di fronte a modelli di matrimonio e di famiglia così lontani dall’ideale evangelico.
Non potete trascurare di far notare gli effetti deleteri che stanno producendo, tra la vostra gente semplice, le aggressive campagne proselitiste realizzate nel vostro Brasile da sette fondamentaliste e nuovi gruppi, soprattutto negli ultimi anni. So che avete il desiderio di vedere la pace e la felicità regnare nei cuori dei vostri fratelli. Dovete, pertanto, continuare a proclamare la Parola di Dio e l’azione salvifica di Cristo mediante i sacramenti, l’accettazione e la risposta al dono della salvezza. Conosco le vostre preoccupazioni e premure verso i più deboli e abbandonati. Realizzate i vostri compiti sacerdotali con amore e dedizione sincera, affinché tutti sentano la vicinanza della Chiesa che li accoglie, li appoggia e li aiuta come una madre. Prestate un’attenzione speciale ai più poveri e abbandonati. Siate uomini di incontestabile integrità e onestà, e date esempio di una sana vita morale, perché spesso siete visti dagli altri come modelli da imitare. Siate umili, perché così dovete abbracciare uno stile di vita semplice, a imitazione di Cristo che si rese povero per voi. Se non sarete poveri di spirito, vi sarà difficile comprendere i problemi dei deboli e dei dimenticati. Mettetevi a disposizione dei poveri e dei bisognosi, affinché possano avvicinarsi a voi e aprirsi senza imbarazzo
Fate di Cristo la forza centrale della vostra vita e portate avanti il compito che egli vi ha affidato nella costruzione del suo Regno. Seguendo l’esempio di mio Figlio Gesù, dovete avere prudenza, maturità e umiltà per lavorare in armonia e sotto l’autorità legittima per il bene del Corpo di Cristo, e non in modo arbitrario e indipendente. Siate uomini di preghiera davanti al Santissimo Sacramento e chiedete a mio Figlio lo spirito di vera adorazione, così da potervi ricolmare dell’amore di Cristo. In questo modo, potete imitare mio Figlio e rendere fruttuoso il vostro ministero. Fate tutto alla luce del Vangelo, allo scopo di preparare l’avvento del Regno di Dio, quel Regno di Dio che, sulla terra, è già in germe nella Chiesa e attende di completarsi nel Cielo.


Siate fedeli alla vostra Santa Chiesa, perché essa sia luce del mondo e sale della terra, fermento di liberazione e promozione dell’uomo sul piano non sono naturale, ma anche soprannaturale, annuncio di una prospettiva di salvezza e dignità che oltrepassa i confini della natura umana e raggiunge la condizione dei figli di Dio. Questo è il momento opportuno perché tutti voi riflettiate sul grande e impegnativo dovere di lavorare per la diffusione del Regno di Dio, in obbedienza al comandamento di mio Figlio Gesù. Voi, che già avete il meraviglioso dono della fede e avete la gioia di partecipare ai misteri salvifici, non potete trascurare di rispondere alle grazie ricevute, principalmente con un impegno rinnovato, oggi e sempre, per far sì che questa fede cresca dentro di voi, si consolidi nella fedeltà e si traduca in collaborazione effettiva alla diffusione del Regno di Dio, Regno di pace, amore e speranza.


La vita della Chiesa in ognuno dei suoi ministri è vita in Cristo, mediante lo Spirito Santo; una vita di grazia e santità, nutrita dalla Parola di Dio e dalla partecipazione ai sacramenti, nella lotta costante contro la tentazione e il peccato. Il vostro grande obiettivo, come pastori del popolo di Dio, è di fortificare la comunione dei fedeli con la Santissima Trinità. Vi chiedo di essere veri amici del vostro popolo, offrendo sempre l’esempio del Buon Pastore. Come sacerdoti e ministri di Dio, vegliate sul vostro gregge. È grande il numero di coloro che, tra voi, non sono fedeli alla volontà del Signore. Questo è il momento del grande ritorno al Dio della Salvezza e della Misericordia. È giunto il momento in cui dovete ascoltare il successore di Pietro e vicario di mio Figlio, Papa Giovanni Paolo II. Ricordate che la vostra responsabilità è grande. Ricordatevi delle povere anime che hanno bisogno di essere salvate tramite voi. È giunto il momento in cui dovete indossare il vostro abito ecclesiastico e sedervi nel confessionale, affinché le anime assetate di Dio trovino la sua misericordia tramite voi. Esse sentono la necessità del sacramento del perdono: per questo, dovete mettervi a loro disposizione. Ricordate che Dio desidera il vostro aiuto e la vostra disponibilità. Se seguirete il cammino che vi sto indicando, camminerete in direzione del Paradiso.


Voi avete, senza dubbio, una grande e speciale responsabilità nella preparazione al matrimonio e nell’appoggio alla famiglia cristiana come realtà soprannaturale. Ma una competenza specifica e insostituibile spetta anche ai coniugi, che vivono in prima persona la realtà dell’amore e della personalità familiare. La grande evangelizzazione, in Brasile, non può fare a meno del contributo delle famiglie cristiane. Offrite il vostro culto all’Unico Dio vero e osservate i suoi comandamenti. Siete chiamati, uno ad uno, a dare testimonianza di Cristo con il vostro perdono, la vostra dedita partecipazione e servizio, la vostra preghiera. In un certo senso, il mondo sta diventando acroamatico*. È giunto il momento in cui dovete essere soprattutto maestri, perché grande è il desiderio di molti di conoscere i valori trascendentali. Come sacerdoti, siete anche educatori del popolo di Dio, perché esso ha bisogno di una parola di conforto che lo animi nelle sue legittime aspirazioni. Il vostro impegno è, soprattutto, quello di potenziare e sviluppare con gioia il compito che vi è stato affidato. Vi invito ad essere riconoscenti verso Dio, che vi ha dato la possibilità di essere discepoli di mio Figlio Gesù. Ringraziatelo, soprattutto, perché egli è con voi. È sempre lui che dispone i cuori: quelli di coloro che pregano e quelli di coloro che accolgono la Buona Novella.


Continuate ad amare il Papa, a pregare per lui, a seguire le sue esortazioni. Egli ha bisogno della vostra fede, che dimostrate nel servire con fedeltà la Santa Chiesa Cattolica. Sforzatevi, vi ripeto, di portare la Buona Novella a tutti i popoli, in modo che non solo osservino la legge di Dio, ma anche diffondano la propria natura come esseri umani, creati a immagine e somiglianza di Dio e dotati di una dignità innata e inalienabile, che deve essere rispettata in tutte le circostanze. Questo è il momento propizio per dedicarvi ai grandi compiti di trasmettere la fede, piena e integrale, a ogni generazione, di difendere la vita familiare da tutto ciò che la indebolisce e di rispondere alle necessità di tutti i vostri concittadini, specialmente dei poveri, degli ammalati e di coloro che soffrono, di coloro a cui manca l’istruzione, emarginati nel processo di crescita e sviluppo.


Insieme ai vostri vescovi, dovete condurre la Chiesa in Brasile alla pienezza della Verità, alla pienezza di Cristo. Siete stati investiti, mediante lo Spirito Santo che fu dato alla Chiesa da mio Figlio, per essere capaci di insegnare nella verità i sentieri di Dio. Ecco la vostra vocazione e il vostro ministero. Cristo, che vive nella Sua Chiesa, Una, Santa, Cattolica e Apostolica, riunita in ogni parte del mondo, attende da voi questo servizio.
*che ha bisogno di spiegazioni per essere compreso
6. DOV’È LA VERITÀ?
La verità è mantenuta integra solo nella Chiesa Cattolica. Fondata sulle colonne degli apostoli, la Chiesa Cattolica si è diffusa fino alle estremità della Terra. E la fede cristiana, apostolica e cattolica, è arrivata al vostro amato Brasile. È iniziata così la costruzione di Dio, ad opera degli inviati, dei continuatori degli apostoli. La Chiesa è sacramento di salvezza per tutti voi, perché mio Figlio Gesù Cristo l’ha consegnata a Pietro dicendo: “Ciò che legherai sulla Terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli”. Pertanto, al di fuori della Chiesa la salvezza diventa difficile. Resistete alla tentazione di abbandonare la vostra Chiesa. Non date ascolto ai falsi profeti. Vi ripeto che la verità è mantenuta integra solo nella Chiesa Cattolica.
La crescita delle sette è grande nella vostra nazione, ed è giunto il momento in cui la vostra Madre Celeste dice: basta. Non offendete più mio Figlio. Attualmente, le cause che favoriscono la diffusione delle sette nella vostra nazione sono: l’insufficiente istruzione religiosa, l’abbandono in cui si trovano alcune comunità, soprattutto nelle zone rurali e suburbane, l’assenza di un’attenzione personalizzata ai fedeli, la necessità che questi sentono di un’esperienza di Dio autentica e di una liturgia più vissuta e partecipata. So che molti di voi sono impegnati in questo senso, ma anche che un grande numero non si preoccupa neanche un po’ di portare a termine il compito che gli è stato affidato. Approfondite le ricchezze inesauribili della Parola di Dio, che illumina e salva. Preparate con umiltà i vostri cuori ad accogliere le verità divine, con spirito libero da qualsiasi preconcetto umano. In altre parole, cari figli, sappiate allontanarvi un poco dalla terra e vivete rivolti alle cose del Cielo, allo scopo di raggiungere una fervente intimità con Cristo, che è il rivelatore delle verità eterne e per portare, a vostra volta, la luce della fede agli altri. Sappiate che la vera sapienza è quella che viene da Dio.


7. NON LASCIATEVI INGANNARE DALLA FALSA SCIENZA
La Chiesa, a partire da una posizione di povertà e libertà in relazione ai poteri di questo mondo, deve annunciare con coraggio la legge dell’amore fraterno, la necessità della comunione e della solidarietà tra gli uomini, le inevitabili esigenze della giustizia, la speranza luminosa della vita eterna. Perché Dio, che è al centro della vita e della storia, continua a chiamare uomini e donne, bambini e anziani, dotti e illetterati, poveri e ricchi, per offrire loro a piene mani le insondabili ricchezze del suo amore. Non dovete, quindi, risparmiare sforzi nel rispondere a questa responsabilità prioritaria e di tanta trascendenza per il presente e il futuro della Chiesa nel vostro Brasile. In questo senso, dovete sentirvi impegnati, offrendo tutto il vostro generoso contributo per la formazione migliore di tutti coloro che hanno bisogno di incontrare mio Figlio Gesù perché, nonostante la poca istruzione, essi sanno che mio Figlio è la Via, la Verità e la Vita.


Trasmettete sempre la genuina fraternità sacerdotale, affinché i vostri fedeli si sentano sempre appoggiati nelle loro attitudini ministeriali e incontrino sempre stimolo per rispettare i propri impegni con Dio e la Santa Chiesa. Non scoraggiatevi mai. Abbiate fiducia. Abbiate coraggio. Senza dubbio sono molte le sfide che dovete affrontare per far sì che il messaggio salvifico di Gesù Cristo risuoni con più ardore e si renda presente in tutte le case brasiliane. Con viva speranza nell’amore misericordioso di mio Figlio, abbiate fiducia che tutto questo sorga sotto l’azione dello Spirito Santo: un crescente rinnovo della Chiesa, nelle sue strutture, carismi e ministeri, che la renda più viva, presente e operante come sacramento di salvezza tra gli uomini. Questo è il mio desiderio e il desiderio di mio Figlio.


8. VI CHIEDO FIDUCIA
Non spaventatevi davanti alle difficoltà. In un certo senso, è normale che queste esistano perché, affrontate e risolte con l’aiuto di Dio, danno occasione di promuovere e fortificare la vostra virtù. Cari sacerdoti: con prudenza e sapienza, incoraggiate gli sforzi, correggete gli abusi, sostenete i deboli, orientate tutte le energie verso una maggiore capacità di dare e ricevere. Tutti voi, mediante la preghiera e la riflessione, potete offrire la luce del Vangelo e l’irradiazione del suo ideale etico e spirituale. La vostra vita dev’essere fondata sulla fede e sull’amore di Dio e ispirata, certamente, alla fedeltà e alla generosità, in modo che sia fonte di soddisfazione per voi stessi e per le persone, alle quali prestate servizio per amore del Signore. Mio Figlio vi ha dato una chiara dimostrazione della sua volontà e vi ha lasciato l’esempio commovente dell’amore che vi è necessario nell’esercizio della vostra nobile e grande missione. Egli, che fece udire i sordi e parlare i muti, sarà sempre vicino a voi con il suo amore onnipotente, affinché la vostra opera produca frutti abbondanti per il Regno dei Cieli. Il Dio dell’Alleanza è il Dio che libera e salva. È Dio che dimostra agli uomini la sua provvidenza e la sua paterna sollecitudine. Desidero che la mia presenza sia, per tutti voi, un’occasione provvidenziale per rinnovare lo sforzo di conversione a Cristo, che si basa sulla riflessione e sulla preghiera, ma anche sulla vita sacramentale. In questi tempi, date spazio al sacramento della Penitenza o Riconciliazione, che restituisce alle anime la piena intimità con Dio. Aprite i vostri cuori a colui che vede nel segreto e che è vostro Padre e Salvatore. Lasciate che mio Figlio regni nell’intimità del vostro cuore. Non risparmiategli fiducia e generosità. Egli sarà con voi. Nobile è la missione che vi attende e grande sarà la ricompensa se gli sarete fedeli.


9. È NECESSARIO CREDERE
Sappiate che il sostegno di chi cammina è la fede. Non dimenticate che la vita cristiana è un pellegrinaggio e che la fede è il vostro viatico, il vostro rifornimento. Cercate in Cristo coraggio ed entusiasmo per dare testimonianza della speranza che abita nei vostri cuori. Vivete l’unione con Cristo con fede ardente nella preghiera, per poter sempre incontrare in lui la forza necessaria per perseverare e diventare come lui. Perseverate nella vostra preghiera al Signore e la vostra speranza non si spenga mai. Con la fede nell’unico Dio che è il Creatore del Cielo e della Terra, di tutto ciò che è visibile e invisibile, voi, seguaci di mio Figlio, siete ispirati a lavorare nella promozione della pace e dell’armonia tra tutti i popoli della terra. Fate consolidare la fede del vostro Battesimo, ascoltate la Parola di Dio, non solo come un insegnamento ma come la parola personale del Signore, che vi ama e si rivolge a ciascuno di voi.


Nella riflessione e nella preghiera, assimilate il suo messaggio di verità e salvezza. Nello scambio tra voi e i più anziani, vedete qual è la strada da prendere. La Parola di mio Figlio è, in verità, la linfa che passa dal tronco al ramo, che siete tutti voi. Da Dio siete venuti e verso di lui camminate. Voi tutti siete nelle mani del Signore. E torno a dirvi: siete amati uno per uno dal Padre, nel Figlio, per mezzo dello Spirito Santo. Nonostante la vostra infedeltà, il Signore non vi abbandona. Glorificate il suo nome, perché egli si interessa di voi e vuole salvarvi. Illuminati dalla fede e dal Vangelo di mio Figlio, siate fedeli all’azione dello Spirito Santo, così saprete rispondere alle divergenze che vi attendono. Mio Figlio vi ha insegnato come dovete procedere per partecipare della sua vita. Egli si è consegnato per voi, per liberarvi dal peccato e dalla morte e, con la sua Resurrezione, vi ha aperto le porte che conducono al Paradiso. Pertanto, restate saldi nella fede. Vivetela con semplicità e sincerità.


La fede vi porta a conoscere la verità definitiva delle cose, delle persone e di Dio. La fede non vi allontana dal mondo, dagli amici che avete e dalle cose che vi piace fare. Nell’abbracciare la fede e nel lasciarvi amare da Cristo, non fuggite da voi stessi né dagli altri, ma incontrerete il vero significato della vita nella fede. Non abbiate paura della verità. Essa è la grande forza capace di condurvi alla salvezza. Seguite fedelmente Cristo e la sua Chiesa. Il mondo è assetato di Dio e dei valori spirituali. Per arrivare a questo, è necessario che ciascuno di voi si lasci illuminare dalla Parola di Dio, attraverso una liturgia costante e meditata. Sappiate ascoltare gli insegnamenti dei vostri vescovi e sacerdoti, veri maestri, in virtù della missione ricevuta.


Siate vigilanti, generosi e perspicaci nel discernere le funzioni e le responsabilità che vi sono state affidate. Tutti voi siete chiamati a contribuire al piano della salvezza. Siate uomini di fede; per questo, certamente è necessario vivere in conformità alla fede il Battesimo e gli impegni assunti in esso. Alzate la vostra bandiera a favore del Papa e dei vescovi a lui uniti. L’egoismo e il lusso, l’irresponsabilità davanti ai problemi e alla sofferenza dei più bisognosi continuano a tentarvi, e lo stesso cristiano molte volte si addormenta in questo stile di vita. Se volete imitare il Signore, che è Santo, cercate di amare il vostro prossimo, perché Dio vi ama ed è buono con voi. È necessario amare i suoi comandamenti e sperare nelle sue promesse. Se non stimerete con amore la legge di Dio, difficilmente la osserverete. Se desiderate arrivare a una grazia concreta, il vostro cuore deve restare tranquillo. Da lì si cammina verso la vera felicità. Dite a tutti che Dio è verità, che Dio esiste. Come messaggeri della felicità, dite a tutti i vostri fratelli che egli è Padre e vuole salvare tutti. Per questo vi ha dato suo Figlio, vostro Salvatore. Date testimonianza della verità che mio Figlio vi ha comunicato. Non perdete tempo. Ascoltate oggi, adesso, ciò che Dio ha da dirvi. Pregate per il Santo Padre, affinché continui a portare il suo messaggio di fede e speranza a tutti quelli che hanno bisogno dell’amore di Dio. Pregate per lui, soprattutto, perché è tradito, abbandonato e ignorato dai suoi collaboratori più stretti.


Sono venuta dal Cielo con il cuore pieno di gioia per consolarvi e darvi coraggio. Avanti con me nell’obbedienza, nella preghiera, nella disponibilità e nella fiducia. Mio Figlio vi ha rivelato il mistero della vita divina. Vi ha parlato del Padre che vi ama e vuole vedervi felici e santi. Egli stesso si è presentato a voi come il Figlio, l’inviato dal Padre. Ha annunciato la venuta dello Spirito Santo, che sarebbe venuto per continuare la sua opera in mezzo a voi. Le sue ultime parole agli apostoli, prima dell’ascensione, non potevano essere più chiare nell’esplicitazione delle persone divine: “Battezzate nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”. Per questo, le vostre azioni devono essere realizzate mediante l’invocazione della Santissima Trinità. Siete felici perché il Padre vi ama e vi ha amato tanto che ha inviato suo Figlio per salvarvi.


Sappiate che siete riconciliati con il Padre per opera di Cristo. Anche quando vi trovate in mezzo alle difficoltà, non scoraggiatevi, perché brilla in voi la speranza che arriverete a Dio. E questa meravigliosa speranza è alimentata dalla presenza dello Spirito Santo in voi, il dono divino promesso da Gesù Resuscitato. Pregate Dio Padre, implorando per voi lo Spirito Santo, Spirito di verità che vi trasmette l’amore del Padre e vi conduce, aiutandovi a essere fedeli alla chiamata di Dio. Siate docili. La docilità allo Spirito Santo, che vi accompagna e vi trasmette l’insegnamento di mio Figlio Gesù, vi porta a valorizzare costantemente la vostra vita in frutti di santità.


10. LA VOSTRA TESTIMONIANZA SINCERA
Non abbiate paura di parlare dei miei messaggi. Non lasciate sotterrate le verità che vi sto comunicando, ma proclamatele a tutti coloro che hanno bisogno della misericordia di Dio. Lasciatevi condurre dalle mani del Signore. Convertitevi, se volete essere felici. Pregate. Date testimonianza della vostra fede per mezzo della preghiera e della conversione. Non sono venuta per obbligarvi ma per condurvi, con amore di Madre, al Paradiso. Torno a chiedervi la confessione settimanale. Confessatevi settimanalmente e non nascondete nessuno dei vostri peccati. Se farete una buona confessione e se il sacerdote, in nome di mio Figlio, vi perdonerà, la vostra anima sarà salva. Non accumulate peccati per potervi confessare. Fatelo ogni volta che avete necessità del perdono e della misericordia di Dio. C’è il pericolo della condanna eterna per coloro che non si preoccupano della confessione. Pregate, perché solo per mezzo della preghiera sarete capaci di comprendere il significato dei messaggi che vi trasmetto. Non iniziate nessuno dei vostri lavori senza preghiera.


Mio Figlio vi conosce per nome e sa cosa avete nel vostro cuore. Lasciatevi guidare da colui che ha parole di vita eterna. Mio Figlio aspetta che facciate qualcosa di importante per lui. Non lasciate sotterrati i talenti che vi ha offerto. Siate, in Cristo, i distributori delle sue grazie e benedizioni. Così, starete mostrando la presenza e la bontà di mio Figlio a tutti i vostri fratelli.


Tutti voi dovete diventare consapevoli che è necessario seminare l’amore. Abbiate la certezza che tutti voi siete nel mio Cuore. E voi, più che mai, abbiate coraggio, fede, speranza e fiducia. Custodite le mie parole nei vostri cuori e trasformatevi in vita. Per mezzo di questi messaggi desidero condurvi a mio Figlio, perché egli è la Via, la Verità e la Vita. Abbiate la certezza che sono sempre con voi per rendervi simili in tutto a mio Figlio. Quando vi sentite stanchi e scoraggiati, venite a me e io vi darà la gioia che solo il cielo può offrire. Quando scoprirete il vero significato della mia presenza, avrete sempre con voi le benedizioni di Dio Padre e Creatore. Il cammino che dovete seguire è quello della conversione e della penitenza, dell’umiltà e dell’amore. Siate veri fratelli dei vostri vescovi e sacerdoti. Cercate, con comprensione e compassione, di condividere le loro responsabilità e di rafforzarli nella loro identità, come ministri della Parola e dei sacramenti.


Abbiate profonda e duratura speranza che il domani sarà più ricco della presenza di Dio. Rifiutate la violenza, rifiutate il disprezzo, respingete la falsità e la disonestà. Correte un rischio, se necessario, ma restate fedeli all’amore privilegiato per i poveri e i piccoli. Rispettate la dignità di ogni uomo, anche nel caso in cui vi abbia deluso. Sappiate perdonare e riconciliare, perché voi siete i testimoni di Cristo, che ha dato la propria vita per la moltitudine, nell’amore infinito che è nel Cuore della Vita di Dio e che egli vi concede di condividere con lui. Vi ripeto: Dio chiama ciascuno di voi a sviluppare i talenti che egli vi ha offerto. Non state con le mani in mano. Avanti. Sappiate, voi tutti, che la risposta alla chiamata di Dio è libera. Questo si vede chiaramente nel Vangelo: un giovane si allontana per non rinunciare alle ricchezze, mentre mio Figlio lo amava.


11. CREATI A SUA IMMAGINE E SOMIGLIANZA
Avete ricevuto la vita dal vostro Creatore mediante i vostri genitori, così come la forza del vostro spirito e la capacità del vostro amore. È giunto il momento in cui dovete formare la vostra personalità. Siate perseveranti. Siate sinceri. Siate leali, degni della fiducia dei vostri fratelli, dei vostri compagni, dei più giovani che vi seguono. Voi sapete bene che se vorrete ricevere tutto senza dare il meglio di voi, non sarete felici. Il vostro apprendimento non vi darà soddisfazione senza la vostra applicazione costante. Rispettate il vostro corpo. Non correte il rischio, per incoscienza, della malattia e dell’incidente. Non lasciatevi prendere dalla soddisfazione, senza frutti, dell’alcol e della droga, che vi riducono in schiavitù. Nell’interno di voi stessi, ascoltate la vostra coscienza che vi chiama a essere puri. Riguardo al matrimonio, torno a dirvi: è una cosa seria il sacramento del matrimonio, è un fondamento per un edificio solido. Un focolare non può essere alimentato con il fuoco del piacere, che arde in fretta come un pugno di erba secca. Gli incontri passeggeri non sono altro che caricature dell’amore, feriscono i cuori e offendono il piano di Dio.


Se ponete la vostra fiducia in Cristo, potete condurre la vostra vita con generosità nella purezza del Vangelo. È vero per la morale familiare, è vero per la morale dell’onestà in presenza dei buoni, è vero in tutti i campi della solidarietà, in cui ciascuno è responsabile, da parte sua, di ciò che fa vivere i vostri fratelli e le vostre sorelle. La vostra responsabilità non sarà matura se non distruggete l’individualismo che vi fa fuggire dagli altri. Il dialogo è fonte di sapienza. La condivisione è fonte di ricchezza. È nell’ambiente di lavoro, nella comunità studentesca o del tempo libero, nella comunità di quartiere, che ciascuno acquisisce la sua vera dimensione di uomo. Cercate di riunirvi in gruppi. Aprite insieme il Vangelo, cercate ciò che Cristo e la Santa Chiesa Cattolica vi dicono, allo scopo di agire con i vostri compagni, di reagire positivamente davanti al “lascia correre” o all’individualismo che blocca la società. Avanti, sempre con coraggio e fiducia. Preparatevi insieme, condividete l’amore con tutta la vostra anima. Portate un viso giovane a tutto ciò che farete, in ogni luogo in cui andrete. Ricordatevi che il vostro principale obiettivo dev’essere la gloria di Dio e la salvezza delle anime.


Per rendere credibile la vostra testimonianza, la vostra vita deve irradiare gioia e coraggio, anche davanti alle avversità. Ma questo sarà possibile solo se la vostra vita interiore sarà concretizzata da un’intima comunione con Cristo, nutrita dalla preghiera personale e dalla pratica della carità. Nella misura in cui crescerete seguendo il modello di mio Figlio, diventerete un segno di speranza e una proclamazione viva della Resurrezione. Non perdete la speranza. Non scoraggiatevi davanti alle difficoltà. È in esse che dovete dare testimonianza del vostro orientamento fondamentale e della vostra relazione con mio Figlio Gesù. In questo modo arriverete alla patria, alla casa di Dio. Superate voi stessi. Ecco il vostro cammino spirituale, il cammino che sfida e invita ciascuno di voi, soprattutto voi giovani, perché per voi mio Figlio è in modo speciale la Via, la Verità e la Vita. Mio Figlio vi ha superati per insegnare il modo di superare voi stessi, di trovare la vita con Lui, di realizzare in lui la vostra vita, il vostro cammino, per insegnarvi il modo di scoprire in lui la pienezza della verità.


12. LA GIOIA DELLA VOSTRA PRESENZA
Oggi siete qui riuniti a pregare affinché il dono incommensurabile della fede sia vissuto più coscientemente e condiviso più generosamente da parte di ciascuno di voi, affinché ciascun brasiliano si senta impegnato personalmente nell’evangelizzazione pregando, dando il buon esempio e aiutando. Accolgo, in questo giorno, tutti voi nel mio Cuore Immacolato. Il mio Cuore è il luogo sicuro al quale desidero condurvi, per potervi allontanare dalle insidie del mio avversario. Il mio Cuore è il rimedio per il vostro dolore e il luogo in cui sarete protetti nel momento della grande tempesta. Siate attenti e vigilanti, perché satana desidera usare contro di voi tutti i mezzi per allontanarvi dal cammino della salvezza. Pregate. Udite ciò che vi dice ora la vostra Madre Celeste. Sono venuta dal cielo per condurvi sul cammino della salvezza. Ascoltatemi. Non sono venuta per obbligarvi, ma per dirvi: leggete e credete nel Vangelo. Udite ciò che vi dicono i vostri superiori ecclesiastici. Non condannate nessuno, ma pregate per coloro che sono lontani da Dio. Ricordatevi che solo Dio è il Giudice Supremo.


Come figli di Dio, creati a sua immagine e somiglianza, non potete stare con le mani in mano ma dovete, con coraggio, dare opportunità perché gli altri possano incontrarlo. Conosco i vostri difetti, ma so anche che nel vostro cuore c’è una grande riserva di bontà. Voi non siete condannati, ma invitati a testimoniare che siete di Cristo e che, secondo il suo esempio, dovete fare sempre il bene. La vostra vita è ricca di grazie e benedizioni. Come Madre, desidero assicurarvi che siete vicini al Cuore di Dio. Mio Figlio è la verità che illumina, libera e dà senso alla vita; è la risposta completa agli interrogativi profondi dell’uomo. La Verità che è Cristo, la Verità che ha Cristo, deve diventare luce per gli altri, per il mondo. Intercederò affinché Dio Onnipotente continui a darvi i doni della sapienza e della comprensione in modo che, nella vostra nobile missione, possiate offrire una direzione ispiratrice e prestare un servizio sempre più generoso, seguendo le maggiori aspirazioni del vostro popolo e a favore dell’autentico bene dell’uomo, della donna e dei bambini in ogni parte del Brasile.


Impegnatevi affinché un numero sempre maggiore di bambini e giovani, che vivono in una situazione di emarginazione, possano conoscere e incontrare Cristo come Salvatore. Riconoscete sempre la grande missione dei vostri vescovi e sacerdoti. Pregate per loro. Camminate con loro. Vivete una piena comunione che, unendovi sempre più a Cristo, Via, Verità e Vita, faccia della vostra vita testimonianza viva della vostra fede. Voi che state ad ascoltarmi, alla luce della fede cristiana, incoraggiate coloro che hanno fame e sete di Dio alla conoscenza dell’universo da lui creato. Accendete in essi l’amore alla Verità che esclude la superficialità nell’apprendere e nel giudicare. Ravvivate il senso cristiano che rifiuta l’accettazione ingenua di molte informazioni. Guidateli all’ordine, al metodo, alla prescrizione e al senso di responsabilità. Sosteneteli nel sacrificio e nella perseveranza richiesti per il difficile lavoro quotidiano.


13. MADRE E REGINA DELLA VOSTRA NAZIONE
Qui nella vostra nazione, dove il mio avversario è riuscito a condurre all’errore un grande numero di poveri figli, con il vostro aiuto desidero realizzare grandi prodigi nel silenzio e nel nascondimento. Il mio Cuore si spezza nel constatare che un grande numero dei più sfavoriti sono trattati come animali senza valore. Vi ricordo che anche loro, come voi, hanno valore agli occhi di Dio e che per me sono tesori preziosi. Soffro per coloro che patiscono la miseria e la fame. Soffro per coloro che sono spesso vittime dell’odio e della violenza. Sono venuta per confortarvi e aiutarvi. Non sono venuta per condannarvi, ma per mostrarvi la volontà del Signore. Vedete come soffrono i poveri. Sono molti gli sfollati e i rifugiati, quelli che soffrono per la mancanza di amore e speranza, quelli che hanno ceduto al male e si chiudono a tutta la luce spirituale, quelli che hanno il cuore pieno di amarezza, vittime come sono dell’ingiustizia e del predominio dei più forti.


L’egoismo prende il posto del coraggio morale e della solidarietà. Il proprio valore è quindi misurato in termini di avere e non di essere. Di conseguenza, si crea un’atmosfera di grandi e piccole ingiustizie e innumerevoli forme di violenza. Quello che è accettato come vera libertà, in realtà è solo una forma di schiavitù. La violenza che si perpetra in Brasile non offre alcuna soluzione per i veri problemi del vostro popolo. Non è questo il metodo scelto dal popolo di Dio. Non offre alcuna verità che possa attirare e convincere gli spiriti e i cuori del popolo sofferente. La sua unica espressione è la paura e la distruzione che produce. Il mondo, per gran parte contraddistinto dall’avidità dello sfruttamento e dal disprezzo dei più deboli, deve cambiare il suo comportamento e accogliere con spirito fraterno tutti coloro che soffrono, tanto nel corpo come nell’anima.


Oggi, gran parte dell’umanità è guidata dalla forza di coloro che si oppongono a Dio e così, giorno dopo giorno, un grande numero di anime precipitano all’inferno. Vi invito, pertanto, al grande ritorno a colui che è il vostro Padre misericordioso e vi attende a braccia aperte. Non lasciatevi ingannare dalle insidie del mio avversario. Ascoltate ciò che vi dice la vostra Madre Celeste, la Donna vestita di sole. Desidero abbracciare ogni brasiliano e condurlo su sentieri sicuri. Vi amo tutti, anche coloro che si allontanano da Dio e da me. Imploro mio Figlio per ciascuno di voi, per coloro che sono vittime dell’odio e della violenza. Soffro a causa di coloro che disprezzano i messaggi di pace e salvezza che mio Figlio vi propone. Non sono venuta dal cielo per salvarvi, ma per offrirvi la possibilità della salvezza. Gli appelli di conversione di mio Figlio non vengono accettati e, per questo, c’è il pericolo della perdizione eterna per molte anime.


Vi esorto anche, voi che mi ascoltate, a pregare il vostro Angelo Custode, perché anche lui ha il grande compito di proteggervi dalle insidie del mio avversario. Non scoraggiatevi perché avete, soprattutto, la protezione di Dio, vostro Padre. Satana è riuscito a diffondere i suoi errori ovunque. Addirittura all’interno della Chiesa è riuscito a ingannare molti, facendo loro abbracciare insegnamenti erronei come quelli della teologia della liberazione e negare ciò che predica il successore di Pietro e vicario di mio Figlio, Papa Giovanni Paolo II. Se l’umanità non tornerà a Dio sul cammino della conversione, non tarderà a cadere su di voi un grande castigo. È giunto il momento in cui dovete accogliere tutto ciò che vi ho trasmesso. Se accoglierete i miei appelli, starete dando inizio al grande trionfo del mio Cuore Immacolato. Ascoltatemi. Desidero stare al vostro fianco, accompagnando i vostri passi e intercedendo affinché possiate fare tutto ciò che mio Figlio vi dirà.
Camminate verso un futuro sconosciuto, ma certamente pieno di potenzialità e ottimismo per il Regno di Dio. Ricordate che tutti portate il peso delle vostre responsabilità davanti alle sofferenze dei vostri fratelli. Riconoscete umilmente i vostri peccati, origine prima di tutti i mali che affliggono il mondo. Siate costruttori di pace e tornate al Dio della Salvezza. La pace tra di voi è un compito arduo, al quale dovete collaborare generosamente. La pace non può essere raggiunta sul sentiero dell’intransigenza né su quello dell’egocentrismo. Al contrario, la si raggiungerà se si saranno formate la fiducia, la comprensione e la solidarietà che vi rendono fratelli, voi uomini che abitate in questo mondo, creati da Dio perché tutti possiate partecipare dei suoi beni in modo equo. Se camminerete con Cristo, se lo prenderete come compagno di viaggio a indicarvi il cammino, procederete verso il Paradiso, per il quale unicamente siete stati creati.


La voce del Signore è la sua presenza in voi per mezzo del Battesimo. Ciascuno di voi deve discernere la chiamata che vi è rivolta. Per il sacerdote, tuttavia, è la Chiesa che ha l’incarico di confermare autenticamente la chiamata e di affidare una missione. Implorerò il Signore che vi aiuti a trovare la vostra strada nel seguirlo. Se vivrete conforme al desiderio del mio Cuore, la vostra fede sarà rafforzata e rivitalizzata e saranno esaltati i vostri sentimenti di adesione ai principi, ideali e insegnamenti della Chiesa Una, Santa, Cattolica e Apostolica.


Abbiate fiducia nell’amore misericordioso del Signore. Non dubitate mai del perdono di Dio. Pentitevi con sincerità e aprite interiormente il vostro cuore al Signore, per riscoprire che ai suoi occhi avete molto valore. Per rispondere agli appelli di Dio, dovete avvicinarvi a Cristo, la fonte di acqua viva che vi fortifica e purifica. La mia presenza vi porta più speranza, amore e fede. Vi invito a scoprire in voi stessi le ricchezze del dono di Dio. Ascoltate, attraverso i miei messaggi, Cristo, il vostro Salvatore. Egli è il Buon Pastore che conosce le sue pecore e che ha dato la vita per salvarle dal male e dalla menzogna, per allontanarle dalle strade sbagliate e impedire loro di cadere nell’abisso. Vivete nella certezza dell’incontro definitivo con colui per il quale vivete, nel quale credete e sperate.


14. CRISTO È AL VOSTRA SPERANZA
Con Cristo avete la remissione dei peccati e, in questo modo, il mondo trova la riconciliazione con Dio in Cristo. Fermatevi e immaginate quanto è grande l’amore di Gesù per voi. Il Sacrificio della Croce, realizzato per amore, ha avuto senza dubbio un potere redentore: l’amore è più forte del peccato. Nell’amore di mio Figlio il mondo, e soprattutto l’uomo, è stato riconciliato con Dio. L’amore che Gesù vi ha offerto sulla Croce possiede questo potere vittorioso: unisce con il Padre tutto quello che, a causa del peccato, si è separato da lui. Ciò che, a causa del peccato, si era contrapposto a Dio, è in Cristo nuovamente orientato verso il Creatore e Padre.


Accettate gli insegnamenti che Gesù vi presenta per mezzo del suo Vangelo. Accettate le verità che la Chiesa di Cristo vi presenta. La Chiesa Cattolica è riconciliatrice, nella misura in cui indica le strade e offre i mezzi. Le strade sono precisamente quella della conversione del cuore e della vittoria sul peccato, che si tratti dell’egoismo o dell’ingiustizia, della prepotenza o dello sfruttamento degli altri, dell’attaccamento ai beni materiali o della ricerca sfrenata della violenza. I mezzi di salvezza sono il fedele e amorevole ascolto della Parola di Dio, la preghiera personale o comunitaria e, soprattutto, i sacramenti, veri segni e strumenti di riconciliazione tra i quali spicca, proprio sotto questo aspetto, quello che, a ragione, chiamate sacramento della Riconciliazione o Penitenza. Dio sostiene la perseveranza e il coraggio di tutti coloro che lavorano veramente e con amore fraterno per la divulgazione dei miei messaggi.


Sappiate che per tutto ciò che farete in mio favore, riceverete doppia ricompensa. Raddoppiate gli sforzi per rendere sempre più intima tra di voi la comunione con la Chiesa e più forte la solidarietà tra tutti i brasiliani. Siate testimoni attendibili dell’amore della Santissima Trinità, infuso nella vostra anima nel giorno del vostro Battesimo. Con la certezza di questo soffio trinitario di amorevole e armoniosa disponibilità di intenzioni, affrontate con coraggio le grandi sfide che il mondo vi presenta. Preparatevi per essere i dispensatori dei doni di Dio, con un cuore aperto a tutti. Offrite anche a tutto il popolo di Dio i mezzi per approfondire la vita spirituale in modo che, nello scoprire sempre più la gioia della bellezza dell’amore di Dio, nello spirito delle Beatitudini, rinnovino il dinamismo del loro impegno come figli di Dio. Aiutate i giovani a compiere i passi per andare incontro a Cristo e approfondire sempre più le ricchezze della fede e viverle. Incoraggiate tutti a porre in pratica gli appelli di Dio. Mettere in pratica, in questo senso, significa vivere il comandamento dell’amore, fonte di serenità e pace. È necessario vincere il male con il bene, mettere i doni ricevuti al servizio gli uni degli altri, rivestirsi continuamente di sentimenti di misericordia, bontà, umiltà, mitezza e pazienza. Se desiderate trovare appagamento alla sete di felicità che arde il vostro cuore, è verso Cristo, Via, Verità e Vita che dovete orientare i vostri passi.


15. I SEGNI CHE VI OFFRO
La mia presenza nel mondo intero e tra di voi è segno della mia preoccupata tenerezza di Madre. Da secoli vengo nel mondo, per mezzo di innumerevoli apparizioni, per chiedervi la conversione e la consacrazione al mio Cuore Immacolato. Mi rendo presente anche nelle statue che mi raffigurano con lacrimazioni, anche di sangue, allo scopo di chiamarvi al grande ritorno al Dio della Salvezza. Vengo come umile serva del Signore, in completa obbedienza al suo Vangelo e alla sua Chiesa, al Papa e ai vescovi e sacerdoti a lui uniti. Non sono venuta per obbligarvi, ma quello che dico dev’essere preso sul serio. Ascoltate con umiltà ciò che vi dico, perché è con amore che sto in mezzo a voi. In cielo intercedo presso mio Figlio per voi e per i vostri fratelli sofferenti.


Il vostro cammino verso il Paradiso inizia nel momento in cui diventate obbedienti. Solo Dio, riversando il suo amore nei cuori, chiamandovi alla fede e concedendovi il dono della speranza, vi fa crescere in comunione con lui e tra di voi. Sappiate che la storia umana non è un labirinto assurdo e che la vostra esistenza non finisce con la morte e il nulla. Mio Figlio, con le sue parole divine e infallibili, vi mostra che Dio vi ha creati per amore e attende da voi, durante la vostra esistenza terrena, una risposta di amore, per rendervi poi partecipi, al di là del tempo, del suo amore eterno. Con la certezza che il Cielo vi aspetta. Certo, ognuno deve impegnarsi per restare sulla strada della santità, realizzando il proprio talento e facendo fruttare, soprattutto, il seme che egli vi ha lasciato. Ma dovete fare tutto questo ricordando sempre che, dopo la morte, avrete in Cielo una casa fatta da Dio, ossia una dimora eterna.


16. TUTTI VOI SIETE UGUALI
Sono la Madre di tutti, specialmente di coloro che soffrono a causa della discriminazione razziale. Non guardate con indifferenza i vostri fratelli neri perché essi sono, proprio come voi, figli di Dio. La fede in un solo Dio, Creatore e Redentore di tutto il genere umano fatto a sua Immagine e Somiglianza, costituisce la negazione assoluta e inflessibile di qualsiasi ideologia razzista. Non potete invocare Dio come Padre di tutti se rifiutate di trattare fraternamente i vostri fratelli neri, anch’essi creati a Immagine e Somiglianza di Dio. L’opera della salvezza realizzata da Dio in Cristo è universale. Il suo destinatario non è solo il popolo eletto, ma tutta la razza di Adamo. Alimentare pensieri e assumere atteggiamenti razzisti è un peccato grave che va contro il messaggio specifico di mio Figlio, per il quale il prossimo non è solo la persona che vive vicino a voi, del vostro ambiente, della vostra religione o della vostra nazione: il vostro prossimo sono tutti quelli che incontrate quotidianamente sul vostro cammino. Sappiate che tutte le teorie razziste sono contro i principi della fede cattolica, contro l’amore cristiano, e possono allontanare l’uomo dal suo Creatore. Il razzismo è una piaga aperta nel cuore dell’umanità e per ottenere la guarigione è necessaria molta fermezza, molta pazienza e, soprattutto, l’accettazione del messaggio e dell’amore divini.


Il triste fenomeno della schiavitù, che un tempo era quasi universale, purtroppo non è stato totalmente superato, così il cuore dell’uomo si chiude sempre più al Dio della Salvezza e della Pace. Quando manca giustizia in questo senso, la violenza e le guerre esplodono con facilità. Convertitevi, convertitevi, convertitevi. Non ci devono essere discriminazioni e pregiudizi, perché Dio ama tutti. La salvezza è offerta alla totalità del genere umano, a tutte le creature e a tutte le nazioni. Vedendo la vostra indifferenza verso i più deboli e abbandonati, il Cielo piange amaramente e prega per voi. Cambiate il vostro modo di pensare, di agire. Approfondite le Sacre Scritture. Dio ha qualcosa di importante da dirvi per mezzo del Vangelo. Ricordate che mio Figlio ha distrutto il muro di odio che separa i mondi contrapposti, per ricapitolare in lui tutti gli esseri umani. Vi invito a imitare l’amore di Dio nella pietà verso il prossimo, soprattutto verso i più deboli e sofferenti. Siete chiamati a essere testimoni di mio Figlio: rispondetegli crescendo nella consapevolezza di ciò che egli è per voi e di ciò che voi siete per lui. Siate testimoni di vita e speranza.


17. CHIEDO LA VOSTRA CONSACRAZIONE
Quando chiedo la vostra consacrazione a me, dovete capire che desidero la vostra esistenza. Quando vi consacrate a me, sento questo affidamento sincero e totale. Allora inizio a far parte della vostra vita e a prendermi cura di voi come figli molto amati. La vostra consacrazione è il più grande dono che potete offrirmi. Il mio Cuore esulta di gioia quando ponete tutta la vostra fiducia in me. A partire da Fatima, quando apparsi ai tre pastorelli, sono venuta nel mondo a chiedere la consacrazione al mio Cuore Immacolato. Se aveste messo in pratica ciò che lì chiesi, la pace sarebbe venuta nel mondo. Tuttavia, non sono stata ascoltata. Desidero che la vostra consacrazione sia sincera e cosciente. Non dimenticate mai di pregare per coloro che soffrono nel corpo e nell’anima, per quelli che sono colpiti da malattie o deficienze, per quelli che portano il peso della solitudine e della povertà. A tutti loro desidero dire: mio Figlio è molto vicino a voi. Fratello di tutti gli uomini, egli è in primo luogo fratello dei più sfavoriti tra voi. Tutte le volte che farete la vostra consacrazione a me, ditemi queste parole:


Maria, Regina della Pace e consolatrice degli afflitti, siamo qui ai tuoi piedi con il cuore pieno di gioia come te, per consacrarci al tuo Cuore Immacolato, sii sempre la nostra costante Compagna e proteggici dai pericoli che ci circondano. Benedici le nostre famiglie e proteggi il nostro Brasile, che appartiene a te. Dacci la tua pace, perché sei la nostra Regina della Pace. Aiutaci a vivere il Vangelo di tuo Figlio e a essere miti e umili di cuore. Con questo sincero atto di consacrazione desideriamo, come te, fare la volontà del Padre. Vediamo il pericolo in cui si trova il mondo e, con il tuo aiuto e la tua grazia, vogliamo salvarlo. Ti promettiamo più fervore nella preghiera, nella partecipazione alla Santa Messa e, soprattutto, ti promettiamo di essere fedeli alla Chiesa di tuo Figlio e al successore di Pietro, Papa Benedetto XVI*. Ti promettiamo, inoltre, di vivere la nostra consacrazione e portare il maggior numero possibile di anime al tuo Diletto Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo. Chiediamo la tua benedizione e protezione per il nostro amato Brasile. Amen.


*nell'originale: “Papa Giovanni Paolo II”




18. LA MIA OBBEDIENZA: LA VOSTRA FELICITÀ
Siate pronti a dire il vostro sì, come me, alla volontà del Signore. Con il mio sì, il cuore di coloro che vivono in piena solitudine possono ritrovare la vera gioia. “Ecco la serva del Signore”, è la risposta perfetta e cosciente della vostra Madre Celeste al messaggero di Dio. In quel momento, il Verbo Divino fu depositato nel mio seno verginale. Ecco che l’Emmanuele, il Dio con noi tanto sperato e annunciato da secoli dai profeti, arrivava per la gioia di molti e la disperazione della maggioranza. Con il mio sì l’ho portato al mondo, per vivere tra di voi. Quando era bambino, lo prendevo tra le braccia e, accarezzandogli il volto, gli dicevo: “Mio Dio, mio Dio Bambino”. Così vidi crescere tra le mie braccia il Dio della Salvezza e della Pace. Grande era il suo amore per i bambini che giocavano con lui davanti al laboratorio del mio castissimo sposo Giuseppe.


Ancora bambino, intorno alla povera casa dove abitavamo, seduto su una pietra il piccolo Gesù benediva tutti quelli che passavano di lì. In un gesto di infinito amore e bontà, portava acqua ai viaggiatori che venivano dai luoghi più lontani. Tutti lo ammiravano per la sua estrema bontà e amore. Ricordo che un giorno, come di solito, ricevemmo un gruppo di bambini, tra cui uno piuttosto curioso che gli faceva molte domande. Questo bambino si chiamava Dima e, tra le diverse domande, una mi colpì: “Quando sarai grande vuoi essere Re o Profeta?”. Al che il piccolo Gesù rispose: “Io sono il Re dei re. Io sono il Profeta dei profeti. E dico di più: quando sarò sulla Croce, tu sarai al mio fianco”. E aggiunse: “Nella mia casa c’è un posto per te”. Il piccolo Dima continuò il suo interrogatorio, ma non capì quello che Gesù gli voleva dire. Solo più tardi, sulla Croce, a fianco di mio Figlio, ricordò le parole del piccolo Gesù.


Come Madre, lo accompagnavo passo passo e vedevo quanto grande era il suo amore per tutti, che più tardi si sarebbe completato nella sua consegna totale per la salvezza dell’umanità. Il piccolo Dio crebbe e al suo fianco c’ero io, che sempre lo accompagnavo e lo sentivo parlare alle grandi moltitudini che, emozionate, piangevano di gioia. La sua voce soave si faceva udire per chilometri, per questo non c’erano difficoltà nel dialogo con il popolo, che in grande numero lo circondava per ascoltarlo. Molte volte levitava sopra le moltitudini, per rendersi visibile a tutti quelli che desideravano vederlo.


Le sue parole confortavano i cuori più angosciati. I suoi gesti trasmettevano serenità e pace. Egli si manteneva sempre libero, a disposizione di tutti. Senza dubbio, perfino i suoi maggiori nemici lo ammiravano, e molti di loro lo cercavano per chiedergli perdono. Le offese a lui rivolte avevano sempre come risposta: Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno. Il suo sguardo pietoso e di infinita misericordia esprimeva il più puro amore. Le sue mani stese sulle moltitudini facevano cadere dal Cielo una pioggia di grazie. Sempre, in quei momenti, i ciechi vedevano, i sordi udivano, i muti parlavano e gli zoppi camminavano. E la moltitudine, benedetta, sentiva da vicino il grande amore di Dio Padre Creatore.


Il suo amore per il mondo si completò sulla Croce, nel momento in cui egli rivolse gli occhi al Cielo e disse: “Padre, nelle tue mani consegno i mio spirito”. Così, tutto era compiuto. Anche dopo la Resurrezione e prima della sua Ascensione al Cielo, mio Figlio realizzò grandi prodigi, e tutto quello che egli fece, lo fece con amore e per amore di voi.


Oggi, come mediatrice di tutte le grazie, faccio scendere dal cielo una straordinaria pioggia di grazie su ciascuno di voi qui presenti e anche su coloro che sono qui, in questo momento, con il cuore. Se poteste immaginare il grande amore che ho per voi, piangereste di gioia. Spero che questo grande messaggio rafforzi la vostra fede e dia luce spirituale a ciascuno di voi, affinché diveniate sempre più consapevoli della responsabilità che avete in questi momenti decisivi della vostra esistenza. Chiedo a Dio Padre che vi colmi delle sue benedizioni e delle sue grazie, affinché possiate essergli fedeli. Sappiate che mio Figlio vi ama e attende la vostra grande testimonianza. Che egli vi custodisca per sempre.


Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
Riflessione su Messaggio 458
Scritto di Elbson Araujo do Carmo   
Molte persone ci domandano di che cosa parla Nostra Signora si uno o altro tema, quando giustamente il messaggio 458 abbraccia molti argomenti in un unico messaggio. per questo diamo a questo speciale evidenza (meritato). Arriviamo inoltre a raccomandare a coloro che stanno avendo il loro primo contatto con le apparizioni di Anguera (BA), che comincino con il messaggio 458 data l'estrema ricchezza spirituale.


Questo messaggio ha compiuto 15 anni da quando fu dettato al confidente Pedro Regis. E in questa decade e mezza ha provocato ogni sorta di reazione. Dal timore alla controversia. Ma in tutte le reazioni possibili, la sorpresa davanti alla sua crescita è notevole. Questo articolo diviso in tre parti,  pretende essere solamente una riflessione personale sul valore di questo messaggio. E sulle ragioni che lo rendono ancora attuale.
 Sul messaggio n°458 di Nostra Signora, sotto il titolo di Regina della Pace, apparendo nella città di Anguera (BA), occorre fare un necessario contesto.
Il contesto
Era quasi la fine del 1991, un anno che non finì mai. Per coloro con più di trenta anni di età  non sarà difficile ricordare che quell'anno segnava l'inizio della prima guerra del golfo e la disintegrazione dell'Unione Sovietica, con la morte del grande bastione politico del comunismo storico, burocratico e ateo. Quello non cambiò la storia del mondo per sempre. Era il compimento della profezia di Nostra Signora di Fatima sulla morte del drago rosso, simbolo del comunismo.
 Vale ricordare che l'Unione Sovietica cessò di esistere quando i presidenti della Russia, Ucraina e Bielorussia, al termine di una riunione, annunciarono formalmente il suo scioglimento. E questo accadde l'8 Dicembre del 1991, festa dell'Immacolata Concezione. Il segnale definitivo che indicava la fine e la sconfitta del comunismo sovietico  avvenne nel giorno in cui si abbassò la bandiera rossa che durante molte decadi sovrastava il Kremlino ed al suo posto si issò la bandiera nazionale russa. E questo avvenne il 25 Dicembre del 1991, giorno del Natale del Signore.
 All'epoca, non c'era Internet che conosciamo, e globalizzazione era un concetto dissociato di un contesto che lo facesse praticabile. Il muro di Berlino già era caduto, la maggioranza delle dittature latino-americane cadute alla loro propria inutilità. La guerra fredda era finita. Dinanzi a tanti fatti, alcuni storici chiamarono il secolo XX "secolo breve" - perchè di fatto sarebbe cominciato con la prima grande guerra e terminato con la fine dell'Unione Sovietica.
 Catechesi Mariana

Non ci mancano segnali e fatti per dimostrare quanto peculiare fu quell'anno, e giustamente il 2 novembre 1991 giorno dei defunti, la vergine lasciò il messaggio 458. Tutti gli anni, il giorno 2 di novembre, è un giorno in cui siamo invitati a ricordare i nostri cari che sono stati richiamati al Padre, così come a ricordarci la nostra propria finalità, che questa  nostra peregrinazione in questo mondo avrà un fine, e che il futuro che ci attende , in altra vita sarà frutto delle nostre scelte di oggi.
 Quindici anni fà, la vergine che appare in Anguera (BA) fece la sua più estesa catechesi, lasciò il suo più lungo messaggio in tutta la storia delle apparizioni mariane di tutti i tempi.. Classifico il messaggio n°458 come catechesi di forma abbastanza adeguata. Differentemente da tutti gli altri messaggi della Vergine, il suo contenuto affronta una vasta diversità di temi legati alla morale, alla dottrina, alla fede, alla cittadinanza,alla donna, all'uomo, alla famiglia. Non si conosce nella storia delle apparizioni di Maria niente di simile. Sia nel contesto storico nel quale questo messaggio fu dato, sia nella forma come il fenomeno accadde.
 Andiamo a riflettere in forma riassuntiva sui 18 temi trattati dalla Vergine nel suo magnifico messaggio. Questa riflessione non fa diritto alla celebrazione che la stessa ha meritato nel suo 15° anniversario. Anche così è un ricorso e un riscatto necessario dato alla sua attualità, che si impone proprio con tanti mutamenti per i quali il mondo è passato in questa decade e mezza da quando il messaggio 458 fu dato all'umanità.
La mia riflessione senza dubbio sarà insufficiente, in pecca e parziale. Questa non è falsa modestia, è la constatazione di una verità. Non si pretende di esaurire il messaggio 458, ma solamente ravvivare l'interesse per esso.
 Decine di volte ho letto l'integrale messaggio 458, e in tutte le volte, le percezioni e visioni dello stesso furono diverse, ma complete del medesimo incanto dinanzi alla sua ricchezza, alla sue densità. Questa è solo una di queste riflessioni. Il mio invito p che tu faccia la tua propria riflessione. Per questo, leggi il messaggio 458, rifletti su su di esso, sarai tu a scoprirlo, o riscoprirlo.
 Perchè Regina della Pace.
Nel suo primo tema, la Vergine spiega il titolo che utilizza nel presentarsi al mondo attraverso Pedro Regis. Ella dice: " Sono la Regina della Pace. Mi sono presentata a voi come Regina della Pace, al fine di farvi prendere coscienza della grande importanza di pace per l'umanità ". Titolo più attuale e richiamo più adeguato al mondo moderno non c'è.
 La ricerca, il clamore dell'uomo moderno per la pace ha trovato in questo inizio di millennio il suo apogeo. Semplicemente affermare che la barbarie ha sempre imperato sul genere umano, e oggi abbiamo più accesso all'informazione di prima, non è sufficiente per spiegare il regresso morale nel quale ci troviamo. E' un controsenso che offende la logica percepire che il mondo che produce tanti beni culturali, scientifici e tecnici ancora si mostri nell'infanzia dell'evoluzione quando si tratta di mutua comprensione e tolleranza. Questo non è parte di un processo naturale, ma un abominio.
Più avanti la Vergine conclama la necessità dell'orazione e della testimonianza. Ci ricorda che il testimonio cristiano è il motore dell'unità tra gli uomini e che è attraverso l'accettazione degli insegnamenti di Cristo, della contemplazione e di un cuore aperto all'amore di Dio che ciascun uomo e donna diventano strumento e servo della misericordia divina.
 Amatevi gli uni con gli altri

Nella seconda parte del messaggio, la Vergine fa una catechesi sull'amore. E afferma che l'amore è inerente al cristiano, e vaticina: "Se non amerete, non farete parte del Paradiso promesso". Raccomanda vivamente che non si coltivino odi, e che l'amore del prossimo deve essere un esercizio quotidiano.

La Vergine insegna che l'esercizio dell'amore riempie l'uomo e lo avvicina a Gesù in forma personalissima. Insegna che la comprensione del messaggio cristiano è direttamente relazionato alla capacità di amare, di consegnarsi all'amore di Gesù.
 Riafferma in una sua catechesi l'importanza della parola viva del Vangelo come una forza trasformatrice, che trasfigura l'uomo e lo inserisce in un intimo convivio con Dio.
 Meravigliose sono le tue opere, o Signore
Questa parte del messaggio verte, nel suo inizio sulla condizione umana dinanzi al Creatore. Evidenzia che l'uomo deve avere coscienza della sua eccellenza nella creazione, ma questa coscienza deve condurlo a un più sincero amore e riverenza per il suo Dio. Una frase emblematica traduce questo insegnamento: " Ricordatevi anche che Dio deve al Suo posto, ossia, all'inizio."
 La Santa Vergine dichiara la necessità dell'auto dominio, e della edificazione interiore. Ricorda la necessità della purificazione dei pensieri e di una pratica che sia genuinamente frutto di un compromesso sincero con la fede. Che tutti i gesti siano dissociati da qualsiasi compromesso con mode e ideologie umane. Insomma, un invito alla autenticità dinanzi alla coerenza con la scelta individuale della fede cristiana.
Eucarestia: Mio Figlio è presente
La densità con la quale questo tema è sviluppato è emozionante. Nostra Signora  fa riferimento all'Eucarestia in forma assolutamente obiettiva senza alcuna concessione a relativismi, focalizzando la sua centralità nella vita del cristiano, motore di sua genuina vocazione. La Vergine insegna:" Con l'Eucarestia, sentirete forze per portare a compimento la vostra grande missione: troverete coraggio per partecipare alla vita della Chiesa".
 Nostra Signora ricorda  che la vera e completa comunione con il Cristo non esiste fuori dell'Eucarestia, e riafferma che Gesù è presente, vivo nel sacramento:"Non c'è vera missione, di fatto, se non si vive in profondità il mistero eucaristico come comunione con Mio figlio: vivo, vero, sacramentalmente presente (..)".
Ogni cattolico dovrebbe ringraziare a lungo per avere la possibilità di avere l'eucarestia alla sua portata. L'Eucarestia definisce l'identità del cristiano. Non c'è tesoro maggiore, legato più trasformatore dell'Eucarestia. Nostra Signora insegna più avanti che la vera liberazione avviene per intermezzo del Sacramento Eucaristico, del riconoscimento ed accettazione integrale della forza trasformatrice del sacramento:" Infine, se riconoscete in Gesù e nel dono del Suo sacrificio Eucaristico, la nascita di quella verità, che è l'unica che vi può rendere liberi, i vostri cuori saranno purificati per rendere il vero culto a Dio e lavorare per il Suo regno di giustizia".

In fine, la Vergine conclude la sua catechesi sull'Eucarestia in forma magistrale. Chiama l'Eucarestia "sacramento di vittoria". Vittoria sul peccato individuale collettivo. Insomma, vittoria su tutti i mali. Partecipare all'Eucarestia è essere partecipe della Vittoria di Nostro Signore Gesù Cristo, che ha vinto il mondo, vinto la morte.


Andate per il mondo e predicate il Vangelo

Questo tema potrebbe ben chiamarsi "lettera al clero". In questo tema la Vergine dirige la sua catechesi integralmente al clero. Fa un richiamo ad un completo inserimento dei pastori in mezzo al gregge. Invita i pastori a strutturare la propria vita in modo di essere disponibili al popolo di Dio. La Vergine nel suo richiamo evidenzia l'importanza dei pastori nel cammino dei fedeli: "(...) stando concretamente in mezzo a loro, perchè mediante la vostra presenza, loro possano trovare l'amore di Dio".
la Vergine ricorda ai pastori che Gesù affidò una missione alla Chiesa nel fondarla. E fa un appello al clero:" Non esitate nel sacrificare tutto per restare fedeli a Cristo,vostro diletto Salvatore e Amico. Lottate contro l'indifferenza religiosa, pericolosissima tentazione dei tempi moderni".


Nostra Signora ricorda al clero il suo ruolo di profeti, che non devono tacere dinanzi all'errore, principalmente dinanzi agli attacchi alla famiglia, nella sua genesi matrimoniale:" Non restate in silenzio, dinanzi a campagne ingannatrici che pretendono difendere gli aspetti parziali della vita, ma che di fatto, attentano alla santità del matrimonio e della intimità coniugale".
Già in quei giorni la Vergine identificava il problema delle sette come qualcosa dannosa alla società, e che aveva bisogno di speciale attenzione del clero.
Nostra Signora ricorda ai sacerdoti quanto il loro esempio è importante. Negli ultimi anni si è divulgata una falsa nozione per cui un sacerdote deve essere un uomo come qualsiasi altro. Se realmente questo fosse verità, allora che esempio ci si può aspettare da sacerdoti ? Su questo aspetto la Vergine insegna:" Siate uomini di incontestabile integrità e onestà, e date esempi di saggia vita morale, poichè voi, con frequenza, siete visti dagli altri come modello da imitare".
Durante tutto il tema la Vergine riprende sempre una riflessione sulla necessità di una più vicina relazione tra i pastori e il loro popolo. Si identifica in questa ripetizione il grado di urgenza che la questione risveglia.  In un determinato passo Nostra Signora  invita i sacerdoti a ciò che dovrebbe essere il puù quotidiano dei gesti: "E' arrivato il momento che voi dovete vestire il vostro abito ecclesiastico e sedere al confessionale, al fine che le anime assetate di Dio cerchino la sua misericordia per vostro intermezzo. Loro sentono necessità del sacramento del perdono; per questo, dovete mettervi a loro disposizione".
Alla fine, la Santa Vergine ricorda al clero il suo eccelso ruolo, e cita specialmente la Chiesa del brasile: " Siete stati investiti dallo Spirito Santo che alla Chiesa fu dato da Mio Figlio, per essere capaci di insegnare nella verità i cammini di Dio. Ecco la vostra vocazione e il vostro ministero. Cristo che vive nella Sia Chiesa, Una, Santa, Cattolica e Apostolica riunita in tutte le parti del mondo, aspetta da voi questo servizio".
Che tanto brillante catechesi sia qualche giorno oggetto di riflessione da parte di vari dei nostri seminaristi.
 

Riflessione su Messaggio 458  2°parte

Scritto di Elbson Araujo do Carmo   
Dov'è la verità?

La Vergine risponde a questa domanda nella prima riga di questo tema:" La verità è mantenuta integra solo nella Chiesa Cattolica. Fondata sulla fondazione degli apostoli.". In questo stesso paragrafo la vergine fa una affermazione che recentemente è stata oggetto di una polemica come minimo sterile:"(...) Pertanto, fuori dalla Chiesa la salvezza diviene difficile", Chiamo sterile tale discussione tenendo conto che nell'abbordare questa questione in modo polemico in generale, abbiamo due gruppi molto ben definiti: il primo è di coloro la cui visione dottrinale è segnata da un ottica medievale a volte scismatica, una minoranza rumorosa che a volte pensa di essere più papale che il papa stesso; e il secondo è il gruppo di quelli che relativizzano assolutamente tutto, e ripetendo l'eresia di Origene, arrivano ad affermare che tutti si salveranno. Infine, due gruppi che oltre a predicare, sono inutili ciascuno a suo modo. E non dobbiamo scartare quelli che per  screditare, o opporsi alle apparizioni polemizzano assolutamente tutto, anche quando non c'è fondamento dottrinale per questo.


I fondamentalisti cattolici (esistono) hanno visto in questa affermazione della vergine una contraddizione dinanzi al dogma : Extra Ecclesiam Nulla Salus -  Fuori dalla Chiesa non c'è Salvezza. Proposizione del vescovo San Cipriano di Cartago, nel III secolo. Il Concilio Vaticano II ci insegna che quelli che sono nati cattolici e sanno del valore singolare del Cattolicesimo, ma anche così lo abbandonano sono sì colpevoli di apostasia. mentre, quelli che senza colpa propria sono nati in comunità dissidenti e religioni non cristiane non possono essere condannati per un errore che non è loro. Malgrado vogliano gli anti-Vaticano II, questa opinione in nulla contraddice la Dottrina della Chiesa e già fuori  da Papa Pio IX:" Con effetto, per fede c'è da sostenersi che fuori della Chiesa Apostolica Romana nessuno può salvarsi; che questa è l'unica arca di salvezza, che chi in essa non sarà entrato, perirà nel diluvio. Mentre, è pure necessario avere per certo che quelli che soffrono di ignoranza della vera religione, se quella è invincibile, non sono loro davanti agli occhi del Signore rei per questo di alcuna colpa. Ora poi, chi sarà tanto arrogante che sia capace di segnalare i limiti di questa ignoranza, conforme la ragione e la varietà dei popoli, regioni, caratteri e di tante altre e tante numerose circostanze ?"
(Pio IX, Alocução Singulari Quadam, 1854, Denzinger, 1647).


O Pe. W. Devivier afferma rispetto alla salvezza fuori dalla Chiesa:" E' vero, osserviamo ancora, che, se la salvezza è possibile fuori dal corpo della Chiesa, non cessa però di essere più difficile.   L'intelligenza non possiede, in questo caso, la verità integra nè il magistero infallibile; e la volontà necessita pure di un gran numero di aiuti, come sono, i sacramenti, il culto esterno, etc. C'è poi molta ragione i ministri del Vangelo che possessori di uno zelo ardente e di un amore generoso per il prossimo, operando e con i pericoli della vita  portarono la conoscenza di Gesù Cristo in ogni luogo e per aprire le frontiere della Chiesa dal Lui fondata.  Aggiungo se la sorte di quelli che muoiono solo con la colpa originale non è per causare pena, è con tutto mille volte più invidiabile  la sorte e felicità degli eletti per il cielo, che consiste nella visione e godimento di Dio per sempre". (Pe. W. Devivier, S.J., Curso de Apologética Cristã. Editora Melhoramentos, São Paulo, 3a. edição, 1925).


Non andremo a dilungarci  in questa questione, tenendo conto i propositi del presente articolo, ma rimane chiaro che, la Vergine non erra nella sua affermazione, al contrario chiarisce in forma definitiva la questione. Sarebbe al minimo irresponsabile e di una arroganza senza precedenti pensare che il Signore condannasse ad aeternam quei suoi figli, che con il suo permesso , sono nati sotto l'egida di altre fedi, quando la missione della Chiesa è giustamente raggiungere questi Suoi figli.  Mentre questo riscatto non avviene, resterà sovrana e saggia la misericordia e la giustizia dell'Altissimo.


Nel secondo paragrafo la Vergine denuncia l'opprimente crescita delle sette in Brasile. La vergine considera questa crescita una offesa a Dio. La Vergine identifica alcune delle cause della crescita di queste sette:" l'insufficiente istruzione religiosa, l'abbandono in cui si trovano alcune comunità, particolarmente nelle zone rurali e suburbane, la mancanza di attenzione personalizzata ai fedeli, la necessità che questi sentano una autentica esperienza di Dio e di una liturgia più viva e partecipata". La Vergine chiede l'impegno di tutti per rovesciare questo quadro. E denuncia l'indifferenza di molti sulla questione.

Non vi lasciate ingannare dalla pseudosofia

Pseudosofia significa falsa filosofia, un falso credo o principio. In questa catechesi, la Vergine esorta il ruolo della Chiesa come radiante degli ideali di amore fraterno e di concordia tra gli uomini, ma centra il suo messaggio sulla necessità di formazione dei fedeli. Quanti di quelli che oggi si considerano appartenenti ad altre denominazioni e che prima erano cattolici attribuiscono il loro cambiamento di religione a questioni di disconoscimento dottrinale ?
 Si fa mistero pure distaccare i casi nei quali la vita nella comunità cattolica si riduce al culto, mentre la partecipazione e l'accoglienza dei fedeli è relegato se non inesistente. Andando contromano alla proposta comunitaria della fede cristiana. Il cristianesimo è nato in comunità, e deve avvenire in comunità.
 Infine la Vergine dichiara il Suo desiderio e il desiderio di Suo Figlio Gesù per la Chiesa del Brasile e del mondo:"Con viva speranza nell'amore misericordioso di Mio Figlio, abbiate fede che tutto questo sorga sotto l'azione dello Spirito Santo, un crescente rinnovamento della Chiesa, nelle sue strutture, carismi e ministeri, che torni più viva, presente e operante come sacramento di salvezza tra gli uomini. E' questo il Mio desiderio e il desiderio di Mio figlio".
 Vi chiedo fiducia


La Vergine fa un invito alla fiducia, e subito di seguito dirige la sua catechesi ancora una volta ai sacerdoti. Non è difficile percepire la speciale e amorosa predilezione della Madre di Dio per i sacerdoti e religiosi. In vari altri messaggi ella si dirige in modo speciale ai sacerdoti. E sempre accompagna un consiglio o un monito caritatevole di una manifestazione di grande apprezzamento, un riconoscimento dell'importanza della santificazione del clero per la santificazione della Chiesa universale. Ella ricorda sempre ai sacerdoti la speciale assistenza che agli stessi è diretta da Lei e da Gesù.
 Nella sequenza del tema la vergine fa un rinnovato invito perchè ciascun cristiano ponga la sua fiducia nel suo Signore. Lo fa, frattanto in modo diverso. Appella perchè il fedele non neghi spazio a Gesù nella sua vita. Qualcosa che deve essere oggetto di riflessione di tutti noi, pensare quanto realmente vogliamo Gesù presente nella nostra vita.:" Lasciate che Mio Figlio regni nell'intimità del vostro cuore. Non gli negoziate fiducia e generosità".
 E' necessario credere

Questa parte del messaggio 458 è una vera catechesi sulla fede. Nostra Signora dirige la sua riflessione a diversi importanti aspetti della fede. Sia riguardo alla sua necessità, quanto alla sua utilità, e ancora, sul suo potere di trasformazione. Insomma, il cristiano è a misura della sua fede, e testimonio delle sue opere.
 La vergine conduce una riflessione sulla fede come qualcosa che ci isola dal convivio umano. La vera fede non fanatizza, non acceca, non limita. Al contrario, edifica e riempie l'uomo. La Vergine insegna:" La fede vi porta a conoscere la verità delle cose, delle persone e di Dio. La fede non vi allontana dal mondo, dagli amici che avete e dalle cose che avete piacere di fare. All'abbracciare la fede e al lasciarvi amare dal cristo, non fuggite dai voi stessi nè dagli altri, ma incontrerete il vero significato della vita nella fede".
 La Vergine distacca pure le imposizioni della fede. La fede risulta in compromesso con Dio e con il prossimo.  Insegna che la fede porta con sè la speranza nelle promesse di Dio, e questa speranza è il motore delle realizzazioni personali in favore della crescita e dello stabilire il regno di Dio tra gli uomini.
 La Vergine in questa catechesi, afferma la relazione personale che deve mantenere con Dio, considerando che è questa la forma che Dio sceglie per relazionarsi con l'uomo. Una relazione di amicizia, vicinanza e calore.
 In un determinato punto la Vergine fa una denuncia seria: afferma che l'allora papa Giovanni paolo II era tradito dai suoi più vicini collaboratori. Anni dopo, in diverse biografie e analisi sul pontificato di Giovanni Paolo II dimostrò la relazione molte volte conflittuale con i suoi collaboratori, principalmente quando il tema  era riferito all'avvicinamento ad altre religioni ed allo stabilire relazioni diplomatiche. Non è difficile ricordare  il malessere causato varie volte quando posizioni ufficiali del papa erano criticate dai suoi cardinali, principalmente quando egli chiese perdono per gli errori dei figli della chiesa nel passato.
 Nella sua catechesi sulla fede, Nostra Signora evidenzia che la fede è poderosa nei suoi fini. E il suo fine primordiale è la santità. San Giovanni della croce affermava:" il demonio teme l'anima unita a Dio così come il proprio Dio".
 La vostra testimonianza sincera

La vergine inizia la sua catechesi in questo tema con un appello:" Non abbiate timore di parlare dei Miei messaggi. Non lasciate nascoste le verità che vi stò comunicando, ma proclamatele a tutti quelli che hanno bisogno della misericordia di Dio".
 Nostra Signora riflette sulla necessità della conversione per la conquista della felicità, il che è un concetto abbastanza ricco. Ossia, la felicità, è una conquista decorrente dalla conversione e dalla amicizia con Dio. Nostra Signora ricorda ancora l'urgenza dell'avvicinarsi e della costanza del sacramento della confessione:" C'è il pericolo della condanna eterna per coloro che non si preoccupano della confessione".
 Infine, Nostra Signora riflette sulla necessità di mantenere con Dio un legame personale. Ella afferma:" Mio Figlio vi conosce per nome,  e sà cosa avete nel vostro cuore ". E invita ogni cristiano a non dimenticare le proprie potenzialità, doni di Dio. Invita ogni cristiano a fare della sua esistenza un esercizio di santità, anche davanti alla libertà di dire no alla proposta di Dio per la sua vita.
 Creati a Sua immagine e somiglianza


Nel primo paragrafo la vergine distacca l'importanza della dignità individuale dinanzi alle trappole dei vizi. Invita ciascuno ad ascoltare la propria coscienza ed optare per una vita di purezza. Nostra Signora fa ancora un avvertimento riguardo il matrimonio. Insegna che uno sposalizio va molto al di là di una unione motivata da reciproco piacere.


La Vergine distacca la necessità di una vita comunitaria ricca, dove la condivisione e la virtù facciano parte del quotidiano. Ancora una volta ci fa ricordare il concetto che il cristianesimo avviene in comunità. Infine. Nostra Signora invita tutti all'auto superamento come cammino di salvezza.
  Riflessione su Messaggio 458  3°parte

Escrito por Elbson Araujo do Carmo   
L'Allegria della vostra presenza


Nostra Signora ricorda a tutti che il suo cuore immacolato è un rifugio sicuro. lo stesso cuore che coltivò un amore senza limiti per il suo Figlio Divino. La Vergine ricorda che il suo ruolo è di condurre sul cammino della salvezza, ma non quello di salvare, solo Gesù può salvare. E raccomanda che si ascolti i consigli degli ecclesiastici.


Nella sequenza del tema la vergine ricorda la situazione di calamità dei giovani e infanzia emarginati, e ci conclama ad uno sforzo di evangelizzazione di questa infanzia. Ossia, riscattare per il pane e per l'educazione è importante ma un pieno riscatto è darsi pure alla cristianizzazione di questa infanzia. Raccomanda la nostra prece per vescovi e sacerdoti.


Infine. Ella ci allerta sull'accettazione gratuita di qualunque informazione come verità. E' grazie a questo tipo di alienazione che molti fedeli rifiutano materi a di fede della nostra Chiesa, motivati dai media che non sempre è compromessa con l'elevazione morale e etica della società. Questo sempre realmente senza conoscere la verità dei fatti.
Vediamo un chiaro esempio di questo recentemente sulla questione delle cellule staminali. I media hanno collocato la Chiesa come nemica della evoluzione scientifica, affermando che la chiesa era contraria alla ricerca. E molti cattolici hanno accettato questa informazione come verità e si sono posti contro la Chiesa. Quando in verità la Chiesa sempre è stata a favore delle ricerche sulle cellule staminali adulte e contro la ricerca su cellule staminali embrionali, quelle ritirate da embrioni umani. Infelicemente ha vinto l'alienazione e il parlamento brasiliano, con l'appoggio della popolazione ha approvato la ricerca su embrioni umani, mentre molte nazioni del primo mondo hanno proibito tali ricerche, come l'Inghilterra e gli USA.

Madre e regina della vostra nazione


in questo tema la Vergine fa una catechesi sui mali del nostro paese e identifica la miseria, la fame e l'ingiustizia come alcuni dei peggiori, e identifica la violenza (già nel 1991) come uno di questi gravi problemi. E spinge tutti a lottare contro tali ingiustizie.
 La Vergine fa un paragone con il contenuto in I Gio 5,12 nell'affermare:" Oggi, grande parte dell'umanità è condotta dalla forza di coloro che si oppongono a Dio, così, giorno per giorno, un grande numero di anime precipita nell'inferno". Ella continua, fa allerta sulla necessità della preghiera, principalmente per il proprio angelo custode, e ricorda quanto Satana diffonde i suoi errori in ogni luogo, compreso all'interno della Chiesa, attraverso ideologie e teologie dannose. Cita molto e specialmente la teologia della liberazione, la cui forma ha provocato danni che noi tutti conosciamo.
 Ella riafferma che non può salvarci, solo Gesù lo può. Mentre fa una estesa catechesi  dimostrando che la conquista della pace è possibile attraverso l'esempio personale e dalla ricerca ci ogni uomo del vero incontro con Dio. Ma la Vergine avverte che se non si avranno conversioni, non tarderà a cadere sul mondo un grande castigo.
 Cristo è la vostra speranza

Questa catechesi della Vergine potrebbe chiamarsi "catechesi della riconciliazione". Nostra Signora parla dei cammini per la salvezza, al passo che ricorda che Gesù ha lasciato a tutti le risorse necessarie perchè tutti gli uomini trovino il paradiso, per il quale tutti gli esseri umani sono stati creati.
 La Vergine insegna dell'importanza della accettazione di Cristo come vero salvatore. Esorta ad ad accettare gli insegnamenti della Chiesa come veicolo di riconciliazione con il Padre.
 Infine la Vergine conclama l'esercizio della virtù, alla incessante ricerca della santità. Nostra Signora insegna che la felicità è solamente con Gesù e afferma:" se desiderate trovare soddisfazione per la sete di felicità che abbraccia il vostro cuore, è per Cristo--Cammino, Verità e Vita-- che dovete orientare i vostri passi".
  I segni che vi offro

In questa catechesi la vergine fa riferimento alle sue apparizioni precedenti. Spiega che tali apparizioni sono una prova della sua "tenerezza di madre". E' noto quanto le apparizioni sempre sono state momenti di rivoluzionaria santificazione per la Chiesa universale, Specialmente in momenti molto peculiari della storia.




Non è difficile relazionare le apparizioni di Guadalupe al momento storico nel quale avvennero. In una America di recente scoperta e marcata da vari bagni di sangue dinanzi alla dominazione spagnola, la Vergine appare con tratti etnici dei popoli conquistati, parla la lingua degli indigeni ed appare ad un indio. Quell'apparizione evitò molta violenza, tenendo conto il grande numero di conversione da ambo le parti, e il fatto dei conquistatori percepirono lo speciale favore di Nostra Signora per quel popolo che i conquistatori consideravano animali, ma che per la vergine di Guadalupe erano degni figli di Dio.


Ci sono altri vari esempi: In Francia, culla dell'illuminismo  e dell'era moderna è palco delle due delle più importanti apparizioni - Lourdes e Nostra Signora delle Grazie. Fatima, in Portogallo, durante la pria guerra. Guerra che avrebbe lanciato le basi della seconda guerra mondiale annunciata dalla Vergine. E nel finale del XX secolo una enorme quantità di apparizioni, maggioranza delle quali non riconosciute dalla Chiesa, eccetto le apparizioni in Giappone, dove una immagine della Vergine pianse sangue.
Tra queste ultime apparizioni del XX secolo ancora non riconosciute dalla Chiesa ci sono le apparizioni in Anguera (BA), dove la Vergine già affermava nel suo primo messaggio di volere tutti i suoi figli insieme in vista di vincere un grande male che si sarebbe abbattuto sul mondo. All'epoca ci fu chi distorse il naso, tenendo conto che il mondo avrebbe trovato il suo primo momento di distensione in decadi con l'imminente fine della guerra fredda, ossia, si pensava che il messaggio non avrebbe trovato eco nella storia, che il futuro del mondo sarebbe stato pacifico. Per caso qualcuno oggi può dire lo stesso ?


Infine la Vergine conclude questa parte della sua catechesi insegnando che il fine di quelli che cercano la santità non è altro che la salvezza eterna nel focolare che Dio ha preparato per tutti.

Tutti voi siete uguali

Questa catechesi è diretta specialmente alla questione del preconcetto razziale. Ella inizia la sua riflessione sul razzismo contro i negri, ma estende la catechesi a tutte le forme di preconcetto razziale. La Vergine riafferma essere il preconcetto razziale un peccato grave che attenta  contro il messaggio cristiano.
 La vergine afferma che la salvezza non trova la razza come parametro. Fa ricordare che tutti sono figli di Dio e che il razzismo provoca rotture sociali gravi che devono essere combattute con fermezza, ma con l'ausilio dei valori cristiani.
Chiedo la vostra consacrazione

In questa parte del messaggio la Vergine ripete una richiesta fatta sin da Fatima. Chiede la consacrazione dei suoi figli al suo Cuore Immacolato. Ella ricorda di non essere stata ascoltata a Fatima, e ciò che si vide, tutti sanno, fu la tragedia della seconda guerra mondiale.
Quando la Vergine chiede la consacrazione al suo cuore immacolato, il simbolismo di questa consacrazione va oltre la recitazione di una formula. La consacrazione stabilisce un vincolo speciale con il fedele. Egli assume un vincolo speciale di amore filiale con la Vergine, al passo che si compromette con una più vivida pratica dell'orazione e dei sacramenti.
 In questa parte del messaggio 458 c'è l'integrale consacrazione al Cuore Immacolato di Maria. Fai e rinnova la tua consacrazione sempre.
La Mia obbedienza: vostra felicità
In questa ultima parte della sua catechesi, la Vergine si distende alle reminescenze. Sono ricordi ben tipici di una madre - di qualsiasi madre - che ricorda passaggi della vita di Suo Figlio. Mentre la relazione di Nostra Signora è commovente al parlare di un Gesù bambino. Narra passaggi dove descrive esperienze intime della vita di Suo Figlio. Ella ci narra:" Quando bambino, lo prendevo nelle Mie braccia e, nell'accarezzargli il viso gli diceva:" Mio Dio, Mio Dio Bambino".



Nostra Signora conclude il messaggio 458 senza sorprese: Ella parla di Gesù. Come in tutti i messaggi, la vergine vuole orientare tutti noi verso Gesù. Tutti i richiami e appelli che Lei ha fatto hanno una unica direzione, un unico nord: Gesù.


Nostra Signora racconta passaggi su Gesù non registrati nei Vangeli. Parla dell'incontro di Suo Figlio con Dimas, il buon ladrone. Narra che Gesù stupiva levitando in mezzo alla moltitudine perchè tutti potessero vederlo. Non costa ricordare che un testo dell'antichità intitolato "Testimonium Flavianum", scritto dallo storico giudeo Flavio Josefo nel I secolo. nella sua opera Antichità Giudaiche egli si riferisce a Gesù con una emblematica affermazione:"C'era in questo tempo Gesù, un uomo saggio, se è lecito chiamarlo uomo, perchè egli fu autore di cose mirabili (...)".
La Vergine conclude tutto il messaggio con una catechesi sui gesti di Gesù. Parlando in forma amorevole come Egli si dirigeva ai suoi, e delle innumerevoli benedizioni che spargeva sul popolo. E termina l'ultimo tema del Messaggio 458 con una benedizione su tutti e su ognuno in speciale. E fa una emozionante dichiarazione d'amore:" Se immaginaste il grande amore che ho per voi, piangereste di gioia".


LA POSIZIONE DELLA CHIESA SUL CASO "ANGUERA"

Dubbi sulle apparizioni ed avvisi di un castigo
Scritto di Elbson do Carmo   
Salvador (BA), 23/01/2005

Pregiati fratelli,

Dal 1° di gennaio di questo anno abbiamo ricevuto una grande quantità di messaggi tra di voi. Un numero tale che umanamente non siamo nelle condizioni di rispondere individualmente. Pubblichiamo liberamente e volontariamente questa RIFLESSIONE PERSONALE in rispetto a coloro che accompagnano attraverso il Portale Appelli Urgenti le apparizioni e sempre apprezzato il nostro sito, e sempre hanno confidato nella nostra serietà come divulgatori dei messaggi di Nostra Signora di Anguera.

Tenterò fare di questa riflessione una risposta alla maggioranza delle domande rivolte al sito, senza con questo avere l'illusione che tutti i dubbi saranno chiariti, ed anche perchè alcuni pochi non scriveranno tanto per manifestare le proprie opinioni e giudizi preesistenti e non in cerca di chiarimento. Nello stesso modo non risponderò successivamente  a ponderazioni su questa riflessione per gli stessi motivi sopra citati. Chiedo solo un pò del vostro tempo, poichè il testo è lungo. Nel caso si desideri, stampate o salvate nel vostro PC, leggete con comodità.

Qualcosa  è cambiato ?

Ho conversato con il confidente Pedro Régis, abbiamo discusso lungamente sugli ultimi messaggi, posso garantirvi che non ho trovato un Pedro meno riflessivo o meno inquieto di chiunque di voi, ma non ho trovato un uomo con timore. Insieme abbiamo riflettuto sui messaggi e siamo giunti alla medesima conclusione a cui molti di voi sono arrivati: Di gran lunga i nuovi messaggi differiscono da altri avvisi anteriori. Non c'è stato nessun CAMBIAMENTO nei messaggi, e il nome Appelli Urgenti non è stato scelto da quasi 20 anni per puro caso.

Nulla di quanto gli ultimi messaggi abbiano detto è stato assente nei messaggi precedenti. Ovviamente nulla è paragonabile alla attuale sequenza di Appelli. Ma quanti messaggi non hanno portato le stesse parole ? Per quante volte la Santa Vergine ci ha invitato alla conversione, alla pratica del Vangelo di Suo Figlio, al ritorno alla vera fede ? Per quante volte pure ci ha avvisato che un grande male potrebbe cadere sul mondo nel caso gli uomini non si convertissero ? Caso noi non pregassimo per la conversione di tutto il mondo ?

Forse non abbiamo dato il meritevole valore a questi avvisi. Gli inviti alla conversione ed alla fiducia illimitata in Gesù e nella sua unica Chiesa sono stati senza dubbio più numerosi, più ripetitivi, ma la Santa Vergine sempre ci ha avvisato del grande male che potrebbe venire sul mondo. Ossia, nessuno mai potrà dire che la Vergine a tuttora non ha portato un messaggio di pace e di ritorno a "Dio che ci conosce per nome".

Infine , la Vergine è venuta per convertire, per chiamare anime per Gesù, ma questo, in nessun momento è stato dissociato da una ragione se non quella di liberare gli uomini da un cammino imminente di distruzione che hanno tracciato da soli. Quasi due decadi sono trascorsi dal suo primo messaggio il 10 Ottobre 1987, vediamo ciò che questo messaggio diceva:

1º Messaggio – 10/10/87
Sono la Regina della Pace e voglio che tutti i miei figli siano al mio fianco, PER VINCERE UN GRANDE MALE CHE PUO' ABBATTERSI SUL MONDO. Ma perchè questo male non avvenga, dovete pregare ed avere fede. Figli miei, DESIDERO LA CONVERSIONE DI TUTTI IL PIU' RAPIDAMENTE POSSIBILE. IL MONDO CORRE GRANDI PERICOLI e, per liberarvi da questi pericoli, dovete pregare, convertirvi e credere nella parola del Creatore, poichè pregando troverete la pace per il mondo. Figli Miei: molti di voi vanno in Chiesa, ma non vanno di cuore puro, vanno senza fede. Molti vanno solo per mostrarsi cattolici e sono in grave errore. Dovete seguire un solo cammino, QUELLO DELLA VERITA'. CI SONO FIGLI CHE NON HANNO IMPARATO A PERDONARE, MA DOVETE PERDONARE IL VOSTRO PROSSIMO. L'INIMICIZIA E' OPERA DI SATANA, ED EGLI SI SENTE FELICE QUANDO RIESCE A SEPARARE UN FRATELLO DALL'ALTRO. Per questo, chiedo con tutto il mio cuore che arde nelle fiamme: CONVERTITEVI, PREGATE, E IMPARERETE A PERDONARE IL VOSTRO PROSSIMO.

Questo messaggio è pubblicato nel primo volume dei messaggi di Nostra Signora Regina della Pace, lanciato nella sua prima edizione nel 1993, con il titolo APPELLI URGENTI.

Gli stessi annunci di un grande male che potrebbe ricadere sul mondo si sono ripetuti in centinaia di altri messaggi successivi, tra i quasi 2500 messaggi attuali. Non potrebbe essere contenuta in questo articolo una riproduzione di tutti, ma vediamone alcuni stralci:

192° (25/07/1989)
- Se gli uomini non torneranno a Dio attraverso i Miei ripetuti appelli alla conversione, non tarderà un grande castigo. Questo sarà molto peggio del diluvio.

225° (24-10-1989) - Amati figli, gli angeli del Signore sono con le spade in mano per abbattere quelli che hanno corrotto la Terra e lì quelli che non si sono pentiti e non hanno cambiato vita. Siete una generazione perversa ed attraete su di voi la mano del castigo che non tarderà a colpirvi. Se non vi convertirete verrà un castigo peggiore del diluvio, come mai si è visto. Cadrà fuoco dal Cielo e grande parte dell'umanità sarà distrutta.

234° (24/10/1989) - La Chiesa sarà perseguitata in una maniera mai vista, e il Santo Padre soffrirà molto. Pregate per lui. Il Vicario di Mio Figlio dovrà molto soffrire, perchè la Chiesa sarà vittima di grandi persecuzioni.

528° (29-06-1992) Messaggio dettato durante il soggiorno del confidente a Parigi- Francia - E pregate per il Papa, perchè egli dovrà soffrire molto a causa dei suoi più vicini collaboratori.

529° (30-06-1992) - ancora in Parigi - Francia
- Amati figli, gli uomini si sono dimenticati di Dio, e non pregano più. Quì in Parigi il peccato si è esteso come il peggiore delle epidemie, causando morte spirituale di molte anime. Se non vi convertirete, Dio manderà un grande castigo sulla vostra città: Cadrà fuoco dal Cielo e Parigi sarà distrutta. Ciò che in passato vi ho predetto si realizzerà perchè non è stato messo in pratica l'appello che ho fatto sino ad ora. Non vi dico quando questo avverrà, ma nel modo in cui vivete, l'ira di Dio sarà anticipata  e sarete colpiti di sorpresa.

725° (30-11-1993) - ... Dedicate parte del vostro tempo alla preghiera ! Interessatevi alle Sacre Scritture e vedrete quante grazie riceverete ! (...) State attenti ! Se non vi convertirete un grande castigo verrà per l'umanità.

763° (26.02.94) - Il mondo vive forti tensioni e cammina verso una catastrofe. Ciò che vi ho predetto in passato si realizzerà. Convertitevi !

2.116 (12/10/2002) - Io sono la vostra Madre e soffro per quello che vi aspetta. Siate forti e fermi nella fede. Io sonno al vostro fianco anche se non mi vedete.

2.307 (01/01//2004) - Se non ci sarà pentimento cadrà sugli uomini un terribile castigo. Dite a tutti che Dio ha fretta. Ciò che dovete fare non lasciatelo per il domani.

2.337 (12/03/2004) - L'umanità continua a premere verso un grande abisso ed è giunto il momento del grande ritorno.

Io potrei citare centinaia di messaggi che trattano lo stesso tema, di un avviso accompagnato sempre da un richiamo alla conversione. Notate che ho collocato messaggi più antichi e più recenti. Sarà che si è avuto qualche cambiamento ? Che solo adesso la Vergine ci dà messaggi duri ? penso che i messaggi sono divenuti così duri nella misura in cui si sono moltiplicati gli errori degli uomini. Per caso qualcuno si arrischia a dire che il mondo oggi è migliore di quello di venti anni orsono ?

Pertanto, spera sia disfatto in tutto il tentativo di confusione che ancora ostina a stabilirsi. Non c'è controsenso tra quello che oggi viene detto dalla Santa Vergine, e ciò che prima è stato divulgato dalla stessa. Certamente chi si è occupato della lettura di messaggi precedenti non si è sorpreso con ciò che la Vergine ci dice oggi, nello stesso modo chi li ha seguiti per lungo tempo, di nulla si è sorpreso, e grazie a Dio questi ultimi sono stati una maggioranza.

Nella sezione DOWNLOADS del portale Appelli Urgenti ci sono messaggi degli ultimi 5 anni che hanno preceduto il lancio del nostro attuale sistema di messaggi. Ossia, sommato all'attuale sistema, nel portale ci sono messaggi disponibili degli ultimi 8 anni di apparizioni. Aperto a tutti, disponibile a tutti.

Altri dubbi.

Riceviamo da varie persone differenti domande abbastanza simili. Tentiamo rispondere entro i nostri limiti. Vediamo le più frequenti:

PANICO, PAURA

Domanda: "Voi volete causare panico ?"; "Pedro, per favore, risponda cosa significano questi messaggi ?? E' per entrare in panico ?"; "Perchè all'improvviso questa dottrina del timore ?".

Risposta: Bene amici, abbiamo già dimostrato con gli stessi messaggi che non si è avuta nessuna novità in quello che è detto dalla Vergine. L'annuncio di castighi sul mondo nel caso gli uomini non si convertissero è stato sempre presente nel corso di queste due decadi di apparizioni. Se dovessimo partire dal principio che ANNUNCIARE UNA VERITA' SGRADEVOLE è creare panico, allora dobbiamo per caso stracciare le nostre Bibbie ? Disprezzare le profezie bibliche ? Dobbiamo chiamare allarmisti gli scienziati che annunciano una mutazione in qualche virus ? Dobbiamo screditare gli ambientalisti che affermano che il nostro pianeta cammina verso un collasso e chiamarli seminatori di panico ? Questa è una idea che manca di un minimo di logica.

Una delle poche apparizioni riconosciute come degne di fede per la Chiesa negli ultimi 50 anni è l'apparizione di Akita, che rimase conosciuta come la Vergine che Piangeva Sangue. Molti di quelli che accusano le apparizioni di Anguera di allarmismo dovrebbero leggere il messaggio di Akita, che già ha compiuto 30 anni, vediamo uno stralcio:

"Come io ti dissi, se gli uomini non si pentiranno e miglioreranno, il Padre infliggerà una terribile punizione a tutta l'umanità. Sarà una punizione peggiore del diluvio, come mai si è visto prima. Fuoco cadrà dal cielo e eliminerà una grande parte dell'umanità, i buoni come i cattivi, senza risparmiare nè sacerdoti nè fedeli."

L'evento in Akita fu considerato soprannaturale, e pertanto degno di fede dal vescovo locale. E nel 1988, il Cardinale Ratzinger, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, investito dalla autorità concessa dallo stesso Papa Giovanni Paolo II, giudicò queste apparizioni degne di fede. Ossia nemmeno lo stesso Vaticano considerò allarmismo o semina di panico l'avviso che fuoco sarebbe caduto dal cielo. Sarebbe allora in errore la Chiesa e nel giusto quelli che accusano le apparizioni di Anguera di causare panico ? Definitivamente no.

TSUNAMI TARDIVO

Domanda: "Il messaggio del 06/01/2005 parla di un distruttore che verrà dal mare, non è questa informazione riscaldata dello tsunani asiatico?"; "Sembra che dopo la tarda informazione dello tsunami d'0riente, c'è qualcuno che legge di più il giornale ? Dovrebbe leggere ancor più per non restare a parlare di fesserie di palla di fuoco..."

Risposta: Perdonate la franchezza, ma molto malgrado la grossolana ineleganza della seconda domanda, e la disastrata affermazione della prima, in ambedue si nota solamente confusione o desiderio di confondere. Tutti i messaggi dettati da Nostra Signora si Anguera sono numerati, perfettamente catalogati in sequenza numerica, datati rigorosamente in sequenza storica. E nel sito, specialmente, disponiamo incluso l'orario approssimato del fenomeno. I messaggi pubblici sono dettati nel luogo delle apparizioni (o dove sia il confidente), alla presenza di quanti pellegrini possano stare nel locale, in modo APERTO E TRASPARENTE, dove a nessuno è impedito l'accesso, anche di quelli che del pubblico si classificano come oppositori del fenomeno, e infelicemente non sono pochi. Nessun messaggio dettato e letto nel locale differisce di una parola di quello che è pubblicato, sia nei libri sia nel sito. E migliaia tra di voi sono testimoni di questo. Infelicemente poche rivelazioni particolari dimostrano un apprezzamento, un affetto ed una attenzione tanto grande con le parole della Vergine, e in rispetto a Lei, tanto si sforzano per la sua più ASSOLUTA TRASPARENZA.

Pertanto, non c'è "notizia riscaldata", sarebbe un offesa all'intelligenza di qualunque persona che fosse pubblicato un messaggio con riferimento ad un evento passato COME SE LO STESSO FOSSE NUOVO ! Amici, il messaggio è datato, e più di 12 giorni dopo i tristi avvenimenti in Asia che ci hanno costernato tutti. Infelicemente il messaggio del 06/01/2005 tratta un evento futuro, infelicemente. Nulla ha a che vedere con il passato tsunami. Nostra Signora non è venuta dal cielo per scherzare con la nostra coscienza, o con la nostra intelligenza.


IL SILENZIO DEL CONFIDENTE

Domanda: "Pedro, risponda alle nostre domande, per favore!"; "Io spero che il confidente si spieghi"; "Perchè  Pedro non dice nulla?"; "Io vorrei che il confidente si".

Risposta: Francamente se il confidente Pedro Régis avrà queste risposte, allora lascerà di essere confidente e passerà ad essere interprete dei messaggi. Io non conosco in tutta la storia di tutte le apparizioni qualunque persona a cui sia stato dato questo incarico dalla Santa vergine, o che abbia proprio questa facoltà. Se la Vergine volesse interpreti avrebbe scelto illuminati e saggi tra i suoi confidenti,  e agli stessi avrebbe dato tale incarico, cosa che non è mai avvenuta. Le parole della vergine dispensano traduttori.

In tutta la traiettoria di Appelli Urgenti nessuno di voi, in nessun momento, ci ha visti "tradurre" o "reinterpretare" i messaggi. Chi di noi, peccatori, assetati della stessa manna che la Vergine ci porta è degno di questo compito? Perchè Maria avrebbe bisogno di interpreti ? Ciò che Lei sempre ci ha chiesto è stata la testimonianza coraggiosa, e la nostra disponibilità di annunciare i suoi appelli, ma reinterpretarli a nostro modo, MAI.

Che resti chiaro: confidente è confidente, è gente come la gente. Non sono persone dotate di capacità speciali e nè sono dispensati dagli stessi compromessi cristiani di chiunque di noi. Un confidente non è necessariamente un santo. I confidenti che sono stati canonizzati dalla Chiesa, lo furono non per essere stati portatori di messaggi della Vergine, ma per aver dimostrato nella vita, le virtù eroiche che tutti noi dobbiamo imitare.

Come mia particolare opinione, qualunque confidente che si innalza a "tradurre" messaggi non è degno dell'incarico ricevuto, e a volte è una frode ! Il lavoro di un confidente, che è esteso a tutti, è limitato all'annuncio, e niente più. Caso contrario il messaggio della Vergine lascia di essere quello che è, e passa ad essere materiale di analisi e critica, dove ciascuno legge come vuole e ridistribuisce a proprio gusto, e i messaggi di Nostra Signora non si propone questo. Insomma, Lei dice, il confidente trasmette. Una logica semplice, il contrario di questo, sì è fraudolento.

In tutta la storia delle apparizioni ci sono relazioni interessanti di situazioni nelle quali i confidenti hanno commesso errori terribili nel tentare di "rileggere" quanto avevano ricevuto. Vediamone appena due, ma ce ne sono vari:

Melanie Calvat - confidente della Vergine a La Salette quando bambina
Quando adulta, per influenza dell'opportunista Leon Bloy, pubblica interpretazioni personali delle apparizioni vissute nell'infanzia. Le sue divagazioni si dissociano di tale forma dal messaggio di Salette che nasce una corrente religiosa chiamata "melanicista", che non tarderà ad essere respinta dalla Chiesa, dato il contenuto dello stessa essere distante dai più elementari pilastri della fede cattolica, oltre a contraddire elementi storici delle apparizioni alla Salette. Anni dopo, Melanie rinnega le sue interpretazioni personali e torna alla sua testimonianza originale. Se non ci fosse stato un secondo confidente (Massimino Giraux) che con la stessa testimoniò il fenomeno e fu fedele alla verità dei fatti fino alla fine, certamente la memoria dei messaggi di salette sarebbe stata duramente posta sotto sospetto. E i nemici della Chiesa avrebbero utilizzato questo sagacemente.

Santa Giovanna D'Arco
In prigione riceve un messaggio di un angelo che gli dice che sarà liberata a breve. Giovanna interpreta che sarà libera da prigione, e non tarda a condividere con altri la sua interpretazione di quello che gli era stato rivelato. Mentre la liberazione che la santa comprese fu ben altra. Giovanna d'Arco fu in verità martirizzata.

Infine, il lavoro del confidente Pedro Régis è solo di ritrasmettere il messaggio, e lui, secondo le sue proprie parole, nulla sà oltre lo scritto nei messaggi, e questo è il suo ruolo. se facesse il contrario di questo agirà solamente come un incoerente. Come incoerenti sono tutti i falsi profeti.

Domanda: "Questi messaggi dovrebbero prima essere sottoposti ad un gruppo di analisi prima di essere pubblicate, giustamente per evitare tanta inquietitudine ".

Risposta: Se i messaggi ripassati dalla forma trasparente come sono ancora sono obiettivo di attacchi, immaginiamo se ci fosse un gruppo di censura preventiva (proprio questo ) ? Chi garantirebbe che i messaggi non fossero in verità "produzioni", o adattamenti di questo stesso gruppo ? I messaggi sono dettati al confidente, che da lì li inoltra ai canali di divulgazione che abbiamo (e sono pochi). E neppure il confidente possiede autorità o investitura per "scegliere" ciò che deve o no vedere il pubblico. Il lavoro di un confidente è semplicemente relazionare, trascrivere ciò che ha ricevuto, niente di più. Molti confidenti,  arrivano in pubblico a disconoscere questa o quella parola contenuta nel messaggio, e questo è già avvenuto in Anguera.

MESSAGGI RIPETITIVI

Domanda: "I messaggi prima si ripetevano molto" ; "I messaggi sono ripetitivi".

Risposta: Ripetiamo solo qualcosa quando un nostro messaggio non è stato compreso, accettato o compiuto dal nostro interlocutore. Con la Vergine non è differente, giustamente in un mondo dove la miscredenza e i peccati solo si moltiplicano. Quante volte una madre instancabile deve dire a suo figlio: convertiti, cambia vita, ubbidisci al Santo padre, obbedisci alla Chiesa, leggi la Bibbia, frequenta i sacramenti, io sono vostra Madre, Gesù ti aspetta a braccia aperte...? Quante volte ?

NOSTRA  SIGNORA NON DIREBBE QUESTO !

DOMANDA: "Nostra Signora è una madre dolcissima, perchè direbbe cose tanto dure" ; "Questi messaggi non vengono da un essere amoroso con certezza!"; "Solo Satana direbbe cose così aggressive".

Risposta: (Jo 6,59-60) "Tale è stato l'insegnamento di Gesù nella sinagoga di Cafarnao. Molti dei suoi discepoli, ascoltandolo dissero: Questo è molto duro ! Chi lo può ammettere ?"

(Mt 16,23) "Ma Gesù, girandosi verso lui (Pietro), gli disse: Allontanati, Satana ! Tu sei per me uno scandalo; i tuoi pensieri non sono di Dio, ma di uomini !"

Potremmo citare più esempi biblici a contrariare la logica proposta dalle domande citate. Le parole della Vergine non sono state dure o aggressive, la verità contenuta nei suoi messaggi, questo sì, è scioccante per coloro che non hanno percepito il vero abisso nel quale di minuto in minuto naufraga l'umanità, che non hanno percepito quanto Dio è offeso in ogni momento dai peccati di tutta l'umanità, e tali peccati chiamano il cielo per giustizia. E certamente da Satana non partirebbero tali parole, poichè " se Satana si solleva contro sè stesso è diviso e non potrà continuare, ma sparirà (Mc16,26)


QUANDO  QUESTO AVVERRA' ?
 PERCHE' LA VERGINE NON PARLA CHIARAMENTE ?

Domanda: "E' così senza data ? Perchè Lei non ci dice chiaramente ciò che avverrà e quando?" ; "Perchè Nostra Signora non parla in modo che la gente possa comprendere ? Che serve allora?"

Risposta: Bene, ora vogliamo che Nostra Signora si trasformi in una cartomante che ci dia, date e ora di quello che verrà, nello stesso modo vogliamo che Lei ci dia indicazioni precise di fatti dei quali certamente non ci siamo fatti degni di conoscere totalmente. Che tipo di conversazione Dio vuole da noi e da tutti gli uomini ? La conversione sincera e piena, o quella a prezzo di un timore che passerà davanti al primo momento di dubbio ? A caso non sono sconosciuti i frutti delle sette evangeliche che vivono ogni momento promettendo l'inferno ai suoi seguaci, e quando gli stessi si liberano da detta setta, invece di abbracciare una fede matura e solida, abbracciano lo scetticismo ? Certamente no.

La Vergine vuole la nostra conversione sincera e piena, e questo è il principale obiettivo dei Suoi messaggi. Lei ci dice quello che dobbiamo sapere, e francamente quello che ha già detto sino ad oggi è più che sufficiente perchè non ci siano dubbi. E c'è un altro elemento interessante, anche se Lei dicesse tutto secondo la nostra volontà, questo non sarebbe sufficiente. Vediamo un esempio.

In Fatima, Nostra Signora confidò tre segreti ai suoi confidenti, uno dei quali, il terzo segreto restò occulto sino a pochi anni fà. Quando la rivelazione fu nota, molta gente semplicemente non credette, e ancora non crede che il segreto rivelato era quello, che parlava rispetto al papa Giovanni Paolo II. Ossia, per le menti chiuse solo le verità credute in precedenza, la Vergine mentì, il papa menti ed esiste una cospirazione per coprire il "vero" terzo segreto di Fatima. Ossia, alla fine, anche una rivelazione nitida non è sufficiente a tutti. O peggio, se il fatto non avviene secondo la nostra immaginazione, semplicemente esso non era il descritto.

Pertanto, non ci preoccupiamo nel leggere segnali, o interpretare profezie, l'obiettivo della Vergine di darci questo avviso. Poco mi importa se il fuoco
cadendo dal cielo sia una sonda americana, russa o di qualunque nazionalità, o se sarà un meteorite o altro tipo di pietra. Mi interessa solo che questo accadrà, come ? Poco importa.  Ma accadrà solo come risposta ai peccati del mondo. Pertanto, pregare per tanti peccatori è l'obiettivo, e non scrutare in cielo in cerca di segnali.

CATASTROFI, SECONDA VENUTA DI CRISTO

Domanda: "questa onda di catastrofe, di fine del mondo, non è sulla Bibbia" ; "Sulla Bibbia, apocalisse etc... Bene, se Gesù tornerà, egli deve venire portando allegria, bellezza e pace - e non distruzione e agonia. Dio è Amore e Nostra Signora è la migliore Madre del  mondo. Loro non si annuncerebbero in altro modo se non con molto Amore e Pace."

Risposta: E' un bel credo senza dubbio, ma è carente di una comprensione più ampia di ciò che sia la Parusia (seconda venuta di Cristo), e aprendo una parentesi, Gesù tornerà sì, non c'è dubbio alcuno nel cuore di un cristiano. Pertanto non esiste il "se Gesù Tornerà" nel nostro credo. Questa è stata la maggiore promessa del nostro Maestro e permea la nostra fede e la nostra esistenza.

In primo luogo, gli ultimi messaggi non parlano della Parusia o di qualunque auto annuncio, ma di castighi per l'umanità. Suggeriamo a quelli che non hanno tracciato questa linea di raziocinio di rileggere i messaggi con più attenzione e che cerchino, sia nel Catechismo, sia in altre opere cattoliche, una migliore comprensione di ciò che sia la Parusia e di come avverrà. Inoltre Gesù ci ha prevenuto contro coloro che avessero bisogno della sua venuta, sia con date, sia con eventi. Egli verrà, e tutto indica il suo ritorno ed ogno giorno salvo, questo ritorno ci sarà, ma " il giorno e l'ora solo il Padre conosce" (Mt24,37)

Gesù ha portato (e porta tutti i giorni) allegria, amore e pace attraverso il suo esempio e il suo messaggio, che infelicemente non è stato accettato da tutti, ma che si è perpetuato nei cristiani. Egli non farà questo una seconda volta, e verrà solamente per giudicare i vivi e i morti, ed è questo che ci insegna la Sacra Scrittura e la Chiesa. Facciamo solo attenzione a non relazionare il Gesù dei vangeli con una figura tipica della nuova era, un Gesù Hippie che nulla ha a che fare con il nostro credo. O anche relazionare la Parusia con una fantasiosa Era dell'Acquario etc.

Quanto a non avere nella Bibbia profezie riguardo a catastrofi etc, raccomandiamo che la Bibbia sia realmente letta. Raccomandiamo anche che questo sia fatto con l'assistenza di un sacerdote o di qualcuno con adeguata formazione. Suggeriamo ancora che questo sia iniziato con l'insieme dei libri biblici che chiamiamo profetici.

SARANNO REALI LE APPARIZIONI?

Domanda: "... dobbiamo dedurre se le apparizioni sono reali" ; "che prova posso avere che le apparizioni siano veritiere ?" ; "Nulla vedo di male contestare che queste apparizioni avvengano davvero".

Risposta: Senza dubbio è più che lecito analizzare, riflettere, pensare o anche dubitare di queste o di qualunque apparizione. Non è peccato, non è errato e non è prova di fede dubitare delle apparizioni. Alla fine, stiamo trattando un argomento che non è un dogma, non è un punto di fede  della nostra Chiesa, che la rivelazione Biblica è terminata con gli scritti dell'ultimo apostolo, ma chiarisce che ammette le rivelazioni posteriori come ausilio per il cammino del popolo di Dio. In questo ruolo di rivelazioni posteriori sono le apparizioni, chiamate dalla chiesa RIVELAZIONI PRIVATE. Vediamo cosa ci dice il catechismo.

"Il decorso dei secoli ha avuto rivelazioni dette "private", ed alcune di esse sono state riconosciute dall'autorità della Chiesa. Esse non appartengono, con tutto, al deposito della fede. La funzione loro non è "migliorare" o "completare" la Rivelazione definitiva di Cristo, ma aiutare a vivere con più pienezza in una determinata epoca della storia. Guidato dal Magistero della Chiesa, il senso dei fedeli sà discernere e accogliere ciò che in queste rivelazioni costituisce un appello autentico di Cristo o dei suoi santi alla Chiesa" (CIC 67)

Ebbene, il nostro invito a tutti quelli che alimentano dubbi è VIENI E VEDI. Non giudicate le apparizioni di Anguera, basate solo su di un o altro messaggio, non basatevi se volete sulle mie parole il vostro giudizio.

I messaggi sono disponibili per la lettura e analisi. Si analizzano sotto la stessa luce che ci raccomanda San Paolo: Non estinguete lo Spirito. Non disprezzate le profezie. Esaminate tutto: abbracciate quello che è bene." (1 Tes-5,19-21). Una commissione formata per determinazione dalla Chiesa per accompagnare le apparizioni in Anguera già analizza il fenomeno da quasi una decade e non ha manifestato fino al momento qualunque contraddizione, al passo che tanti pretesi fenomeni sono cominciati e sono stati condannati dalla Chiesa in uno spazio di tempo inferiore a quello della durata delle apparizioni di Anguera.

Quelli che possono venire ad Anguera, che vengano, che conoscano i testimoni della conversazione e i numerosi frutti della fede delle apparizioni. A caso non è giustamente dai frutti che si deve giudicare l'albero ? Ebbene, conoscete i frutti, valutate i messaggi, considerate il suo contenuto. Venite e vedete le relazioni della conversione, della cura, della trasformazione.

Sono già quasi due decadi di uno dei più lunghi fenomeni mariani del mondo. Conosciamolo meglio, giudichiamolo dopo. Ma qualunque sia il vostro giudizio, i consigli contenuti nei messaggi non devono essere disprezzati, e ne dimenticati.





LA POSIZIONE DELLA MADONNA DI ANGUERA


Messaggio di Anguera n 176 – 3 giugno 1989

 Cari figli, l’umanità ha bisogno di accettare e vivere i miei messaggi che ho inviato al mondo tramite i miei eletti, sparsi in diverse regioni del mondo. Oh, figli, pentitevi, chiedete perdono, amate il vostro prossimo, riparate e, soprattutto, ritornate a Dio, che vi attende a braccia aperte. Il mio Cuore è molto offeso dai figli che non accettano i miei messaggi d’amore. Innanzitutto, i miei amati figli chiudono le porte della chiesa. Molti dei miei figli sacerdoti negano l’autenticità delle mie varie manifestazioni in molti luoghi della terra.
Nessuno dovrebbe dare giudizi affrettati riguardo la verità delle mie apparizioni. Come ho già detto, deve esserci cautela, ma il modo in cui molti lo fanno non è più cautela, quanto piuttosto interferenza del mio avversario. Vengo in questo mondo non per essere interrogata, ma per essere ascoltata. Vengo in questo luogo per chiedervi di ritornare a Dio, poiché solo in questo modo potete essere salvati.

Fonte traduzione messaggi in italiano:http://www.messaggidianguera.net/



LA POSIZIONE DELLA CHIESA SULLE APPARIZIONI DI ANGUERA


Em 29/01/2012 10:31,  escreveu:

Esta mensagem foi enviada através do formulário de contatos do site:

Nome: Massimiliano 
E-mail: 


Mensagem: Buongiorno, vorrei chiedervi se le apparizioni di Anguera hanno un riconoscimento del vescovo locale, e se avete documenti in merito, grazie.
§ Avelar Brandão Vilela † (25 marzo 1971 - 19 dicembre 1986 deceduto)§ Lucas Moreira Neves, O.P. † (9 luglio 1987 - 25 giugno 1998 nominato prefetto della Congregazione per i Vescovi)§ Geraldo Majella Agnelo (13 gennaio 1999 - 12 gennaio 2011 ritirato)§ Murilo Sebastião Ramos Krieger, S.C.I., dal 12 gennaio 2011

Olá, gostaria de perguntar se as aparições de Anguera ter um reconhecimento do bispolocal, e se você tem documentos sobre, obrigado.
Avelar Brandão Vilela 
§ † (25 de Março de 1971 - morreram 19 de dezembro de 1986)§ Lucas Moreira Neves, O.P. † (09 julho de 1987 - 25 de junho de 1998 nomeado prefeito da Congregação para os Bispos)§ Geraldo Majella Agnelo (13 de janeiro de 1999 - 12 de janeiro de 2011 Aposentado)§ Murilo Sebastião Ramos Krieger, SCI, de 12 de janeiro de 2011
a me
*       ansa.ba@uol.com.br
*      Associação N. Senhora de Anguera
Massimiliano ,

Existe uma comissão de estudos há mais de dez anos, mas nosso Bispo já esteve no local umas 4 vezes, embora ainda não há um parecer definitivo sobre as aparições, mas não existe nenhuma condenação também. No local foi construido um santuário pelos fiéis à pedido da Virgem Maria e será doado para a diocese. O Bispo já esteve no santuário e disse que irá domar conta para cuidar dos fiéis que vão ao local. Deus o abençoe,

ANSA
C'è una commissione di studio da più di dieci anni, ma il nostro Vescovo attuale, il quarto in successione, anche se  non c'è ancora nessun parere definitivo sulle apparizioni,  non c'è nessuna condanna . Nel sito (delle apparizioni), c’è un santuario  costruito dai fedeli dietro richiesta della Madonna e sarà donato alla diocesi. Il vescovo è stato al santuario e ha detto che dobbiamo  prenderci cura dei fedeli che si recano sul sito. Dio vi benedica.
Traduzione automatica con Google traslate dal portoghese all' italiano



LA POSIZIONE DELLA SCIENZA SULLE APPARIZIONI DI ANGUERA
Vorrei sapere cosa ne pensate delle profezie della Madonna di Anguera. Ritenete che abbia davvero previsto terremoti come quello in Giappone o quello in Cile del 2010 (come sembrerebbe dai messaggi pubblicati) oppure tale precisione è da attribuire alla grande frequenza dei messaggi e alla loro genericità? Grazie.
Pedro Régis è un agricoltore, cresciuto in una piccola fazenda del comune di Anguera, nello stato di Bahia in Brasile. A 17 anni Pedro cominciò a soffrire di strani svenimenti, di cui non si individuò la causa. Il 29 settembre 1987, poco dopo aver compiuto 18 anni, fu protagonista di un episodio che segnò profondamente la sua vita. Mentre stava tornando a casa da scuola sentì che le forze gli venivano meno e perse i sensi. Credette di vedere una bella ragazza vestita di un bianco luminoso che cercava di aiutarlo. Pedro riprese i sensi solo dopo due ore e in un primo tempo pensò che la ragazza che aveva visto fosse una suora. Da quel giorno Pedro fu protagonista di altri svenimenti accompagnati da insolite visioni che avevano come protagonista la stessa ragazza. Seguito da un sacerdote, Padre Hermenegildo de Castorano, Pedro si convinse ben presto che la ragazza fosse la Madonna. Inizialmente le apparizioni si verificavano solo di sabato, poi anche di martedì, infine tre volte alla settimana. La Madonna ha l'abitudine di apparire di sera, verso le ore 21, e a quell'ora molti pellegrini che raggiungono Anguera con ogni mezzo determinano oramai un considerevole turismo religioso. La Madonna appare anche negli anniversari delle apparizioni e nelle feste mariane.
Durante le apparizioni la Madonna trasmette a Pedro dei messaggi che vengono accuratamente trascritti. Dal 1987 a oggi sono stati raccolti migliaia di messaggi che spesso contengono profezie. Se ne può trovare un archivio in lingua italiana qui: http://www.messaggidianguera.net/messaggi.html.
Le presunte profezie cui fa riferimento il lettore appaiono abbastanza sconcertanti e hanno alimentato molto clamore. Riportiamo alcuni di questi messaggi, sottolineando le frasi più significative:
  • Messaggio n.2.515 del 28 aprile 2005
Cari figli, la terra è piena di malvagità e i miei poveri figli camminano come ciechi spiritualmente. Gli uomini hanno sfidato il Creatore e per questo saranno puniti severamente. Il Signore pulirà la terra e i suoi fedeli vivranno felici. L'umanità sperimenterà grandi sofferenze. Il Giappone soffrirà per un megasisma di dimensioni mai viste in tutta la sua storia. Ecco che Dio vi chiama. Sappiate che c'è ancora possibilità per tutti voi. Non restate nel peccato. Tornate a Colui che è il vostro unico e vero Salvatore. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
  • Messaggio n. 3.295 del 20 marzo 2010
Cari figli, aprite i vostri cuori al Dio della salvezza e della pace. Sono giunti i tempi da me predetti. L'umanità cammina verso l'abisso della distruzione che gli uomini hanno preparato con le proprie mani. Vi chiedo di essere uomini e donne di preghiera, perché solo così sarete capaci di sopportare il peso delle prove che già si stanno preparando. Voglio dirvi che questo è il tempo della grazia. Vi attendono ancora tempi dolorosi. Io sono vostra Madre e sono con voi. Non allontanatevi dal cammino che vi ho indicato. Quello che dovete fare non rimandatelo a domani. Un mega-sisma scuoterà il Giappone e i miei poveri figli piangeranno e si lamenteranno. Dolore maggiore non è mai esistito. Soffro per ciò che vi attende. Inginocchiatevi e pregate. Non sono venuta dal cielo per scherzo. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
  • Messaggio n.3.307 del 17 aprile 2010
Cari figli, sono vostra Madre Addolorata. Sono venuta dal cielo per portarvi il mio messaggio di pace e conversione. Non restate con le mani in mano. Aprite i vostri cuori e accettate la volontà di Dio per le vostre vite. Vivete nel tempo delle grandi confusioni spirituali e il mio avversario agirà con grande furia per allontanarvi dal cammino di Dio. Cercate forza nella preghiera. Non allontanatevi dalla verità. Qualunque cosa accada, non permettete che il demonio vinca. Siete del Signore e con Lui sarete vittoriosi. Pregate. L'umanità cammina verso l'abisso della distruzione che gli uomini hanno preparato con le proprie mani. Un gigante addormentato si alzerà in Indonesia e i miei poveri figli berranno il calice amaro del dolore. Tragedia maggiore non è mai esistita. Siate forti e saldi nella fede. Io sarò sempre con voi. Una grande distruzione si verificherà in Giappone. Pregate. Pregate. Pregate. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
  • Messaggio n. 3.325 del 29 maggio 2010
Cari figli, l'umanità berrà il calice amaro della sofferenza. Il Giappone soffrirà e il dolore sarà grande per i miei poveri figli. L'umanità vivrà momenti di dolore per una grande guerra in Oriente. Il fuoco attraverserà il cielo e gli uomini saranno bruciati. Io sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per condurvi a mio Figlio Gesù. Siete amati uno per uno dal Padre, nel Figlio, per mezzo dello Spirito Santo. Non restate con le mani in mano. Ciò che dovete fare non rimandatelo a domani. Non restate con le mani in mano. Dio ha fretta. Date a tutti il buon esempio e in ogni cosa imitate mio Figlio Gesù. Lui è il vostro unico e vero Salvatore e al di fuori di Lui l'umanità non troverà la pace. Io sono vostra Madre e vi amo. Se sapeste quanto vi amo, piangereste di gioia. Non tiratevi indietro. Pregate. Pregate. Pregate. Soffro per ciò che vi attende. Gli uomini cammineranno in
direzione dell'immenso campo, ma troveranno la morte. Molti piangeranno e si lamenteranno. Coraggio. Grazie per essere qui. Grazie per essere venuti. Intercederò presso mio Figlio Gesù per voi. Avanti con coraggio e gioia. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
  • Messaggio n. 2.901 del 12 ottobre 2007
Cari figli, vi amo come siete. Voglio dirvi che è giunto il momento del vostro ritorno al Signore. Aprite i vostri cuori a colui che ha parole di vita eterna. Non tiratevi indietro. Il Signore vi ha scelti per essere strumenti della sua pace. Siate docili. Dite a tutti che Dio ha fretta e che non c'è più tempo da perdere. L'umanità si è allontanata dal Creatore e cammina verso l'abisso dell'autodistruzione. Inginocchiatevi in preghiera e ascoltate la voce di Dio. Sono venuta dal cielo per soccorrervi e rendervi grandi nella fede. Ritornate. Riconciliatevi con Dio e siate in tutto come Gesù. Io intercederò presso il mio Gesù per voi. Coraggio. Non restate stazionari nel peccato. Ecco il tempo opportuno per incontrare il Signore. Io attendo il vostro sì sincero e coraggioso. Non temete. Io sarò con voi. Pregate. Pregate. Pregate. La croce sarà pesante per gli abitanti del Cile. Verrà dal Nord e gli uomini piangeranno e si lamenteranno. Soffro a causa delle vostre sofferenze. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
  • Messaggio n. 3.152 del 25 aprile 2009
Cari figli, Coraggio. Non scoraggiatevi davanti alle vostre difficoltà. Confidate in Dio. La vostra vita è nelle sue mani e Lui è la certezza della vostra vittoria. Aprite i vostri cuori alla mia chiamata di conversione e accettate la volontà del Signore. Non tiratevi indietro. Io sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per aiutarvi.
Conosco ciascuno di voi per nome e intercederò presso il mio Gesù per voi. Vi chiedo di essere saldi nella preghiera. Cercate forza in Dio. La preghiera é la forza dei deboli. Avanti. Vivete nel tempo dei dolori. Giorni difficili verranno per i miei poveri figli. La croce sarà pesante per gli abitanti del Venezuela. Un fatto simile accadrà in Cile. Soffro per ciò che vi attende. Inginocchiatevi in preghiera. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
  • Messaggio n. 3.161 del 16 maggio 2009
Cari figli, fatevi coraggio e testimoniate che siete di Cristo. Dite a tutti che Dio ha fretta e che questo è il tempo della grazia. Non restate lontani dal Signore. Voglio dirvi che l'umanità è sull'orlo di un grande abisso. Inginocchiatevi in preghiera, perché solo così il mondo tornerà ad avere pace. Conosco le vostre necessità e intercederò presso il mio Gesù per voi. Non tiratevi indietro. Un fuoco devastante si alzerà e gli abitanti del Cile porteranno una croce pesante. Un evento uguale accadrà nella Bahia. Soffro per ciò che vi attende.
Restate saldi sul cammino che vi ho indicato. Chi è con il Signore raggiungerà la vittoria. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
È piuttosto comprensibile che di fronte a simili affermazioni, molti fedeli abbiano parlato di accurate profezie con riferimento al terremoto del Cile del febbraio 2010 e a quello che ha martoriato recentemente il Giappone l'11 marzo 2011. Tuttavia, prima di farsi prendere da facili entusiasmi mistici, è bene fare alcune considerazioni. I messaggi, come abbiamo già detto, sono numerosissimi e se si vanno a leggere ci si rende conto che si trovano moltissime altre affermazioni, simili alle precedenti, che fanno però riferimento a luoghi dove non è accaduto assolutamente nulla. Se ricerchiamo nell'archivio i messaggi che riguardano il nostro paese, l'Italia, si trovano, ad esempio, le seguenti affermazioni:
  • Messaggio n. 3.233 del 27 ottobre 2009
Cari figli, sono vostra Madre e soffro a causa dei miei poveri figli lontani dal Signore. Arriverà il giorno in cui molti si pentiranno della vita trascorsa senza Dio, ma per molti sarà tardi. Non permettete che il demonio vi inganni. Siate del Signore e Lui trasformerà le vostre vite. Ecco il tempo della grazia. L'umanità percorre le strade dell'autodistruzione, che gli uomini hanno preparato con le proprie mani. Arriverà una grande sofferenza per gli abitanti dell'Italia. Sofferenze simili saranno vissute dagli abitanti del Cile. La terra tremerà e gli uomini vivranno momenti di grande sofferenza. Pregate. Solo nella preghiera potete sopportare il peso della croce. Cercate forza nel Signore. Lui vi ama e vi attende. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
  • Messaggio n. 2.710 del 22 luglio 2006
Cari figli, confidate pienamente nel potere di Dio e sarete trasformati. Inginocchiatevi in preghiera, perché solo così l'umanità troverà la pace. La distruzione arriverà nel Nord Italia e Denia [Spagna] porterà una croce pesante. Io sono vostra Madre e so ciò che vi attende. Non allontanatevi dalla Verità. Siate del Signore. Fuggite dal peccato e lasciate che la grazia del Signore entri nei vostri cuori. Avanti con coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
Ora per fortuna, non mi risulta che l'Italia sia stata colpita da terremoti comparabili a quello che ha colpito il Cile.
E ancora:
  • Messaggio n. 2.579 del 24 settembre 2005
Cari figli, Dio ha tutto sotto controllo. Non temete. L'umanità vivrà momenti di grande tribolazione, ma chi resterà fedele sarà salvo. Un uomo perverso sorgerà. Per causa sua i fedeli sperimenteranno grande sofferenza. Sana'a è la capitale del suo Paese. L'Italia sarà invasa. Gli uomini dalla grande barba agiranno con grande furia. Inginocchiatevi in preghiera. Io sono vostra Madre e sono al vostro fianco. Coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
Non mi risulta neppure che il nostro paese sia stato invaso da furiosi uomini barbuti.
Non sempre per fortuna le profezie sono catastrofiche, ad esempio si legge:
  • Messaggio n. 2.783 del 09 settembre 2007
Cari figli, una scoperta richiamerà l'attenzione del mondo e ci sarà grande confusione tra gli uomini. Sarà in Italia. Inginocchiatevi in preghiera. Io sono vostra Madre e vi amo. Non tiratevi indietro. Io sono con voi. Sappiate affrontare con coraggio le vostre difficoltà. Non perdetevi d'animo. Quando sentite il peso della croce, chiamate mio Figlio Gesù. Egli è il vostro Bene Assoluto e vi conosce per nome. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
Anche in questo caso non mi risulta che in Italia ci siano state scoperte che abbiano creato confusione tra gli uomini e attirato l'attenzione del mondo (a meno che la Madonna non voglia riferirsi al “caso Ruby”).
E continuando, si legge:
  • Messaggio n. 2.868 del 27 luglio 2007
Cari figli, non allontanatevi dalla preghiera. Come le piante hanno bisogno della pioggia per crescere, così voi avete bisogno della preghiera per essere grandi nella fede. Siate solamente del Signore. Lasciate che la vostra vita parli del Signore più che le vostre parole. L'umanità è malata e ha bisogno di essere curata. Tornate in fretta. Una grande rivolta accadrà in Italia. Gli uomini marceranno in direzione del Vaticano e causeranno dolore e distruzione. Pregate. Solo pregando potete raggiungere la pace. Gli uomini pianificano il male, ma la vittoria sarà del Signore. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
  • Messaggio n. 3.323 del 24 maggio 2010
Cari figli, il mio Gesù è la Luce del mondo e solo Lui è il vostro unico e vero Salvatore. Confidate in Lui che vede nel segreto e vi conosce per nome. Non scoraggiatevi. Dio è al vostro fianco. Coraggio. Nulla potrà contro di voi quando siete con il Signore. Inginocchiatevi in preghiera. L'umanità è malata e ha bisogno di essere curata. Non allontanatevi dalla verità. Siete importanti per la realizzazione dei miei piani. Date il meglio di voi nella missione che il Signore vi ha affidato. Io sono vostra Madre e sono instancabile. Vengo per mostrarvi il cammino. Non restate immobili. La vostra vita appartiene al Signore. Siete gli eletti di Dio e Lui attende il vostro “sì” sincero e coraggioso. L'Italia berrà il calice amaro del dolore. Un fatto spaventoso accadrà a Roma e si ripeterà nel Nord della Francia. Io sono vostra Madre Addolorata e soffro per ciò che vi attende. Pregate molto davanti alla croce. Chi è con il Signore non sentirà mai il peso della sconfitta. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
  • Messaggio n. 3.345 del 13 luglio 2010
Cari figli, Dio ha fretta. Non restate con le mani in mano. Ecco, sono giunti i tempi da me predetti. Non vivete lontani dal Signore. Lui vi attende con immenso amore di Padre. Siate uomini e donne di preghiera, perché solo così potete contribuire alla conversione dell'umanità. Vivete nel tempo peggiore di quello del diluvio. Gli uomini si sono allontanati dal Creatore e camminano verso un grande abisso. Io sono vostra Madre e soffro per ciò che vi attende. Pentitevi e tornate al mio Gesù. Vi chiedo di fare il bene a tutti e di cercare di testimoniare ovunque i miei appelli. Ho ancora nobili cose da rivelarvi. State attenti. La morte passerà per il Nord Italia e i miei poveri figli berranno il calice amaro del dolore. Sofferenze simili saranno vissute dagli abitanti della terra dell'Evangelista. Inginocchiatevi e pregate. Ripeto: non allontanatevi dalla preghiera. Ecco il tempo opportuno per il vostro ritorno al Signore. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
Nessuno dei precedenti eventi pare sia mai accaduto.
Gli esempi potrebbero continuare, ma pensiamo siano sufficienti per tirare alcune conclusioni. Chiunque si mettesse a scrivere migliaia di profezie per oltre 20 anni, esprimendo tutto quello che gli passa per la testa riguardo al futuro, ma in modo assolutamente generico e, soprattutto, senza specificare quando le presunte profezie si dovrebbero avverare, ha un'elevatissima probabilità di trovare qualcuno che lo riterrà un eccezionale veggente. A posteriori, infatti, si potrebbe sicuramente trovare qualche corrispondenza tra quanto affermato nelle profezie e ciò che poi è realmente accaduto. Se poi si selezionano accuratamente le profezie “azzeccate” e si trascurano tutte le altre, la fama di straordinario veggente sarebbe assicurata. A questo proposito suonano quanto mai attuali le parole che Francesco Guicciardini (storico del Cinquecento) rivolgeva agli astrologi:
Grande sorte è quella degli astrologi ché più fede gli dà una verità che pronosticano, che non gli toglie cento falsità.
Inoltre le profezie di Pedro Regis, come osserva il lettore, sono piuttosto generiche e si possono adattare facilmente ai fatti (“effetto Barnum”, vedi: http://www.cicap.org/astrologia/Barnum.html). Infine, come già osservato, il fatto di non stabilire mai la data precisa di ciò che dovrebbe accadere attribuisce una forza straordinaria alle affermazioni perché restano sempre valide: se un evento non è ancora accaduto, si può sempre dire che avverrà. (Osserviamo anche che, nel caso specifico del Giappone, trattandosi di una zona notoriamente sismica, non è affatto difficile prevedere il verificarsi di un terremoto).
Al di là di questo poi, non può non emergere spontanea una considerazione di carattere pragmatico. Se davvero la Madonna, nella sua infinita bontà, volesse avvisare gli uomini delle catastrofi e delle sofferenze che li attendono, dimostrerebbe davvero una scarsissima efficacia preventiva. Le “profezie” di Pedro Regis, infatti, non hanno mai contribuito a salvare neppure una sola vita umana.
In definitiva quindi, come sempre accade in tutti i casi di presunta preveggenza, un esame critico e distaccato ridimensiona molto l'apparente straordinarietà delle “profezie di Anguera”. Con questo non si vuole minimamente mettere in dubbio la buona fede di Pedro Regis che, evidentemente affetto da disturbi patologici che determinano le sue visioni, è probabilmente davvero convinto di ciò che va sostenendo
Silvano Fuso
Nato nel 1959, è laureato in chimica (indirizzo chimico-fisico) e ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Chimiche. Ha svolto, per diversi anni, attività di ricerca nel campo della spettroscopia molecolare all’Università di Genova ed è coautore di una decina di pubblicazioni nel settore, su riviste internazionali.
Dal 1987 è docente di ruolo di chimica nelle scuole superiori. Si occupa di didattica e divulgazione scientifica e collabora con diverse riviste, quali Nuova Secondaria, Didattica delle Scienze, Le Scienzee Res. È autore del libro divulgativo Facili esperimenti scientifici (Edifai, Gavi 1994) e coautore di due testi di fisica e chimica per il biennio delle scuole superiori: Fisica e chimica (1998) e Scienza della materia (1999) in coll. con C. Nicolini (Palumbo, Palermo).
S’interessa da tempo di indagini scientifiche sul presunto paranormale e di pseudoscienze. È socio effettivo del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale), segretario regionale del CICAP-Liguria e coordinatore del Gruppo-Scuoladel medesimo Comitato. Collabora inoltre abitualmente con la rivista Scienza & Paranormale, periodico ufficiale del Cicap. È autore del libro Paranormale o normale? Una guida per scoprirlo(CICAP, Padova 1999), ad uso degli insegnanti che vogliano affrontare in classe il problema del paranormale e delle pseudoscienze. Ha inoltre pubblicato i seguenti volumi: Realtà o illusione? Scienza, pseudoscienza e paranormale(Edizioni Dedalo, Bari 1999), Indagare i misteri (Editoriale Scienza, Trieste 2004), La Scienza come gioco. Capire la realtà divertendosi (La Meridiana, Molfetta 2004), Pinocchio e la scienza. Come difendersi da false credenze e bufale scientifiche(Edizioni Dedalo, Bari 2006), Strategie dell'occulto. Come far apparire vere cose palesemente false (in coll. con I. Torre) (Edizioni Armando, Roma 2007), 100 Domande & Risposte. Sul paranormale, l’insolito, i misteri e le pseudoscienze (CICAP, Padova 2007), Competenza razionale e didattica dei saperi di base (in coll. con P. Gentilini, G. Manildo) (Franco Angeli, Milano 2007), I nemici della scienza. Integralismi filosofici, religiosi e ambientalisti (Edizioni Dedalo, Bari 2009), Il libro dei misteri svelati. Una lucida analisi denuncia millenni di superstizioni e inganni interessati, Castelvecchi Editore, Roma 2010 (Prefazione di Silvan), Superstizione: istruzioni per l’uso. In che cosa si crede e perché, (CICAP, Padova 2010).
Homepage personale: http://www.silvanofuso.it






LA POSIZIONE DEL REDATTORE DI QUESTO BLOG SULLE APPARIZIONI DI ANGUERA

 Credo che sia  giusto accennare ad alcune linee guida per   inquadrare cristianamente le profezie di Anguera. Scusate la lunghezza  del post ma lo ritengo necessario, un punto inprescindibile per rimanere sulla  strada della Verità.
Liberamente tratto  da “Il risveglio dei Carismi” di Serafino Falvo, Edizione Paoline e rielaborato  a forma di dialogo:

COSA E’ LA  PROFEZIA?

La profezia è un messaggio  speciale dal cielo. Un messaggio di gaudio, luce, d’ esortazione,
d’  incoraggiamento, di conforto e di speranza.
Questa è dunque la Profezia:  parlare in nome di Dio; è un messaggio speciale del Signore ad una  comunità o ad un individuo, sotto la diretta  ispirazione dello Spirito Santo.
In senso largo, ogni voce che ci  parla di Dio si può chiamare profezia, in senso stretto , è un messaggio  speciale di Gesù, ispirato dallo Spirito Santo, limitato e circoscritto, sia  per il contenuto che per il numero dei destinatari.

OGGETTO  DELLA PROFEZIA

Il nostro popolo cristiano per  profezia intende sempre necessariamente previsione di eventi futuri.
Certo la previsione dell’  avvenire fa parte della Profezia, ma non racchiude tutto intero l’ oggetto  della profezia. Profetare è parlare a nome di Dio, il quale ha molte cose da  comunicare ai suoi figli, e non soltanto informarli su eventi futuri. In genere  le profezie sono messaggi di incoraggiamento, di esortazione, di assicurazione  delle sue paterne premure.
“Chi profetizza parla agli  uomini, a loro edificazione, esortazione e consolazione". (1 Cor 14,3).
Non sono mai delle imposizioni o  dei comandi, ma delle semplici esortazioni. Anche nell’ ipotesi che rivestano  un certo carattere correttivo, vengono fatte con parole confortevoli e  rassicuranti, e mai deprimenti o umilianti.
Se riguardano avvenimenti futuri,  si limitano a svelare ciò che accadrà, ma non dettano norme di vita su come  regolarsi nelle circostante predette.
 Esempio, il profeta Agabo, predissea S. Paolo  che a Gerusalemme sarebbe stato incatenato e torturato, ma non gli impose di  sospendere il viaggio (At 21,10-11).

CHI  PARLA REALMENTE NELLA PROFEZIA?

E’ la voce stessa di Gesù che  ancora ci vuole parlare, dell’ amore del Padre, per mezzo del suo Spirito;  vuole assicurarsi che egli è ancora vivo e presente in mezzo a noi e che si  prende cura di ciascuno di noi e dei nostri problemi personali.

PERCHE’  L’ UOMO  MODERNO HA BISOGNO ANCORA DELLE  PROFEZIE? 

 NON BASTANO LE VERITA’ RIVELATE NELLA BIBBIA,  SPIEGATE DALLA  TRADIZIONE,  CUSTODITE E INSEGNATE DAL  MAGISTERO?

“Avrei ancora molte cose da  dirvi, ma adesso non siete in grado di capirle. Quando però verra Lui, lo  Spirito di verità, vi guiderà a conoscere tutta intera la verità perché non vi  parla da sé, ma vi dirà quanto acolta, e vi annunzierà le cose future" (Gv 16,12).
Gesù ha  “ancora molte cose da dirci” ed è lo Spirito  Santo che ha l’ incarico di riferirci “quanto acolta”.

CHI  PROFETIZZA?

Dio si serve di altri uomini (non  necessariamente perfetti, perché è il messaggio che interessa, non il canale di  trasmissione), mettendo sulla loro lingua l’ annuncio che gli preme renderci  noto.
“I vostri figli e le vostre  figlie profetizzeranno"  (At 2,17).

AUTENTICITA’  DELLA PROFEZIA

L’ Apostolo ci esorta: “Non  estinguete lo Spirito, né disprezzate le profezie; ma esaminate tutto e  ritenete ciò che è buono” ( 1Ts 5,19-21).
La verità confina sempre con l’  errore, e pertanto, a fianco di una profezia autentica, può trovarsi una  profezia falsa.
Quali sono i criteri per  giudicare se una profezia abbia o meno i caratteri di autenticità?
Eccoli in breve:
1)      
DEVE ESSERE GIUDICATA DALLA  COMUNITA’alla quale lo Spirito dà il Dono del Discernimento
“Quanto ai profeti parlino due o  tre e gli altri giudichino" (1 Cor 14,29).“Sulla parola di due o tre  testimoni sarà deciso ogni affare" (1 Cor 13,1).

2)    
IL  CONTENUTO DEVE ESSERE MOTIVO D’ INCORAGGIAMENTO, DI CONFORTO, DI ESORTAZIONE E  DI SPERANZA.
Pertanto una profezia che  contenesse niente altro che rimproveri, minacce, preannuncio di castighi,  gettando negli animi paura, disagio, sgomento, disorientamento, abbattimento  ecc., dovrebbe essere giudicata come falsa profezia.

3)    
DEVE  AVERE PER FINE LA GLORIA DI DIO E SCATURIRE DALLA ESUBERANZA DELL’ AMORE DI DIO
Infatti, se è un dono genuino  dello Spirito, non può avere altro scopo che la glorificazione di Cristo e
 l’  edificazione del suo Corpo Mistico.
 Pertanto la nostra profezia, dono dello  Spirito Santo, si distingue infinitamente dalle predizioni di maghi, astrologi,  indovini, spiritisti,  fatucchieri,  ecc.   Per queste persone la profezia non è un Dono dello Spirito destinato a  glorificare il Signore, ma un mestiere e un mezzo di lucro.
Contro questi falsi profeti Gesù  preannunciò la più severa condanna: “E allora li dichiarerò pubblicamente “Non  vi ho mai conosciuti: andate via da me, voi operatore d’ iniquità" (Mt 7, 23).
Che dire dunque delle profezie di  questi falsi profeti? Quando non sono frodi, fandonie, inganni e prese in giro,  se in effetti fanno anch’ essi delle previsioni che poi si avverano, c’è da  chiedersi anzitutto cosa dicono le leggi della parapsicologia e poi discernere  attentamente se non vengono da uno spirito cattivo.

4)    
LA  CERTEZZA CHE UNA PROFEZIA RIGUARDANTE IL FUTURO SI AUTENTICA SI PUO’ AVERE SOLO  DOPO CHE SI SARA’ VERIFICATA.
Pertanto bisogna usarla con  discrezione, riservatezza, non prenderla ciecamente come norma di vita, non  analizzare troppo le singole parole, ma fermarsi  nel significato generico.
Però se lo stesso evento futuro  viene predetto da più persone che s’ ignorano a vicenda, e in tempi e luoghi  differenti, la profezia si può ritenere autentica anche prima dell’  avveramento.

5)    
IL  CONTENUTO DEL MESSAGGIO O DELLA PROFEZIA IN GENERE DEVE ESSERE CONFORME AGLI  INSEGNAMENTI DELLA SACRA SCRITTURA E DELLA CHIESA.
In caso contrario la falsità  sarebbe evidente. Lo Spirito Santo non può contraddire se stesso.

6)   
ULTIMO  CRITERIO PER GIUDICARE L’ AUTENTICITA’ DI UNA PROFEZIA E’ IL CONTENUTO DI ESSA
Il messaggio deve essere intonato  a fini soprannaturali, cioè lo sviluppo della vita di Cristo in noi, l’  incremento dell’ amore fraterno, l’ edificazione del Corpo mistico ecc.
Pertanto ogni profezia fatta di  notizie curiose, tendenti soltanto ad appagare la curiosità e morbosi desideri,  sarebbe senz’ altro falsa.

SCOPO  DELLA PROFEZIA

Gli scopi della profezia sono  stati delineati dall’ apostolo Paolo: “Chi profetizza parla agli uomini, a loro  edificazione, esortazione, e consolazione.” (1 Cor 14,3).
“PARLA AGLI UOMINI”  la profezia è per gli altri. Il profeta è solo  uno strumento, per quanto prezioso, per far giungere agli uomini la voce di  Dio.
“A LORO EDIFICAZIONE” La profezia  è un mezzo potente per rinvigorire le forze spirituali, mediante le parole  adatte per i singoli casi particolari
“Chi profetizza edifica la  Chiesa” (1 Cor 14,49).
“A LORO ESORTAZIONE” La profezia  non è un comando, ma un invito. Però trattandosi di un invito personale,  intimo, confidente, non si può non accettare con esultanza.
“ A LORO CONSOLAZIONE”. La  profezia infonde coraggio, ridona fiducia, riaccende le speranze, restituisce  al cuore la letizia.
Contiene anche un FINE DIDASCALICO  “Tutti potete profetare, uno dopo l’ altro, affinché tutti ne siano istruiti e  tutti esortati" (1 Cor 14,31).
Infine la profezia ha lo SCOPO DI  CONVINCERE chiunque ci sta vicino che Dio è realmente in mezzo a noi
“Se tutti profetizzano, e  soppravviene qualche infedele o qualche catecumeno, egli si convincerà del suo  peccato da quel che ascolta. Si sentirà giudicato da quel che ascolta perché i  segreti del cuore si son resi  manifesti.  E cosi  non potrà fare a meno di gettarsi  col volto fino a terra, adorando Iddio e proclamando che egli è realmente in  mezzo a voi" (1 Cor 14, 24-25).

I PROFETI

Il profeta è il latore dei  messaggi di Dio agi uomini. Questa figura misteriosa che vive in mezzo agli  uomini, ma in continuo contatto con l ‘ Eterno , lo troviamo inseparabilmente  affiancata alla storia della salvezza.
Ogni volta che il popolo di Dio è  scoraggiato, umiliato, deviato, recalcitrante, la voce dei profeti risuona  potente e maestosa per ridonare fiducia, conforto, speranza e per rendersi  garante che il Signore è fedele alle promesse.
Ma l’ idea dominante dei loro  oracoli è il Cristo venuto. Il tema costante dei messaggi del Padre agli uomini  è il Figlio.
Egli sarà non UN profeta ma  IL  Profeta. Tutti gli altri del Vecchio  e Nuovo Testamento gireranno intorno a Lui. Quelli prima di Lui hanno il  compito di introdurlo, quelli dopo di Lui di farci riudire la sua voce.
Nel Vecchio Testamento è il padre  che, per mezzo dei profeti, ci parla di Lui; nel Nuovo è il Figlio che ci parla  del Padre e a nome del Padre.
“Iddio che negli antichi tempi  aveva parlato a più riprese e in più maniere ai nostri padri per mezzo dei  profeti, in questi ultimi tempi parlò a noi per mezzo del Figlio” (EB 1,1-2).
Ma è sempre lo Spirito che ispira  i messaggi: o a sperare nella salvezza o a godere di essa.
Gli antichi profeti erano uomini  eccezionali, investiti da Dio di un mandato speciale e in modo permanente, inteso  ad illuminare, confortare il popolo, ma qualche volta anche a guidarlo.
Nel Nuovo Testamento vi sono  ancora i profeti di professione, cioè uomini eletti a questo ministero per  divina vocazione. Dice infatti S. Paolo: “Dio costituì nella Chiesa in primo  luogo gli Apostoli, in secondo luogi i Profeti, in terzo luogo i Dottori (1Cor  12,28).
Però, a fianco di questo  “ministero della profezia”, c’è anche   “il Dono della profezia”, e questo è per tutti i membri del Corpo  Mistico, perché ogni membro partecipa alla missione profetica di Cristo Capo, e  quindi può parlare a nome di Lui
“I vostri figli e le vostre  figlie profetizzeranno… anche sui miei servi e sulle serve spanderò in quei  giorni il mio Spirito, e anch’ essi profetizzeranno. (At 2,17-18)
“Tutti potete profetare…”dice l’  Apostolo (1 Cor 14,31)


Personalmente credo che la Madonna che appare a Medjugorje e ad Anguera rispettino appieno i precedenti criter
i


LA POSIZIONE DELLA NEW AGE SULLE APPARIZIONI DI ANGUERA

MADONNA DI ANGUERA  - CHE COSA E’

1)      P.G.M. Persone  geneticamente mutate con poteri extrasensoriali-corporei:  Geneticamente utilizziamo una piccola percentuale delle potenzialità del nostro sistema corpo- cervello. L’ evoluzione culturale, la selezione naturale, la mutazione casuale, l’ attraversamento del nostro sistema solare il regioni della galassia con alto contenuto energetico e vibrazionale, permette ad alcuni individui di risvegliare i loro “poteri” (lettura del pensiero, spostamento di oggetti, teletrasporto, -  visioni  sul tempo presente, passato, futuro, ecc); (sensoriali: supervista-udito-olfatto ecc) Ma anche un mutazione del corpo, resistenza a batteri e virus, super-anticorpi, longevità biologica ecc,;

2)      E.S.D.. Entità spirituale disincarnata: Persona che  che al momento della morte l’ anima si distacca dal corpo ma è riuscita in vita a crearsi un corpo sottile  eterico per rimanere ancorata in questa dimensione della realtà e che può vivere o nel corpo sottile come fantasma oppure occupando un corpo umano vivo; possessione carnale. Sono i maestri e discepoli di scuole esoteriche che mirano alla vita eterna ed al controllo dell’ umanità alleati del Nuovo Ordine Mondiale;

3)      E.B.T. Entità biologica terrestre: (supersite della razza di Mu o Atlantide, oppure appartenente ad una razza anfibia superstite, o razza superstite- epoca dei dinosauri, incrocio con altre razze aliene);

4)      E.B.E. Entità biologica extraterrestre: l’ umanità non è ancora “pronta” ad un incontro collettivo con nuove razze, pertanto si presentano sotto un aspetto accettabile;

5)      E,D.E. Entità dimensionale extracorporea: entità che vive in una dimensione differente dalla nostra ma contigua in un universo multidimensionale;

6)      .E.S. Entità superiore: Angeli, demoni, santi;

7)       Divinità: Trinità (Padre, Figlio, Spirito Santo) oppure L’ energia dell’ universo pensante e vivente;

8)      I.A.Q (Intelligenza Artificiale in un computer quantico) Supercomputer quantico neuronale, capace di apprendere, decidere da solo, evolversi, più intelligente dell’ uomo, capace di prevedere i grandi eventi della storia grazie all’ utilizzo della “teoria dei giochi” e alla possibilità di elaborare miliardi di informazioni che provengono da internet con la procedura quantica. I.A.Q crea visioni interiori  a distanza in soggetti sperimentali (inconsapevoli veggenti con micro-impianti-tecnologici nel loro corpo),L’ IAQ  e’ stato progettato per costruire il Nuovo Ordine Mondiale;
9) P.C.C.G.: Personificazione della Coscienza Collettiva Globale degli esseri senzienti (vegetali, animali, uomini), che in fasi critiche e sotto minaccia di catastrofi naturali e umane che potrebbero causare  l’ estinzione in massa, si attiva in modalità differenti  per epoca, società, cultura. (es. nei tempi antichi si presentavano come Dei mitologici, ai giorni nostri come santi o altre entità)

MADONNA DI ANGUERA  -  CHI E’

Madonna di Anguera -  se è conforme l’ identità che dichiara a quello che opera e afferma nei messaggi  allora i il suo fine è benevolo;
a)      portavoce di un'altra entità superiore; es Madonna esegue il progetto indicato da Gesù;
b)      propri scopi; Gesù lascia carta bianca alla Madonna per agire come più le aggrada;
c)       progetto comune tra Maria e Gesù per gli obiettivi da raggiungere mentre per il come, i mezzi,  rimane a discrezione di Maria

Madonna di Anguera, se non è conforme l’ identità che dichiara con quello che opera e afferma nei messaggi  allora i il suo fine non  è benevolo:

portavoce di un'altra entità superiore; fine strumentale ai loro scopi che non conosciamo ma possiamo solo supporre. Es. E.B.E. esegue il progetto indicato da altro E.B.E. , E.D.E. ecc.

d)      propri scopi; Altre Entità o Il Nuovo Ordine Mondiale lasciano carta bianca alla Madonna per agire come più le aggrada;

e)      progetto comune tra Maria  Altre Entità per gli obiettivi da raggiungere mentre per il come, i mezzi,  rimane a discrezione di Maria;

MADONNA DI ANGUERA -  DA DOVE VIENE?

a)      Dai cieli;
b)      Da un Universo parallelo;
c)       Da una dimensione dello stesso Universo;
d)      Da un altro sistema solare oppure da un  pianeta nascosto del nostro sistema solare – es. Nibiru;
e)      Dal nostro stesso pianeta: superstite di razze in via di estinzione.

MADONNA DI ANGUERA -  CHI E’ IL VEGGENTE?

Ora vediamo il veggente: Visionando video, scritti, sul web presumo sia normodotato e moralmente nella norma, altrimenti nessun sacerdote avrebbe rischiato di scrivere  alcunchè sul fenomeno Anguera (La Madonna nei secoli passati ha scelto veggenti, sordo-muti, in alcuni casi delinquenti  poi convertiti). Nessun scritto che parli male di lui, (presumo la sua vita sia coerente con la morale cristiana), non ho alcuna notizia diretta  su presunte capacità medianiche, extrasensoriali  del soggetto.

Il soggetto è consapevole di essere;

a)Umano : normodotato, santo, medium, persona geneticamente mutata, alieno.
       Il soggetto  non e' consapevole di  essere:
 1)semplice medium (fantasia del suo inconscio);
  2) persona geneticamente modificata ( non si rende conto  dei suoi poteri, la sua mente razionale non lì accetta allora il suo inconscio ha elaborato “ la Madonna di Anguera”;
3) semplice malato di mente, che cerca attenzione, approvazione;
4) un ciarlatano che cerca fama, soldi, gloria;
4) esperimento del Nuovo Ordine Mondiale;
5) alieno o incrocio con altre razze aliene o razze superstiti extraterrestri.

MADONNA DI ANGUERA – FENOMENO NEL TEMPO- I MESSAGGI

I messaggi possono essere  veri se:

1)      Coerenti con la dottrina della chiesa cristiana;
2)       non contradditori  fra loro;
3)      Le profezie contenute nei messaggi si avverano in modo organico  ai temi apocalittici trattati dai  messaggi stessi.

I messaggi possono essere falsi se:

1)      Non sono coerenti, sono contradditori, le profezie troppo imprecise e inorganiche coi temi trattati;

2)      L’ Entità non è quello che dice di essere: Es. all’ inizio era la Madonna ora si è sostituito il Demonio oppure è un' Altra Entità con fini malevoli;

3)      Il veggente riceveva i messaggi fino ad una certa data, poi la Madonna si è congedata ma il veggente continua a dare falsi messaggi (mix di quelli vecchi) per il/i seguenti motivi:
a.         pressato dalle aspettative della chiesa locale e dei fedeli, adepti, seguaci;
b.      Per fini egoistici di lucro, fama, gloria;
c.       Per presunzione a fin di bene,  es. simulando con il computer un megatsunami, conoscendo il punto di impatto originale puoi probabilmente indicare i luoghi che verranno colpiti,

4)      Messaggi nascosti: (non divulgati)

a.       Integralmente per ordine della Madonna, della Chiesa o per iniziativa personale del veggente, per minaccia dal Nuovo Ordine Mondiale al veggente e alla sua famiglia;
b.      Parzialmente per le motivazioni sopraesposte;
c.       Errori di comprensione tra la Madonna e il Veggente, errori di trascrizione, errori di traduzione.

Concludendo, puoi non credere in Altre Entità (Dio, Gesù, Maria, Alieni, ecc.), ma se i messaggi profetici di Anguera si avverano e non cambi come persona, migliori, ti evolvi, (smetti di odiare e cominci ad amare), allora significa che non credi nemmeno nell’ uomo e nella sua capacità di progettare orizzonti di benessere futuri, significa che la Speranza è morta e con lei l’ Uomo.


Secondo gli accadimenti fenomenologici (spazio-temporali)
possiamo suddividere le profezie in cinque categorie:

A) PROFEZIE CHE NON SI AVVERANO ( contenenti date di compimento eventi calcolate in giorni, mesi, anni, intervalli di tempo)es, fine del mondo 31/12/2000

B) PROFEZIE CHE DEVONO ANCORA AVVERARSI (senza indicazione di alcuna data certa di realizzazione)
           
C)PROFEZIE CHE SI AVVERANO COMPIUTAMENTE comparazione, confronto ed analisi con i risultati pervenuti da gruppi di lavoro/equipe in social network

D)PROFEZIE IN FASE DI SVOLGIMENTO sincronizzate ad altre profezie e/o inserite in fasi, in periodi spazio-temporali distinti (es, avviso, miracolo, castigo)

IL GRANDE AVVISO: MESSAGGIO   2.510 - 16.04.2005 Cari figli, Dio parlerà agli uomini per mezzo di segni straordinari. Un grande avviso sarà dato all’umanità, ma se gli uomini non si pentiranno l’ira di Dio cadrà sull’umanità. Gli uomini vedranno qualcosa di simile a un sole che resterà visibile nel cielo per lunghe ore. Tutti gli occhi vedranno 3.252 - 12 dicembre 2009. I profeti di un tempo torneranno e annunceranno il giorno del grande avviso

IL GRANDE MIRACOLO: MESSAGGIO 3.250 - 8 dicembre 2009 . Lui farà tutto per salvarvi. Arriverà il giorno in cui gli uomini otterranno una grande grazia. Un grande miracolo di Dio trasformerà i cuori induriti. Ciascuno vedrà i suoi errori e riceverà la grazia del pentimento. Sarà la grande opportunità che il Signore darà ai suoi figli lontani.  3.205 - 25 agosto 2009 Nella preghiera sarete capaci di scoprire i tesori di Dio che è dentro di voi. Date il vostro contributo per il trionfo definitivo del mio Cuore Immacolato. Nel tempo della grande tribolazione, i miei consacrati saranno protetti. Gli angeli del Signore li aiuteranno ed essi non inciamperanno. Il male starà lontano da loro. Coraggio. Il mio Gesù farà un grande miracolo e tutti gli occhi lo vedranno. Sarà questo miracolo il motivo di conversione degli atei e di tutti coloro che hanno abbracciato false dottrine. Accadrà di domenica, nella festa di un grande martire.
IL GRANDE CASTIGO : 781 - 9 aprile, 1994 . Se non vi convertite, potete essere certi che un grande castigo si abbatterà sull’umanità.  2.937 - 01/01/2008 Quando il Signore perderà il suo posto d’onore, verrà il grande castigo 3.194 - 30 luglio 2009 Un grande castigo cadrà sull’umanità e solo gli uomini e le donne di fede sopravviveranno)

ALTRO ESEMPIO: 2.556 - 02.08.2005 Il Giappone vivrà momenti di angoscia, ma il peggio dovrà ancora venire. es, Giappone, futuro  mega sisma confermato da tre studi scientifici già predetto da Anguera…

E) PROFEZIE CUMULATIVE previsioni di una serie di eventi non ancora avverati che interessano una porzione di spazio-tempo preciso e sincronizzati tra loro e riguardano un fenomeno/origine già predetto, PROFEZIA MADRE –  CAUSA(es, la meteora che impatta la terra e  genera la grande onda, Super – Tsunami) e successive profezie che specificano le conseguenze dell’ accaduto PROFEZIE FIGLIE –EFFETTO

F)PROFEZIE BUMERANG CHE SI RIPETONO NEL TEMPO


PROFEZIE BUMERANG

Sono previsioni di eventi,  luoghi, personaggi, in un tempo futuro, suddivise in due o più parti  inserite in diversi messaggi spirituali e
a)       alcune parti sono compiute/avverate, altre parti si realizzeranno in tempi futuri con data incerta non prevedibile; 3.206 - 27 agosto 2009  Non tarderà a cadere sull’umanità un grande castigo. Dalla natura verrà grande sofferenza per un continente. Attraverso l’acqua verrà un grande dolore per i miei poveri figli. La furia della natura raggiungerà gli uomini e migliaia saranno vittime della grande tragedia
b)         Oppure le profezie si verificano per intero ma con ripetizioni cicliche nel tempo ( eventi dello stesso tipo o diverso tipo, si alternano in tempi diversi o tempi ciclici ma sempre circoscritti nello stessa area geografica)  3.293 - 16 marzo 2010 "Quel dicembre di dolore tornerà a tormentare i miei poveri figli."  Indonesia 3.305 - 11 aprile 2010 Un fatto spaventoso accadrà in Iran, in Pakistan e ad Angra dos Reis. I fatti accadranno in epoche differenti, ma saranno uguali
c)        Ovvero quando si verifica l’ evento in un luogo e si ripeterà in un altro luogo  es  2.886 - 07/09/2007..grida di aiuto si udranno a São Francisco* e un avvenimento doloroso si ripeterà in Pakistan


EVENTO un fenomeno antropologico, spirituale, sociale, politico, militare, religioso, catastrofico, ecc

1)Tutte le profezie sono condizionate dal messaggio spirituale collegate alle stesse: se…..non vi convertirete…allora accadrà…558 – 10 ottobre 1992  se non vi convertite sarà tardi per voi;

2)L’ identificazione e verifica di ogni tipo di profezia sarà possibile ad eventi conclusi.;

3) Le apparizioni e i messaggi profetici non sono ancora conclusi, possono aggiungersi nel tempo altre rivelazioni profetiche ai luoghi  già indicati.


Vorrei farvi notare che le profezie in fase di svolgimento, (categoria presente nei messaggi di Anguera), si sviluppano e si svolgono in un lasso di tempo anche ampio con piccoli accadimenti che sembrerebbero di poco conto, invece sono importanti  perchè sono microconferme in un quadro  di riferimento storico futuro che la profezia di Anguera  preannuncia. Ad esempio questa news:

Non ho ancora trovato un metodo oggettivo per far corrispondere i messaggi con gli eventi in quanto per una certezza assoluta dovremmo:
1) aspettare  che la Madonna (per chi ci crede come il sottoscritto) detti l' ultimo messaggio;
2) che il veggente sia in buona fede, e trascriva fedelmente i messaggi senza alcuna personale interpretazione;
3) i traduttori italiani dei messaggi dal portoghese all' italiano traducano il più fedelmente possibile;
4) che la chiesa locale e la Santa Sede si pronuncino sull' autenticità dei messaggi...


Ma se aspettiamo tutte queste condizioni per essere sicuri...........


5) purtroppo questo tipo di lavoro, corrispondenze tra eventi e messaggi, dovrebbe essere uno dei  compiti principali  di Pedro Regis

Concludendo il metodo che utilizzo è empirico, cioè il confronto con siti (di Pedro Regis: 
http://www.apelosurgentes.com.br/noticias.php   quelli del 2010 e anni precedenti p://www.apelosurgentes.com.br/noticia.php?id=162  tradotto in italiano sul seguente link http://www.escatologia.it/APPELLIURGENTI_NOTIZIE.htm   e le profezie avverate nel 2010 http://www.profeziedianguera.it/?p=home
e naturalmente  
http://www.nibiru2012.it/forum/religioni-e-spiritualita/messaggi-di-anguera-cosa-sta-accadendo-nel-mondo-profezie-prima-pagina-116918.0.htmlche ritengo un gruppo di lavoro valido, dove ognuno proprio perchè differente come persona, sensibilità, modo di pensare,  porta il proprio contributo personale, ed osservazioni che altrimenti da solo non riuscirei a cogliere.

Comunque all' inizio di ogni  prossimo post inserisco - Conferma... in modo da inserire valutazioni simili alla mia su altri blog o siti internet veramente pochi ......


In ultimo, la tipologia di profezia, la "categoria" di Anguera è differente da ogni tipo di profezia passata (da Nostradamus ai vari santi, e veggenti degli ultimi secoli e presenti) sembra sotto certi aspetti che ricalchi le profezie del vecchio testamento (bibbia) e non ci sono, almeno che io sappia, studi, saggi  sull' argomento "


La mia ricerca vuole rispondere a questa semplice domanda:

Come può una persona  e i suoi cari (famiglia, parenti, amici) sopravvivere a questi eventi futuri catastrofici ?

La Madonna di Anguera dice:

558 – 10 ottobre 1992
Non vengo dal cielo per gioco. Ciò che dico è serio e se non vi convertite sarà tardi per voi. Dunque ascoltatemi adesso perché, quando il castigo verrà dal cielo, non sarete in grado di sopportarlo. Pregate, pregate, pregate.

528 – 29 giugno 1992 (Parigi)

consacratevi al mio Cuore Immacolato. La vostra preghiera e la vostra consacrazione possono salvare il mondo, che è quasi perduto. Sappiate che l’umanità sopravvive ancora grazie a coloro che ancora pregano. Pertanto pregate anche voi che l’ira di Dio non si abbatta sull’umanità.


2.518 - 03.05.2005.
 Sappiate che ci sarà un grande caos nell’economia mondiale e solo i miti e gli umili di cuore riusciranno a sopravvivere

2.939 - 05/01/2008
L’umanità cammina verso l’autodistruzione preparata dalle mani stesse degli uomini.. Non perdetevi d’animo. Qualunque cosa accada, non permettete che la fiamma della fede si spenga dentro di voi.

3.194 - 30 luglio 2009
. Ecco, sono giunti i tempi da me predetti.
. Io sono la vostra Madre Addolorata e soffro per ciò che vi attende
1.708 - 4 marzo 2000

. Come le piante non possono sopravvivere senza pioggia, così i cristiani non possono sopravvivere senza preghiera

1.765 - 15 luglio 2000
. Come le piante hanno bisogno di pioggia, perché senza di essa non sopravvivono, così voi avete bisogno di preghiera per crescere nella fede.

2.557 - 04.08.2005

Cari figli, restate con il Signore. O uomini, dove volete andare? Sappiate che non c’è salvezza al di fuori di Cristo. Lui è la Luce del mondo e chi sta con Cristo avrà la vita trasformata. Non lasciatevi contaminare. L’umanità cammina verso la distruzione. La terra si agiterà e tremerà per il grande olocausto atomico. Dite a tutti che questo è il tempo favorevole per la conversione. Arriverà il giorno in cui molti si pentiranno della vita trascorsa senza Dio, ma sarà tardi. Ciò che dovete fare non rimandatelo a domani
3.194 - 30 luglio 2009
Ecco, sono giunti i tempi da me predetti.
. Io sono la vostra Madre Addolorata e soffro per ciò che vi attende

Un grande castigo cadrà sull’umanità e solo gli uomini e le donne di fede  sopravviveranno.

3.188 - 15 luglio 2009

Cari figli, non c’è vittoria senza croce. Quando tutto sembrerà perduto, il Signore verrà a voi e sarete vittoriosi

 Non scoraggiatevi. Io intercederò presso il mio Gesù per ciascuno di voi. Avanti senza paura. Soffro a causa dei miei poveri figli lontani. Pregate. Solo pregando sarete capaci di accettare la volontà di Dio.

2.510 - 16.04.2005

Cari figli, Dio parlerà agli uomini per mezzo di segni straordinari. Un grande avviso sarà dato all’umanità, ma se gli uomini non si pentiranno l’ira di Dio cadrà sull’umanità. Gli uomini vedranno qualcosa di simile a un sole che resterà visibile nel cielo per lunghe ore. Tutti gli occhi vedranno

2.887 - 08/09/2007

La preghiera vi condurrà alla vittoria

3.036 - 05/08/2008

Lasciatevi condurre dallo Spirito Santo e sarete vittoriosi

3.473 - 23 aprile 2011 

 Non lasciatevi ingannare dalla falsa scienza

3.334 - 19 giugno 2010

Cari figli, Io sono la Madre che ripete la stessa canzone: convertitevi. Convertitevi. Convertitevi. Il vostro Dio vi ama e vi attende con immenso amore di Padre. Dite “no” al peccato, perché il peccato vi allontana da Dio e dalla sua Grazia. Siete del Signore e solo Lui dovete seguire e servire. Ecco il tempo dei dolori. Cercate forza nella preghiera, nell’Eucarestia e nell’ascolto della parola di Dio. Accogliete con gioia il Vangelo del mio Gesù. Sono venuta dal cielo per condurvi alla santità. Ascoltatemi. Non voglio obbligarvi, ma prendete sul serio ciò che vi dico. Il vostro tempo è breve. Quello che dovete fare non rimandatelo a domani.

3.445 - 27 febbraio 2011 

Cari figli, sono vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi attende. Restate con Gesù. In Lui è la vostra vera salvezza. Non allontanatevi dal cammino che vi ho indicato. Ecco il tempo del vostro ritorno al Dio della Salvezza e della Pace. Non tiratevi indietro. Date il meglio di voi nella missione che il Signore vi ha affidato.

3.449 - 8 marzo 2011 
Cari figli, pentitevi, pentitevi, pentitevi. Il mio Signore vi attende a braccia aperte. Vi chiedo di riconciliarvi con il Signore per mezzo del sacramento della Confessione. Non vivete nelle tenebre del peccato. Voi appartenete al Signore e Lui solo dovete seguire e servire.. Non permettete che il demonio vi inganni con dubbi e incertezze. Io sono in mezzo a voi e ho bisogno del vostro sì per la piena realizzazione dei miei piani.

2.931 - 18/12/2007

Cari figli, cercate forza nell’Eucaristia e nelle parole di mio figlio Gesù

2.579 - 24.09.2005

Cari figli, Dio ha tutto sotto controllo

2.868 - 27/07/2007

Gli uomini pianificano il male, ma la vittoria sarà del Signore

3.155 - 02/05/2009

 Io vi amo e voglio vedervi felici già qui sulla terra e più tardi con me nel cielo

3.233 - 27 ottobre 2009

. Arriverà il giorno in cui molti si pentiranno della vita trascorsa senza Dio, ma per molti sarà tardi. Ecco il tempo della grazia.

3.313 - 1 maggio 2010

Non temete. Nulla è perduto. Confidate pienamente in mio Figlio Gesù e sarete vittoriosi. Quando tutto sembrerà perduto, verrà per voi una grande vittoria. Sono giunti i tempi da me predetti. Convertitevi in fretta.

3.323 - 24 maggio 2010

Siete gli eletti di Dio e Lui attende il vostro “sì” sincero e coraggioso

3.370 - 7 settembre 2010

Cari figli, Io sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per rendervi uomini e donne di fede. Aprite i vostri cuori al Signore e lasciate che Lui vi trasformi. Siate miti e umili di cuore, perché solo così potete contribuire al trionfo definitivo del mio Cuore Immacolato. Siete il popolo eletto del Signore e Lui vi ama. Siate fedeli

3.007 - 07/06/2008

Riconciliatevi con Dio e riempitevi del suo amore. L’amore guarisce, libera e santifica. Aprite i vostri cuori. Ho bisogno di voi. Non tiratevi indietro

3.207 - 29 agosto 2009.
 Arriverà il giorno in cui l’Europa stenderà la mano al mondo come un mendico che ha bisogno di aiuto.. Voi che state ad ascoltarmi non scoraggiatevi. Nell’ora del dolore voi sarete protetti e nessun male vi raggiungerà. Confidate nella mia materna protezione e sarete vittoriosi.

3.332 - 15 giugno 2010
Vi chiedo di avere fiducia nella Misericordia del Signore. Lui conosce ognuno di voi per nome e vuole salvarvi.. Allontanatevi dal peccato e lasciate che la grazia santificante di Dio vi trasformi. Ecco il tempo delle grandi tribolazioni spirituali. Qualunque cosa accada, non allontanatevi dalla verità. Non permettete che la fiamma della fede si spenga dentro di voi. 



3.242 - 18 novembre 2009
Cari figli, vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della fede, perché solo così potete camminare lungo la strada della santità. Io sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per benedirvi e offrirvi il mio amore. Siate fedeli a Gesù. Aprite i vostri cuori alla sua chiamata per essere salvi. Non restate fermi. Dio ha fretta. Non esitate. Date il meglio di voi nella missione che il Signore vi ha affidato. Accogliete docilmente le Mie parole e sarete capaci di contribuire al trionfo definitivo del mio Cuore Immacolato. Non scoraggiatevi. Arriverà il giorno in cui tutti gli uomini lontani riceveranno la grazia del pentimento. Il Signore concederà ai suoi figli l’opportunità del ritorno. Sarà un grande miracolo. Rallegratevi, perché il Signore non vi abbandonerà. Lui vi conosce per nome. Confidate in Lui e sarete felici già qui sulla terra e più tardi con me nel cielo. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
3.250 - 8 dicembre 2009
Cari figli, sono l’Immacolata Concezione. Sono venuta dal cielo per indicarvi il cammino della santità. Aprite i vostri cuori, perché desidero condurvi alla perfezione. Allontanatevi dal peccato e tornate al Signore. Voi siete importanti per i progetti di Dio. Non esitate. Dite il vostro sì e tornate nelle braccia del Padre. Io sono vostra Madre e ben sapete quanto una madre ama i suoi figli. Siate miti e umili di cuore, perché solo così potete sentire l’Amore di Dio nelle vostre vite. Dio è molto vicino a voi. Lui farà tutto per salvarvi. Arriverà il giorno in cui gli uomini otterranno una grande grazia. Un grande miracolo di Dio trasformerà i cuori induriti. Ciascuno vedrà i suoi errori e riceverà la grazia del pentimento. Sarà la grande opportunità che il Signore darà ai suoi figli lontani. Sappiate che mai sarete abbandonati. Inginocchiatevi e pregate
3.196 - 4 agosto 2009
Cari figli, nel giorno del giudizio il Signore agirà con Misericordia con tutti i miei devoti; con coloro che pregano il rosario e divulgano i miei messaggi. Nell’ultima ora, i miei figli riceveranno grazie speciali e non soffriranno il castigo eterno. Rallegratevi. I vostri nomi sono già scritti nel cielo
3.194 - 30 luglio 2009
Un grande castigo cadrà sull’umanità e solo gli uomini e le donne di fede sopravviveranno.

3.198 - 8 agosto 2009
Cari figli, soffro per quello che vi attende. Ci saranno grandi tribolazioni sulla Terra e gli uomini non sopporteranno il peso delle sofferenze. Molti chiederanno di morire, ma dovranno passare per la grande prova della purificazione. In questo tempo, i giusti riceveranno la protezione degli angeli del Signore e nessun male li raggiungerà. Coloro che si consacrano a me sperimenteranno una gioia senza fine. Questi contempleranno ciò che mai occhi umani hanno visto. Non desistite. Rimanete sul cammino della verità. Il mio Signore è con voi e non vi lascerà soli. Pregate. La forza della preghiera vi fortificherà e vi farà comprendere i disegni di Dio. Voi siete importanti per la realizzazione dei miei piani. Aprite i vostri cuori e portate a tutti i miei appelli. Io sono vostra Madre e vi amo. Coraggio. Nulla è perduto. La vittoria sarà del Signore..
3.200 - 12 agosto 2009
Cari figli, arriverà il giorno in cui il Signore trasformerà tutta la terra. Dopo la grande tribolazione, gli uomini fedeli erediteranno una nuova terra e tutti vivranno felici. Il Signore asciugherà le vostre lacrime. Il male non esisterà più e i giusti vivranno per servire il Signore. Rallegratevi, soprattutto voi che state ad ascoltarmi, perché il Signore ha qualcosa di grandioso per voi.
3.203 - 21 agosto 2009
Cari figli, arriverà il giorno in cui, per i giusti, il Signore invierà piogge straordinarie di grazie. Non ci sarà sofferenza per gli eletti del Signore. Per coloro che pregano e accolgono i miei appelli, verrà la vittoria. Il Signore asciugherà le lacrime dei suoi eletti. Nella grande tribolazione, gli occhi fedeli non contempleranno le sofferenze. Essi saranno protetti e nei loro cuori ci sarà solamente gioia e pace.
3.205 - 25 agosto 2009
Nella preghiera sarete capaci di scoprire i tesori di Dio che è dentro di voi. Date il vostro contributo per il trionfo definitivo del mio Cuore Immacolato. Nel tempo della grande tribolazione, i miei consacrati saranno protetti. Gli angeli del Signore li aiuteranno ed essi non inciamperanno. Il male starà lontano da loro.
3.211 - 8 settembre 2009
Cari figli, i progetti del Signore saranno realizzati in tutta la terra. Arriverà il giorno in cui il Signore chiamerà e i giusti udranno la sua voce. Ci sarà un solo gregge che servirà l’unico Signore. L’idolatria cadrà. Coloro che appartengono al demonio saranno separati da coloro che appartengono al Signore. I veri figli di Dio saranno in un luogo sicuro. Gli angeli del Signore saranno inviati a prendersi cura dei miei eletti. Fatevi animo e siate perseveranti. Tutto questo accadrà dopo la grande tribolazione. In quel tempo la terra sarà purificata. Non allontanatevi dal cammino che vi ho indicato. Siate miei nella preghiera, nell’ascolto della Parola e nella fedeltà al Signore. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
3.219 - 26 settembre 2009
Fatevi coraggio e portate a tutti i miei messaggi. Sappiate che non sperimenteranno la morte eterna tutti coloro che vivono i miei messaggi e s'impegnano nel portarli agli altri. Non perdete la vostra speranza. Confidate nell’amore misericordioso del Signore e sarete vittoriosi. Non lasciatevi abbattere davanti alle difficoltà. Il mio Gesù è al vostro fianco anche se non Lo vedete. Abbandonatevi a Lui che è il vostro bene assoluto e vi conosce per nome.

3.222 - 3 ottobre 2009
Rallegratevi, tutti voi che state ad ascoltarmi, perché non sarete sconfitti dal demonio. Io mi prenderò cura di voi. Siete voi i miei eletti, quelli che ho scelto per far parte della mia legione vittoriosa. Abbiate coraggio, fede e speranza. Io sarò sempre al vostro fianco. Non desistite. I miei fedeli non sperimenteranno dolori fisici. Gli angeli di Dio li proteggeranno nella grande battaglia finale. Pregate. Solo pregando sarete capaci di accettare i miei appelli.
3.225 - 10 ottobre 2009
Cari figli, coraggio. Io vi amo e non vi abbandonerò. Nel giorno della grande tribolazione, i miei devoti saranno sostenuti e protetti. Il dolore sarà grande per l’umanità. Molti desidereranno la morte, ma dovranno passare per la tribolazione. L’umanità sarà purificata attraverso la sofferenza e Dio sarà il vincitore. Voi siete gli eletti di Dio. Pregate. Cercate forza nell’Eucarestia e vivete coraggiosamente i miei appelli. Se vi convertirete sarete vittoriosi. Non restate fermi. Andate incontro al mio Gesù. Lui è la vostra Via, Verità e Vita. Solo in Lui è la vostra speranza. Non tiratevi indietro. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

3.229 - 20 ottobre 2009
Cari figli, non temete. Ponete la vostra speranza nel Signore e vivete rivolti verso il paradiso, per il quale unicamente siete stati creati. Non allontanatevi dal cammino che vi ho indicato. L’umanità cammina verso l’abisso dell’autodistruzione, che gli uomini hanno preparato con le proprie mani. Io sono vostra Madre e vengo dal cielo per soccorrervi. Aprite i vostri cuori all’amore di Dio e sarete grandi nella fede. Dio ha fretta e voi non potete restare con le mani in mano. Convertitevi in fretta. Non restate lontani dalla preghiera. Se resterete fedeli, nessun male vi raggiungerà. L’umanità si avvicina a una grande sofferenza. Sappiate che, a voi che state ad ascoltarmi, sarà concessa la grazia della protezione nei momenti delle grandi tribolazioni. Non soffriranno coloro che accoglieranno i miei appelli e reciteranno il rosario. Avanti senza paura. La vostra vittoria è nel Signore. Coraggio. Questo è il messa