SULLA DIFFUSIONE DI TESTI DI PRESUNTE RIVELAZIONI PRIVATE. Comunicato Stampa della Congregazione per la Dottrina della Fede del 29 novembre 1996.

Link: https://nostrasignoradianguera.blogspot.it/2018/04/sulla-diffusione-di-testi-di-presunte.html


b

Questo post presente sul blog: https://nostrasignoradianguera.blogspot.it/
pagina Facebok: https://www.facebook.com/Nostra-Signora-di-Anguera-192592854160608/
e Twitter: https://twitter.com/angueramessaggi è un interpretazione personale e non corrisponde necessariamente al vero significato dei messaggi, degli avvertimenti della Madonna al mondo e delle profezie annunciate da Nostra Signora ad Anguera.
Si consiglia di visitare il sito web ufficiale brasiliano del veggente Pedro Regis:
http://www.apelosurgentes.com.br/pt-br/ e la pagina dedicata al commento delle profezie: http://www.apelosurgentes.com.br/pt-br/cms/list/not%C3%ADcias
(Gestore sito web: ANSA - Associacao Nossa Senhora de Anguera).

martedì 29 novembre 2016

CHIESA - LE VERITA’ PRINCIPALI DELLA FEDE CRISTIANA - I 4 NOVISSIMI: MORTE (scelti 7 messaggi); GIUDIZIO (11 messaggi); INFERNO (14 messaggi); PARADISO (187 messaggi, scelti 46); - PURGATORIO (33 messaggi) E LE PROFEZIE DELLA MADONNA DI ANGUERA.




Fonte: https://nostrasignoradianguera.blogspot.com/2013/01/messaggio-della-madonna-di-anguera-n-85.html


COMMENTO 
SI DISPERA CHI PER PRESUNZIONE SI METTE AL POSTO DI DIO, SI GIUDICA E CONDANNA, NON SI PERDONA E NON PERDONA, E CADE NELLA TENTAZIONE DI ALIMENTARE IL PROPRIO DOLORE COME MEZZO DI ESPIAZIONE DEGLI ERRORI COMMESSI, E PER PROPRIA SCELTA SI LASCIA CADERE NEL BARATRO DELL' INFERNO (LA SCHIAVITU' DEL PECCATO: OGNI TIPO DI PECCATO TI PUNISCE CON CIO' CHE TI OFFRE GIA' QUI' SULLA TERRA).
IL PECCATO DELLA NOSTRA GENERAZIONE E' NON SENTIRE IL PECCATO COME UN MALE DA EVITARE MA COME UN PROBLEMA DA RISOLVERE, PERCHE' L' UOMO TUTTO PUO'.
L' UOMO CHE RICONOSCE IL BENE DAL MALE DAVANTI A DIO E L' UOMO CHE DECIDE COSA E' BENE E COSA E' MALE DAVANTI ALLA PROPRIA COSCIENZA.
MASSIMILIANO BRUNO

 Lc 6:35 Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell'Altissimo; perché egli è benevolo verso gl'ingrati e i malvagi.

36 Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro. 37 Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e vi sarà perdonato; 38 date e vi sarà dato; una buona misura, pigiata, scossa e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con cui misurate, sarà misurato a voi in cambio».

Mc 2:17 Avendo udito questo, Gesù disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; non sono venuto per chiamare i giusti, ma i peccatori».

 Mt 25:31 Quando il Figlio dell'uomo verrà nella sua gloria con tutti i suoi angeli, si siederà sul trono della sua gloria. 32 E saranno riunite davanti a lui tutte le genti, ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri, 33 e porrà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra. 34 Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo. 35 Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, 36 nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi. 37 Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, assetato e ti abbiamo dato da bere? 38 Quando ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato, o nudo e ti abbiamo vestito? 39 E quando ti abbiamo visto ammalato o in carcere e siamo venuti a visitarti? 40 Rispondendo, il re dirà loro: In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me. 41 Poi dirà a quelli alla sua sinistra: Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli. 42 Perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare; ho avuto sete e non mi avete dato da bere; 43 ero forestiero e non mi avete ospitato, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato. 44 Anch'essi allora risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo visto affamato o assetato o forestiero o nudo o malato o in carcere e non ti abbiamo assistito? 45 Ma egli risponderà: In verità vi dico: ogni volta che non avete fatto queste cose a uno di questi miei fratelli più piccoli, non l'avete fatto a me. 46 E se ne andranno, questi al supplizio eterno, e i giusti alla vita eterna».

CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA

PREFAZIONE
 “Padre... questa è la vita eterna: che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo” ( Gv 17,3 ). “Dio, nostro Salvatore, ... vuole che tutti gli uomini siano salvati e arrivino alla conoscenza della verità” ( 1Tm 2,3-4 ). “Non vi è... altro nome dato agli uomini sotto il cielo, nel quale è stabilito che possiamo essere salvati” ( At 4,12 ) che il Nome di Gesù.


I. La vita dell'uomo - conoscere e amare Dio

Paragrafo 1

 CRISTO DISCESE AGLI INFERI

 632 Le frequenti affermazioni del Nuovo Testamento secondo le quali Gesù “è risuscitato dai morti” ( At 3,15; Rm 8,11; 1Cor 15,20 ) presuppongono che, preliminarmente alla Risurrezione, egli abbia dimorato nel soggiorno dei morti [Cf Eb 13,20 ]. E' il senso primo che la predicazione apostolica ha dato alla discesa di Gesù agli inferi: Gesù ha conosciuto la morte come tutti gli uomini e li ha raggiunti con la sua anima nella dimora dei morti. Ma egli vi è disceso come Salvatore, proclamando la Buona Novella agli spiriti che vi si trovavano prigionieri [Cf 1Pt 3,18-19 ].

 633 La Scrittura chiama inferi, shéol o ade [Cf Fil 2,10; At 2,24; Ap 1,18; Ef 4,9 ] il soggiorno dei morti dove Cristo morto è disceso, perché quelli che vi si trovano sono privati della visione di Dio [Cf Sal 6,6; Sal 88,11-13 ]. Tale infatti è, nell'attesa del Redentore, la sorte di tutti i morti, cattivi o giusti; [Cf Sal 89,49; 633 1Sam 28,19; Ez 32,17-32 ] il che non vuol dire che la loro sorte sia identica, come dimostra Gesù nella parabola del povero Lazzaro accolto nel “seno di Abramo” [Cf Lc 16,22-26 ]. “Furono appunto le anime di questi giusti in attesa del Cristo a essere liberate da Gesù disceso all'inferno” [Catechismo Romano, 1, 6, 3]. Gesù non è disceso agli inferi per liberare i dannati [Cf Concilio di Roma (745): Denz. -Schönm., 587] né per distruggere l'inferno della dannazione, [Cf Benedetto XII, Opuscolo Cum dudum: Denz. -Schönm., 1011; Clemente VI, Lettera Super quibusdam: ibid., 1077] ma per liberare i giusti che l'avevano preceduto [Cf Concilio di Toledo IV (625): Denz. -Schönm., 485; cf anche Mt 27,52-53 ].

 634 “La Buona Novella è stata annunciata anche ai morti. . . ” ( 1Pt 4,6 ). La discesa agli inferi è il pieno compimento dell'annunzio evangelico della salvezza. E' la fase ultima della missione messianica di Gesù, fase condensata nel tempo ma immensamente ampia nel suo reale significato di estensione dell'opera redentrice a tutti gli uomini di tutti i tempi e di tutti i luoghi, perché tutti coloro i quali sono salvati sono stati resi partecipi della Redenzione.

 635 Cristo, dunque, è disceso nella profondità della morte [Cf Mt 12,40; Rm 10,7; Ef 4,9 ] affinché i morti udissero la voce del Figlio di Dio e, ascoltandola, vivessero [Cf Gv 5,25 ]. Gesù “l'Autore della vita” ( At 3,15 ) ha ridotto “all'impotenza, mediante la morte, colui che della morte ha il potere, cioè il diavolo” liberando “così tutti quelli che per timore della morte erano soggetti a schiavitù per tutta la vita” ( Eb 2,14-15 ). Ormai Cristo risuscitato ha “potere sopra la morte e sopra gli inferi” ( Ap 1,18 ) e “nel nome di Gesù ogni ginocchio” si piega “nei cieli, sulla terra e sotto terra” ( Fil 2,10 ).

 Oggi sulla terra c'è grande silenzio, grande silenzio e solitudine. Grande silenzio perché il Re dorme: la terra è rimasta sbigottita e tace perché il Dio fatto carne si è addormentato ed ha svegliato coloro che da secoli dormivano. . . Egli va a cercare il primo padre, come la pecora smarrita. Egli vuole scendere a visitare quelli che siedono nelle tenebre e nell'ombra di morte. Dio e il Figlio suo vanno a liberare dalle sofferenze Adamo ed Eva, che si trovano in prigione. . . “Io sono il tuo Dio, che per te sono diventato tuo figlio. Svegliati, tu che dormi! Infatti non ti ho creato perché rimanessi prigioniero nell'inferno. Risorgi dai morti. Io sono la Vita dei morti” [Da un'antica “Omelia sul Sabato Santo”: PG 43, 440A. 452C, cf Liturgia delle Ore, II, Ufficio delle letture del Sabato Santo].


In sintesi

 636 Con l'espressione “Gesù discese agli inferi”, il Simbolo professa che Gesù è morto realmente e che, mediante la sua morte per noi, egli ha vinto la morte e il diavolo “che della morte ha il potere” ( Eb 2,14 ).

 637 Cristo morto, con l'anima unita alla sua Persona divina è disceso alla dimora dei morti. Egli ha aperto le porte del cielo ai giusti che l'avevano preceduto.

Articolo 12

 “CREDO LA VITA ETERNA”

 1020 Per il cristiano, che unisce la propria morte a quella di Gesù, la morte è come un andare verso di lui ed entrare nella vita eterna. Quando la Chiesa ha pronunciato, per l'ultima volta, le parole di perdono dell'assoluzione di Cristo sul cristiano morente, l'ha segnato, per l'ultima volta, con una unzione fortificante e gli ha dato Cristo nel viatico come nutrimento per il viaggio, a lui si rivolge con queste dolci e rassicuranti parole:

 Parti, anima cristiana, da questo mondo, nel nome di Dio Padre onnipotente che ti ha creato, nel nome di Gesù Cristo, Figlio del Dio vivo, che è morto per te sulla croce, nel nome dello Spirito Santo, che ti è stato dato in dono; la tua dimora sia oggi nella pace della santa Gerusalemme, con la Vergine Maria, Madre di Dio, con san Giuseppe, con tutti gli angeli e i santi. . . Tu possa tornare al tuo Creatore, che ti ha formato dalla polvere della terra. Quando lascerai questa vita, ti venga incontro la Vergine Maria con gli angeli e i santi. . . Mite e festoso ti appaia il volto di Cristo e possa tu contemplarlo per tutti i secoli in eterno [Rituale romano, Rito delle esequie, Raccomandazione dell'anima].


I. Il giudizio particolare

 1021 La morte pone fine alla vita dell'uomo come tempo aperto all'accoglienza o al rifiuto della grazia divina apparsa in Cristo [Cf 2Tm 1,9-10 ]. Il Nuovo Testamento parla del giudizio principalmente nella prospettiva dell'incontro finale con Cristo alla sua seconda venuta, ma afferma anche, a più riprese, l'immediata retribuzione che, dopo la morte, sarà data a ciascuno in rapporto alle sue opere e alla sua fede. La parabola del povero Lazzaro [Cf Lc 16,22 ] e la parola detta da Cristo in croce al buon ladrone [Cf Lc 23,43 ] così come altri testi del Nuovo Testamento [Cf 2Cor 5,8; Fil 1,23; Eb 9,27; Eb 12,23 ] parlano di una sorte ultima dell'anima [Cf Mt 16,26 ] che può essere diversa per le une e per le altre.


 1022 Ogni uomo fin dal momento della sua morte riceve nella sua anima immortale la retribuzione eterna, in un giudizio particolare che mette la sua vita in rapporto a Cristo, per cui o passerà attraverso una purificazione, [Cf Concilio di Lione II: Denz.-Schönm., 857-858; Concilio di Firenze II: ibid., 1304-1306; Concilio di Trento: ibid., 1820] o entrerà immediatamente nella beatitudine del cielo, [Cf Benedetto XII, Cost. Benedictus Deus: Denz.-Schönm., 1000-1001; Giovanni XXII, Bolla Ne super his: ibid., 990] oppure si dannerà immediatamente per sempre [Cf Benedetto XII, Cost. Benedictus Deus: Denz.-Schönm., 1002].


 Alla sera della vita, saremo giudicati sull'amore [Cf San Giovanni della Croce, Parole di luce e di amore, 1, 57].


II. Il Cielo

 1023 Coloro che muoiono nella grazia e nell'amicizia di Dio e che sono perfettamente purificati, vivono per sempre con Cristo. Sono per sempre simili a Dio, perché lo vedono “così come egli è” ( 1Gv 3,2 ), faccia a faccia: [Cf 1Cor 13,12; Ap 22,4 ]

Con la nostra apostolica autorità definiamo che, per disposizione generale di Dio, le anime di tutti i santi morti prima della passione di Cristo. . . e quelle di tutti i fedeli morti dopo aver ricevuto il santo Battesimo di Cristo, nelle quali al momento della morte non c'era o non ci sarà nulla da purificare, oppure, se in esse ci sarà stato o ci sarà qualcosa da purificare, quando, dopo la morte, si saranno purificate. . ., anche prima della risurrezione dei loro corpi e del giudizio universale - e questo dopo l'Ascensione del Signore e Salvatore Gesù Cristo al cielo - sono state, sono e saranno in cielo, associate al Regno dei cieli e al Paradiso celeste con Cristo, insieme con i santi angeli. E dopo la passione e la morte del nostro Signore Gesù Cristo, esse hanno visto e vedono l'essenza divina in una visione intuitiva e anche a faccia a faccia, senza la mediazione di alcuna creatura [ Benedetto XII, Cost. Benedictus Deus: Denz. -Schönm., 1000; cf Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 49].


 1024 Questa vita perfetta, questa comunione di vita e di amore con la Santissima Trinità, con la Vergine Maria, gli angeli e tutti i beati è chiamata “il cielo”. Il cielo è il fine ultimo dell'uomo e la realizzazione delle sue aspirazioni più profonde, lo stato di felicità suprema e definitiva.


 1025 Vivere in cielo è “essere con Cristo” [Cf Gv 14,3; Fil 1,23; 1Ts 4,17 ]. Gli eletti vivono “in lui”, ma conservando, anzi, trovando la loro vera identità, il loro proprio nome: [Cf Ap 2,17 ]

 Vita est enim esse cum Christo; ideo ubi Christus, ibi vita, ibi regnum - La vita, infatti, è stare con Cristo, perché dove c'è Cristo, là c'è la vita, là c'è il Regno [Sant'Ambrogio, Expositio Evangelii secundum Lucam, 10, 121: PL 15, 1834A].

 1026 Con la sua morte e la sua Risurrezione Gesù Cristo ci ha “aperto” il cielo. La vita dei beati consiste nel pieno possesso dei frutti della Redenzione compiuta da Cristo, il quale associa alla sua glorificazione celeste coloro che hanno creduto in lui e che sono rimasti fedeli alla sua volontà. Il cielo è la beata comunità di tutti coloro che sono perfettamente incorporati in lui.

 1027 Questo mistero di comunione beata con Dio e con tutti coloro che sono in Cristo supera ogni possibilità di comprensione e di descrizione. La Scrittura ce ne parla con immagini: vita, luce, pace, banchetto di nozze, vino del Regno, casa del Padre, Gerusalemme celeste, paradiso: “Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo, queste ha preparato Dio per coloro che lo amano” ( 1Cor 2,9 ).


 1028 A motivo della sua trascendenza, Dio non può essere visto quale è se non quando egli stesso apre il suo Mistero alla contemplazione immediata dell'uomo e gliene dona la capacità. Questa contemplazione di Dio nella sua gloria celeste è chiamata dalla Chiesa la “la visione beatifica”:

 Questa sarà la tua gloria e la tua felicità: essere ammesso a vedere Dio, avere l'onore di partecipare alle gioie della salvezza e della luce eterna insieme con Cristo, il Signore tuo Dio, . . . godere nel Regno dei cieli, insieme con i giusti e gli amici di Dio, le gioie dell'immortalità raggiunta [San Cipriano di Cartagine, Epistulae, 56, 10, 1: PL 4, 357B].


 1029 Nella gloria del cielo i beati continuano a compiere con gioia la volontà di Dio in rapporto agli altri uomini e all'intera creazione. Regnano già con Cristo; con lui “regneranno nei secoli dei secoli” ( Ap 22,5 ) [Cf Mt 25,21; Mt 25,23 ].


III. La purificazione finale o Purgatorio

 1030 Coloro che muoiono nella grazia e nell'amicizia di Dio, ma sono imperfettamente purificati, sebbene siano certi della loro salvezza eterna, vengono però sottoposti, dopo la loro morte, ad una purificazione, al fine di ottenere la santità necessaria per entrare nella gioia del cielo.


 1031 La Chiesa chiama Purgatorio questa purificazione finale degli eletti, che è tutt'altra cosa dal castigo dei dannati. La Chiesa ha formulato la dottrina della fede relativa al Purgatorio soprattutto nei Concilii di Firenze [Cf Denz. -Schönm., 1304] e di Trento [Cf ibid. , 1820; 1580]. La Tradizione della Chiesa, rifacendosi a certi passi della Scrittura, [Cf ad esempio, 1Cor 3,15; 1031 1Pt 1,7 ] parla di un fuoco purificatore:

 Per quanto riguarda alcune colpe leggere, si deve credere che c'è, prima del Giudizio, un fuoco purificatore; infatti colui che è la Verità afferma che, se qualcuno pronuncia una bestemmia contro lo Spirito Santo, non gli sarà perdonata né in questo secolo, né in quello futuro ( Mt 12,31 ). Da questa affermazione si deduce che certe colpe possono essere rimesse in questo secolo, ma certe altre nel secolo futuro [San Gregorio Magno, Dialoghi, 4, 39].


 1032 Questo insegnamento poggia anche sulla pratica della preghiera per i defunti di cui la Sacra Scrittura già parla: “Perciò [Giuda Maccabeo] fece offrire il sacrificio espiatorio per i morti, perché fossero assolti dal peccato” ( 2Mac 12,45 ). Fin dai primi tempi, la Chiesa ha onorato la memoria dei defunti e ha offerto per loro suffragi, in particolare il sacrificio eucaristico, [Cf Concilio di Lione II: Denz. -Schönm., 856] affinché, purificati, possano giungere alla visione beatifica di Dio. La Chiesa raccomanda anche le elemosine, le indulgenze e le opere di penitenza a favore dei defunti:

 Rechiamo loro soccorso e commemoriamoli. Se i figli di Giobbe sono stati purificati dal sacrificio del loro padre, [Cf Gb 1,5 ] perché dovremmo dubitare che le nostre offerte per i morti portino loro qualche consolazione? Non esitiamo a soccorrere coloro che sono morti e ad offrire per loro le nostre preghiere [San Giovanni Crisostomo, Homiliae in primam ad Corinthios, 41, 5: PG 61, 594-595].


IV. L'inferno

 1033 Non possiamo essere uniti a Dio se non scegliamo liberamente di amarlo. Ma non possiamo amare Dio se pecchiamo gravemente contro di lui, contro il nostro prossimo o contro noi stessi: “Chi non ama rimane nella morte. Chiunque odia il proprio fratello è omicida, e voi sapete che nessun omicida possiede in se stesso la vita eterna” ( 1Gv 3,15 ). Nostro Signore ci avverte che saremo separati da lui se non soccorriamo nei loro gravi bisogni i poveri e i piccoli che sono suoi fratelli [Cf Mt 25,31-46 ]. Morire in peccato mortale senza essersene pentiti e senza accogliere l'amore misericordioso di Dio, significa rimanere separati per sempre da lui per una nostra libera scelta. Ed è questo stato di definitiva auto-esclusione dalla comunione con Dio e con i beati che viene designato con la parola “inferno”.

 1034 Gesù parla ripetutamente della “Geenna”, del “fuoco inestinguibile”, [Cf Mt 5,22; Mt 5,29; 1034 Mt 13,42; Mt 13,50; Mc 9,43-48 ] che è riservato a chi sino alla fine della vita rifiuta di credere e di convertirsi, e dove possono perire sia l'anima che il corpo [Cf Mt 10,28 ]. Gesù annunzia con parole severe che egli “manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno. . . tutti gli operatori di iniquità e li getteranno nella fornace ardente” ( Mt 13,41-42 ), e che pronunzierà la condanna: “Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno!” ( Mt 25,41 ).


 1035 La Chiesa nel suo insegnamento afferma l'esistenza dell'inferno e la sua eternità. Le anime di coloro che muoiono in stato di peccato mortale, dopo la morte discendono immediatamente negli inferi, dove subiscono le pene dell'inferno, “il fuoco eterno” [Cf Simbolo “Quicumque”: Denz. -Schnöm., 76; Sinodo di Costantinopoli: ibid., 409. 411; 274]. La pena principale dell'inferno consiste nella separazione eterna da Dio, nel quale soltanto l'uomo può avere la vita e la felicità per le quali è stato creato e alle quali aspira.

 1036 Le affermazioni della Sacra Scrittura e gli insegnamenti della Chiesa riguardanti l'inferno sono un appello alla responsabilità con la quale l'uomo deve usare la propria libertà in vista del proprio destino eterno. Costituiscono nello stesso tempo un pressante appello alla conversione: “Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che entrano per essa; quanto stretta invece è la porta e angusta la via che conduce alla Vita, e quanto pochi sono quelli che la trovano!” ( Mt 7,13-14 ).

 Siccome non conosciamo né il giorno né l'ora, bisogna, come ci avvisa il Signore, che vegliamo assiduamente, affinché, finito l'unico corso della nostra vita terrena, meritiamo con lui di entrare al banchetto nuziale ed essere annoverati tra i beati, né ci si comandi, come a servi cattivi e pigri, di andare al fuoco eterno, nelle tenebre esteriori dove “ci sarà pianto e stridore di denti” [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 48].

 1037 Dio non predestina nessuno ad andare all'inferno; [ Cf Concilio di Orange II: Denz. -Schönm. , 397; Concilio di Trento: ibid. , 1567] questo è la conseguenza di una avversione volontaria a Dio (un peccato mortale), in cui si persiste sino alla fine. Nella liturgia eucaristica e nelle preghiere quotidiane dei fedeli, la Chiesa implora la misericordia di Dio, il quale non vuole “che alcuno perisca, ma che tutti abbiano modo di pentirsi” ( 2Pt 3,9 ):

 Accetta con benevolenza, o Signore, l'offerta che ti presentiamo noi tuoi ministri e tutta la tua famiglia: disponi nella tua pace i nostri giorni, salvaci dalla dannazione eterna, e accoglici nel gregge degli eletti [Messale Romano, Canone Romano].


V. Il Giudizio finale

 1038 La risurrezione di tutti i morti, “dei giusti e degli ingiusti” ( At 24,15 ), precederà il Giudizio finale. Sarà “l'ora in cui tutti coloro che sono nei sepolcri udranno la sua voce [del Figlio dell'Uomo] e ne usciranno: quanti fecero il bene per una risurrezione di vita e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna” ( Gv 5,28-29 ). Allora Cristo “verrà nella sua gloria, con tutti i suoi angeli. . . E saranno riunite davanti a lui tutte le genti, ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri, e porrà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra. . . E se ne andranno, questi al supplizio eterno, e i giusti alla vita eterna” ( Mt 25,31; Mt 25,32; Mt 25,46 ).


 1039 Davanti a Cristo che è la Verità sarà definitivamente messa a nudo la verità sul rapporto di ogni uomo con Dio [Cf Gv 12,49 ]. Il Giudizio finale manifesterà, fino alle sue ultime conseguenze, il bene che ognuno avrà compiuto o avrà omesso di compiere durante la sua vita terrena:

 Tutto il male che fanno i cattivi viene registrato a loro insaputa. Il giorno in cui Dio non tacerà ( Sal 50,3 ). . . egli si volgerà verso i malvagi e dirà loro: “Io avevo posto sulla terra i miei poverelli, per voi. Io, loro capo, sedevo nel cielo alla destra di mio Padre, ma sulla terra le mie membra avevano fame. Se voi aveste donato alle mie membra, il vostro dono sarebbe giunto fino al capo. Quando ho posto i miei poverelli sulla terra, li ho costituiti come vostri fattorini perché portassero le vostre buone opere nel mio tesoro: voi non avete posto nulla nelle loro mani, per questo non possedete nulla presso di me [Sant'Agostino, Sermones, 18, 4, 4: PL 38, 130-131].

 1040 Il Giudizio finale avverrà al momento del ritorno glorioso di Cristo. Soltanto il Padre ne conosce l'ora e il giorno, egli solo decide circa la sua venuta. Per mezzo del suo Figlio Gesù pronunzierà allora la sua parola definitiva su tutta la storia. Conosceremo il senso ultimo di tutta l'opera della creazione e di tutta l'Economia della salvezza, e comprenderemo le mirabili vie attraverso le quali la Provvidenza divina avrà condotto ogni cosa verso il suo fine ultimo. Il Giudizio finale manifesterà che la giustizia di Dio trionfa su tutte le ingiustizie commesse dalle sue creature e che il suo amore è più forte della morte [Cf Ct 8,6 ].


 1041 Il messaggio del Giudizio finale chiama alla conversione fin tanto che Dio dona agli uomini “il momento favorevole, il giorno della salvezza” ( 2Cor 6,2 ). Ispira il santo timor di Dio. Impegna per la giustizia del Regno di Dio. Annunzia la “beata speranza” ( Tt 2,13 ) del ritorno del Signore il quale “verrà per essere glorificato nei suoi santi ed essere riconosciuto mirabile in tutti quelli che avranno creduto” ( 2Ts 1,10 ).


VI. La speranza dei cieli nuovi e della terra

 nuova

 1042 Alla fine dei tempi, il Regno di Dio giungerà alla sua pienezza. Dopo il Giudizio universale i giusti regneranno per sempre con Cristo, glorificati in corpo e anima, e lo stesso universo sarà rinnovato:

 Allora la Chiesa. . . avrà il suo compimento. . . nella gloria del cielo, quando verrà il tempo della restaurazione di tutte le cose e quando col genere umano anche tutto il mondo, il quale è intimamente unito con l'uomo e per mezzo di lui arriva al suo fine, sarà perfettamente ricapitolato in Cristo [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 48].

 1043 Questo misterioso rinnovamento, che trasformerà l'umanità e il mondo, dalla Sacra Scrittura è definito con l'espressione: “i nuovi cieli e una terra nuova” ( 2Pt 3,13 ) [Cf Ap 21,1 ]. Sarà la realizzazione definitiva del disegno di Dio di “ricapitolare in Cristo tutte le cose, quelle del cielo come quelle della terra” ( Ef 1,10 ).

 1044 In questo nuovo universo, [Cf Ap 21,5 ] la Gerusalemme celeste, Dio avrà la sua dimora in mezzo agli uomini. Egli “tergerà ogni lacrima dai loro occhi; non ci sarà più la morte, né lutto, né lamento, né affanno perché le cose di prima sono passate” ( Ap 21,4 ) [Cf Ap 21,27 ].

 1045 Per l'uomo questo compimento sarà la realizzazione definitiva dell'unità del genere umano, voluta da Dio fin dalla creazione e di cui la Chiesa nella storia è “come sacramento” [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 1]. Coloro che saranno uniti a Cristo formeranno la comunità dei redenti, la “Città santa” di Dio ( Ap 21,2 ), “la Sposa dell'Agnello” ( Ap 21,9 ). Essa non sarà più ferita dal peccato, dalle impurità, [Cf Ap 21,27 ] dall'amor proprio, che distruggono o feriscono la comunità terrena degli uomini. La visione beatifica, nella quale Dio si manifesterà in modo inesauribile agli eletti, sarà sorgente perenne di gaudio, di pace e di reciproca comunione.

 1046 Quanto al cosmo, la Rivelazione afferma la profonda comunione di destino fra il mondo materiale e l'uomo:


 La creazione stessa attende con impazienza la rivelazione dei figli di Dio. . . e nutre la speranza di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione. . . Sappiamo bene infatti che tutta la creazione geme e soffre fino ad oggi nelle doglie del parto; essa non è la sola, ma anche noi, che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l'adozione a figli, la redenzione del nostro corpo ( Rm 8,19-23 ).

 1047 Anche l'universo visibile, dunque, è destinato ad essere trasformato, “affinché il mondo stesso, restaurato nel suo stato primitivo, sia, senza più alcun ostacolo, al servizio dei giusti”, partecipando alla loro glorificazione in Gesù Cristo risorto [Sant'Ireneo di Lione, Adversus haereses, 5, 32, 1].


 1048 “ Ignoriamo il tempo in cui avranno fine la terra e l'umanità, e non sappiamo il modo in cui sarà trasformato l'universo. Passa certamente l'aspetto di questo mondo, deformato dal peccato. Sappiamo, però, dalla Rivelazione che Dio prepara una nuova abitazione e una terra nuova, in cui abita la giustizia, e la cui felicità sazierà sovrabbondantemente tutti i desideri di pace che salgono nel cuore degli uomini” [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 39].

 1049 “Tuttavia l'attesa di una terra nuova non deve indebolire, bensì piuttosto stimolare la sollecitudine nel lavoro relativo alla terra presente, dove cresce quel corpo dell'umanità nuova che già riesce a offrire una certa prefigurazione che adombra il mondo nuovo. Pertanto, benché si debba accuratamente distinguere il progresso terreno dallo sviluppo del Regno di Cristo, tuttavia, nella misura in cui può contribuire a meglio ordinare l'umana società, tale progresso è di grande importanza” [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 39].


 1050 “Infatti. . . tutti i buoni frutti della natura e della nostra operosità, dopo che li avremo diffusi sulla terra nello Spirito del Signore e secondo il suo precetto, li ritroveremo poi di nuovo, ma purificati da ogni macchia, illuminati e trasfigurati, allorquando Cristo rimetterà al Padre il Regno eterno e universale” [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 39]. Dio allora sarà “tutto in tutti” ( 1Cor 15,28 ), nella vita eterna:

 La vita, nella sua stessa realtà e verità, è il Padre, che attraverso il Figlio nello Spirito Santo, riversa come fonte su tutti noi i suoi doni celesti. E per la sua bontà promette veramente anche a noi uomini i beni divini della vita eterna [ San Cirillo di Gerusalemme, Catecheses illuminandorum, 18, 29: PG 33, 1049, cf Liturgia delle Ore, III, Ufficio delle letture del giovedì della diciassettesima settimana. [Paolo VI, Credo del popolo di Dio, 28.]


In sintesi

 1051 Ogni uomo riceve nella sua anima immortale la propria retribuzione eterna fin dalla sua morte, in un giudizio particolare ad opera di Cristo, giudice dei vivi e dei morti.

 1052 “Noi crediamo che le anime di tutti coloro che muoiono nella grazia di Cristo. . . costituiscono il Popolo di Dio nell'al di là della morte, la quale sarà definitivamente sconfitta nel giorno della risurrezione, quando queste anime saranno riunite ai propri corpi” .


 1053 “Noi crediamo che la moltitudine delle anime, che sono riunite attorno a Gesù e a Maria in Paradiso, forma la Chiesa del cielo, dove esse nella beatitudine eterna vedono Dio così com'è e dove sono anche associate, in diversi gradi, con i santi angeli al governo divino esercitato da Cristo glorioso, intercedendo per noi e aiutando la nostra debolezza con la loro fraterna sollecitudine” [Paolo VI, Credo del popolo di Dio, 29].

 1054 Coloro che muoiono nella grazia e nell'amicizia di Dio, ma imperfettamente purificati, benché sicuri della loro salvezza eterna, vengono sottoposti, dopo la morte, ad una purificazione, al fine di ottenere la santità necessaria per entrare nella gioia di Dio.

 1055 In virtù della “comunione dei santi”, la Chiesa raccomanda i defunti alla misericordia di Dio e per loro offre suffragi, in particolare il santo Sacrificio eucaristico.

 1056 Seguendo l'esempio di Cristo, la Chiesa avverte i fedeli della “triste e penosa realtà della morte eterna” , [Congregazione per il Clero, Direttorio catechistico generale, 69] chiamata anche “inferno”.

 1057 La pena principale dell'inferno consiste nella separazione eterna da Dio; in Dio soltanto l'uomo può avere la vita e la felicità per le quali è stato creato e alle quali aspira.

 1058 La Chiesa prega perché nessuno si perda: “Signore, non permettere che sia mai separato da te”. Se è vero che nessuno può salvarsi da se stesso, è anche vero che Dio “vuole che tutti gli uomini siano salvati” ( 1Tm 2,4 ) e che per lui “tutto è possibile” ( Mt 19,26 ).

 1059 “La santissima Chiesa romana crede e confessa fermamente che nel giorno del Giudizio tutti gli uomini compariranno col loro corpo davanti al tribunale di Cristo per rendere conto delle loro azioni” [Concilio di Lione II: Denz. -Schönm., 859; cf Concilio di Trento: ibid., 1549].

 1060 Alla fine dei tempi, il Regno di Dio giungerà alla sua pienezza. Allora i giusti regneranno con Cristo per sempre, glorificati in corpo e anima, e lo stesso universo materiale sarà trasformato. Dio allora sarà “tutto in tutti” ( 1Cor 15,28 ), nella vita eterna.


 “AMEN”

 1061 Il Credo, come pure l'ultimo libro della Sacra Scrittura, [Cf Ap 22,21 ] termina con la parola ebraica Amen. La si trova frequentemente alla fine delle preghiere del Nuovo Testamento. Anche la Chiesa termina le sue preghiere con “Amen”.

 1062 In ebraico, “Amen” si ricongiunge alla stessa radice della parola “credere”. Tale radice esprime la solidità, l'affidabilità, la fedeltà. Si capisce allora perché l'“Amen” può esprimere tanto la fedeltà di Dio verso di noi quanto la nostra fiducia in lui.


 1063 Nel profeta Isaia si trova l'espressione “Dio di verità”, letteralmente “Dio dell'Amen”, cioè il Dio fedele alle sue promesse: “Chi vorrà essere benedetto nel paese, vorrà esserlo per il Dio fedele” ( Is 65,16 ).Nostro Signore usa spesso il termine Amen, [Cf Mt 6,2; Mt 6,5; Mt 6,16 ] a volte in forma doppia, [Cf Gv 5,19 ] per sottolineare l'affidabilità del suo insegnamento, la sua autorità fondata sulla verità di Dio.

 1064 L'“Amen” finale del Credo riprende quindi e conferma le due parole con cui inizia: “Io credo”. Credere significa dire “Amen” alle parole, alle promesse, ai comandamenti di Dio, significa fidarsi totalmente di colui che è l'“Amen” d'infinito amore e di perfetta fedeltà. La vita cristiana di ogni giorno sarà allora l'“Amen” all'“Io credo” della professione di fede del nostro Battesimo:

 Il Simbolo sia per te come uno specchio. Guardati in esso, per vedere se tu credi tutto quello che dichiari di credere e rallegrati ogni giorno per la tua fede [Sant'Agostino, Sermones, 58, 11, 13: PL 38, 399].

 1065 Gesù Cristo stesso è l'“Amen” ( Ap 3,14 ). Egli è l'“Amen” definitivo dell'amore del Padre per noi; assume e porta alla sua pienezza il nostro “Amen” al Padre: “Tutte le promesse di Dio in lui sono divenute “sì”. Per questo sempre attraverso lui sale a Dio il nostro Amen per la sua gloria” ( 2Cor 1,20 ):

 Per lui, con lui e in lui,
 a te, Dio Padre onnipotente,
 nell'unità dello Spirito Santo,
 ogni onore e gloria
 per tutti i secoli dei secoli.
 AMEN!


Ci ha creati Dio.  Dio è l’Essere perfettissimo ed eterno, pienezza e fonte di ogni bene, creatore e Signore di tutte le cose.  Dio ci ha creati per conoscerlo, amarlo e servirlo in questa vita, e goderlo PER SEMPRE in PARADISO.
I quattro novissimi
·         MORTE
·         Giudizio
·         INFERNO
·         PARADISO

I dieci comandamenti di Dio
lo sono il Signore Dio tuo:
·         Non avrai altro Dio fuori di me
·         Non nominare il nome di Dio invano
·         Ricordati di santificare le feste
·         Onora il padre e la madre
·         Non uccidere
·         Non commettere atti impuri
·         Non rubare
·         Non dire falsa testimonianza
·         Non desiderare la donna d’altri
·         Non desiderare la roba d’altri


I due comandamenti della carità
Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente
Amerai il tuo prossimo come te stesso

·         I due misteri principali della fede
·         Vi è un solo Dio in tre persone: Padre, Figlio e Spirito Santo
·         Il Figlio, rimanendo vero Dio, si è fatto anche vero uomo, chiamato Gesù Cristo, e come uomo ha patito, è morto ed è risorto per redimerci dai peccati
·          
I sette sacramenti istituiti da Gesù
·         Battesimo
·         Cresima
·         EUCARISTIA
·         Penitenza
·         Unzione dei malati
·         ORDINE
·         MATRIMONIO
I cinque precetti generali della Chiesa
·         Partecipare alla Messa la domenica e le altre feste comandate
·         Santificare i giorni di penitenza, secondo le disposizioni della Chiesa. Confessarsi almeno una volta all’anno, e comunicarsi almeno a Pasqua
·         Soccorrere alle necessità della Chiesa, contribuendo secondo le LEGGI o le usanze
·         Non celebrare solennemente le nozze nei tempi proibiti
Le sette opere di MISERICORDIA corporale
·         Dar da mangiare agli affamati
·         Dar da bere agli assetati
·         Vestire gli ignudi
·         Alloggiare i pellegrini
·         Visitare gli infermi
·         Visitare i carcerati
·         Seppellire i morti
Le sette opere di MISERICORDIA spirituale
·         Consigliare i dubbiosi
·         Insegnare agli ignoranti
·         Ammonire i peccatori
·         Consolare gli afflitti
·         Perdonare le offese
·         Sopportare pazientemente le persone moleste
·         Pregare Dio per i vivi e per i morti

I sette doni dello Spirito Santo
·         Sapienza
·         Intelletto
·         Consiglio
·         Fortezza
·         Scienza
·         Pietà
·         Timor di Dio
Le quattro virtù cardinali
·         Prudenza
·         GIUSTIZIA
·         Fortezza
·         Temperanza
Le tre virtù teologali
·         Fede
·         Speranza
·         Carità
I sette vizi capitali
·         Superbia
·         Avarizia
·         Lussuria
·         Ira
·         Gola
·         Invidia
·         Accidia
Le beatitudini evangeliche
·         Beati i poveri in spirito, perché di essi è il Regno dei cieli
·         Beati i miti, perché possederanno la terra
·         Beati coloro che piangono, perché saranno consolati
·         Beati coloro che hanno fame e sete di GIUSTIZIA, perché saranno saziati
·         Beati i misericordiosi, perché otterranno MISERICORDIA
·         Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio
·         Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio
·         Beati i perseguitati a causa della GIUSTIZIA, perché di essi è il regno dei cieli.
I quattro peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio
·         Omicidio volontario
·         Peccato impuro contro natura
·         Oppressione dei poveri
·         Defraudare la mercede agli operai
I sei peccati contro lo Spirito Santo
·         DISPERAZIONE della salvezza
·         Presunzione di salvarsi senza merito
·         Impugnare la verità conosciuta
·         Invidia della grazia altrui
·         Ostinazione nei peccati
·         lmpenitenza finale

357 MESSAGGI PROFETICI DELLA MADONNA DI ANGUERA SULLA MORTE SELEZIONATI 4 MESSAGGI  SU COME PREPARARSI ALLA MORTE E 3 SU COME SOPRAVVIVERE.

85 – 24 settembre 1988
Iniziate ad amare i vostri nemici e avversari. Non giudicate. Non rimanete nell’amarezza. Non custodite avarizia nel vostro cuore, solo amore. Non desiderate alcun male per i vostri nemici ma, piuttosto, chiedete a Dio di benedirli e proteggerli. Io e mio Figlio vi daremo la grazia di amarli sempre di più. Al giorno d’oggi, la grande maggioranza delle persone va in PURGATORIO quando muore. Un certo numero va all’INFERNO. Solo una minoranza va direttamente in PARADISO, senza passare attraverso il PURGATORIO. Questo accade perché le persone non si preparano alla MORTE. Pensano che Dio e la sua legge non abbiano importanza. Tornate indietro. Ritornate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
1.828 - 9 dicembre 2000


Cari figli, convertitevi prima che venga IL GRANDE GIORNO del Signore. Sappiate che ciascuno riceverà la ricompensa in base a quello che avrà fatto in questa vita. Preparatevi, perché un giorno starete davanti al Giudice Supremo. Cosa sarà degli uomini che sono lontani dal Signore? Non dimenticate le parole del mio Gesù: “Il Figlio dell’uomo tornerà quando meno ve lo aspettate”. Vi chiedo, cari figli, di essere preparati. Non vivete in peccato mortale. Tornate a Colui che è il vostro unico Salvatore. Questo è il tempo della grazia. Non state con le mani in mano. Aggrappatevi alla preghiera, all’EUCARISTIA e alla Santa Parola di Dio.VIVETE NEL TEMPO del grande combattimento. Chi starà con il Signore vincerà. Coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

2.538 - 21.06.2005


Cari figli, Io sono vostra Madre e soffro per ciò che vi attende. Convertitevi e assumete il vostro vero ruolo di cristiani. Sappiate che sul Brasile arriveranno funesti tornado e gli uomini avranno grandi perdite. L’ ERRORE CAUSATO DA UNA MANIPOLAZIONE GENETICA CAUSERA’ GRANDE DISTRUZIONE E SOFFERENZA PER L’ UMANITA’. Pregate. Solo per mezzo della preghiera potete seguire e servire fedelmente mio Figlio Gesù. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome

2.719 - 12/08/2006

Cari figli, INGINOCCHIATEVI in preghiera e supplicate al Padre Misericordioso la sua grazia per voi. Io sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per chiamarvi alla conversione e alla santità. Non restate con le mani in mano. L’ UMANITA’ CAMMINA VERSO L’ ABISSO DELLA DISTRUZIONE CHE GLI UOMINI HANNO PREPARATO CON LE PROPRIE MANI. L’ UMANITA’ PORTERA’ UNA CROCE PESANTE. VERRA’ UNA MALATTIA E SARA’ PEGGIORE DI TUTTE QUELLE FINORA ESISTITE. GLI UOMINI SARANNO CONTAMINATI E MILIONI DI CADAVERI SARANNO SPARSI PER OGNI DOVE. SOFFRO PER CIO’ CHE VI ATTENDE. Pentitevi. Pentitevi. Pentitevi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
1.708 - 4 marzo 2000

Cari figli, aprite i vostri cuori all’amore misericordioso del Signore, affinché Egli possa trasformarvi e fare di voi nuovi uomini e nuove donne. Ecco: il Signore desidera fare nuove tutte le cose. Egli desidera darvi un cuore nuovo, uno spirito deciso, una fede senza macchia. Sappiate che all’uomo di oggi è possibile essere realmente come Dio vuole. Vi chiedo di fare il bene a tutti. Amate. Siate miti e umili di cuore. Il Regno di Dio è per voi. Non siete stati creati per le tenebre. Voi siete del Signore. Non permettete che la luce del Signore si spenga in voi. Fuggite dal peccato, abbracciate la santità e RALLEGRATEVI, perché i vostri nomi sono già scritti in Cielo. Non allontanatevi dalla preghiera. Come le piante non possono sopravvivere senza pioggia, così i cristiani non possono sopravvivere senza preghiera. Pregate, pertanto, se volete essere grandi nella fede. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

2.486 - 22.02.2005 Presidente Usa o papa da revisionare
Cari figli, ciò che vi dico non è per spaventarvi. Vi parlo perché ho il consenso di mio Figlio Gesù. Ciò che NON POTETE COMPRENDERE ora, lo comprenderete più tardi. L’uccello del re non volerà più. Il re non esiste più e così molti dei suoi sudditi. INGINOCCHIATEVI in preghiera e ascoltate con attenzione i miei appelli. Cambiate vita. Non rimandate a domani ciò che potete fare oggi. Io sono vostra Madre e sono con voi. Nella gioia o nel dolore, lodate sempre il nome del Signore e non permettete che la fiamma della fede si spenga. Coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
2.518 - 03.05.2005

2.518 - 03.05.2005
CARI FIGLI, ARMI NUCLEARI E BIOLOGICHE SARANNO USATE DAGLI UOMINI DALLA GRANDE BARBA E IL TERRORE SI DIFFONDERA’ IN VARIE NAZIONI.  Il demonio è riuscito a sedurre un grande numero di poveri figli e li ha allontanati dalla grazia del mio Divino Figlio. INFELICI COLORO CHE VIVONO ATTACCATI AI BENI MATERIALI. SAPPIATE CHE CI SARA’ UN GRANDE CAOS NELL’ ECONOMIA MONDIALE E SOLO I MITI E GLI UMILI DI CUORE RIUSCIRANNO A SOPRAVVIVERE. Vi chiedo di allontanarvi da ogni vanità. Fuggite dalle mode del mondo. Imparate a vestirvi con modestia. Abbiate cura del vostro corpo, perché siete TEMPIO DELLO SPIRITO Santo. Fate attenzione. Siete del Signore. Chi offende il Signore per mezzo delle mode corre il rischio della condanna eterna. Liberatevi veramente dalle grinfie del demonio. Non consegnate la vostra anima alla condanna. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
11 MESSAGGI PROFETICI DELLA MADONNA DI ANGUERA SUL GIUDIZIO.


336 – 29 settembre 1990 (3° anniversario delle apparizioni)
Cari figli, SONO LA REGINA DELLA PACE. Vengo dal cielo per portarvi un messaggio di pace e conversione. Sono FELICE di essere qui con voi questa sera. Grazie per essere venuti. Dio vi benedica e vi protegga. Vi ringrazio anche per la generosità che avete dimostrato sino ad ora e vi invito a vivere i messaggi che vi ho trasmesso in questi ultimi tre anni. Preparate i vostri cuori a ricevere le divine verità con uno spirito libero da qualsiasi pregiudizio umano. Non rimanete chiusi in voi stessi. Aprite i vostri cuori all’azione di Dio. Date e riceverete. Date, con grande fiducia, una risposta generosa a tutti i miei appelli. Non lasciatevi ingannare dal peccato. Obbeditemi. Cambiate la vostra vita. Non potete testimoniare la mia presenza qui senza cambiare la vostra vita, dunque convertitevi adesso. Vi invito caldamente a continuare a lavorare per costruire la pace. SONO LA REGINA DELLA PACE. Riconciliatevi con Dio. Per essere salvati, credete fermamente nel Suo Vangelo.
Avete molte domande, e io sono qui per dirvi che ci sono risposte a queste domande. La risposta è Cristo, il Figlio di Dio fatto uomo per insegnarvi ad essere pienamente uomini e donne e, allo stesso tempo, anche per offrirvi la possibilità di essere, come Lui, figli di Dio. Questo è il vostro futuro. Figli di Dio, chiamati a partecipare con Lui allo stesso destino di gloria. Dunque, cari figli, il mio appello: ricevete Cristo nelle vostre vite. Se non fate esperienza di questo incontro interiore con Cristo, non sarete mai FELICI. Mio Figlio vi offre continuamente la Sua Luce e la Sua Speranza. Pertanto, cari figli, non perdetevi d’animo. Abbiate fiducia e amate sempre di più. Amate Dio nella Sua volontà e amate il vostro prossimo, perché l’amore soprannaturale è la migliore difesa contro qualsiasi male. Continuate ad aiutarmi. Conservate la fede. Sappiate che la fede è il maggior dono che ricevete dal Padre. Pertanto mantenetevi sulla strada della fede.
Non siate troppo preoccupati per cose da nulla. Abbandonatevi a me, poiché ogni cosa che avete ora mi appartiene. Desidero con tutto il mio Cuore per tutti voi che siete qui questa sera, che il Signore di ogni bellezza e bontà vi doni le grazie che desiderate, specialmente la Grazia della vostra conversione. Non preoccupatevi, perché in questa GRANDE BATTAGLIA io sarò la vincitrice. Datevi completamente a me, e io vi renderò perfettamente docili alla volontà del Padre. Conservate le mie parole nel vostro cuore, custoditele nelle più intime profondità della vostra anima. Questo è l’unico modo nel quale posso offrirvi a Gesù per realizzare il progetto di Dio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

1.207 – 26 dicembre 1996

Cari figli, siate fedeli alla missione che il Signore vi ha affidato. Sappiate che il Signore vi chiederà conto di tutto ciò che vi ha donato. Siate cristiani coraggiosi. Non temete. Sono con voi. Convertitevi. Dite a tutti che questo è un tempo di grazia. STA ARRIVANDO IL GIORNO DEL VOSTRO GIUDIZIO. Non nascondete i talenti che il Signore vi ha offerto. Pregate. Solo pregando sarete forti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

1.821 - 21 novembre 2000
Cari figli, voi siete molto importanti per la realizzazione dei miei piani. Vi affido la missione di portare i miei appelli a tutti coloro che sono lontani dal Signore. Anche loro sono figli di Dio e hanno bisogno della sua MISERICORDIA. Non allontanatevi da quelli che sono lontani dal Signore. Nei piani del Signore essi sono preziosi. Accogliete tutti, anche i più rifiutati dalla società. DITE DI NO AL PREGIUDIZIO E FUGGITE DALLA TENTAZIONE DI VOLER GIUDICARE GLI ALTRI.  Vi ho già detto e vi ripeto: solo Dio è il Giudice Supremo. Avete ricevuto molto da Dio. Non sprecate il tesoro che avete tra le mani. Pregate. Solo per mezzo della preghiera sarete capaci di comprendere i disegni del Padre, nel Figlio, per mezzo dello Spirito Santo. Coraggio. Ho bisogno di ciascuno di voi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.


2.722 - 19/08/2006
Cari figli, un grande ESERCITO partirà dalla Mecca e dove passerà lascerà una scia di distruzione e MORTE. La malvagità degli uomini sarà così grande sulla terra che il Signore anticiperà il giorno del Giudizio Finale. Convertitevi e tornate a Colui che è il vostro Unico e Vero Salvatore. Pregate sempre. La forza della preghiera vi farà comprendere i disegni di Dio per le vostre vite. Avanti con coraggio. Il Signore vi attende. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
La Mecca[1] (arabo: مكة المكرّمة, Makka), ovvero Makka al-Mukarrama ("Makka l'Onoratissima"), in antico Mokaraba, è una città dell'Arabia Saudita occidentale, situata nella regione dell'Hegiaz. Capoluogo della provincia omonima, è per antonomasia la città santa (prima di Medina e GERUSALEMME) per i musulmani. È la città in cui è nato il profeta Maometto, ricordato come rifondatore dell'Islam. Contiene la più grande moschea del mondo, la Masjid al-Haram.
Il distretto di Suehn Mecca, spesso semplicemente distretto di Mecca, è un distretto della Liberia facente parte della contea di Bomi.

2.774 - 19/12/2006
Cari figli, sappiate che il Signore conosce i vostri cuori e vi chiama alla santità. Non restate lontani dal cammino della conversione. Accogliete i miei appelli e siate miti e umili di cuore. Non sono venuta dal cielo per obbligarvi, ma ascoltatemi con attenzione. L’umanità si dirige verso un grande abisso. Oh uomini, non dimenticate: il Giudice Supremo chiamerà ciascuno per nome e davanti a Lui ognuno riceverà la sua ricompensa a seconda di come avrà vissuto. Abbiate cura della vostra vita spirituale. Non siete del mondo. Siete del Signore. Quando il messale sarà strappato, il giudizio sarà vicino. Pentitevi e tornate. Il Signore vi ama e vi attende. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

3.000 - 22/05/2008
Cari figli, SONO LA REGINA DELLA PACE. SONO LA MADRE di Dio Figlio e vostra Madre. Sappiate che in Gesù è la vostra vera FELICITA’. Accogliete amorevolmente il Vangelo del mio Gesù e lasciate che la sua grazia trasformi le vostre vite. L’umanità ha perso la pace perché gli uomini hanno rifiutato l’Amore di Dio. Vi chiedo di stare al mio fianco. L’umanità corre gravi pericoli e io sono venuta dal cielo per aiutarvi. Ascoltatemi con attenzione. Abbracciate con umiltà i miei appelli e io vi condurrò a un alta vetta di santità. Non allontanatevi dalla preghiera. Continuate saldi sul cammino che vi ho indicato. Amate la verità e difendetela. Credete fermamente in tutto ciò che vi ho annunciato nel corso di questi anni. Sono venuta per mantenervi nella verità. Non permettete che le false ideologie vi allontanino dalla verità. Arriverà il giorno in cui gli uomini saranno obbligati a negare la presenza reale di Gesù nell’Eucarestia. I fedeli saranno minacciati e portati a giudizio. Ci sarà grande persecuzione alla Chiesa. Sarà questo il tempo di maggior dolore per i fedeli. Molti consacrati, per paura, si tireranno indietro. In molti luoghi i nemici vinceranno, ma la vittoria finale sarà del Signore. Siate forti e saldi nella fede. Non permettete che questo grande tesoro che è la fede sparisca dai vostri cuori. Chiederò a mio Figlio Gesù di sostenervi con la sua grazia. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

3.008 - 08/06/2008
Cari figli, arriverà per i fedeli la croce della sofferenza. Cercherete il Signore nella Chiesa e non lo troverete. I tabernacoli saranno ritirati e solo di nascosto gli uomini potranno adorare il Signore.  PER LA CHIESA VERRA’ LA GRANDE PERSECUZIONE. COME I PRIMI CRISTIANI, VOI SARETE PERSEGUITATI E CONDOTTI A GIUDIZIO.  SOFFRO PER CIO’ CHE VI ATTENDE. PREGATE. Non allontanatevi dalla preghiera. Sono vostra Madre e soffro a causa delle vostre sofferenze. Siate fedeli al Signore. Cercate forza nella sua Parola e sarete grandi nella fede. Non perdete la vostra speranza. Alla fine, il mio Cuore Immacolato trionferà e voi che state ad ascoltarmi sarete vittoriosi. Coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

3.022 - 12/07/2008

Cari figli, sono vostra Madre. Conosco le vostre necessità e intercederò presso il mio Gesù per voi. Riempitevi dell’amore del Signore e sperate in lui con totale fiducia. Io sono venuta dal cielo per trasformarvi e condurvi a mio Figlio Gesù. Dedicate parte del vostro tempo alla preghiera. La preghiera sincera e perfetta vi condurrà a un’alta vetta di santità. Vivete con gioia i miei appelli. Annunciate a tutti ciò che vi dico. Non restate in silenzio. Dio ha fretta. Non lasciate per il domani ciò che potete fare oggi. Siate coraggiosi. Nella grande tribolazione alla Chiesa, voi che siete fedeli sarete perseguitati e portati a giudizio. Sarà un tempo doloroso per la Chiesa. In molti luoghi la Chiesa perderà il diritto di annunciare Cristo al mondo. L’Oppositore prepara un terribile attacco contro la Chiesa del mio Gesù. Pregate. Non allontanatevi dalla preghiera. Restate saldi. Io sono al vostro fianco. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

3.196 - 4 agosto 2009
Cari figli, nel giorno del giudizio il Signore agirà con MISERICORDIA con tutti i miei devoti; con coloro che pregano il ROSARIO e divulgano i miei messaggi. Nell’ultima ora, i miei figli riceveranno grazie speciali e non soffriranno il castigo eterno. RALLEGRATEVI. I vostri nomi sono già scritti nel cielo. Rimanete sul cammino che vi ho indicato. Non spaventatevi. Non ci sarà sconfitta per i miei prescelti e consacrati. INGINOCCHIATEVI e pregate e sarete ricchi di fede. Io sono vostra Madre e sono al vostro fianco. Date il meglio di voi nella missione che il Signore vi ha affidato, perché solo così il mondo diventerà più GIUSTO e fraterno. Pregate anche per la Chiesa, che conoscerà dolore e sofferenza. Ciò che vi ho annunciato in passato si realizzerà. Pregate. Pregate. Pregate. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

 4.010 - 22 luglio 2014

Cari figli, lasciatevi guidare dallo Spirito Santo. Siate docili alla grazia del Signore e sarete grandi nella fede. Camminate verso un futuro di grandi prove. I FEDELI SARANNO PERSEGUITATI E PORTATI IN GIUDIZIO. INGINOCCHIATEVI IN PREGHIERA.  Cercate il Signore. Non state con le mani in mano. Ecco il tempo opportuno per riempirvi della grazia del Signore. La vostra nazione berrà il CALICE AMARO della sofferenza. Soffro per quello che vi attende. Siate forti. Il vostro aiuto è nel Signore. Confidate in lui e avrete il cielo come ricompensa. Sono vostra Madre e sarò sempre con voi. Avanti sul cammino della verità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace. 


4.103 - 19.02.2015
Cari figli, il mio Gesù attende il vostro sì alla sua chiamata. Mostrate a tutti con i vostri esempi e parole che appartenete al Signore. Non permettete che il luccichio delle cose mondane vi allontani dal cammino della salvezza. Siate uomini e donne di preghiera costante. Voi che avete in abbondanza, tendete la mano ai poveri e ai dimenticati. Guardate ai deboli, soprattutto a coloro che hanno perso i propri diritti e sono stati messi da parte. Gli uomini sono diventati ciechi spiritualmente perché si sono lasciati rendere schiavi dalle cose materiali. RICORDATEVI SEMPRE: NEL GIORNO DEL GIUDIZIO IL SIGNORE VI CHIEDERA’ CONTO. Aprite i vostri cuori all’amore del Signore. Amate sempre e lasciate che la Luce di Dio risplenda nelle vostre vite. Non siate schiavi del demonio. Arriverà il giorno in cui il Giusto Giudice vi chiamerà e solo le vostre buone opere vi apriranno il cielo. Convertitevi in fretta. Il Signore vi chiama. Non tiratevi indietro. Non rimandate a domani quello che dovete fare.  AVRETE ANCORA LUNGHI ANNI DI DURE PROVE E SOFFERENZE. PREGATE. La Vittoria di Dio verrà per i giusti. Avanti con gioia. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.


14 MESSAGGI PROFETICI DELLA MADONNA DI ANGUERA SULL’ INFERNO.
21 – 27 febbraio 1988
Cari figli, ricordate nei vostri cuori coloro che sono già morti, dato che molte anime soffrono perché non hanno nessuno che preghi per loro. Ci sono figli che non capiscono, e non credono nell’esistenza dell’INFERNO. Chiunque pensa così sbaglia. L’INFERNO esiste, figli miei, e molti che sono morti si trovano lì perché non credevano alla sua esistenza. Se ognuno si fermasse per un momento a pensare a cosa sia l’INFERNO, ci sarebbero molte conversioni. Rimanete nella pace.
34 – 5 maggio 1988
Cari figli, vorrei tenere ognuno dei vostri cuori tra le mie mani, per portarvi da Gesù, perché solo lui può salvarvi. Se volete risolvere i vostri problemi tornate a Gesù, il Salvatore. Nessuno dovrebbe andare dai falsi profeti per risolvere i problemi, perché essi [sostengono di] lavorare nel nome di Dio solo per ingannare quei figli che non sono ben informati. Piango quando vedo qualcuno dei miei figli dedicarsi allo spiritismo o al candomblé*, pensando in tal modo di poter risolvere i propri problemi. Ma essi non fanno che moltiplicare questi problemi. Questi falsi profeti sono già condannati all’INFERNO e vogliono portare con loro i miei figli innocenti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete nella Pace.

*Il candomblé è una religione afrobrasiliana praticata prevalentemente in Brasile e giunta dall'Africa in seguito alla deportazione di schiavi a partire dal XVI sec. Oggi consiste in una mescolanza di riti indigeni, credenze africane e Cristianesimo.
(liberamente tratto da wikipedia)
65 – 9 agosto 1988
Miei amati figli, oggi sono molto triste e addirittura piango nel vedere così tanti figli sulla via della perdizione, nonostante i tanti miei appelli. Oggi molte anime vanno all’INFERNO, e molto poche vanno in PARADISO. Tutto questo è dovuto alla mancanza di obbedienza a Dio. Continuate a pregare affinché i miei piani si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

85 – 24 settembre 1988
Iniziate ad amare i vostri nemici e avversari. Non giudicate. Non rimanete nell’amarezza. Non custodite avarizia nel vostro cuore, solo amore. Non desiderate alcun male per i vostri nemici ma, piuttosto, chiedete a Dio di benedirli e proteggerli. Io e mio Figlio vi daremo la grazia di amarli sempre di più. Al giorno d’oggi, la grande maggioranza delle persone va in PURGATORIO quando muore. Un certo numero va all’INFERNO. Solo una minoranza va direttamente in PARADISO, senza passare attraverso il PURGATORIO. Questo accade perché le persone non si preparano alla MORTE. Pensano che Dio e la sua legge non abbiano importanza. Tornate indietro. Ritornate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
159 – 8 aprile 1989
Cari figli, se vivete abitualmente in peccato mortale, voi siete spiritualmente morti. E se giungete al termine della vostra vita in questo stato, vi attende la MORTE eterna all’INFERNO. In questo mondo, che è divenuto peggiore dei tempi del diluvio universale, correte il rischio di essere eternamente perduti. In effetti, quante anime precipitano all’INFERNO tutti i giorni perché non accettano l’invito, che ho fatto in molte regioni del mondo, a ritornare alla strada che conduce a Dio seguendo il sentiero della preghiera, della penitenza e della conversione interiore. Soprattutto i mali di ORDINE spirituale possono pregiudicare la vita soprannaturale delle vostre anime. Il peccato si è diffuso come il peggiore e il più pericoloso dei flagelli, spargendo ovunque malattia e MORTE in molte anime. Fate attenzione. L’ INFERNO ESISTE. E’ ETERNO. E oggi molti corrono il rischio di precipitare all’INFERNO perché hanno preso questa malattia mortale. Pregate e fate penitenza per le anime. Molte anime stanno soffrendo perché non c’è nessuno che preghi per loro. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
196 – 8 agosto 1989
Cari figli, oggi vi invito a rinnovare i vostri cuori. Aprite i vostri cuori al Signore. Chiedo a ciascuno di voi di avere una fiducia illimitata nel mio Cuore Immacolato e nel Cuore del mio Divino Signore. Il male più grande che ancora è in ciascuno di voi è il peccato, di questo potete essere certi, poiché il peccato vi allontana completamente da Dio. Cristo, essendo senza peccato, detestava il peccato, ma amava i peccatori con un amore speciale, e spesso li visitava per perdonarli. Pertanto vi dico: non perdete la speranza. Siate fiduciosi nel Signore. Vi chiedo anche di avere sempre sotto mano l’esorcismo composto da Papa Leone XIII, una preghiera breve, ma molto efficace, per salvare le anime. Portatelo sempre con voi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Molti di noi ricordano come, prima della riforma liturgica dovuta al concilio Vaticano II, il celebrante e i fedeli si mettevano in ginocchio alla fine di ogni messa, per recitare una preghiera alla Madonna ed una a S. Michele arcangelo. Riportiamo il testo di quest'ultima, perché è una preghiera bella, che può essere recitata da tutti con frutto:
«San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia; contro le malvagità e le insidie del diavolo sii nostro aiuto. Ti preghiamo supplici: che il Signore lo comandi! E tu, principe delle milizie celesti, con la potenza che ti viene da Dio, ricaccia nell'INFERNO Satana e gli altri spinti maligni, che si aggirano per il mondo a perdizione delle anime».

222 – 24 ottobre 1989

Cari figli, sono la vostra Madre Immacolata. Sono sempre con voi per proteggervi e guidarvi. È giunta la mia ora. I tempi dolorosi da me predetti sono arrivati. Vivete in un mondo che non considera più peccato il male. Molti hanno perduto il senso del peccato, così il peccato viene sempre più commesso e giustificato, e un numero crescente di anime precipita ogni giorno all’INFERNO. Ogni istante che vivete sulla terra, correte il grande rischio di essere eternamente perduti. Certamente non posso chiedervi di stare immobili o di non vivere in questo mondo. Per volontà di mio Figlio, vivete in questo mondo, ma non di questo mondo. Desidero che voi seguiate solo mio Figlio, che è la vostra vita. Egli è salito al cielo per prepararvi un posto e per aiutarvi a vivere in questo mondo sempre con gli occhi rivolti verso il PARADISO. Non sarete mai ingannati da questo mondo se, con me che vi conduco per mano, seguirete Gesù, vostra Via, Verità e Vita in ogni istante. Seguitelo, preparatevi e convertitevi. Questa è l’ora della vostra conversione. Convertitevi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
233 – 24 ottobre 1989
Cari figli, siate modesti nel vostro modo di vestire. Ci sono molte mode che offendono Dio, Nostro Signore, e così tante anime gettano se stesse nell’INFERNO ogni giorno. Date il buon esempio a tutti, specialmente con un modo di vivere austero, rigettando le mode sempre più provocanti e oscene. Siate vigilanti. Uno dei vostri peccati, per quanto piccolo possa essere, può danneggiare la vostra vita spirituale. Ricordate sempre che il vostro corpo è il TEMPIO DELLO SPIRITO Santo, e pertanto nulla di impuro dovrebbe macchiarlo. Siate vigilanti, siate vigilanti, siate vigilanti. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
1Cor 6:19 O non sapete che il vostro corpo è TEMPIO DELLO SPIRITO Santo che è in voi e che avete da Dio, e che non appartenete a voi stessi? 20 Infatti siete stati comprati a caro prezzo. Glorificate dunque Dio nel vostro corpo!
1Cor 7:22 Perché lo schiavo che è stato chiamato nel Signore, è un liberto affrancato del Signore! Similmente chi è stato chiamato da libero, è schiavo di Cristo. 23 Siete stati comprati a caro prezzo: non fatevi schiavi degli uomini!
234 – 24 ottobre 1989

Cari figli, con l’immenso desiderio di portarvi tutti in Cielo, lascio il mioTRONOdi Gloria e giungo dal Cielo alla terra per chiedervi di pregare il ROSARIO e di non offendere più Nostro Signore, il quale è già così offeso. Non c’è problema che non possa essere risolto pregando il ROSARIO. Pertanto pregatelo sempre. Non cessate di pregarlo. Prometto a tutti coloro che pregano il ROSARIO tutti i giorni e diffondono questa devozione, che i loro nomi saranno scritti nel mio cuore e non saranno mai cancellati. Se non ascoltano i miei appelli, molte anime getteranno se stesse all’INFERNO per l’eternità. LA CHIESA SARA’ PERSEGITATA COME MAI PRIMA E IL SANTO PADRE SOFFRIRA’ MOLTO. Pregate per lui. Il vicario di Mio Figlio dovrà soffrire molto, perché la Chiesa sarà vittima di grandi PERSECUZIONI. Questo sarà il tempo delle tenebre, e la Chiesa attraverserà una crisi orribile. Pregate per la chiesa. Pregate per il Santo Padre. Pregate per voi stessi. Sono la vostra Madre Addolorata. Soffro per ciascuno di voi. Soffro a causa della vostra sofferenza. Non temete. Sarò al vostro fianco per aiutarvi nelle ore più difficili. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

(È il messaggio più lungo dato dalla Madonna a Pedro Régis, è salvato a parte)
IL MESSAGGIO 458 (2 novembre 1991)
·                     MESSAGGIO DI ANGUERA 458 - 2 NOVEMBRE 1991



13. MADRE E REGINA DELLA VOSTRA NAZIONE
Qui nella vostra nazione, dove il mio avversario è riuscito a condurre all’errore un grande numero di poveri figli, con il vostro aiuto desidero realizzare GRANDI PRODIGI nel silenzio e nel nascondimento. Il mio Cuore si spezza nel constatare che un grande numero dei più sfavoriti sono trattati come animali senza valore. Vi ricordo che anche loro, come voi, hanno valore agli occhi di Dio e che per me sono tesori preziosi. Soffro per coloro che patiscono la miseria e la fame. Soffro per coloro che sono spesso vittime dell’odio e della violenza. Sono venuta per confortarvi e aiutarvi. Non sono venuta per condannarvi, ma per mostrarvi la volontà del Signore. Vedete come soffrono i poveri. Sono molti gli sfollati e i rifugiati, quelli che soffrono per la mancanza di amore e speranza, quelli che hanno ceduto al male e si chiudono a tutta la luce spirituale, quelli che hanno il cuore pieno di amarezza, vittime come sono dell’inGIUSTIZIA e del predominio dei più forti.

L’egoismo prende il posto del coraggio morale e della solidarietà. Il proprio valore è quindi misurato in termini di avere e non di essere. Di conseguenza, si crea un’atmosfera di grandi e piccole inGIUSTIzie e innumerevoli forme di violenza. Quello che è accettato come vera libertà, in realtà è solo una forma di schiavitù. La violenza che si perpetra in Brasile non offre alcuna soluzione per i veri problemi del vostro popolo. Non è questo il metodo scelto dal popolo di Dio. Non offre alcuna verità che possa attirare e convincere gli spiriti e i cuori del popolo sofferente. La sua unica espressione è la paura e la distruzione che produce. Il mondo, per gran parte contraddistinto dall’avidità dello sfruttamento e dal disprezzo dei più deboli, deve cambiare il suo comportamento e accogliere con spirito fraterno tutti coloro che soffrono, tanto nel corpo come nell’anima.

Oggi, gran parte dell’umanità è guidata dalla forza di coloro che si oppongono a Dio e così, giorno dopo giorno, un grande numero di anime precipitano all’INFERNO. Vi invito, pertanto, al grande ritorno a colui che è il vostro Padre misericordioso e vi attende a braccia aperte. Non lasciatevi ingannare dalle insidie del mio avversario. Ascoltate ciò che vi dice la vostra Madre Celeste, la
DONNA VESTITA DI SOLE. Desidero abbracciare ogni brasiliano e condurlo su sentieri sicuri. Vi amo tutti, anche coloro che si allontanano da Dio e da me. Imploro mio Figlio per ciascuno di voi, per coloro che sono vittime dell’odio e della violenza. Soffro a causa di coloro che disprezzano i messaggi di pace e salvezza che mio Figlio vi propone. Non sono venuta dal cielo per salvarvi, ma per offrirvi la possibilità della salvezza. Gli appelli di conversione di mio Figlio non vengono accettati e, per questo, c’è il pericolo della perdizione eterna per molte anime.

Vi esorto anche, voi che mi ascoltate, a pregare il vostro Angelo Custode, perché anche lui ha il grande compito di proteggervi dalle insidie del mio avversario. Non scoraggiatevi perché avete, soprattutto, la protezione di Dio, vostro Padre. Satana è riuscito a diffondere i suoi errori ovunque. Addirittura all’interno della Chiesa è riuscito a ingannare molti, facendo loro abbracciare insegnamenti erronei come quelli della
teologia della liberazione e negare ciò che predica il SUCCESSORE DI PIETRO e vicario di mio Figlio, Papa Giovanni Paolo II. Se l’umanità non tornerà a Dio sul cammino della conversione, non tarderà a cadere su di voi un grande castigo. È giunto il momento in cui dovete accogliere tutto ciò che vi ho trasmesso. Se accoglierete i miei appelli, starete dando inizio al grande TRIONFO DEL MIO CUORE IMMACOLATO. Ascoltatemi. Desidero stare al vostro fianco, accompagnando i vostri passi e intercedendo affinché possiate fare tutto ciò che mio Figlio vi dirà.
Camminate verso un futuro sconosciuto, ma certamente pieno di potenzialità e ottimismo per il Regno di Dio. Ricordate che tutti portate il peso delle vostre responsabilità davanti alle sofferenze dei vostri fratelli. Riconoscete umilmente i vostri peccati, origine prima di tutti i mali che affliggono il mondo. Siate costruttori di pace e tornate al Dio della Salvezza. La pace tra di voi è un compito arduo, al quale dovete collaborare generosamente. La pace non può essere raggiunta sul sentiero dell’intransigenza né su quello dell’egocentrismo. Al contrario, la si raggiungerà se si saranno formate la fiducia, la comprensione e la solidarietà che vi rendono fratelli, voi uomini che abitate in questo mondo, creati da Dio perché tutti possiate partecipare dei suoi beni in modo equo. Se camminerete con Cristo, se lo prenderete come compagno di viaggio a indicarvi il cammino, procederete verso il PARADISO, per il quale unicamente siete stati creati.

La voce del Signore è la sua presenza in voi per mezzo del Battesimo. Ciascuno di voi deve discernere la chiamata che vi è RIVOLTA. Per il sacerdote, tuttavia, è la Chiesa che ha l’incarico di confermare autenticamente la chiamata e di affidare una missione. Implorerò il Signore che vi aiuti a trovare la vostra strada nel seguirlo. Se vivrete conforme al desiderio del mio Cuore, la vostra fede sarà rafforzata e rivitalizzata e saranno esaltati i vostri sentimenti di adesione ai principi, ideali e insegnamenti della Chiesa Una, Santa, Cattolica e Apostolica.

Abbiate fiducia nell’amore misericordioso del Signore. Non dubitate mai del perdono di Dio. Pentitevi con sincerità e aprite interiormente il vostro cuore al Signore, per riscoprire che ai suoi occhi avete molto valore. Per rispondere agli appelli di Dio, dovete avvicinarvi a Cristo, la fonte di acqua viva che vi fortifica e purifica. La mia presenza vi porta più speranza, amore e fede. Vi invito a scoprire in voi stessi le ricchezze del dono di Dio. Ascoltate, attraverso i miei messaggi, Cristo, il vostro Salvatore. Egli è il Buon Pastore che conosce le sue pecore e che ha dato la vita per salvarle dal male e dalla menzogna, per allontanarle dalle strade sbagliate e impedire loro di cadere nell’abisso. Vivete nella certezza dell’incontro definitivo con colui per il quale vivete, nel quale credete e sperate.
610 – 11 marzo 1993
Cari figli, vi chiedo di non risparmiare sforzi nell’opera di DIFFUSIONE DEI MIEI MESSAGGI, poiché attraverso di essi desidero condurvi ad un desiderio ardente e continuo di Dio. Oggi vi invito anche a pregare di più, poiché il grande TRIONFO DEL MIO CUORE IMMACOLATO si sta avvicinando. Non vengo dal cielo per scherzo. Ciò che dico dovrebbe essere preso sul serio immediatamente. SONO LA MADRE della Grazia e della MISERICORDIA, e pertanto mi preoccupo per voi, poiché il tempo per la vostra conversione sta volgendo al termine. Ritornate adesso. Convertitevi subito. Non peccate più, poiché ci sono molte anime all’INFERNO a causa dei loro peccati. Se non vi convertite, ci sarà un grande pentimento, ma potrebbe essere tardi. Non ho altro da dire se non questo: Dio vi sta aspettando. Andategli incontro. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
953 – 13 maggio 1995 (a Firenze -Italia)

Cari figli, SONO LA REGINA DELLA PACE. Oggi ricordate la mia venuta sulla terra nella povera Cova de Iria, dove ho chiamato gli uomini alla conversione, ma dove pochi mi hanno prestato attenzione. Oggi, ancora una volta, vengo a voi in numerose apparizioni per implorarvi di ritornare al Dio della salvezza e della pace. È giunto il momento del vostro sì. Se non vi convertite, cadrà FUOCO dal cielo e buona parte dell’umanità verrà distrutta. Non state con le mani in mano. Quello che dico è serio. Non sono qui per scherzo. Molti dovranno pentirsi per non aver ascoltato gli appelli del cielo, ma sarà tardi. Pentitevi dei vostri peccati e cercate di essere come Gesù in tutto! Pregate! Solo mediante la preghiera la vostra vita sarà trasformata. Soffro per le anime che ogni giorno si gettano nell’INFERNO. Fate attenzione! Siete preziosi per il Signore. Convertitevi adesso! Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

1.024 – 26 ottobre 1995

Cari figli, allontanatevi dal peccato e ritornate al Signore! Il peccato è la peggiore epidemia che esista nell’umanità. Il peccato ha condotto molti dei miei poveri figli alla perdizione. Molte anime si gettano ogni giorno nell’INFERNO perché muoiono senza la grazia di Dio. Soffro a causa dei vostri peccati e vi chiedo di allontanarvi da ogni tipo di male. Siate solo del Signore! Non potete servire Dio e il diavolo. Fate attenzione! Sappiate che a chi molto è stato dato molto verrà chiesto. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

1.687 - 15 gennaio 2000
Cari figli, questa sera vi invito a pregare davanti alla Croce per la pace nel mondo e per la salvezza delle anime. Vi chiedo di non vivere in peccato mortale, perché se arrivate alla fine della vita in questo stato, vi attende la MORTE eterna all’INFERNO. Sforzatevi di essere santi, perché solo così l’umanità troverà la salvezza. Non voglio obbligarvi, ma accogliete con docilità i miei appelli. Voi avete un impegno con il Signore. Non fuggite da Lui. Se vi aprite con fedeltà, il Signore vi ricompenserà con generosità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

33 MESSAGGI PROFETICI DELLA MADONNA DI ANGUERA SUL PURGATORIO.

85 – 24 settembre 1988
Iniziate ad amare i vostri nemici e avversari. Non giudicate. Non rimanete nell’amarezza. Non custodite avarizia nel vostro cuore, solo amore. Non desiderate alcun male per i vostri nemici ma, piuttosto, chiedete a Dio di benedirli e proteggerli. Io e mio Figlio vi daremo la grazia di amarli sempre di più. Al giorno d’oggi, la grande maggioranza delle persone va in PURGATORIO quando muore. Un certo numero va all’INFERNO. Solo una minoranza va direttamente in PARADISO, senza passare attraverso il PURGATORIO. Questo accade perché le persone non si preparano alla MORTE. Pensano che Dio e la sua legge non abbiano importanza. Tornate indietro. Ritornate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

129 – 28 gennaio 1989
Cari figli, vi invito a collocare oggetti benedetti nelle vostre case. Ciascuno porti questi segni. Benedite tutti i vostri oggetti per essere in grado di difendervi da satana e diminuite le tentazioni portando con voi un’arma contro di lui. Satana è molto forte. Egli farà ogni sforzo per distogliervi dalla conversione. Siate vigilanti. Pregate e cercate di rimanere sempre in Dio. Io sarò sempre al vostro fianco, persino nelle più piccole tentazioni. Pregate. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate perché la pace possa regnare nelle famiglie. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

131 – 31 gennaio 1989
Cari figli, può sembrarvi strano pregare così tanto, ma vi dico che se non pregate non sarete in grado di adempiere al vostro dovere di cristiani. Pregate senza fretta, senza guardare l’orologio per paura di non riuscire a fare quanto deve essere fatto. Lasciate che lo Spirito Santo vi guidi e vedrete che farete tutto quanto dovete. In qualsiasi altro modo non riuscirete mai a fare nulla. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
135 – 11 febbraio 1989
Cari figli, pregate, pregate molto. Pregate il ROSARIO, che respinge satana in modo speciale. Il diavolo non può fare nulla quando i cristiani pregano il ROSARIO. Pregate il ROSARIO ogni giorno, specialmente per i sacerdoti. Non dimenticate di stabilire un tempo per la preghiera. Desidero portarvi ad un continuo, ardente desiderio di Dio nella preghiera, dunque pregate. Pregate davvero. Non vergognatevi dinanzi alle persone che non pregano e vi criticano. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
142 – 28 febbraio 1989
Cari figli, ho sempre bisogno delle vostre preghiere. Vi chiederete, gli uni gli altri, a cosa servono queste preghiere. Guardatevi intorno e vedete quanto il peccato ha guadagnato terreno in questo mondo. Ora satana vuole bloccare tutti i miei programmi. Pregate che non riesca. Chiederò a Mio Figlio di farvi sentire la vittoria di Dio nelle tribolazioni procurate da satana. Pregate che Gesù possa vincere. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
145 – 7 marzo 1989
Cari figli, meditate i miei messaggi e viveteli. Attraverso di essi vi porterò a un ardente e continuo desiderio di Dio. Pertanto vi chiedo di accoglierli nelle vostre vite. Se l’umanità ritornasse a Dio tramite i miei appelli alla conversione, la pace ben presto regnerebbe nel mondo.  IL GENERE UMANO E’ ORA SULL’ ORLO DI UN GRANDE ABISSO. E’ MINACCIATO DAL PERICOLO DELLA GUERRA E DI UNA GRANDE DISTRUZIONE PER QUESTO RACCOMANDO PIU’ PREGHIERA PREGATE IL SANTO ROSARIO. PREGATE CON ME.   Pregate e fate penitenza per la conversione dei peccatori. Pregate che tutti i miei figli ribelli vedano la verità e ritornino a Dio. Pregate molto se volete la pace. La pace verrà nel mondo solo se le persone ritorneranno a Dio. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime nel PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

147 – 14 marzo 1989
Cari figli, voglio che continuiate a pregare il ROSARIO per la pace nel mondo. Pregate molto. Attraverso la preghiera farete esperienza della gioia più profonda e risolverete ogni situazione, comprese quelle che vi sembrano impossibili. Pregate, pregate, pregate incessantemente. Con la vostra preghiera e il vostro digiuno mi aiutate a realizzare i miei progetti. Pregate e digiunate, così tutti i miei progetti potranno essere realizzati. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime del PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

149 – 18 marzo 1989
Cari figli, chiedo a tutti voi di mostrare l’amore che avete per me partecipando quotidianamente alla Santa Messa. Se fate ciò, il Signore vi ricompenserà generosamente. Che la Santa Messa sia per voi un dovere giornaliero. Pregustate e desiderate che essa inizi, perché nella Santa Messa Gesù in persona offre se stesso per voi. Pertanto, attendete ardentemente questo momento in cui siete purificati. Pregate molto perché lo Spirito Santo vi illumini. Se le persone assistono alla Messa con un cuore pietrificato dall’odio, ritorneranno a casa con un cuore freddo e vuoto. Affinché questo non vi accada, pregate e, innanzi tutto, imparate ad amare il vostro prossimo. Grazie per ogni cosa. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime al PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
151 – 21 marzo 1989
Cari figli, ancora una volta sono con voi per insegnarvi la via che conduce a Dio, la vera via che vi porta alla pace e alla vera FELICITA’. Convertitevi. Pregate, pregate, pregate molto perché possiate accettare il mio amore. Se non accettate il mio amore per voi, Io non posso fare nulla. Pregate che tutta l’umanità accetti il mio amore. Pregate per tutti i miei figli che si sono allontanati da Dio, affinché ritornino con fede, amore, fiducia e una grande speranza. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime al PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. La pace di Gesù sia per tutti voi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
156 – 28 marzo 1989
Cari figli, ecco il mio messaggio per oggi: pregate. Ogni agitazione viene da satana. La vostra preghiera dovrebbe sfociare nella pace. Senza la preghiera non avrete la pace. Pregate, pregate, pregate, pregate per le anime in PURGATORIO. Mi sento triste per ogni anima consacrata che si perde eternamente. Pregate per tutte le intenzioni che vi chiedo, compreso per le anime in PURGATORIO. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
158 – 4 aprile 1989
Cari figli, ritornate a Dio. Egli vi attende a braccia aperte. Ritornate, ritornate, ritornate. Con profonda gioia giungo dal PARADISO per incontrarvi. Desidero aiutarvi. Desidero trasformarvi in santi. Pertanto vi imploro: aprite i vostri cuori a Dio, così come in una mattina di primavera i fiori si aprono per accogliere il sole. Oggi più che mai avete bisogno di alzarvi al mattino con il desiderio di essere migliori di quanto siate stati il giorno prima. Avete bisogno di vivere più profondamente immersi in Dio. Avete bisogno di servirlo meglio e di avere il coraggio di ricominciare sempre. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
159 – 8 aprile 1989
Cari figli, se vivete abitualmente in peccato mortale, voi siete spiritualmente morti. E se giungete al termine della vostra vita in questo stato, vi attende la MORTE eterna all’INFERNO. In questo mondo, che è divenuto peggiore dei tempi del diluvio universale, correte il rischio di essere eternamente perduti. In effetti, quante anime precipitano all’INFERNO tutti i giorni perché non accettano l’invito, che ho fatto in molte regioni del mondo, a ritornare alla strada che conduce a Dio seguendo il sentiero della preghiera, della penitenza e della conversione interiore. Soprattutto i mali di ORDINE spirituale possono pregiudicare la vita soprannaturale delle vostre anime. Il peccato si è diffuso come il peggiore e il più pericoloso dei flagelli, spargendo ovunque malattia e MORTE in molte anime. Fate attenzione. L’ INFERNO ESISTE. E’ ETERNO. E oggi molti corrono il rischio di precipitare all’INFERNO perché hanno preso questa malattia mortale. Pregate e fate penitenza per le anime. Molte anime stanno soffrendo perché non c’è nessuno che preghi per loro. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
160 – 11 aprile 1989

Cari figli, desidero parlarvi ancora dell’ ABORTO, questo terribile crimine commesso da così tante persone e persino legalizzato in molti paesi. Perfino nazioni di antica tradizione cristiana sono giunti al punto di legittimare l’assassinio di bambini ancora nel grembo delle loro madri.  QUESTA E’ UNA DELLE CAUSE PRINCIPALI DELLA MANCANZA DI PACE NEL MONDO. Pregate molto perché questa INGIUSTIZIA non venga più commessa. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
161 – 15 aprile 1989
Cari figli, questo è ciò che vengo a supplicare oggi: rinunciate a fumare e, in particolare, ai PROGRAMMI TELEVISIVI. Miei cari figli, la TELEVISIONE vi ha completamente distrutto. Dopo aver assistito ai PROGRAMMI TELEVISIVI non siete più in grado di concentrarvi e così non siete più in grado di pregare. Non perdete il vostro tempo guardando la TELEVISIONE, rubando così momenti preziosi alla preghiera e all’ascolto delle mie parole. Attraverso la TELEVISIONE, l’intera FAMIGLIA è penetrata da una sottile e diabolica tattica di divisione e corruzione. I più indifesi sono i bambini e i giovani, che contemplo con la preoccupata tenerezza di una madre. La TELEVISIONE è una delle principali vie usate da satana per estendere il suo regno. Molti addetti alla produzione di PROGRAMMI TELEVISIVI sono spiritualmente morti, perché si dedicano completamente a satana. Satana, con le sue tattiche ingannevoli, porta i miei poveri figli sulla strada che conduce alla perdizione. Vi chiedo, cari figli del mio Cuore Immacolato, di non partecipare mai a spettacoli profani. Chiudete i vostri occhi davanti alle facili seduzioni del mondo. Fuggite da tutti quei luoghi dove la sacra dignità di Cristo è profanata. Mettete in pratica quello che dico e sarete veri imitatori di mio Figlio Gesù. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per voi stessi. Pregate per le anime del PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
162 – 18 aprile 1989

Cari figli, non siate sorpresi se parlo così tanto. Parlo con voi perché mio Figlio Gesù vuole che lo faccia. Desidero che osserviate i comandamenti di Dio e che facciate tutto ciò che mio Figlio ha insegnato, di modo che possiate essere Suoi veri seguaci. Al giorno d’oggi una grande parte dell’umanità non osserva più i dieci comandamenti. IL GENERE UMANO E’ OGNI GIORNO PIU’ DISTANTE DA DIO E PIU’ VICINI AL GRANDE ABISSO. IL PERICOLO DI UNA NUOVA GUERRA E’ MOLTO REALE DIETRO L’ APPARENZA DI FRAGILI PROMESSE DI ACCORDI, ESSI PREPARANO MODI SOFISTICATI DI UCCIDERE E L’ ODIO CONDUCE IL GENERE UMANO ALL’ AUTODISTRUZIONE. Desidero creare in questa nazione, con l’aiuto di tutti i miei figli, un ESERCITO invincibile. Invito ciascuno di voi a pregare le cinque decine del ROSARIO tutti i giorni, affinché la pace possa regnare in questo mondo. Io, Nostra Signora di Aparecida*, ho un amore speciale per questa nazione. Non voglio che satana installi il suo regno qui in Brasile, pertanto vi chiedo di pregare e di fare penitenza. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime del PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

*Nostra Signora di Aparecida è la patrona del Brasile: il santuario a lei dedicato si trova ad Aparecida, nello stato di São Paulo (fonte: wikipedia)
164 – 25 aprile 1989
Cari figli, vi chiedo di aumentare le vostre preghiere. Dio desidera donarvi grazie speciali attraverso la preghiera, pertanto pregate sempre di più. Dovete sapere che senza la preghiera NON POTETE COMPRENDERE ciò che Dio ha progettato per voi. Dunque pregate senza sosta. Desidero che i disegni di Dio si realizzino in ciascuno, che ogni cosa da Lui programmata cresca in tutti i cuori, e che i vostri cuori si aprano per poter ricevere da Dio le meraviglie che Egli desidera donarvi. Pregate affinché la benedizione di Dio vi protegga dai mali che vi minacciano. Non scoraggiatevi. Siate invece sempre gioiosi. Io sono accanto a voi, dunque GIOITE sempre. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime del PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
166 – 2 maggio 1989
Cari figli, in questo mese di maggio cercate di vivere più profondamente immersi nelle cose di Dio. Cercate di vivere con intensità la consacrazione al mio Cuore Immacolato, poiché solo in questo modo sarò venerata da ciascuno di voi, miei cari figli. Vi chiedo di pregare il ROSARIO con amore e dedizione ogni giorno di questo mese di maggio, un mese specialmente consacrato a me, così sarete sempre più intimi al mio Cuore Immacolato. In questo mese di maggio, specialmente dedicato a me, anche io mi dedico a voi. Convertitevi e ritornate a Dio, che vi salva e vi dona la pace. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime nel PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
167 – 6 maggio 1989
Cari figli, il Signore vi manderà delle prove, ma con la preghiera potrete superarle. Dio vi prova attraverso ciò che accade giorno dopo giorno. Pregate perché siate in grado di superare nella calma ciascuna di queste prove. Attraverso le difficoltà che il Signore v’invia giornalmente, vi aprirete sempre più a Dio. Cercate di incontrarlo con amore. Sarò al vostro fianco in ciascuna di queste prove per aiutarvi a superarle. Non temete, siate fiduciosi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime nel PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
168 – 9 maggio 1989

Cari figli, il film che molti stanno tentando di fare proiettare a Feira de Santana (L’ultima tentazione di Cristo) è un’opera di satana. Pertanto non dovrebbe essere proiettato né a Feira né in alcuna altra parte del mondo. Gesù è realmente rattristato per essere vittima di così tante BLASFEMIE. Molte persone, anche se dicono di essere cristiane e cattoliche, stanno sostenendo la proiezione di questo film. Cose di questo tipo portano la collera di Dio su di voi, e, in seguito, l’abbandono. La parola del vescovo, assieme ai suoi sacerdoti, è realmente conforme al desiderio di Gesù e mio. A Feira, una grande moltitudine cammina nell’oscurità del diniego di Dio, nella mancanza di fede, nell’ IMMORALITA’ e nell’empietà. Vi chiedo di stare lontani dalla TELEVISIONE e dai CINEMA. Satana è libero nel mondo e cerca di portare molte anime alla MORTE spirituale. State attenti. Siate sempre vigilanti, pregate e fate penitenza. Pregate il santo ROSARIO. Il ROSARIO è la mia preghiera speciale, dunque pregatelo sempre. A meno che non ci sia un generale ritorno a Dio tramite la conversione e la penitenza, una grande punizione potrebbe colpire questa nazione. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
172 – 23 maggio 1989
Cari figli, Dio desidera il vostro ritorno al Padre, poiché Egli desidera che ciascuno di voi sia salvato. Con quale desiderio il Padre bussa alla porta dei vostri cuori! Ma voi non l’aprite per riceverlo. Quante volte un padre richiama i propri figli prima di punirli. Questo è il motivo per il quale Dio ha richiamato gli uomini per anni e anni. Solo una madre può sapere quanto un padre sia contrariato. Ora, cari figli, pensate perché questa madre soffre per coloro che ancora non vogliono ascoltarla. Ogni cosa che vi chiedo è per il vostro bene, ed è desiderio del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. La Santissima Trinità è con voi. Non scoraggiatevi. Sono con voi per aiutarvi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per le anime nel PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
183 – 27 giugno 1989
Cari figli, sono l’Immacolata Concezione. SONO LA REGINA DELLA PACE. SONO LA MADRE di Dio Figlio. Una volta ancora vengo a voi per chiedere qualcosa di molto importante: LA VOSTRA VITA. È giunta l’ora nella quale ciascuno di voi, cari figli, dovrebbe chiedere per la propria esistenza. Ho nelle mie mani il potere di condurvi sulla via che conduce alla vera FELICITA’. Lasciate che io vi guidi! Miei cari figli, guardate quanto vi amo. Io voglio che ciascuno di voi sia sempre nel mio Cuore Immacolato. Donatevi a me e io vi condurrò a mio Figlio. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per le anime nel PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
188 – 11 luglio 1989
Cari figli, dovreste sempre essere al servizio del Signore. Dovreste difendere qualsiasi cosa appartenga a Dio, poiché voi siete figli di Dio e non di satana. Testimoniate la vostra fede in ogni momento e lasciatevi guidare dalle mani del Signore. Il vostro dovere di cristiani in ogni momento della vostra vita è dire No a quanto appartiene al regno di satana. SONO LA MADRE di Dio Figlio e vostra madre. Sono qui per aiutarvi. Lasciatevi dolcemente guidare da me. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime del PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
RINNOVAZIONE DELLE PROMESSE BATTESIMALI

Fratelli carissimi, per mezzo del Battesimo siamo divenuti partecipi del mistero pasquale del Cristo, siamo stati sepolti insieme con lui nella MORTE, per risorgere con lui a vita nuova.

Ora, al termine del cammino penitenziale della Quaresima, rinnoviamo le promesse del nostro battesimo, con le quali un giorno abbiamo rinunciato a satana e alle sue opere e ci siamo impegnati a servire fedelmente Dio nella santa CHIESA CATTOLICA.

Rinunciate al peccato, per vivere nella libertà dei figli di Dio?
Rinuncio.

Rinunciate alle seduzione del male, per non lasciarvi dominare dal peccato?
Rinuncio.
Rinunziate a satana, origine e causa di ogni peccato?
Rinuncio.

Credete in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra?
Credo.

Credete in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, che nacque da Maria Vergine, morì e fu sepolto, è risuscitato dai morti e siede alla destra del Padre?
Credo.

Credete nello Spirito Santo, la Santa CHIESA CATTOLICA, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne e la vita eterna?
Credo.

Dio onnipotente, Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che ci hai liberati dal peccato e ci ha fatto rinascere dall'acqua e dallo Spirito Santo, ci custodisca con la sua grazia in Cristo Gesù nostro Signore, per la vita eterna.
Amen.

565 – 3 novembre 1992

Cari figli, SONO LA MADRE della Divina MISERICORDIA. COLORO CHE VIVONO FEDELMENTE I MESSAGGI CHE TRASMETTO QUI E LI DIFFONDONO, NON SOFFRIRANNO LA MORTE ETERNA E NON PASSERANNO PER IL PURGATORIO. Vi dico ancora una volta che vivete in tempi difficili, pertanto state attenti. Non lasciatevi ingannare dalle cose di questo mondo, ma siate fedeli a mio Figlio e alla sua Chiesa. NON SPRECATE IL VOSTRO TEMPO IN COSE INUTILI, MA DEDICATE ALMENO DUE ORE AL GIORNO ALLA PREGHIERA. Sono vostra Madre e so ciò che vi attende. Questo è il messaggio che vi trasmetto oggi nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
PREGHIERE DEL MATTINO
20 MINUTI
1)   PREGHIERE DEL MATTINO
2)   LODI MATTUTINE – LITURGIA DELLE ORE
3)   LETTURA DEL VANGELO DEL GIORNO
4)   LETTURA DEL SANTO DEL GIORNO

40 MINUTI
5)   ROSARIO -  MISTERI GIOIOSI E DELLA LUCE
2), 3), 4) Fontehttp://www.lachiesa.it/
PREGHIERE DELLA SERA
20 MINUTI
1)   PREGHIERE DELLA SERA
2)   VESPRI  – LITURGIA DELLE ORE
3)   UFFICIO LETTURE – LITURGIA DELLE ORE (facoltativo)
4)   COMPIETA – LITURGIA DELLE ORE

40 MINUTI
5)   ROSARIO - MISTERI DOLOROSI E GLORIOSI
6)   ALTRE PREGHIERE – FACOLTATIVO
2), 3), 4) Fontehttp://www.lachiesa.it/
714 – 2 novembre 1993
Cari figli, vi amo come siete e chiedo a tutti voi di essere del Signore. Non state con le mani in mano, ma cercate di essere come Gesù in ogni cosa. Questa sera vi invito a vivere tutti i messaggi che vi ho già trasmesso. Viveteli con amore e gioia, poiché questo è l’unico modo per poter crescere nella vita spirituale. Iniziate a pregare e vedrete il mio amore crescere dentro di voi. Non vengo dal cielo per caso. La mia presenza qui è una grande opportunità che il mio Signore vi offre. PRENDETE SUL SERIO I MIEI APPELLI. DIO VEN NE CHIEDERA’ CONTO. Imparate da me, poiché sono vostra Madre e desidero la vostra vera vita. Donatevi a me. Pregate per la pace nel mondo e per la conversione di tutti voi. Avete un posto nel mio Cuore. Obbeditemi. Pregate anche per le anime del PURGATORIO. Pregate perché possiate essere salvati. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

870 - 2 novembre 1994

Cari figli, SONO LA MADRE della Divina MISERICORDIA. Vi chiedo di rinnovare la vostra consacrazione a me e di vivere con amore tutti i miei messaggi. Pregate per voi stessi e per gli altri. Pregate per le anime del PURGATORIO e ascoltate con amore le parole del mio Gesù. Le cose non vanno bene per mancanza di preghiera. Ci sono poche persone che pregano. Molti pregano, ma non con il cuore e così non fanno piacere al Signore. Allora pregate con il cuore, poiché la preghiera del cuore sale a Dio. Siate sinceri, siate onesti nelle vostre azioni e vivete rivolti alle meraviglie di Dio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

1.184 – 2 novembre 1996

Cari figli, sono vostra Madre e vengo dal cielo per chiamarvi alla conversione. Vi chiedo di ascoltare con amore i miei appelli, poiché in questo modo contribuirete alla vittoria di Dio con il TRIONFO DEL MIO CUORE IMMACOLATO. Vivete rivolti al PARADISO e non permettete che le cose di questo mondo vi impediscano di vivere il Vangelo del mio Gesù. Siate vigilanti. Pregate, perché solo pregando vi salverete. Pregate anche e specialmente per le anime del PURGATORIO. Pregate che i miei piani si realizzino. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

1.542 - 16 febbraio 1999

Cari figli, in questo periodo di quaresima, sforzatevi di convertirvi. Per mezzo di piccoli sacrifici, date il vostro contributo per la piena realizzazione dei miei progetti. Digiunate a pane e acqua. Pregate il ROSARIO. Coloro che pregano il ROSARIO tutti  i giorni non passeranno per il PURGATORIO. Com’è grande il numero di quelli che si stanno perdendo per mancanza di preghiera e perché  non vivono il Vangelo di mio Figlio Gesù. Soffro a causa di coloro che stanno lontani da Dio e non accettano i miei appelli. Sappiate, cari figli, che questo è il tempo della grazia. Questa è  l’ora del vostro ritorno al Signore. Non restate nel peccato. Riconciliatevi con Dio. Chiedete perdono. Cambiate vita per essere salvi. Non dimenticate che vi amo e vi voglio con me in cielo.
Coraggio. Non perdetevi d’animo. Io sono con voi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

1.656 - 9 novembre 1999
Cari figli, tornate al Divino Salvatore, Gesù Cristo, perché solo in Lui sarete pienamente FELICI. Quando siete lontani, il demonio vi inganna facilmente. Voi siete del Signore. Non allontanatevi dalla sua grazia. Vi chiedo anche di continuare a pregare il santo ROSARIO. Il ROSARIO è la devozione dei più semplici, degli umili. Pregatelo
spesso e sarete ricchi spiritualmente. I fedeli che pregano il ROSARIO tutti i giorni non passeranno per il PURGATORIO. Coraggio. Avanti con gioia. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

1.812 - 1 novembre 2000
Cari figli, RALLEGRATEVI con tutti i santi e le sante di Dio e siate GIUSTI per essere grandi nella fede. Vi invito ad accogliere con amore il Vangelo di Gesù per poter sperimentare le grandi meraviglie del Signore. Sappiate che il Signore vi attende. Ciò che Egli ha preparato per voi, gli occhi umani non l’hanno mai visto e solo i GIUSTI lo sperimentano oggi nell’eternità. Supplicate devotamente l’intercessione dei GIUSTI che sono con il Signore. Essi pregano in favore dell’umanità e in vostro favore. Vi chiedo di allontanarvi dal peccato e di essere in tutto come Gesù. Siate santi per essere salvi. Ovunque e in ogni momento, mostrate a tutti che siete veramente di Cristo e che le cose mondane non sono per voi. State uniti in preghiera con coloro che già sono con il Signore e pregate per le anime del PURGATORIO. Esse hanno bisogno delle vostre preghiere e sacrifici. Non dimenticate: la forza della preghiera trasforma, edifica e salva. Avanti con coraggio e gioia. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

2.125 - 2 novembre 2002
Cari figli, vi chiedo di stare attenti, perché non conoscete il domani. Non temete. Confidate nel Signore e sperate in Lui con immensa gioia. Quello che il Signore ha preparato per i suoi fedeli, gli occhi umani non l’hanno mai visto e NESSUN UOMO l’ha mai sperimentato in questa vita. Prendetevi cura della vostra anima, nella certezza che un giorno sarà nelle mani del Signore. Non rimanete fermi nel peccato. Tornate a Colui che è la vostra Via, Verità e Vita. Vi chiedo anche di intensificare le vostre preghiere per le anime del PURGATORIO. Molte anime si trovano in PURGATORIO perché nessuno prega per loro. Come ho già detto in passato, le vostre preghiere contribuiranno alla salvezza delle anime. Non state con le mani in mano. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.  

2.439 - 2 novembre 2004
Cari figli, INGINOCCHIATEVI in preghiera per la pace nel mondo e la conversione dei peccatori. Pregate anche per le anime del PURGATORIO, affinché siano libere e raggiungano la FELICITA’ eterna in cielo. Desidero che viviate gioiosamente i miei appelli, perché solo così potete contribuire alla grande vittoria di Dio con il TRIONFO DEL MIO CUORE IMMACOLATO. Non state con le mani in mano. Ho bisogno di voi. Avanti . Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

3.563 - 2 novembre 2011 
Cari figli, INGINOCCHIATEVI in preghiera per la pace nel mondo e per la conversione dei peccatori. Pregate per le anime del PURGATORIO. Soffro a causa delle vostre sofferenze. Vi chiedo di vivere coraggiosamente il Vangelo del mio Gesù e di testimoniare ovunque la vostra fede. L’umanità si è contaminata con il peccato e ha bisogno di essere curata. Tornate a Gesù, perché in Lui è la vostra Salvezza e al di fuori di Lui mai l’uomo sarà salvo. La MORTE passerà per Panuhat e Burgel* e i miei poveri figli vivranno MOMENTI DI GRANDE afflizione. Pentitevi e riconciliatevi con Dio. Non rimandate a domani quello che dovete fare. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
Panuhat è una città dell'India di 5.665 abitanti, situata nel distretto di Bardhaman, nello stato federato del Bengala Occidentale
Bürgel è una città di 3.173 abitanti della Turingia, in Germania.

 3.894 - 1 novembre 2013
Cari figli, calmate i vostri cuori. Il mio Gesù è al vostro fianco. Non permettete che niente vi allontani dalla pace che il mio Gesù vi offre. INGINOCCHIATEVI in preghiera. Le prove vinte nella preghiera vi offrono opportunità di crescere nella vita spirituale. NON ABBIATE PAURA. Affidatevi con docilità al mio Gesù. Egli si prenderà cura di voi. NON SIATE TRISTI né angustiati. Le vostre vite sono nelle mani di Gesù. Voglio dirvi che siete importanti per me. Datemi le vostre mani e Io vi condurrò a Colui che è la vostra Via, Verità e Vita. Pregate per le anime del PURGATORIO e RALLEGRATEVI con tutti i santi. Siate fedeli. Il Signore ha preparato per i suoi fedeli quello che gli uomini non hanno mai sperimentato in questa vita. Abbiate fiducia, fede e speranza. Dopo tutta la tribolazione, l’umanità vivrà FELICE. Sarà questo il tempo del TRIONFO DEFINITIVO DEL MIO CUORE IMMACOLATO. Avanti senza paura. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

187 MESSAGGI PROFETICI DELLA MADONNA DI ANGUERA SUL PARADISO CELESTE ED IL FUTURO PARADISO TERRESTRE - SELEZIONATI 46 MESSAGGI
60 – 26 luglio 1988
Cari figli, invito ognuno di voi a vivere nella grazia e nell’ amore di Dio. Miei amati, voi siete propensi a commettere peccato e, senza rendervene conto, consegnate voi stessi nelle mani di satana. Per questo vi chiedo di decidervi consapevolmente per Dio, combattendo contro il diavolo. Io SONO LA MADRE di tutti, perciò desidero condurvi tutti alla santità completa. Desidero che ognuno di voi sia FELICE qui sulla terra e sia poi con me in PARADISO. Cari figli, questo è lo scopo della mia venuta qui e il mio desiderio. Non potete immaginare quali grandi grazie Dio concede tramite la mia intercessione. Pregate e capirete meglio. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi amo tutti, cari figli miei, con amore sincero. Datemi anche voi un po’ del vostro amore! Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
65 – 9 agosto 1988
Miei amati figli, oggi sono molto triste e addirittura piango nel vedere così tanti figli sulla via della perdizione, nonostante i tanti miei appelli. Oggi molte anime vanno all’INFERNO, e molto poche vanno in PARADISO. Tutto questo è dovuto alla mancanza di obbedienza a Dio. Continuate a pregare affinché i miei piani si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
85 – 24 settembre 1988
Iniziate ad amare i vostri nemici e avversari. Non giudicate. Non rimanete nell’amarezza. Non custodite avarizia nel vostro cuore, solo amore. Non desiderate alcun male per i vostri nemici ma, piuttosto, chiedete a Dio di benedirli e proteggerli. Io e mio Figlio vi daremo la grazia di amarli sempre di più. Al giorno d’oggi, la grande maggioranza delle persone va in PURGATORIO quando muore. Un certo numero va all’INFERNO. Solo una minoranza va direttamente in PARADISO, senza passare attraverso il PURGATORIO. Questo accade perché le persone non si preparano alla MORTE. Pensano che Dio e la sua legge non abbiano importanza. Tornate indietro. Ritornate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni sacerdotali. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
92 – 8 ottobre 1988

Cari figli, tornate ad amare i vostri nemici. Aprite i vostri cuori a Dio. Desidero che tutti voi siate umili e puri di cuore, aperti a Dio. Figli miei, Dio vi invita a essere forti e saldi nella fede, a vivere nella grazia e nel suo amore. Desidero farvi santi per la gloria del Regno di Dio. Aprite i vostri cuori!  MOLTO PRESTO, IL MONDO SARA’ TRASFORMATO IN UN MONDO NUOVO, SENZA ODIO E VIOLENZA, IL MONDO SARA’ UN NUOVO GIARDINO E TUTTI VIVRANNO FELICI. Pregate e convertitevi. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre, poiché egli prenderà una decisione molto importante per la vita della Chiesa. Pregate per lui. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei piani. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.


Riforma della Curia Romana,  promozione dell’ Ecumenismo, Dichiarazione di Colonia.
120 - 1 gennaio 1989
Cari figli, un altro anno inizia. Pregate che quest’anno sia un anno di maggior pace e Grazia di Dio. Io SONO LA REGINA DELLA PACE. Pace, pace, pace. Oggi è la festa della mia MISERICORDIA. Vostra Madre in PARADISO è molto FELICE e vuole condividere la sua gioia con ciascuno di voi. Pregate che la pace regni nella vostra nazione, che affronta ora gravi pericoli. Tornate al vostro Dio di bontà e amore. Ritornate, ritornate, ritornate! Se non ci sarà un ritorno generale a Dio da parte vostra, una grande punizione colpirà la vostra nazione. Amo il Brasile e voglio aiutare tutti quelli che abitano qui. Pregate, pregate, pregate. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che la vostra nazione sia sempre benedetta da Dio. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
155 – 26 marzo 1989, Domenica di Risurrezione
Cari figli, il mio Gesù è risorto. Alleluia! Il mio Cuore Immacolato ha atteso con grande ansia questo momento prezioso. Cantate inni, Gesù è risorto, miei cari figli. In questo giorno la mia gioia è così grande nel vedere mio Figlio risorto. RALLEGRATEVI con Me. Amati figli, condividete la mia gioia. RALLEGRATEVI con tutti gli angeli e i santi in PARADISO. Gesù ha sconfitto la MORTE ed è risorto dai morti. Rendete grazie a Dio, cantate inni. Che il Risorto possa donarvi coraggio, gioia e pace. La pace della risurrezione sia con tutti voi. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
158 – 4 aprile 1989
Cari figli, ritornate a Dio. Egli vi attende a braccia aperte. Ritornate, ritornate, ritornate. Con profonda gioia giungo dal PARADISO per incontrarvi. Desidero aiutarvi. Desidero trasformarvi in santi. Pertanto vi imploro: aprite i vostri cuori a Dio, così come in una mattina di primavera i fiori si aprono per accogliere il sole. Oggi più che mai avete bisogno di alzarvi al mattino con il desiderio di essere migliori di quanto siate stati il giorno prima. Avete bisogno di vivere più profondamente immersi in Dio. Avete bisogno di servirlo meglio e di avere il coraggio di ricominciare sempre. Continuate, continuate, continuate a pregare. Pregate per voi stessi. Pregate per i sacerdoti. Pregate per le anime in PURGATORIO. Pregate per il Santo Padre. Pregate che tutti i miei progetti si realizzino. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

182 – 24 giugno 1989
Cari figli, vengo dal PARADISO con profonda gioia per insegnarvi la via che conduce al Padre. Durante tutto questo tempo vi ho indicato i divini messaggi con amore, ma voi non volete ascoltarli. Perché? So che è duro per voi rinunciare a qualcosa che state facendo da così tanto tempo, ma per amore Suo, che è morto per voi, potete smettere se volete, basta la vostra buona volontà. Voglio aiutarvi. Siate vigilanti. Ascoltatemi! Che il Signore vi faccia sentire la mia vittoria in ogni minuto della vostra vita. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
198 – 15 agosto 1989
Cari figli, oggi siete accanto alla vostra Madre celeste, innalzata in corpo e anima alla gloria del PARADISO. Oggi il PARADISO è in festa. Tutto il PARADISO giubila nel contemplare il corpo glorioso della vostra madre celeste, che riflette la luminosità della Santissima Trinità. Guardatemi anche voi e io vi trasmetterò la luce e la pace del mio Signore e vostro Salvatore, Gesù Cristo. Nei vostri momenti più difficili, guardate alla vostra madre in PARADISO per ricevere coraggio e aiuto. Quando vi accade di cadere, quando sentite il peso della sconfitta o incontrate il male e l’odio, venite a me e io vi darò sicuro sostegno. Oggi, guardando con occhi misericordiosi ai miei poveri figli innocenti e peccatori, io dico: sono la vostra madre celeste. Sono la DONNA VESTITA DI SOLE. Invito tutti voi a rifugiarsi sotto il mio manto immacolato, per essere protetti e per portarvi a Gesù, il vostro misericordioso Salvatore. Sono il rifugio dei peccatori. Oggi guardate al PARADISO dove la vostra madre celeste fu elevata in corpo e anima e io vi consolerò. In questi momenti, quando la furia del mio avversario è scatenata e riesce a rovesciare così tanti con la forza del male trionfante, vi invito, miei poveri figli, a rimanere sempre in preghiera. Siate strumenti della vittoria di Cristo. Rinunciate a ogni cosa, davvero a ogni cosa, e nell’ora della vostra MORTE sarete trasportati direttamente in PARADISO. Per incoraggiarvi e aiutarvi a camminare sulla strada per la quale vi conduco, riverserò una pioggia straordinaria di grazie su ciascuno di voi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
222 – 24 ottobre 1989

Cari figli, sono la vostra Madre Immacolata. Sono sempre con voi per proteggervi e guidarvi. È giunta la mia ora. I tempi dolorosi da me predetti sono arrivati. Vivete in un mondo che non considera più peccato il male. Molti hanno perduto il senso del peccato, così il peccato viene sempre più commesso e giustificato, e un numero crescente di anime precipita ogni giorno all’INFERNO. Ogni istante che vivete sulla terra, correte il grande rischio di essere eternamente perduti. Certamente non posso chiedervi di stare immobili o di non vivere in questo mondo. Per volontà di mio Figlio, vivete in questo mondo, ma non di questo mondo. Desidero che voi seguiate solo mio Figlio, che è la vostra vita. Egli è salito al cielo per prepararvi un posto e per aiutarvi a vivere in questo mondo sempre con gli occhi rivolti verso il PARADISO. Non sarete mai ingannati da questo mondo se, con me che vi conduco per mano, seguirete Gesù, vostra Via, Verità e Vita in ogni istante. Seguitelo, preparatevi e convertitevi. Questa è l’ora della vostra conversione. Convertitevi. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
295 – 19 maggio 1990
Cari figli, SONO LA REGINA DELLA PACE. Sono la Regina del Cielo. Guardate al PARADISO, l’unico luogo per il quale siete stati creati, e vivete sempre rivolti alle cose del Cielo. Ricordate che il Signore, con la sua Luce, ha bandito PER SEMPRE le tenebre dello scoraggiamento e della frustrazione, e sarà sempre vicino per aiutarvi e sostenervi. Dio è il vostro bene assoluto, e vi chiama a vivere sempre più uniti al Papa e ai vescovi e sacerdoti in comunione con lui. Sarete in grado di rimanere nella verità solo se ascolterete con amore e umiltà le parole del mio primo amato figlio, Papa Giovanni Paolo II. Dunque state attenti. Non lasciate che falsi profeti vi ingannino, usando il nome del Signore per ingannarvi e condurvi alla perdizione. Lo ripeto: state attenti. Siate vigilanti. Obbedite solo a coloro che obbediscono al Papa, e non giudicate coloro che non obbediscono, perché questo non spetta a voi. Ascoltatemi. Non chiudete i vostri cuori alle mie parole, ma vivetele per il vostro bene e per il bene dei vostri fratelli e sorelle. Questo è il messaggio che vi trasmetto oggi nel nome del Signore. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
322 – 14 agosto 1990
Cari figli, il mio messaggio oggi è semplicemente questo: convertitevi, poiché questo è l’unico modo con cui posso condurvi in PARADISO. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
356 – 1 dicembre 1990
Cari figli, sono qui ancora una volta per benedirvi e condurvi in PARADISO, nel mio Cuore Immacolato. Se ascoltate sinceramente i miei appelli, certamente le vostre parole saranno udite e accettate dal cuore di coloro che vi ascoltano. Tramite la mia intercessione, il mio Gesù vi darà le istruzioni necessarie per poter crescere nella vita spirituale. Tramite queste istruzioni diventerete saggi nelle vie di Dio e autentiche fonti di luce, anche per coloro che sono lontani da Dio e da me. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
425 – 13 luglio 1991

Cari figli. Rivolgo questo invito a tutti voi qui riuniti: convertitevi senza attendere. Rinunciate alle sigarette, all’alcol e, in particolare, ai PROGRAMMI TELEVISIVI. Tramite queste rinunce potete aprire, nella vostra vita, uno spazio ancora maggiore per la preghiera e l’ascolto dei miei santi messaggi. Sappiate, voi tutti, che la TELEVISIONE è lo strumento più forte e dannoso utilizzato dal mio avversario per portarvi al peccato e all’impurità. La TELEVISIONE è diventata, oggi, un idolo adorato da tutte le nazioni della Terra, che entra nelle vostre case con un messaggio falso, nocivo a voi e alla vostra anima. In questo modo, la TELEVISIONE corrompe la vostra vita, depositando nei vostri cuori il seme del male. Non assistete ai PROGRAMMI TELEVISIVI, perché solo così diventerete grandi ai miei occhi. Vi ripeto: non sono venuta per obbligarvi ma, come Madre, desidero condurvi docilmente al PARADISO. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
429 – 27 luglio 1991
Cari figli, il mio messaggio per oggi è questo: vivete coraggiosamente e con gioia il Vangelo di mio Figlio. Non voglio obbligarvi ma, come Madre, chiedo di permettermi di condurvi in PARADISO. Vengo dal cielo col desiderio di aiutarvi, quindi, aiutatemi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

437 – 24 agosto 1991
Cari figli, non preoccupatevi. Innanzitutto, tornate alla preghiera. Non cercate mai di seguire false dottrine e falsi profeti, ma rivolgetevi a Cristo, perché solo Lui è la Via, la Verità e la Vita. La salvezza del mondo è solo in Lui, e senza di Lui nessuno potrà mai essere salvato. Non preoccupatevi di nulla, perché sono vostra Madre e vengo dal cielo per condurvi con gioia in PARADISO. GIOITE. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
438 – 27 agosto 1991
Cari figli. Io vi darò la pace. Chiederò a mio Figlio Gesù Cristo di riempirvi di benedizioni e grazie, così che possiate dare testimonianza del Suo messaggio e del Suo amore a tutti quelli che ancora non lo conoscono. Sono vostra Madre: desidero che siate FELICI e che ciascuno sia FELICE con me in PARADISO. Sorridete. Vi amo. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
440 – 3 settembre 1991
Cari figli. Ancora una volta vi ricordo l’importanza della preghiera e dell’amore verso il vostro prossimo. Se non pregate, non avrete l’amore nei vostri cuori, né crescerete spiritualmente. Quindi pregate e amate. Ripeto, non voglio forzarvi ma, come vostra Madre, desidero indicarvi la strada per il PARADISO. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
443 – 14 settembre 1991
Cari figli. Oggi il mio messaggio è per ciascuno di voi qui riuniti. Vi amo immensamente e desidero vedere tutti voi con me in PARADISO. Oggi v’invito a pregare davanti alla Croce per la pace nel mondo e per la conversione dei peccatori. Non scoraggiatevi mai. Sono vostra madre. Mio figlio, il Principe della Pace, è il vostro Salvatore. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
457 – 29 ottobre 1991
Cari figli, comportatevi da veri figli di Dio e vivete santamente. Il vostro cuore dovrebbe essere sempre preparato a compiere la volontà di Dio, nostro Signore. Desidero che vi consacriate a me, perché questo è l’unico modo in cui posso portarvi a mio Figlio Gesù. Coraggio. GIOITE, perché sono venuta per offrirvi la possibilità di incontrare il PARADISO. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
461 – 9 novembre 1991
Cari figli. Desidero ardentemente la vostra conversione e FELICITA’. Come Regina e Mediatrice di tutte le grazie, con questi messaggi voglio condurvi al PARADISO celeste. Guardate quanto è grande l’amore che ho per voi. Fatevi coraggio a vicenda, perché questo è l’unico modo per diventare santi. Accoglietemi, perché sono vostra Madre e vi amo molto. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
481 – 18 gennaio 1992
Cari figli, pregate, pregate, pregate. Nella preghiera sarete in grado di capire il mio amore per voi. Soprattutto, pregate perché questa sera desidero concedervi una grazia speciale. Non perdetevi d’animo. Coraggio. Vengo ad aiutarvi. Preparatevi, perché qui in futuro formerò un gruppo del quale io stessa sarò la guida spirituale di ciascuno dei partecipanti. Porterò in PARADISO tutti quelli che fanno parte di questo ESERCITO. Pregate e preparatevi adesso. Questo è il messaggio che vi trasmetto oggi nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
495 – 7 marzo 1992
CARI FIGLI, SONO VOSTRA MADRE E VENGO DAL CIELO NON PER ESSERE INTERROGATA, MA PER ESSERE ASCOLTATA. D’ ORA IN POI NON FATE DOMANDE, PERCHE’ NON RISPONDERO’. LEGGERE IL VANGELO DI MIO FIGLIO. SOLO (NEL VANGELO) AVRETE LE RISPOSTE A TUTTE LE VOSTRE DOMANDE. Continuate a vivere i miei messaggi, poiché tramite essi desidero condurvi in PARADISO. Molti dicono che stanno vivendo i miei messaggi, ma in verità sono ancora lontani dalla conversione. Sono preoccupata per voi. State attenti. Oggi, più che mai, state per cadere in un grande abisso. Pregate. Pregate. Pregate. Questo è il messaggio che vi trasmetto oggi nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
525 – 20 giugno 1992 (Bures - Francia)
Cari figli, fuggite dal peccato e rivestitevi della Grazia di Dio, che vi attende a braccia aperte.  PREGATE PER VOI E PER LA VOSTRA CONVERSIONE, POICHE’ SE NON VIVETE COME MIO FIGLIO GESU’ DESIDERA. NON ENTRERETE IN PARADISO.  Pregate anche per la vostra nazione, poiché anch’essa è in grave pericolo. Ciò che ho predetto qui in altra occasione è prossimo e accadrà. Pregate. Non state lontani da Dio, ma tornate con gioia. Sono al vostro fianco, anche se non mi vedete. Aprite la porta del vostro cuore e io farò cadere su di voi una pioggia straordinaria di Grazia. Questo è il messaggio che vi trasmetto oggi nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
Mt 7:21 Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. 22 Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? 23 Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità. 

535 – 21 luglio 1992
Cari figli, mio Figlio vi ama. Egli vi attende in cielo a braccia aperte. Tutti voi siete importanti agli occhi di Dio, poiché Egli vi ha creato a sua immagine e somiglianza. Non perdetevi d’animo, ma siate ferventi nella fede. Confidate nella mia speciale protezione. Io sono vostra Madre e la vostra protettrice. GIOITE. Pregate, pregate, pregate. La preghiera è la scala che vi condurrà al PARADISO. Questo è il messaggio che vi trasmetto oggi nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
623 – 10 aprile 1993
Cari figli, SONO LA MADRE della divina Grazia e vengo dal cielo per offrirvi la possibilità di una vera conversione. Non disprezzate i miei appelli ma, come figli obbedienti, ascoltatemi. Non vengo dal cielo per essere lodata, ma desidero lodare con voi il mio Divino Gesù. Non siate preoccupati per le cose materiali, ma accettate il messaggio di salvezza che mio Figlio ha lasciato per voi. SE VIVETE FEDELMENTE IL VANGELO DEL MIO GESU’, POTETE ESSERE CERTI CHE IL VOSTRO INGRESSO IN PARADISO E’ GARANTITO.  Lo ripeto: non vengo per obbligarvi, ma ciò che dico dovrebbe essere preso sul serio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
1.830 - 16 dicembre 2000 (messaggio trasmesso alle 2 del mattino)

Cari figli, vi chiedo di avere fiducia nella MISERICORDIA del Signore. IL SIGNORE DESIDERA GUARIRVI DA TUTTE LE FERITE. Confidate in Lui, che è il vostro bene assoluto e vi conosce per nome. Siete stati creati da Dio per amare. L’umanità si è distanziata dal Creatore perché si è allontanata dall’amore. Pregate. La forza della preghiera trasformerà il cuore degli uomini e condurrà l’umanità alla santità. Lasciate che la grazia del Signore vi trasformi e vi faccia crescere nella vita spirituale. Se vi aprite al Signore con gioia e vivete come Egli desidera, la Terra sarà un NUOVO PARADISO e gli uomini troveranno PER SEMPRE la pace desiderata. Date oggi stesso il contributo per la grande vittoria di Dio con il TRIONFO DEL MIO CUORE IMMACOLATO. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

2.017 - 23 febbraio 2002
Cari figli, se vi aprite alla chiamata del Signore riceverete la grazia della conversione sincera e sarete capaci di vivere il Vangelo con fedeltà. ACCOGLIETE I MIEI APPELLI, PERCHE’ DESIDERO VEDERVI FELICI GIA’ QUI SULLA TERRA E PIU’ TARDI CON ME IN CIELO. Siete un popolo di fede e di speranza, e Dio saprà ricompensarvi con generosità. Siate saldi. Non perdetevi d’animo. Conosco le vostre difficoltà e le vostre sofferenze. RALLEGRATEVI, PERCHE’ LA VOSTRA LIBERAZIONE E’ VICINA. Pregate. Se diventate uomini e donne di preghiera, contribuirete a far sì che il mondo diventi un NUOVO GIARDINO, un NUOVO PARADISO terrestre. Aprite i vostri cuori e date il meglio di voi nell’incarico che vi è stato affidato. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
Cari figli, sono vostra Madre Addolorata. Soffro a causa delle vostre sofferenze e vi chiedo di avere forza e coraggio per sopportare il peso delle prove che devono venire. Vi chiedo di vivere santamente i miei appelli, perché desidero condurvi a mio Figlio Gesù. Voi siete il popolo eletto di Dio ed Egli vi ama. Sappiate affrontare con gioia le vostre difficoltà e confidate nel Signore, perché solo Lui è la vostra vittoria e la certezza della vostra salvezza. Non perdete la vostra speranza. Non tiratevi indietro. Dio è al vostro fianco. Nonostante i vostri peccati, Egli sa il grande valore che avete. Egli vi ha creati a sua immagine e somiglianza e vi conosce per nome. Pregate. Solo pregando sarete capaci di comprendere i disegni di Dio per le vostre vite. Il mondo di oggi è peggiore rispetto ai tempi del diluvio e correte il rischio di perdere la vostra fede. Abbiate cura della vostra spiritualità e vivete rivolti al PARADISO, per il quale unicamente siete stati creati, e vedrete NUOVI CIELI E NUOVE TERRE. Sforzatevi di meritare il cielo. Siete importanti per la realizzazione dei miei piani e non potete stare con le mani in mano. In questo momento faccio cadere su di voi una straordinaria pioggia di grazie. Avanti senza paura. Io sono vostra Madre e sono al vostro fianco. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

2.524 - 18.05.2005
Cari figli, l’umanità sarà purificata dalla sofferenza e quando passerà tutta la tribolazione l’uomo tornerà a servire unicamente il Signore. Tutto sulla terra sarà trasformato e gli ELETTI vivranno FELICI. Sulla terra non ci sarà angoscia perché il dolore non esisterà più. L’uomo non avrà paura perché il male non esisterà più. La terra sarà un PARADISO e gli uomini sperimenteranno una gioia senza fine. Vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della vostra fede. Non spaventatevi per i miei appelli. Ciò che vi dico non è per farvi paura. Parlo perché ho il consenso del Signore. Coraggio. Dio è con voi. Fuggite il peccato e servite il signore con fedeltà. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

2.528 - 28.05.2005
Cari figli, Io sono vostra Madre e vengo dal cielo per riempirvi di coraggio. Vi chiedo di non avere paura. Il Signore vi ama e vi attende con immenso Amore. Voglio dirvi che arriverà il giorno in cui l’uomo vivrà in piena FELICITA’, perché il Signore regnerà in tutti i cuori. Voi camminerete nel PARADISO terrestre e lì non ci sarà più sofferenza. Sappiate che il Signore ha preparato per i suoi ciò che gli occhi umani non hanno mai visto. Non scoraggiatevi. Quando passerà tutta la tribolazione, sorgeranno NUOVI CIELI E NUOVE TERRE. In cielo ci sarà un segno straordinario. Gli uomini cercheranno una risposta ma non la troveranno, perché il SEGRETO viene da Dio. RALLEGRATEVI. I vostri nomi sono già scritti nel cielo. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
2.817 - 27.03.2007
Cari figli, cercate le cose di lassù. VOI SIETE NEL MONDO, MA NON SIETE DEL MONDO.  DATE IL VOSTRO CONTRIBUTO PER IL PROGRESSO SPIRITUALE DELL’ UMANITA’ Cercate l’amore e siate costruttori di pace. Il Signore opererà e gli uomini torneranno pieni di gioia al suo Cuore. La FELICITA’ degli uomini sarà immensa quando essi contempleranno la TRASFORMAZIONE DELLA TERRA. Gli occhi umani contempleranno ciò che l’uomo non ha mai visto. La Terra sarà un NUOVO PARADISO e Dio regnerà nel Cuore del suo popolo. Coraggio. Non allontanatevi dalla preghiera. Io intercederò presso il mio Gesù per voi. Avanti senza paura. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
3.222 - 3 ottobre 2009
Cari figli, voi siete nel mondo, ma siete unicamente del Signore. Vi chiedo di vivere rivolti verso il PARADISO per il quale siete stati creati. VIVETE NEL TEMPO DELLE GRANDI TRIBOLAZIONI spirituali, ma non scoraggiatevi. È necessario che tutto questo accada perché si compia ciò che vi ho annunciato in passato. Seguitemi lungo il cammino del bene e della santità. Quelli che seguono il cammino che Io ho indicato non conosceranno mai la sconfitta. La vittoria di Dio sarà anche la vostra vittoria. RALLEGRATEVI, tutti voi che state ad ascoltarmi, perché non sarete sconfitti dal demonio. Io mi prenderò cura di voi. Siete voi i miei ELETTI, quelli che ho scelto per far parte della mia legione vittoriosa. Abbiate coraggio, fede e speranza. Io sarò sempre al vostro fianco. Non desistite. I miei fedeli non sperimenteranno dolori fisici. Gli angeli di Dio li proteggeranno nella GRANDE BATTAGLIA finale. Pregate. Solo pregando sarete capaci di accettare i miei appelli. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
3.229 - 20 ottobre 2009
Cari figli, non temete. Ponete la vostra speranza nel Signore e vivete rivolti verso il PARADISO, per il quale unicamente siete stati creati. Non allontanatevi dal cammino che vi ho indicato. L’umanità cammina verso l’abisso dell’autodistruzione, che gli uomini hanno preparato con le proprie mani. Io sono vostra Madre e vengo dal cielo per soccorrervi. Aprite i vostri cuori all’amore di Dio e sarete grandi nella fede. Dio ha fretta e voi non potete restare con le mani in mano. Convertitevi in fretta. Non restate lontani dalla preghiera. Se resterete fedeli, nessun male vi raggiungerà. L’ UMANITA’ SI AVVICINA A UNA GRANDE SOFFERENZA. Sappiate che, a voi che state ad ascoltarmi, sarà concessa la grazia della protezione nei momenti delle grandi tribolazioni. Non soffriranno coloro che accoglieranno i miei appelli e reciteranno il ROSARIO. Avanti senza paura. La vostra vittoria è nel Signore. Coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
3.235 - 1 novembre 2009
Cari figli, la strada della santità è difficile da percorrere, ma voi potete raggiungere la santità nell’amore di Dio. Per essere santi dovete stare nel mondo senza appartenere al mondo; dovete desiderare il PARADISO vivendo sulla terra. Voi appartenete al Signore. È stato proprio per amore vostro che mio Figlio Gesù si è consegnato in donazione totale per la vostra salvezza. Solo nell’amore potete comprendere i misteri di Dio. Riempitevi dell’amore del Signore e facilmente incontrerete la santità. La povertà spirituale dell’umanità è frutto della mancanza di amore. Non dimenticate che l’Amore vuol essere amato. Voglio condurvi alla vittoria, ma quello che faccio dipende da voi. Seguitemi, perché desidero fare di voi uomini e donne di fede. Aprite i vostri cuori al Signore. Lui si prenderà cura di voi. State attenti. Nel TRIONFO DEL MIO CUORE IMMACOLATO i miei ELETTI sperimenteranno grande gioia. Il Signore proclamerà beati tutti coloro che accolgono i miei appelli e diffondono i messaggi che qui vi trasmetto. Nell’ora finale, il Signore vi condurrà alla dimora eterna e voi sarete eternamente FELICI. Coraggio. Abbracciate il cielo. Fortificatevi nell’amore del Signore per essere santi. Avanti senza paura. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
3.268 - 19 gennaio 2010

Cari figli, confidate nel Signore. Lui è il vostro Bene Assoluto e vi conosce per nome. VIVETE NEL TEMPO DELLE GRANDI TRIBOLAZIONI. L’umanità berrà il CALICE AMARO della sofferenza, ma Dio non vi abbandonerà.  LUI ASCIUGHERA’ LE VOSTRE LACRIME E LA TERRA SARA’ TRASFORMATA IN UN NUOVO PARADISO. IL CREATORE RESTAURERA’ LA TERRA E VEDRETE CIO’ CHE GLI OCCHI UMANI NON HANNO MAI VISTO Anche nelle tribolazioni, RALLEGRATEVI, perché Dio è molto vicino a voi. Quello che dovete fare non rimandatelo a domani. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

3.340 - 3 luglio 2010
Cari figli, vivete rivolti verso il PARADISO per il quale unicamente siete stati creati. Desiderate le cose del cielo, perché tutto in questa vita passa, ma i tesori di Dio in voi saranno eterni. Siate GIUSTI, perché il Signore ha riservato per i suoi ELETTI ciò che gli occhi umani non hanno mai visto. Dopo tutta la tribolazione ci sarà una grande trasformazione sulla terra. Tutto ciò che oggi contemplate sarà diverso. Gli ELETTI del signore si rallegreranno per ciò che contempleranno. Vedrete cieli nuovi e terra nuova. Le promesse di Dio si realizzeranno in favore dei Suoi. Coraggio. Pregate. Solo nella preghiera potete comprendere i disegni di Dio per le vostre vite. Io sono vostra Madre e vi amo. Fatevi coraggio, perché i vostri nomi sono già scritti in cielo. Avanti lungo il cammino che vi ho indicato. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
3.424 - 11 gennaio 2011
Cari figli, confidate nel potere di Dio e tutto finirà bene per voi. Chi sta con il Signore conoscerà la grazia della vittoria. Il suo nome Santo e Potente è l’imbarcazione che vi porterà al PARADISO, anche se passando per le tempeste di questo mondo. Non c’è vittoria senza croce. Io intercederò presso il mio Gesù per voi. Aprite i vostri cuori e il domani sarà migliore. Quando tutto sembrerà perduto, sorgerà per voi la grande vittoria di Dio. La terra sarà trasformata e gli uomini vedranno la mano potente di Dio agire. I segni di MORTE presenti in questo mondo non esisteranno più. Sarà questo il tempo del TRIONFO DEFINITIVO DEL MIO CUORE IMMACOLATO. Gli ELETTI di Dio vedranno nuovi cieli e nuova terra. Coraggio. La vostra maggiore ricchezza sono i talenti che il Signore vi ha offerto. Usateli per il bene dei vostri fratelli. Avanti senza paura. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
3.719 - 9 ottobre 2012

Cari figli, camminate verso un futuro di grandi tribolazioni. Restate saldi sul cammino della verità e non allontanatevi dalla grazia di mio Figlio Gesù. L’umanità vivrà l’angoscia di un condannato, ma dopo tutta l’angoscia verrà la vittoria per gli ELETTI di Dio. Voi che state ad ascoltarmi, non perdetevi d’animo. Affidatevi a mio Figlio Gesù ed Egli si prenderà cura di voi. Egli è il vostro grande amico e cammina al vostro fianco, anche se non lo vedete. Vi chiedo di continuare a pregare. Solo mediante la forza della preghiera potete contribuire al TRIONFO DEFINITIVO DEL MIO CUORE IMMACOLATO. Non state con le mani in mano. Annunciate a tutti il Vangelo del mio Gesù. Liberatevi veramente da ogni male e vivete rivolti al PARADISO, per il quale unicamente siete stati creati. Quando tutto sembrerà perduto, il Signore verrà in vostro soccorso. Coraggio. Io supplicherò il mio Gesù per voi. Non perdetevi d’animo. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace. 
3.778 - 18 febbraio 2013
Cari figli, coraggio. Il Signore è con voi. Camminate verso un futuro di grandi difficoltà spirituali, ma sperate nel Signore con totale fiducia. Chi sta con il Signore sperimenterà grande vittoria. Non perdetevi d’animo. Avrete ancora LUNGHI ANNI DI DURE PROVE. Amate la verità. Accogliete il Vangelo del mio Gesù e testimoniate ovunque la vostra fede. Voi appartenete al Signore. Voi state nel mondo, ma vivete rivolti verso il PARADISO. Sono vostra Madre e vengo dal Cielo per portarvi la pace. INGINOCCHIATEVI in preghiera. Quando tutto sembrerà perduto, la mano potente di Dio agirà in favore dei suoi. Ecco il tempo dei dolori. Camminate con mio Figlio Gesù. Non allontanatevi dal cammino del bene e della santità. Aprite i vostri cuori al Signore e avrete sempre la grazia della verità nelle vostre vite. Avanti senza paura. Non ci sarà sconfitta per gli ELETTI di Dio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.  

3.831 - 9 giugno 2013
Cari figli, io vi amo come siete. Conosco le vostre necessità e sofferenze e supplicherò il mio Gesù per voi. Abbiate fiducia, fede e speranza. Niente è perduto. Quando sentite il peso della croce, chiamate Gesù. Egli è il vostro Tutto. In Lui è la vostra vera liberazione e salvezza. Siete importanti per la realizzazione dei miei piani. Aprite i vostri cuori e ascoltatemi. Sono venuta dal cielo per portarvi al cielo. Non perdetevi d’animo. Io sarò sempre al vostro fianco. L’umanità è malata e ha bisogno di essere curata. Pentitevi, perché il pentimento è il primo passo da fare sul cammino della conversione. Non permettete che la fiamma della fede si spenga dentro di voi. Dite il vostro sì alla chiamata del Signore. Voi state nel mondo, ma non siete del mondo. Vivete rivolti al PARADISO, per il quale unicamente siete stati creati. RALLEGRATEVI, perché i vostri nomi sono già scritti in cielo. INGINOCCHIATEVI in preghiera. La Chiesa del mio Gesù porterà una CROCE PESANTE. Il tradimento arriverà al TRONO DI PIETRO. Il Santo Padre sperimenterà il calvario. Pregate, pregate, pregate. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace. 
3.860 - 13 agosto 2013

Cari figli, amate il Signore. Chi ama e vive conforme al Suo desiderio contemplerà il volto di Dio.
La vostra vita sulla Terra vi porta momenti FELICI, ma nulla è comparabile con quello che Dio ha riservato per i suoi ELETTI. Nel vostro cammino incontrate molte volte situazioni che tendono ad allontanarvi dal Signore. State attenti. Voi state nel mondo, ma le cose del mondo non sono per voi, che appartenete al Signore. Vivete rivolti al PARADISO, per il quale unicamente siete stati creati. Dio chiama. La sua chiamata è per tutti, anche se molti, usando la propria libertà in modo egoista, scelgono il cammino dell’oscurità. Il mio Gesù è la Luce del mondo e tutti quelli che lo seguono troveranno la piena FELICITA’ già qui sulla Terra e più tardi con me in Cielo. Ecco il tempo che vi ho annunciato in passato. INGINOCCHIATEVI in preghiera. Le decisioni per il bene della Chiesa provocheranno grande confusione. Restate con la verità. Non allontanatevi dal cammino che vi ho indicato. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

3.922 - 4 gennaio 2014
Cari figli, confidate in Gesù. Egli è il vostro unico e vero Salvatore. Tornate a Lui, che vede ciò che è nascosto e vi conosce per nome. Non dimenticate: appartenete al Signore. Voi state nel mondo, ma non siete del mondo. Sono venuta dal Cielo per dirvi che questo è IL TEMPO DELLE GRANDI TRIBOLAZIONI. Pregate. Quando state lontani dalla preghiera vi rendete bersaglio del demonio. Vivete rivolti al PARADISO, per il quale unicamente siete stati creati. Vi invito a vivere i miei appelli. Non voglio obbligarvi, ma quello che dico dev’essere preso sul serio. Abbiate cura della vostra vita spirituale. Dedicate parte del vostro tempo alla preghiera. Cercate forza nelle Parole di mio Figlio Gesù e nell’Eucarestia. Siate fedeli. Nella grande e finale tribolazioni solo i fedeli sosterranno il peso delle prove. Arriverà il giorno in cui molti ferventi nella fede si tireranno indietro per paura. Non tiratevi indietro. Dio prepara la vostra vittoria. Confidate. Restate con il Signore e tutto finirà bene per voi. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.  

At 4:12 In nessun altro c'è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati».
3.944 - 23 febbraio 2014
Cari figli, vi amo come siete e voglio vedervi felici già qui sulla Terra e più tardi con me in Cielo. Allontanatevi dal peccato e servite il Signore con fedeltà. Vivete con gioia i miei appelli e non tiratevi indietro. Ho bisogno della vostra testimonianza sincera e coraggiosa. Non voglio obbligarvi, ma ascoltatemi. L’umanità cammina nell’oscurità del peccato. Tornate alla luce di Gesù. Egli è il vostro unico e vero Salvatore. Cercate in lui la forza per il vostro cammino di fede. Desidero la vostra conversione. Non state con le mani in mano. Dio ha fretta. Amate e difendete la verità. Allontanatevi dal mondo e vivete rivolti al PARADISO. Voi siete del Signore. Non siete del mondo. Assumete il vostro ruolo di veri figli di Dio. Il FUMO DEL DEMONIO SI DIFFONDERA’ SEMPRE PIU’. CONTAMINERA’ UN GRANDE NUMERO DI CONSACRATI E GLI ELETTI PER DIFENDERE LA VERITA’ LA NEGHERANNO.    Soffro per quello che vi attende. Pregate. Non allontanatevi dalla preghiera. Sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per reclamare ciò che è di Dio. CONFESSIONE, EUCARESTIA, SACRA SCRITTURA E SANTO ROSARIO: ECCO LE ARMI PER IL VOSTRO COMBATTIMENTO SPIRITUALE. Restate con Gesù. In lui è la vostra vittoria. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace. 

3.953 - 15 marzo 2014
Cari figli, sono vostra Madre e sono venuta dal Cielo per portarvi al Cielo. Siate docili e assumete il vostro vero ruolo di cristiani. Voi appartenete al Signore ed Egli vi ama. Ascoltate la sua chiamata e vivete rivolti al PARADISO, per il quale unicamente siete stati creati. VIVETE NEL TEMPO della GRANDE BATTAGLIA SPIRITUALE. State attenti. Non allontanatevi dalla grazia del mio Gesù. Egli è il vostro tutto e senza di lui nulla siete e nulla potete fare. Camminate verso un futuro di dolore. Solo quelli che sono fedeli sosterranno il peso delle prove che già si stanno preparando. Il FUMO del demonio contaminerà molti dei miei poveri figli e molti si tireranno indietro per paura. Soffro per quello che vi attende. Cercate forza nella preghiera e nell’Eucarestia. Quando tutto sembrerà perduto sorgerà per voi la grande vittoria di Dio. Coraggio. Non tiratevi indietro. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace. 

4.034 - 14 settembre 2014
Cari figli, INGINOCCHIATEVI in preghiera davanti alla croce e supplicate la Misericordia di mio Figlio Gesù. Allontanatevi dal peccato e vivete rivolti al PARADISO, per il quale unicamente siete stati creati. Voi state nel mondo, ma non siete del mondo. Fuggite da tutto quello che vi allontana da Dio. Non siate SCHIAVI DEL PECCATO. Siate onesti nelle vostre azioni. Vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della fede. Non state con le mani in mano. Sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per dirvi che questo è il tempo opportuno per il vostro ritorno al Signore. Camminate verso grandi prove. Verranno per voi tempi difficili. Pregate. Solo con la forza della preghiera potete trovare la pace. Conosco ciascuno di voi per nome e supplicherò il mio Gesù per voi. Avanti sul cammino della conversione che vi ho indicato. Non tiratevi indietro. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.


4.087 - 13.01.2015
Cari figli, mio figlio Gesù vi ama. Egli desidera incontrarvi per ricolmarvi del suo amore. Aprite i vostri cuori a lui, che è il vostro bene assoluto. Non siate SCHIAVI DEL PECCATO. Siete liberi per la Misericordia del mio Gesù. Dite no alle cose del mondo e vivete rivolti al PARADISO, per il quale unicamente siete stati creati. Abbiate coraggio. Non siete soli. Sono vostra Madre e cammino con voi. Vi chiedo di cercare di testimoniare in ogni luogo i miei messaggi. Ho bisogno di ciascuno di voi. L’umanità otterrà la pace e vedrete una nuova Terra. Credete nel potere di Dio e restate saldi nella vostra fede. Non tiratevi indietro. Avanti senza paura. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Nessun commento:

Posta un commento

CRITERI DI MODERAZIONE UTILIZZATI PER I COMMENTI PUBBLICATI SUL BLOG NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA. https://nostrasignoradianguera.blogspot.it/2016/09/moderazione-commenti-sul-blog-nostra.html

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.