testo

CHIESA - SULLA DIFFUSIONE DI TESTI DI PRESUNTE RIVELAZIONI PRIVATE.

Link: https://nostrasignoradianguera.blogspot.com/2017/05/sulla-diffusione-di-testi-di-presunte.html

SULLA DIFFUSIONE DI TESTI DI PRESUNTE RIVELAZIONI PRIVATE.

Link: http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_19961129_ryden-comunicato_it.html

Comunicato Stampadella Congregazione per la Dottrina della Fede *

29 novembre 1996

II. In merito poi alla diffusione di testi di presunte rivelazioni private, la Congregazione precisa:

1) Non è assolutamente valida l’interpretazione data da alcuni di una Decisione approvata da Paolo VI il 14 ottobre 1966 e promulgata il 15 novembre dello stesso anno, in virtù della quale potrebbero essere liberamente diffusi nella Chiesa scritti e messaggi provenienti da presunte rivelazioni. Dette decisione si riferiva in realtà all’“Abolizione dell’Indice dei libri Proibiti”, e stabiliva che – tolte le censure relative – rimaneva tuttavia l’obbligo di non diffondere e leggere quegli scritti che mettono in pericolo la fede e i costumi.

2) Si richiama però che per la diffusione di testi di presunte rivelazioni private, rimane valida la norma del Codice vigente, can. 823 § 1, che dà diritto ai Pastori di “esigere che vengano sottoposti al proprio giudizio prima della pubblicazione gli scritti dei fedeli che toccano la fede o i costumi”.

3) Le presunte rivelazioni soprannaturali e gli scritti che le riguardano sono in prima istanza soggetti al giudizio del Vescovo diocesano e, in casi particolari, a quello della Conferenza episcopale e della Congregazione per la Dottrina della Fede.


mercoledì 30 novembre 2011

SUBCONTINENTE INDIANO (PAKISTAN, INDIA, AFGHANISTAN) - Terremoto il 08/10/2005. Previsto il 27/09/2005, messaggio 2.580. Profezia avverata della Madonna di Anguera. ” Il Pakistan vivrà momenti di angoscia. Morte e distruzione affliggeranno i miei poveri figli.”

 SUBCONTINENTE INDIANO
 PAKISTAN– 08/10/2005
Previsto il: 27/09/2005 messaggio 2.580
Morti: 73.279
Feriti: 69.000
Scomparsi: N.D.
Colpiti: 142.279



INDIA– 08/10/2005
Previsto il: 27/09/2005 messaggio 2.580
Morti: 157
Feriti: 600
Scomparsi: N.D
Colpiti: 757



AFGHANISTAN– 08/10/2005
Previsto il: 27/09/2005 messaggio 2.580
Morti: 2
Feriti: N.D
Scomparsi: N.D
Colpiti: 2






http://www.apelosurgentes.com.br/noticia.php?id=162




” Il Pakistan vivrà momenti di angoscia. Morte e distruzione affliggeranno i miei poveri figli.


Fonte: http://www.apelosurgentes.com.br/noticia.php?id=162




9 - Nel Messaggio 2.580 del 27/09/2005 Nostra Signora disse:
“Il Pakistan vivrà momenti di angustia. La morte e distruzione affliggeranno i Miei poveri figli".
Notizie dal Pakistan. Terremoto del giorno 8 ottobre del 2005 ha causato più di 100000 morti in Pakistan  1°Novembre 2005, 11:53 GMT ISLAMABAD, 1nov (AFP) Il terremoto che ha distrutto l'8 ottobre il Nord del Pakistan ha provocato più di 100000 morti, secondo un nuovo bilancio, annunciato questo martedì dal primo ministro Shaukat Aziz.


Traduzione: http://www.escatologia.it/APPELLIURGENTI_NOTIZIE.htm


terremoto nel subcontinente indiano dell'8 ottobre 2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Terremoto_nel_subcontinente_indiano_dell%278_ottobre_2005
Posizione dell'epicentro
Il terremotodell'8 ottobre2005nel subcontinente indiano ha avuto luogo alle ore 03:50:38 UTC e si è originato alle coordinate 34°25′55″N73°32′13″E, in una regione del Pakistan del territorio del Kashmir, causando circa 82 000 morti.
Il Servizio geologico degli Stati Uniti, lo United States Geological Survey, ha registrato una magnitudo del grado Richter 7.6, con epicentro presso Muzaffarabad, a circa 100 km a nord-nordest di Islamabad ad una profondità di circa 10 km. L'agenzia meteorologica giapponese ha invece riportato una magnitudo di gradi 7,8.

Prime notizie

Nelle prime ore le fonti giornalistiche, informando sull'avvenuto terremoto, non riescono a percepire la gravità dello stesso e forniscono informazioni che non danno la dimensione della tragedia.
Nelle primissime ore la BBC afferma che secondo fonti del governo del Pakistan i morti potrebbero superare le 1.000 unità. Tra di esse:
  • 16 militari sono deceduti a causa del collasso di un bunker a Uri, nella provincia di Kupwara
  • Almeno 39 persone sono state uccise e più di 150 ferite e ricoverate presso l'ospedale SMSH di Sringar.
  • Secondo la CNN, il Ministro dell'Informazione Pakistano, Shaikh Rashid Ahmad ha dichiarato che una ragazza è stata uccisa mentre tornava da scuola a Rawalpindi. Secondo il rapporto della NDTV una persona è morta a Baramulla nel Kashmir indiano a causa del collasso di un edificio.
  • Le primissime notizie affermano che vi sono anche feriti a Nuova Delhi, nel Punjab, nel Jammu, in Afghanistan e ovviamente in Kashmir. Sono state ferite almeno 15 persone e danneggiati quattro negozi.
  • Secondo le notizie dell'Associated Press, si teme che almeno una dozzina di persone siano rimaste intrappolate sotto le macerie di un edificio ad Islamabad.

Paesi coinvolti

 Afghanistan

La scossa ha diffuso il panico nella capitale Kabul e in altre città dell'est e del nord-est. Il ministero dell'Interno a metà giornata stimava tuttavia che i danni non si sarebbero estesi all'insieme del paese.

 India

Migliaia d'abitanti spaventati sono fuggiti dalle loro dimore. Parecchi abitanti di New Delhi sono stati presi dal panico durante la scossa e sono usciti in strada.

 Pakistan

Le linee telefoniche sono tagliate o sovraccariche, isolando certe regioni. Le notizie più gravi pervengono dalle zone montuose del nord del paese, di difficile accesso: villaggi distrutti, case rase al suolo e decine di vittime sono riportate dai rari ufficiali di polizia locale che hanno potuto essere contattati.

 

Bilancio definitivo

Il bilancio finale, che consta di circa 80.000 morti, è stato così suddiviso per le nazioni colpite:
  • Afghanistan : 2 morti.
  • India : 157 morti, tra cui 142 nella sola regione himalayana del Kashmir, di cui 14 soldati, e 600 feriti.
  • Pakistan : 73 279 morti e 69 000 feriti.
2.580 - 27.09.2005 AVVERATO  L' 8/10/2005 - TERREMOTO NEL SUBCONTINENTE INDIANO



Cari figli, Io sono vostra Madre e vi amo. Vi chiedo di avere fiducia nella Misericordia del Signore e di cercare di imitare in tutto mio Figlio Gesù. Inginocchiatevi in preghiera. L’umanità è malata e ha bisogno di essere curata. Non allontanatevi dalla verità. Qualunque cosa accada, non permettete che la fiamma della fede si spenga dentro di voi. Pregate per la Chiesa. Il Vaticano sarà in decadenza. Il Pakistan vivrà momenti di angoscia. Morte e distruzione affliggeranno i miei poveri figli. Ritornate. Il Signore vi attende. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.


PROFEZIE CORRELATE AL LUOGO


2.602 - 14.11.2005


Cari figli, abbracciate l’amore e difendete la verità. Siate fedeli alla missione che il Signore vi ha affidato. Dio ha molto bisogno di voi. L’umanità porterà una croce pesante a causa di un’epidemia. Soffro per ciò che vi attende. Pregate. Solo per mezzo della preghiera potete trovare la pace. Da Karachi* verrà una grande sofferenza.La Colombia inciamperà e berrà il calice del dolore. Le acque del fiume perderanno la loro brillantezza. Sarà simile a un sepolcro. Non tiratevi indietro. Non perdetevi d’animo. Chi sta con il Signore vincerà. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
*in Pakistan


2.864 - 17/07/2007


Cari figli, pregate. Solo per mezzo della preghiera potete crescere nella vita spirituale. Siate forti nella fede. Non permettete che le cose del mondo vi allontanino dal cammino di Dio. Siete interamente del Signore. Egli vi ama e vi chiama. L’umanità cammina verso l’abisso della distruzione, ma voi potete cambiare questa situazione. Convertitevi. Servite il Signore con amore e fedeltà. Un fatto doloroso accadrà in Pakistan e si ripeterà a São Sebastião*. Supplicate la misericordia di Dio per voi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
*San Sebastian (Spagna)?


2.886 - 07/09/2007


Cari figli, grida di aiuto si udranno a São Francisco* e un avvenimento doloroso si ripeterà in Pakistan.Inginocchiatevi in preghiera. Non allontanatevi dalla verità. Assumete il vostro vero ruolo di cristiani e non permettete che la fiamma della fede si spenga dentro di voi. Io sono vostra Madre e so cosa vi attende. Io vi amo come siete, ma ho bisogno del vostro sì sincero e coraggioso, perché solo così potrò trasformarvi e condurvi a colui che è il vostro unico e vero Salvatore. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.
*San Francisco, California?


3.150 - 19/04/2009 AVVERATO IL 26/07/2010


Cari figli, vi amo come siete e voglio vedervi felici già qui sulla terra e più tardi con me nel cielo. Rallegratevi, perché il Signore vi ama. Aprite i vostri cuori alla sua chiamata e testimoniate con coraggio il suo amore. Non restate lontani dalla preghiera. La forza della preghiera vi fortificherà e vi condurrà alla santità. Vivete nel tempo delle grandi tribolazioni spirituali. Non allontanatevi dal cammino che vi ho indicato. L’umanità è sull’orlo di grandi catastrofi ed è giunto il momento del vostro ritorno. Pregate. Pregate. Pregate. Il Pakistan berrà il calice amaro della sofferenza e i miei poveri figli piangeranno e si lamenteranno. Soffro per ciò che vi attende. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.


3.305 - 11 aprile 2010


Cari figli, Io sono vostra Madre e vi amo. Ho ancora nobili cose da rivelarvi. Vi chiedo di essere docili, perché voglio condurvi a mio Figlio Gesù. Assumete il vostro vero ruolo di cristiani. Siate fedeli al Vangelo e testimoniate a tutti le meraviglie di Dio. State attenti. Qualunque cosa accada, non allontanatevi dalla verità. Lasciate che la fiamma della fede illumini il vostro cammino spirituale. Il mio Gesù vi attende a braccia aperte. Non permettete che le tenebre del male si avvicinino a voi. Siete del Signore e solo Lui dovete servire e seguire. L’umanità berrà il calice amaro della sofferenza. Un fatto spaventoso accadrà in Iran, in Pakistan e ad Angra dos Reis. I fatti accadranno in epoche differenti, ma saranno uguali.I miei poveri figli vivranno momenti di angoscia. Soffro per ciò che vi attende. Inginocchiatevi e pregate. Non esitate. Io sarò al vostro fianco. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.


3.451 - 13 marzo 2011  


Cari figli, sono venuta dal cielo per benedirvi e dirvi che questo è il tempo opportuno per convertirvi. Non state con le mani in mano. Non permettete che le tenebre del peccato vi allontanino dal cammino che vi condurrà a mio Figlio Gesù. Vivete nel tempo peggiore di quello del diluvio. Inginocchiatevi in preghiera, perché solo così potete contribuire al trionfo definitivo del mio Cuore Immacolato. Soffro per quello che vi aspetta. Gli uomini si sono allontanati da Dio e la creatura è valorizzata più del Creatore. I miei poveri figli camminano come ciechi alla guida di altri ciechi. Pentitevi e tornate a Gesù. Egli è il vostro Tutto e senza di Lui non potete fare nulla. I miei poveri figli hanno bisogno di accettare l’amore di Dio, perché solo così troveranno la pace. Voi siete importanti per la realizzazione dei miei piani. Dite a tutti che Dio ha fretta. Il terrore arriverà alla Corea del Nord e i miei poveri figli porteranno una croce pesante. Verranno giorni difficili per l’India e il Pakistan. Pregate. Solo nella preghiera troverete la forza per sopportare il peso della croce. Coraggio. Non tiratevi indietro. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.


Fonte traduzione messaggi: http://www.messaggidianguera.net/

Nessun commento:

Posta un commento

CRITERI DI MODERAZIONE UTILIZZATI PER I COMMENTI PUBBLICATI SUL BLOG NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA. https://nostrasignoradianguera.blogspot.it/2016/09/moderazione-commenti-sul-blog-nostra.html

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.